Fondamenta degli incurabili
5 4 0
Materiale linguistico moderno

Brodskij, Iosif <1940-1996>

Fondamenta degli incurabili

Titolo e contributi: Fondamenta degli incurabili / Iosif Brodskij

Pubblicazione: Milano : Adelphi, copyr. 1991

Descrizione fisica: 108 p. ; 18 cm

ISBN: 8845908089

Data:1991

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nota:
  • Trad. di: Fondamenta degli incurabili

Nomi: (Editore)

Soggetti:

Classi: 818.5408 Miscellanea americana in inglese. 1945-1999. Letteratura in prosa [22]

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 1991
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 11 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
ROVATO
  • Nota relativa all'esemplare: 7. ed., 1998
N 818.5408 BRO
CQ-23374 Su scaffale Prestabile
TRAVAGLIATO
  • Nota relativa all'esemplare: 4. ed., 1994
N 891.7844 BRO
CT-21902 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - GAMBARA (SCOLASTICA) N 818 BRO FON PA-9734 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - ABBA-BALLINI (SCOLASTICA)
  • Nota relativa all'esemplare: 2. ed., 1991
N 891.784403 BRO FON
PC-3194 Su scaffale Prestabile
VOBARNO N 891.7844 BRO FON SY-11879 In prestito
CASALMAGGIORE N . BRO FON XB-25851 Su scaffale Prestabile
CASTELVERDE
  • Nota relativa all'esemplare: 12. ed., 2004
C 818.5408 BRO FON
XC-11401 Su scaffale Prestabile
VESCOVATO C 891.784403 BRO FON XZ-6285 Su scaffale Prestabile
SONCINO
  • Nota relativa all'esemplare: 8. ed., 1999
VIA 891.7844 BRO FON
YV-22822 Su scaffale Prestabile
VAIANO CREMASCO
  • Nota relativa all'esemplare: 3. ed., 1992
N 818.5408 BRO FON
YZ-10775 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - QUERINIANA 368.G.56 HQTEMP-546607 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Esatto, tra i 100 libri da avere per leggere e rileggere.

tra i 100 libri da non perdere

Brodskij arrivò a Venezia quasi per caso su invito di una signora dagli occhi senape-miele da lui conosciuta in Russia.Eravamo circa a Natale ed era notte. La Serenissima sfoggiava il meglio di se,ammantata di una vaga nebbiolina,un profumo di alghe gelate e un silenzio impagabile.Roba da intenditori,per capirci.
Iosif Brodskij ne fu ammaliato e ritornò a Venezia altre diciassette volte,sempre e rigorosamente in inverno.
Questo è un diario dove vengono descritte le sensazioni che produce la bellezza, cercando di entrare a fondo in tutto ciò che l'occhio distratto considera elemento marginale.Ecco che l'acqua diventa il tempo che scorre.Le colonne,i capitelli,le guglie acquistano al tramonto contorni più artistici.Si arriva a tessere l'elogio della nebbia che ha la proprietà di sfumare il paesaggio
quasi fosse un acquerello di Turner.
Un invito al turismo invernale e alla ricerca del dettaglio.

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.