Nemmeno un giorno
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Ferrara, Antonio <1957-> - Sgardoli, Guido <1965->

Nemmeno un giorno

Abstract: Una parte di me, una parte che non voglio ascoltare, mi sta dicendo volta il muso della macchina, Leon, volta il muso e tornatene indietro. Ma l'altra parte di me dice di no, che non sarebbe onorevole tornare così, che vorrebbe dire ammettere di aver sbagliato tutto, di non aver capito niente. Leon ha il fuoco sotto i piedi. Non può restare in Italia, in quella città, con quella famiglia che non è la sua: Leon è stato adottato, e anche se i nuovi genitori sono brave persone, ha bisogno di tornare a casa, di ritrovare il suo passato. È minorenne ma sa guidare. La macchina del padre adottivo è lì che lo aspetta. Basta girare la chiave e via. Leon parte. Tra musica, rabbia, paure e nuovi incontri, il suo viaggio sarà diverso da come si aspettava. E lo costringerà a chiedersi chi e cosa è davvero importante.


Titolo e contributi: Nemmeno un giorno / Antonio Ferrara, Guido Sgardoli

Pubblicazione: Il Castoro, 2017

Descrizione fisica: 133 p. ; 21 cm

EAN: 9788869662553

Data:2017

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore) (Editore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.92 Narrativa italiana. 2000- [22]

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Target: ragazzi, età 11-15
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 6 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
BOVEZZO R NAR FER ANT TB-43199 Su scaffale Prestabile
ISEO N R853 FER NEM OF-26043 In catalogazione Non disponibile
MONTIRONE N R853 FER NEM EP-31251 Su scaffale Prestabile
SAREZZO R NAR FER ANT TQ-72295 Su scaffale Prestabile
OME R NAR FER ANT TT-13727 Su scaffale Prestabile
BORGOSATOLLO N R853 FER NEM EC-41168 In prestito 15/12/2018
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Un viaggio in auto, di notte, ascoltando una playlist col meglio del rock anni '70. Bello, no? Anche strano e pericoloso, se chi guida è un tredicenne: in fuga. Leon, così si chiama il ragazzo, è scappato perché vuole ritrovare la sua famiglia biologica, che sta in Romania.
E' determinato, tosto, ma anche tenero e, ad un certo punto, confuso, e nostalgico di quei due adulti italiani che l'hanno accolto in casa. Con amore.
Cosa deve fare?

Scrittura a due mani fluida, capitoli brevi e veloci. Per le problematiche affrontate, il romanzo mi sembra persino troppo ottimista. Ma è bello che qualche volta anche le storie difficili vadano a finire bene.

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.