BIBLIOTECA DI NIARDO

BIBLIOTECA DI NIARDO

Contatti

BIBLIOTECA COMUNALE DI NIARDO
VIA SOMMAVILLA, NIARDO
0364335012

Orario Chiusa

Oggi la biblioteca è chiusa

Visualizza l'orario completo
Vedi tutti

I LIBRI PIU' LETTI

Vedi tutti

Last Posts

Re: Bresciaoggi

Novità?
Oggi mi è stato detto in biblioteca che l'abbonamento è stato rinnovato.
Perché non è disponibile per noi utenti?

Memorie di Adriano - Marguerite Yourcenar

“TRAHIT SUA QUEMQUE VOLUPTAS”.
Questa frase virgiliana, citata anche da Adriano nella sua lunga lettera a Marco Aurelio, indica sia tutta l’attitudine del personaggio sia l’enorme ricerca di Marguerite Yourcenar, autrice di questo capolavoro.
Questo è stato il titolo che mai aveva messo così tanto d’accordo tutti i partecipanti del nostro gruppo di lettura. Non è una lettura facile, anzi, mette alla prova anche i lettori più forti, quelli che masticano pagine su pagine di continuo; a queste trecento pagine bisogna dare il tempo che richiedono, bisogna soffermarsi quasi a ogni riga per ammirare a bocca aperta il notevole e immenso “labor limae” della Yourcenar, come ha magistralmente detto una partecipante citando Orazio.
Perché ogni termine utilizzato è raffinato, non nel senso di elegante, bensì in quello di pulito esteticamente, scelto, perfezionato: non c’è una parola o un simbolo ortografico fuori posto. Stilisticamente è un’opera sensazionale, non solo perché è il frutto di un lavoro di una vita intera (inizialmente buttato, poi quasi bruciato, infine accolto e approfondito, amato). Definirlo solo “romanzo storico” sarebbe quasi un oltraggio: è una biografia supportata da un’immensa ricerca storiografica; è un trattato fuori dal tempo sull’umanità e sul significato della vita; è la scoperta, tramite una lunga lettera, di un uomo incredibile, integerrimo e mortale, e che proprio per questo si sente Dio; è una discussione sul binomio formato da corpo e anima; è un libro terapeutico in cui perdersi dentro per dimenticare la realtà esterna e allo stesso tempo per trarne consiglio o per impararne qualcosa di nuovo, che sia astronomia, storia, filosofia, geografia, politica, mitologia, religione, etica, amore, amicizia, attualità.
È uno di quei libri che rimarranno per secoli, un dono, una perla della letteratura mondiale che non può mancare nella propria biblioteca personale, per rileggerlo tra cinque, dieci, vent’anni, ogni volta sotto una luce diversa. Perché la sua bellezza devastante sta nell’empatia che ci conquista con ogni frase, indipendentemente dall’età.

Quindi sì, è tutto tranne che una lettura facile, perché richiede forza di volontà, concentrazione e partecipazione attiva da parte del lettore; però solo così, soltanto dedicandogli queste attenzioni, sarà in grado di regalargli tantissime emozioni, curiosità, identificazioni e valori.

Revoca automatica

É dal 2014 che risultano due libri che non ho restituito, li avevo restituiti qualche giorno di ritardo o qualcosa del genere e quindi poi di conseguenza risultavo bloccata con le prenotazioni, ho telefonato alla biblioteca di riferimento di allora (Rezzato provincia di Brescia)e hann specificato che risolvevano, ora abito in un altro paese. Nel 2017 avevo inviato una mail per chiedere spiegazioni alla biblioteca e nessuna risposta... Voi potete fare qualcosa contattandoli?? Grazie Maria. P.s. ovviamente il tutto é perché non posso ancora ne prenotare ne niente.

Vedi tutti

Prossimi eventi

Nessun evento in programma