Una selezione delle nuove acquisizioni disponibili al prestito in biblioteca arrivate negli ultimi 30 giorni

 

 

Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Rizzoli <casa editrice>

Trovati 22 documenti.

Il dittatore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pansa, Giampaolo <1935->

Il dittatore : Matteo Salvini: ritratto irriverente di un seduttore autoritario / Giampaolo Pansa

Rizzoli, 2019

Abstract: Chi l'avrebbe mai detto? Matteo Salvini ci sembrava un politico di terza o quarta fila. Per di più cresciuto in una parrocchia da poco, la Lega Nord di Umberto Bossi. Il suo padrino appariva destinato a una misera fine. Un incidente cardiaco l'aveva portato sull'orlo della morte. Salvato per un pelo, non sapeva più parlare come un tempo. Tutti lo consideravano il più anziano handicappato di Montecitorio. Che futuro poteva avere quel milanesone massiccio, senza arte né parte, che non aveva neppure saputo prendere una laurea in Storia, una delle più facili, diventando un fuoricorso professionale? Ma la politica, almeno quella italiana, è un congegno magico che riserva mille sorprese. E così, anno dopo anno, il Salvini ha scalato il sesto grado del potere pubblico. E adesso, nella primavera del 2019, è diventato il primo dei nostri padroni politici. Nelle elezioni europee di maggio ha conquistato il 34 per cento dei voti. E ha subito iniziato a governare, pur non avendo il titolo costituzionale per farlo. Ma da semplice ministro dell'Interno ha cominciato a vendicarsi su quanti l'avevano osteggiato o si erano rifiutati di inchinarsi. Non sono pochi quelli che l'hanno aiutato. Per prima la sinistra italiana, con un Partito democratico che continua a suicidarsi. Poi i direttori di tanti media stampati e televisivi che non hanno saputo sottrarsi all'antica abitudine di sottomettersi al potere. Eppure questi signori avrebbero dovuto intuire che l'ascesa di Salvini non si fermerà se non quando lui sarà diventato il padrone assoluto del nostro Paese. Il titolo di questo nuovo libro è secco e duro come un colpo di fucile: il Dittatore. Ecco che cosa è diventato il capitano leghista. Le sue prime scelte lo confermano. Vorremmo sbagliarci. Ma siamo appena all'inizio di una storiaccia che durerà anni.

Falso in bilancia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lucarelli, Selvaggia <1974->

Falso in bilancia / Selvaggia Lucarelli

Rizzoli, 2019

Abstract: Cosa succede se in gravidanza ingrassi di venti chili e il tuo ginecologo (insieme a una stramaledetta bilancia professionale) si trasforma nel nemico numero uno? E se hai una mamma che ti nutre a verdura e poco più perché a lei il cibo non interessa e che a un certo punto decide di fare lo sciopero della fame per solidarietà con Pannella? Cosa accade se la tua migliore amica ti dà della grassona per errore (suo) o se, a quarant'anni, ti fidanzi con un cuoco che vuole viziarti in ogni momento con succulenti manicaretti? Ecco, succede quello che Selvaggia ci racconta in questo spassosissimo libro, dove si confessa e ci mostra la realtà che (quasi) tutti noi viviamo costantemente: il conflitto con il nostro peso e con l'immagine che rappresenta in questa società che tenta incessantemente di condizionarci. Contando sul fatto che siamo tutti accomunati dallo stesso miraggio: quello che un giorno potremo scegliere un super potere che non sarà l'invisibilità, o passare attraverso i muri o volare. Sceglieremo di mangiare senza ingrassare. Convinti che il nostro sogno prima o poi si avvererà.

Il montacarichi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dard, Frédéric

Il montacarichi / Frédéric Dard ; traduzione di Elena Cappellini

Rizzoli, 2019

Abstract: All'interno di un cortile parigino adibito a legatoria, un montacarichi conduce all'appartamento di Madame Dravet. A qualche strada da lì, una sera di Natale dei primi anni Sessanta, Albert Herbin, appena uscito di prigione, è solo al tavolo di un rinomato ristorante della città. Qui i suoi occhi incontrano la signora Dravet, che siede insieme alla figlia. La donna è bellissima. In maniera del tutto imprevedibile e altrettanto efficace, l'uomo riesce ad accompagnare a casa la donna, che infine lo invita a prendere il montacarichi con lei per un ultimo bicchiere nel suo appartamento. È lì, al secondo piano di questo stabile per metà abitazione e per metà fabbrica, dove l'attrazione tra i due sembra essere destinata a concludersi sul comodo divano del salotto di Madame, che Albert si troverà avvinto a fatti concitati, legato al destino della signora Dravet, coinvolto in una conturbante vicenda.

