Trovati 33 documenti.

La casa delle belle addormentate
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kawabata, Yasunari <1899-1972>

La casa delle belle addormentate / Yasunari Kawabata ; traduzione di Mario Teti ; con uno scritto di Yukio Mishima

Milano : SE, copyr. 2007

Abstract: Fra le opere di un grande scrittore si potrebbero annoverare quelle che corrispondono al dritto di una medaglia, o di una moneta, e il cui significato è evidente e visibile, e le altre che appartengono al rovescio della medaglia, e il cui significato è celato, nascosto, sul retro. Volendo, si potrebbe confrontarle rispettivamente al buddhismo essoterico e a quello esoterico. Nel caso di Kawabata, Il paese delle nevi rientra nella prima categoria, mentre La casa delle belle addormentate è indubbiamente un capolavoro esoterico. (Yukio Mishima)

Sailor Twain, o La sirena dell'Hudson
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Siegel, Mark <1967->

Sailor Twain, o La sirena dell'Hudson / Mark Siegel ; traduzione di Michele Foschini

Bao Publishing, 2013

Abstract: Un secolo fa, a bordo di un battello a vapore sul fiume Hudson, il Capitano Twain salva dai flutti una sirena ferita, la porta nella propria cabina e la cura. Nel frattempo Lafayette, l'ambiguo armatore del battello, è perseguitato da ben altri segreti; è possibile che sappia anche lui qualcosa della sirena? Sulla terraferma, l'enigmatico C.G. Beaverton, uno scrittore la cui identità è rimasta misteriosa per anni, decide di rivelarsi al pubblico con un sorprendente nuovo libro, nel quale potrebbero esserci le risposte per i misteri che ossessionano tanto Twain quanto Lafayette. Una graphic novel in equilibrio tra Mark Twain e Hugo Cabrel.

Maria la sanguinaria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Erickson, Carolly <1943->

Maria la sanguinaria : miserie e grandezze alla corte dei Tudor / Carolly Erickson ; traduzione di Maria Pia Lunati Figurelli

Milano : A. Mondadori, 2002

Abstract: Carolly Erickson smantella lo stereotipo di spietata tiranna cui Maria Tudor, la prima regina inglese, è da sempre condannata, per rivelarne la vera natura. Emerge così il ritratto contrastato di una donna infelice e sola quanto forte e combattiva, una regina rimasta troppo a lungo nell'ombra nella quale l'appellativo Sanguinaria l'ha relegata.

Candido
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Voltaire <1694-1778>

Candido / Voltaire ; traduzione e cura di Franca Mangosio

Guaraldi, 1995

Abstract: Attraverso la parabola del povero Candido, un inguaribile ottimista, il narratore continua a portare uno sguardo rapido su tutti i secoli, tutti i paesi, e di conseguenza, su tutte le sciocchezze di questo piccolo globo. Pubblicato a Ginevra nel 1759, e immediatamente ristampato a Parigi, Londra, Amsterdam e altre città d'Europa, Candido consente a Voltaire di perfezionare il nuovo genere letterario da lui creato, il conte philosophique. Le convulse e mirabolanti disavventure del protagonista offrono all'autore l'opportunità di dimostrare la vanità dell'ottimismo razionalista leibniziano, che vedeva realizzato nell'universo il migliore dei mondi possibili, nonché di sviluppare una straordinaria lezione di sopravvivenza alle catastrofi della natura e della storia.

Vincent Van Gogh
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Barilli, Francesco <1965-> - Sakka <1988->

Vincent Van Gogh : la tristezza durerà per sempre / Barilli, Sakka

BeccoGiallo, 2019

Abstract: Un dialogo intenso e ininterrotto tra Vincent Van Gogh e la sua follia. Dal rapporto col fratello Theo alla celebre lite con Gauguin (con conseguente parziale automutilazione dell’orecchio), fino all’estremo atto di autolesionismo che lo portò alla morte. Un viaggio nei misteri di un’esistenza tormentata e affascinante.

Lettere di Babbo Natale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tolkien, J. R. R. <1892-1973>

Lettere di Babbo Natale / J. R. R. Tolkien ; a cura di Baillie Tolkien ; edizione italiana a cura di Marco Respinti

[Milano] : Bompiani, 2004

Abstract: Il 25 dicembre 1920 J.R.R. Tolkien cominciò ad inviare ai propri figli lettere firmate Babbo Natale. Infilate in buste bianche di neve, ornate di disegni, affrancate con francobolli delle Poste Polari e contenenti narrazioni illustrate e poesie, esse continuarono ad arrivare a casa Tolkien per oltre trent'anni, portate dal postino o da altri misteriosi ambasciatori. Una scelta di questi messaggi annuali, trascritti a volte in forma di colorati logogrifi, formano questa fiaba intitolata Le lettere di Natale, scritta a puntate da un Tolkien non tanto in vena di paterna e didattica allegria, quanto in groppa all'ippogrifo della sua fantasia filologica e ironica.

