تمام ملاحظہ کریں

فورم کےآخری پیغامات

Serotonina - Michel Houellebecq

Provocatorio, urticante, reazionario. Politically uncorrect. Molti ritengono Houellebecq un cialtrone, cinico e disilluso. Ripetitivo.
Altri lo giudicano acuto e geniale.

Io amo il suo modo di parlare.

#RBBCreadingchallenge2019 - 25: un libro sconsigliato
[a me è piaciuto, però]

Noi siamo tempesta - Michela Murgia

Un po' indecisa sul voto, arrotondo per eccesso a quattro stelle, grazie all'eccesso di Michela Murgia, scrittrice che non si limita mai in quello che compone: romanzi toccanti ("Accabadora" su tutti), saggi scoppiettanti ("Istruzioni per diventare fascisti" è un bijou imperdibile) e, tra le innumerevoli altre cose, anche storie per ragazzi e non solo, come questa raccolta.

Si legge tutto d'un fiato in meno di due ore, dall'introduzione ai ringraziamenti, con lo zampino di Mr President Donald Trump. Sedici racconti ispirati da altrettanti episodi avvenuti realmente, dove il tema centrale potrebbe essere riassunto dal motto de "I tre moschettieri", "Tutti per uno, uno per tutti": è la partecipazione di tutti gli utenti di Internet, a far decollare Wikipedia; è l'appuntamento senza accordo sotto il Muro di Berlino, a farlo crollare; è l'empatia di ottanta bambini che si rasano la testa, a dare un sorriso alla loro compagna sotto chemioterapia e a donare venticinquemila euro alla ricerca sul cancro. Perché essere assolutamente competitivi, quando si potrebbe cooperare più efficientemente e, soprattutto, aiutarsi l'un l'altro?

I racconti si distinguono per lo stile, per i punti di vista e per i salti temporali, dalla storia antica ai giorni nostri. Risaltano le immagini e la formattazione, grazie al lavoro di The World Of Dot; spicca una graphic novel di Paolo Bacilieri. E come poteva essere costruita, questa raccolta, se non con la collaborazione di più persone? Alcuni eventi sono più che conosciuti (e.g., le Termopili), altri invece si rivelano sorprendentemente; forse avrebbero potuto essere anche storie più lunghe.

Se l'avesse ultimato e pubblicato due mesi più tardi, molto probabilmente la Murgia avrebbe tratto spunto per un altro racconto dalla storia di Greta Thunberg, l'attivista quindicenne svedese che, con le sue parole e azioni, ha trascinato un mondo intero in piazza venerdì scorso, il 15 marzo 2019, in una manifestazione di portata forse pari ai movimenti del Sessantotto. Ennesimo esempio lampante che l'unione, dal più piccolo gruppo alle più vaste piazze, fa la forza; ricordiamolo sempre.

I colori delle stelle - Marco Goldin

Bello, bello, bello.
Non sono intenditrice e nemmeno particolarmente amante dell'arte, anche se per vari motivi questi due artisti mi piacciono più di altri: il libro l'ho scelto solo in base alla copertina, ed è stata una piacevole scoperta.
Ben scritto, poetico, ti fa entrare nelle teste, nelle vite, nei cuori, nei luoghi, nei quadri..
E per ben due volte la frase a me più cara, "tutto quello che avrebbe potuto essere e non è stato", che tanto mi ricorda il mio autore preferito Gozzano

L'armata a cavallo - Isaak Babel'

Letti di notte, questi racconti sono una vera esperienza psicotropa. Raccontano un guazzabuglio di atrocità, eroismo, splendori e miserie, dal fronte della guerra russo-polacca degli anni '20.

" La segale era alta, il sole splendido, e l'anima, immeritevole di cieli così tersi e fugaci, era assetata di duri tormenti. Fu così che io costrinsi le ostinate labbra di Afon'ka a piegarsi alle mie malinconie".

Scritti in uno stile rigoglioso e originale, da uno scrittore che verrà fucilato nel 1940, con accuse ingiuste - tanto per cambiare - di tradimento della patria.

Sopra le righe, ampollosi: sì, può darsi. Ma a me sono piaciuti molto.

#RBBCreadingchallenge2019 -27: una raccolta di racconti

Sangue e neve - Jo Nesbo

Un killer dislessico non l'avevo ancora incontrato. Per il resto, un thriller con tutti i cliché al posto giusto, puntuale, scorrevole. Vogliamo dire sottovoce *noiosino*? (trattandosi di Nesbo, l'aspettativa era più alta).
Mo', mi ero ormai rassegnata ad accontentarmi, quand'ecco arrivare un gran finale a sorpresa! Calma piatta riscattata -

#RBBCreadingchallenge2019 -10: un thriller

Re: Paradisi perduti cd dei Nomadi

Buongiorno Daniela, il motivo per cui la sua prenotazione non è ancora stata evasa, pur essendo disponibile per il prestito il cd, consiste nel fatto che si possono ricevere in prestito contemporaneamente un massimo di 5 cd o dvd per volta. Di fatto nel suo caso lei ne ha 3 in prestito e 2 sono già in viaggio, per un totale di 5. Non appena ne restituirà uno la sua prenotazione potrà essere esaudita.

Sulla vocazione politica della filosofia - Donatella Di Cesare

Il libro è un piccolo gioiello, un saggio splendido.
La scrittura è complessa ma non astrusa; tratta tematiche profonde, inevitabilmente intricate, e lo fa con un lessico pertinente, ma non si tratta di sfoggio di accademismo.
Donatella di Cesare è competente e non può che emergere questo aspetto: ella ripercorre dall'antichità il rapporto tra filosofia e politica, senza forzare alcun tipo di legame, dimostrando semplicemente quanto la filosofia faccia parte del quotidiano molto più di quanto pensiamo.
Un libro acuto, con valutazioni del panorama contemporaneo pertinenti e anche pungenti se vogliamo, come la necessità della figura di un intellettuale che sappia guardare oltre e avere una visione del tutto, dell'insieme. Il libro dona concretezza a un pensiero fluido, è ricchissimo di riferimenti culturali e per me è stato confortante, stimolante e d'ispirazione.
Uno sguardo al passato per un risveglio della modernità.

Enormi cambiamenti all'ultimo momento - Grace Paley

"I racconti di Grace Paley sono fra i tesori della letteratura americana contemporanea. Nessuno meglio di lei è riuscito a catturare lo spirito e il ritmo della parlata di New York; nessuno è mai riuscito a osservare con più acume e simpatia le piccole cose che costituiscono la vita di tutti i giorni".
Paul Auster

" Grace Paley è una scrittrice meravigliosa" .
Susan Sontag

Ecco, han già detto tutto!

#RBBCreadingchallenge2019 - 11: un libro ambientato in una città/stato che hai visitato

Guida galattica per gli autostoppisti - Douglas Adams

Letto perché stanca di non cogliere le continue citazioni di amici, e nemmeno quelle della Cristoforetti.
Credo che continuerò a non coglierle perché non l'ho trovato così indimenticabile.
Per carità, assolutamente inusuale, innovativo, particolare..ma tutto questo non necessariamente in positivo.
Diverso ecco, ma non molto altro, tolti alcuni passaggi inquietanti.