I miei ultimi 10 minuti e 38 secondi in questo mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shafak, Elif <1971->

I miei ultimi 10 minuti e 38 secondi in questo mondo / Elif Shafak ; traduzione di Daniele A. Gewurz e Isabella Zani

Rizzoli, 2019

Abstract: La chiamavano Leila Tequila a casa e al lavoro, nell'edificio color palissandro sulla viuzza cieca che acciottolava giù verso il porto, annidata fra una chiesa e una sinagoga, negozi di lampadari e kebabberie: il vicolo che ospitava i più antichi bordelli autorizzati di Istanbul. Dieci minuti e trentotto secondi dopo che il cuore di Leila smette di battere la sua mente è in piena coscienza e quello che accade è sorprendente: scene cruciali della sua esistenza rivivono attraverso il ricordo dei sapori più intensi che abbia mai provato. Lo stufato della capra che suo padre aveva sacrificato per celebrare la tanto attesa nascita di un figlio maschio; la miscela di zucchero e limone che sobbolliva sul fornello, usata dalle donne per la ceretta mentre gli uomini andavano a pregare nella moschea; il caffè scuro e forte al cardamomo, per sempre legato alla via dei bordelli Leila sta morendo, ma la sua anima lavora, implorando di essere salvata mentre abbandona il corpo. Ma cosa è successo a Leila, la prostituta, trovata cadavere di fronte a un campo di calcio umido e buio, dentro un bidone dell'immondizia con i manici arrugginiti?

Un anno felice
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Francini, Chiara <1979->

Un anno felice : romanzo / Chiara Francini

Rizzoli, 2019

Abstract: Le ragazze attendono l'amore. Quando arriva, il fulgore le abbaglia. Tanto che a volte non ne distinguono bene il volto. Melania, lunghi capelli mossi color castagna e due sopracciglia pennellate alla Rossella O'Hara, abita in centro a Firenze con la sua amica Franca. Potrebbero sembrare due studentesse fuori sede. In realtà sono solo due ragazze fuori corso a cui finora il tanto studio ha portato arguzia e cultura, ma non un principe azzurro. Per Melania, però, tutto cambia in un giorno di maggio, in cui si ritrova a pagare un caffè ad Axel, un giovane straniero atterrato lì da chissà quale altro mondo. Ha un volto da etrusco, ma è svedese. Corre, ma non è in fuga. Stenta a rispondere, ma non perché gli manchino le parole. La bellezza sfacciata di Firenze e il cuore colorato di Melania danno esca al fuoco dell'amore, un calore che a lei scoppia dentro e che lui desidera da sempre. Poi, si sa, la passione si impone sulla vita: perciò, quando Axel deve ritornare in Svezia, Melania decide di seguirlo, lasciando tutto, lavoro, amici, rassicuranti consuetudini e quotidiane certezze. Ma come distinguere il volto del vero amore, quell'amore che è una tela da tessere insieme? E come non lasciarsi confondere da fantasmi evanescenti e dalla proiezione dei propri sogni?

Se fosse tuo figlio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Govoni, Nicolò <1993->

Se fosse tuo figlio / Nicolò Govoni

Rizzoli, 2019

Abstract: «Mi chiamo Nicolò. E tu?» «Hammudi» dice, indicandosi. «Siria.» È sfuggito alla guerra, è sopravvissuto al mare, ma il suo sorriso è enorme. Nicolò sente che rischierebbe tutto, per non spegnere quel sorriso. Intorno a loro si estende l'hotspot di Samos, un posto che assomiglia all'inferno, in cui i profughi vivono ammassati nelle tende, senza acqua né luce, tra cumuli di immondizia. Per Hammudi e gli altri bambini del campo anche le cose più semplici, come giocare a palla o mangiare una pizza, sembrano impossibili. Nicolò è solo un volontario, ma di una cosa è convinto: il mondo, lui, lo vuole cambiare. Così decide di combattere il pregiudizio e l'omertà che circondano l'hotspot: vuole aprire una scuola, una scuola vera, un posto in cui i piccoli rifugiati possano finalmente sentirsi al sicuro. Imparando ad ascoltare, a perdonare e a credere nei propri sogni, Hammudi si lascia alle spalle gli orrori del passato e scopre, insieme a Nicolò, che la casa non è una questione di mura, ma di cuore, e la paternità non ha a che fare col sangue, ma con la fiducia. Con lo sguardo di chi vive ogni giorno sulla propria pelle le ferite più scottanti della nostra attualità, Nicolò Govoni ci racconta l'esperienza luminosa e piena di coraggio di un bambino senza futuro e di un ragazzo che lotta per ridargli speranza. II ricavato di questo libro servirà a costruire una scuola per bambini profughi in Turchia.