Indomite : storie di donne che fanno ciò che vogliono / Pénélope Bagieu. 1
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Indomite : storie di donne che fanno ciò che vogliono / Pénélope Bagieu. 1

Tutti i racconti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

O'Connor, Flannery <1925-1964>

Tutti i racconti / Flannery O'Connor ; a cura di Marisa Caramella ; traduzione di Marisa Caramella e Ida Omboni

Bompiani, 2017

Abstract: Quelle della O'Connor non sono rappresentazioni realistiche della scena sociale in cui è nata la vittima, ma rappresentazioni del divino come appare a chi abbia una visione antropocentrica del mondo: i suoi personaggi la vivono come una violenza, un'offesa, un intervento distruttivo che sconvolge l'equilibrio del mondo umano. A tal punto che la visione religiosa che si ricava dai racconti è spesso opprimente. D'altra parte, morte, sofferenza, disordine, sono invece i mezzi attraverso i quali un personaggio passa da una comprensione meschina, superficiale, dell'esistenza al mistero nel quale l'uomo vive e muore. (Dall'introduzione di Marisa Caramella)

Grindadràp
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vons, Geert <1966-> - Olmos, Roger <1975->

Grindadràp / scritto da = written by Geert Vons ; illustrato da = illustrated by Roger Olmos

Logos, 2019

Abstract: Nel Regno di Danimarca, esattamente tra l'Islanda e la Norvegia, a Nord dell'Oceano Atlantico, esiste un arcipelago di diciotto piccole isole vulcaniche, le isole Faroe. Un giorno, in prossimità di una di queste isole, compare una nave su cui sventola una bandiera nera con un teschio bianco. Sono i pirati buoni di Sea Shepherd, che navigano nelle acque di tutto il mondo per proteggere e salvare le creature marine. Sbarcati sull'isola in una bellissima serata di inizio estate, i pirati si ritrovano in un pittoresco villaggio di pescatori, circondato da una natura incontaminata, in cui il tempo pare essersi fermato. Ma l'incantevole scenario va presto in frantumi. A un tratto l'intera isola è percorsa da un gran fermento: ovunque i pescatori spingono in mare le barche, per inseguire balene dalle pinne lunghe (globicefali) e delfini con la faccia bianca che nuotano a centinaia non lontano dalla riva, alla ricerca di pesci e calamari. Intanto sulla spiaggia si riversano adulti, bambini e perfino anziani, armati di coltelli e uncini affilati. Presto, il mare limpido e scintillante si tingerà di rosso... È un giorno speciale per gli abitanti delle isole Faroe, il giorno della Grindadráp, la caccia alle balene che un tempo offriva loro il necessario sostentamento e oggi sopravvive solo come tradizione. La carne dei globicefali infatti non viene più consumata a causa dei rifiuti e delle sostanze tossiche riversati negli oceani che queste balene assimilano mangiando il pesce. Ogni anno vengono uccisi un migliaio di globicefali e altri cetacei solo per mantenere viva un'antica tradizione e ogni anno Sea Shepherd viaggia alle Isole Faroe per fotografare e testimoniare la carneficina al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale.

Stradivari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ginevra, Michele <1965-> - Sakka <1988->

Stradivari : genius loci / Ginevra, Sakka

Kleiner Flug, 2017

Abstract: Il cremonese Antonio Stradivari è noto in tutto il mondo per i suoi straordinari violini, continuamente studiati e analizzati per svelare i segreti del loro suono. Stradivari ha dedicato tutta la sua lunga vita alla costruzione di strumenti musicali ad arco, diventando uno dei massimi esponenti della liuteria internazionale, insieme ad altri liutai dei suoi tempi come gli Amati e i Guarneri.. Ma la sua biografia presenta alcune lacune, a cominciare dalle circostanze della sua nascita in parte avvolta nel mistero. Inoltre la sua prima moglie, Francesca Ferraboschi, era rimasta vedova in seguito a un clamoroso fatto di sangue... In questo lavoro gli elementi biografici, come l’apprendistato nelle botteghe della città, si mescolano a quelli fantastici: la presenza di un “Genius Loci” della musica che si manifesta ogni cento anni nei pressi di Cremona, un personaggio misterioso che protegge il piccolo Stradivari, dei Gesuiti che lo stanno cercando e un bosco magico... Fa da cornice a queste vicende una città che vive un momento difficile, dopo aver subito la peste di manzoniana memoria e un drammatico assedio. Nonostante le condizioni avverse, il talento e la musica riescono ad affermarsi, portando modernità e innovazione.

