Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Quello che so di Vera Candida - Veronique Ovaldè

dalla quarta di copertina: Rose,Violette,Vera Candida: nonna, figlia e nipote. In un'America del Sud immaginaria si susseguono le storie di donne diversissime tra loro, il cui destino sembra però ripetersi attraverso le generazioni: partorire una femmina, da sole, non rivelare mai l'identità del padre, vivere contando sulle proprie forze. Vera Candida vuol cambiare strada: a quindici anni, incinta, scappa dall'isola di Vatapuna dove era stata allevata dalla nonna Rose per raggiungere Lahomeria, città sul continente in cui ricominciare libera dal passato e assicurare alla figlia Monica Rose una nuova vita, al riparo da uomini violenti, disonesti, profittatori. Una speranza turbata dall'arrivo di Itxaga, eroico giornalista che con devozione insegnerà a Vera Candida la fiducia, l'amore e la capacità di affrontare dolori sopiti che riaffiorano continuamente. Con il suo nuovo romanzo, Véronique Ovaldé dona ai lettori una storia di condanna e di riscatto, capace di parlare a ogni lettrice e a ogni lettore del senso profondo dell'essere donne, dell'essere amate.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Re: Tempo d'estate

A proposito di giochi in scatola... mercoledì 29 luglio presso la Biblioteca di Concesio si terrà il consueto incontro dedicato ai giochi in scatola RINOCEROOONTE, siete tutti invitati!!! In Biblioteca trovate molti giochi di società che si possono anche prendere a prestito, qui ne trovate alcuni GIOCHI IN SCATOLA

Libri sul comodino

Entrando in Biblioteca a Concesio, troverai un vero comodino con suggerimenti di lettura di personaggi noti. In questo momento ci sono i libri di Marco Masini:
1) Siddharta di Hermann Hesse
2) Il dubbio di Luciano De Crescenzo
3) La grande storia del tempo di Stephen Hawking

Re: Ancora su PRENOTAZIONE e Biblioteca di ritiro

Gentile Mario, in realtà l'Opac fa già automaticamente questa selezione: se un libro è presente nella Biblioteca di ritiro, la prenotazione è bloccata su quella copia, in modo tale da non far arrivare il libro da un'altra sede.
L'unica cosa da verificare all'atto della prenotazione è che vi sia una copia disponibile nella Biblioteca di ritiro, selezionandola dal menù a tendina che trovo sulla sinistra.
Ad esempio se voglio leggere Il nome della rosa e ci sono diverse edizioni, seleziono nel menù a tendina la Biblioteca di ritiro e prenoto una delle edizioni in seguito visualizzate. In questo modo la copia sarà già pronta al prestito.

Re: richiesta di un consiglio

Io invece ho iniziato proprio con Delitto e castigo, letto in quarta superiore, e sono rimasto folgorato. Il protagonista, Raskolnikov, compie un gesto efferato che segna la sua esistenza e lo conduce in un percorso fatto di elucubrazioni, paranoie e paura di essere scoperto. La speranza di salvezza gli viene concessa dalla compassione di una donna...
Alla fine muore. Scherzo ;-)
Forse il più famoso tra i romanzi russi.

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate