La bambina che amava troppo i fiammiferi
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Soucy, Gaétan <1958-2013>

La bambina che amava troppo i fiammiferi

Abstract: Una vasta tenuta di campagna, circondata da una fitta pineta. Un vedovo tirannico e folle lascia, alla morte, due figli selvatici, spiazzati di fronte al mondo: tutto quello che sanno degli uomini viene dalle sue parole, o dai romanzi cavallereschi scovati nella biblioteca del castello. Costretti, letteralmente, a «prendere l'universo in mano», faranno i conti con la realtà – negli occhi degli altri capiranno chi sono, e affronteranno i misteri micidiali lasciati in sospeso dal padre.


Titolo e contributi: La bambina che amava troppo i fiammiferi / Gaetan Souci ; versione italiana di Francesco Bruno

Pubblicazione: Marcos y Marcos, 2003

Descrizione fisica: 191 p. ; 21 cm

ISBN: 8871683560

Data:2003

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Gli alianti ; 98

Nomi: (Traduttore) (Editore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 843.914 Narrativa francese. 1945-1999 [22]

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2003
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 7 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
BORGO SAN GIACOMO L 843.914 SOU BAM AB-5655 Su scaffale Prestabile
BAGNOLO MELLA L 843.914 SOU BAM BB-22837 Su scaffale Prestabile
BORGOSATOLLO N 843.914 SOU BAM EC-24154 Su scaffale Prestabile
SOIANO DEL LAGO N 843.914 SOU BAM RG-6599 Su scaffale Prestabile
CREMA C 843.914 SOU BAM YH-69710 Su scaffale Prestabile
CASAZZA 843.914.SOU.G.BAM BC1-21481 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - "V. GHETTI" - VIALE CADUTI DEL LAVORO NARRATIVA 843.914.SOU.G.BAM BC3-22818 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Due fratelli, in un castello ai margini di una foresta, vengono vessati dal padre pazzo. La storia è disturbante e tragica al massimo.
Ma la cosa più affascinante del romanzo è la lingua: un'originale mescolanza di termini aulici (che la protagonista ha imparato dai poemi cavallereschi, dall' Etica di Spinoza e da Saint-Simon), neologismi ("rammentovare", "catalessina") e sconcezze varie.
È un linguaggio molto buffo, è bello! E chissà che impresa, per il povero traduttore...

#RBBCreadingchallenge2019 - 39: un libro comprato su una bancarella dell'usato

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.