Il futuro non promette bene
2 0 0
Materiale linguistico moderno

Davis, Eleanor <1983->

Il futuro non promette bene / Eleanor Davis ; traduzione di Aurelia Di Meo ; prefazione di Virginia W. Ricci

Rizzoli Lizard, 2020

Abstract: Infatti, Zuckerberg ha preso il posto di Trump e i droni di Facebook ci scrutano dal cielo. Più che uno scenario di fantascienza, questo è un distillato di timori fondati. Del resto, come ricorda Virginia W. Ricci nella sua prefazione, «Davis ha iniziato a scrivere questa storia poco dopo l'elezione dell'attuale presidente degli Stati Uniti, in un momento in cui stava perdendo un parente anziano e, contemporaneamente, cercava di concepire un bambino», tutte esperienze che convergono nelle vicende della protagonista Hannah, una badante trentenne, molto attiva politicamente. Visto che la sua vita privata non è un granché, Hannah fa il possibile per migliorare quella di chi la circonda. Il suo compagno Johnny ha promesso che costruirà una casa per loro due e il figlio che vorrebbero tanto. La casa e il figlio, però, restano fantasie e nel frattempo la coppia si arrangia in una roulotte parcheggiata nel bosco. Intanto, le invasioni della privacy e i controlli sugli attivisti politici si fanno più frequenti e la propaganda di Stato semina terrore. Hannah continua a immaginare un futuro migliore, ma quando il suo bambino arriverà, quel mondo per cui si è battuta, ci sarà ancora?

La signora Dalloway
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Woolf, Virginia <1882-1941>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Anna Nadotti ; introduzione di Antonella Anedda

Torino : Einaudi, 2012

Abstract: 13 giugno 1923. Clarissa Dalloway, una signora dell'alta borghesia londinese, esce a comprare i fiori per la festa che sta organizzando per la sera. Passeggia per le strade di Londra, sfiora la vita di tanti sconosciuti, ma non ha il fare allegro di chi si prepara a qualcosa di lieto, il suo incedere è incerto e continuamente ostacolato da pensieri che le affollano la mente, da ricordi che si intrecciano con la nostalgia di ciò che è sfuggito e mai potrà tornare. Desideri, angosce e paure della solitudine, della morte ma anche della vita, si rincorrono in un flusso incessante di parole che aprono ad altre parole. Con La signora Dalloway, qui proposta in una nuova traduzione, Virginia Woolf ci regala un grande romanzo lirico, capace di rivelare tutta la precarietà degli esseri umani, feriti dalle circostanze, inermi di fronte alle correnti della sofferenza e della gioia. Introduzione di Antonella Anedda.

Le notti bianche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic <1821-1881>

Le notti bianche / Fedor Dostoevskij

Ed. integrale

Giunti, 2018

Abstract: Nell'incanto evanescente delle notti pietroburghesi, un giovane vagabondeggia in solitudine. L'incontro con una donna che piange una delusione d'amore, appoggiata al parapetto di un ponte, gli regalerà il sogno di un'avventura meravigliosa.

Echo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moore, Terry <1954->

Echo / Terry Moore

Bao Publishing, 2013

Abstract: Quando Dio cammina tra gli uomini, cambia il corso della storia dell'umanità e le vite di chiunque lo incontri.

Carrie
3 0 0
Materiale linguistico moderno

King, Stephen <1947->

Carrie / Stephen King ; traduzione di Brunella Gasperini

Bompiani, 2013

Abstract: Carrie è un'adolescente presa di mira dai compagni, ma ha un dono. Può muovere gli oggetti con il potere della mente. Le porte si chiudono. Le candele si spengono. Un potere che è anche una condanna. E quando, inaspettato, arriva un atto di gentilezza da una delle sue compagne di classe, un'occasione di normalità in una vita molto diversa da quella dei suoi coetanei, Carrie spera finalmente in un cambiamento. Ma ecco che il sogno si trasforma in un incubo, quello che sembrava un dono diventa un'arma di sangue e distruzione che nessuno potrà mai dimenticare. Dal romanzo è tratto il film Lo sguardo di Satana.

Aquarium
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vons, Geert <1966-> - Olmos, Roger <1975->

Aquarium / scritto da = written by Geert Vons ; illustrato da = illustrated by Roger Olmos

Logos, 2020

Abstract: Migliaia di persone ogni anno pagano un biglietto di ingresso per assistere alle acrobazie di delfini e altri cetacei, ignari di come sia in realtà la vita di questi poveri animali dotati di un'intelligenza straordinaria. Nessuna vasca, per quanto grande, sarà mai grande quanto il mare e soprattutto può accoglierli rispettando i loro bisogni, che non si limitano allo spazio, ma a tutte quelle necessità a cui ogni essere vivente dovrebbe avere diritto: libertà, interazione e socialità con gli altri, alimentazione sana e completa, rispetto della sua natura. Nessuno dovrebbe essere strappato alla sua famiglia e da una esistenza libera per essere rinchiuso in una vasca di cemento con l'unico scopo di intrattenere gli altri.

Canne al vento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Deledda, Grazia <1871-1936>

Canne al vento / Grazia Deledda ; introduzione di Gian Mario Villalta

Demetra, 2018

Abstract: Nella casa delle dame Pintor, discendenti da una nobile famiglia sarda ormai in rovina, il servo Efix tiene viva l’antica dignità a prezzo di grandi fatiche e di una devozione infinita alle padrone: Ruth ed Ester, ormai rassegnate in un malinconico limbo di memorie e di antiche tradizioni, e Noemi, ancora ricca di sangue giovane, ribelle e chiusa in una sdegnosa solitudine. Con l’improvviso ritorno del nipote Giacinto, scapestrato e dissoluto figlio di un’altra sorella, Lia, fuggita tanti anni prima sul continente per sottrarsi alla soffocante tutela paterna, nella vecchia casa irrompono ricordi, risentimenti, speranze, passioni dimenticate. E il rimorso per un’antica colpa torna a opprimere ancor più prepotente il fedele Efix, custode di un terribile segreto. Un senso religioso del peccato domina il romanzo della Deledda, pubblicato nel 1913, insieme alla tragica coscienza di un inesorabile destino, di cui i personaggi sono in balia come “canne al vento”.

Mary Shelley
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Virgilio, Alessandro <1962-> - Santoni, Manuela <1988->

Mary Shelley : l'eterno sogno / Alessandro Di Virgilio, Manuela Santoni

BeccoGiallo, 2019

Abstract: La vita di Mary Shelley, figlia di una femminista e di un politico radicale, è una costante fuga dal conformismo dell'epoca, grazie alle frequentazioni con importanti artisti e letterati. A diciassette anni scappa in Francia col suo futuro marito, il poeta romantico Percy Bysshe Shelley, per poi viaggiare per l'Europa in compagnia della sorellastra Claire e del suo amante, il famoso Lord Byron. Nel 1816, l'anno senza estate, i quattro soggiornano a Ginevra a Villa Diodati, insieme al medico e scrittore John Polidori. Per ingannare la noia nei giorni di pioggia, si sfidano a scrivere una storia che susciti "vero terrore". La diciannovenne Mary crea uno dei mostri più amati della letteratura mondiale, Frankenstein, o il moderno Prometeo, incarnazione dell'antica paura dell'uomo per l'ignoto e per il diverso.

Middlemarch
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Eliot, George <1819-1880>

Middlemarch / George Eliot

Harmondsworth : Penguin, 1994

Prigione n°5
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Doğan, Zehra <1989->

Prigione n°5 / Zehra Dogan

BeccoGiallo, 2021

Abstract: "Questo libro è il risultato di un lavoro ostinato e creativo che ha trasformato quasi tre anni di reclusione in resistenza e lotta. Questa è la storia di Zehra Dogan, una attivista, giornalista e artista contemporanea curda, condannata per un disegno e gettata nella prigione numero 5 di Diyarbakir, nella Turchia orientale. Una prigione inscritta nella storia del paese come un luogo di persecuzione, ma anche di resistenza e di lotta del popolo curdo. Questi disegni, fatti uscire clandestinamente dalla prigione numero 5, sono stati fatti da Zehra Dogan nonostante la mancanza di materiale, sfidando muri e divieti. Come può una prigione - nonostante gli sforzi per isolare e rompere queste donne e questi uomini, nonostante pratiche umilianti e violente, nonostante oppressioni e torture - diventare, grazie alla solidarietà e al lavoro collettivo, un luogo di ricostruzione? Le idee non possono essere prigioniere. Trovano la loro strada, scivolano dentro le fessure, attraversano le finestre con le sbarre e le crepe dei muri. Evitano agili il filo spinato. Raggiungono l'esterno della prigione come rami d'edera. E alla fine, arrivano a noi."