Una favolosa estate di morte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carlomagno, Piera

Una favolosa estate di morte / Piera Carlomagno

Rizzoli, 2019

Abstract: Accadono fatti terribili nella terra di mezzo tra Matera e Potenza, frontiera selvaggia che si ripiega su se stessa come le ripide gole che la solcano. E così una notte di giugno, nei calanchi vicino Pisticci, un uomo e una donna vengono assassinati brutalmente. Lui è Sante Bruno, architetto con entrature che contano. Lei, Floriana Montemurro, una ragazza bellissima, figlia di un potente notabile. II duplice omicidio scuote la monotonia di una provincia in cui il pettegolezzo vola di bocca in, bocca e le lingue sono affilate come rasoi. Indagare sul caso tocca a Loris Ferrara magistrato in crisi che vuol rifarsi una vita, e all'anatomopatologa Viola Guarino. Abilissima nel leggere la scena del crimine, convinta sostenitrice dei metodi scientifici d'indagine, la Guarino ha un sesto senso prodigioso. "Strega" la chiamavano da bambina. "Strega" pensano oggi di lei i suoi concittadini. E del resto, è la nipote di Menghina, celebre lamentatrice funebre della Lucania, una che ha trasformato la morte in professione e di stranezze se ne intende. Turbata dai sentimenti che prova per l'ombroso Ferrara, Viola si getta a capofitto nell'inchiesta. Mentre incombono i preparativi per Matera 2019 Capitale della Cultura e il futuro si porta appresso milionarie speculazioni sugli antichi Sassi, dovrà confrontarsi con i misteri di un Sud in cui tutto sta cambiando anche se nulla cambia mai davvero.

L'arte della guerra per cavarsela nella vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bencivenga, Ermanno <1950->

L'arte della guerra per cavarsela nella vita / Ermanno Bencivenga

BUR, 2019

Abstract: La guerra da sempre accompagna, e definisce, la storia umana, e nei secoli gli uomini hanno fatto dello scontro una riserva di strategie, conoscenze, tecniche. Ma basta metter da parte l'aspetto violento e utilizzare lo straordinario potenziale della strategia bellica per ottenere continue conquiste nelle nostre battaglie quotidiane. Allora perché non prendere la guerra come una fonte di conoscenze, utili anche agli altri ambiti della vita? È quel che Bencivenga fa in questo libro: a partire da fatti storici e seguendo un filo logico e lineare, il più grande divulgatore filosofico italiano ci mostra come le strategie che hanno condotto ai grandi successi militari possono esserci d'aiuto in condizioni di pace, magari per preparare al meglio un discorso o per comprendere le dinamiche aziendali. E così da Cesare apprendiamo che la rapidità può fare la differenza, anche nel rapporto con nostro figlio o nella crescita della nostra carriera; da Carlo Magno che l'organizzazione ci consente di cogliere le occasioni al momento giusto; da Federico il Grande che la miglior difesa è l'attacco, ancora di più se lo intendiamo come iniziativa.

Jefferson
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mourlevat, Jean-Claude <1952->

Jefferson : lo spinoso caso del detective più ricercato del paese / Jean-Claude Mourlevat ; traduzione di Bérénice Capatti ; illustrazioni di Antoine Ronzon

Rizzoli, 2019

Abstract: In un luminoso mattino d'autunno, il porcospino Jefferson Bouchard esce di casa per andare a farsi sfoltire il ciuffo e incontrare, così spera, la dolce Carole. Canticchia, sentendo che tutto gli sorride mentre si avvia verso la città. Come può immaginare, quando arriva baldanzoso nel salone del signor Edgar, che la sua vita sta per ribaltarsi? Accusato di omicidio, il buon Jefferson, 72 centimetri di coraggio e paura, è proiettato in un'avventura che lo porterà fino al paese degli umani.

I venti personaggi che hanno fatto l'Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Valzania, Sergio <1951->

I venti personaggi che hanno fatto l'Italia / Sergio Valzania ; illustrazioni di Elisabetta Stoinich

Rizzoli, 2019

Abstract: Venti vite, venti personaggi coraggiosi, lungimiranti e appassionati, a volte imprudenti o solo fortunati, ognuno dei quali con intelligenza, sensibilità e saggezza ha arricchito la nostra nazione. Ci sono donne e uomini che hanno cambiato il corso della storia per sempre, figure rivoluzionarie nella mente e nel cuore. Una contessa che mediò tra un papa e un imperatore; un viaggiatore curioso che ammaliò la Cina; un uomo che costruì una grande cupola e un altro che per primo puntò il cannocchiale verso l’universo; un navigatore che scoprì un mondo nuovo e una regina del nord che scelse Roma come casa propria. L’Italia non sarebbe quella che è oggi se non fosse stata amata da chi, come loro, si è battuto per creare un Paese unito nella geografia e nei valori. Venti vite, venti personaggi coraggiosi, lungimiranti e appassionati, a volte imprudenti o solo fortunati, ognuno dei quali con intelligenza, sensibilità e saggezza ha arricchito la nostra nazione.

1919 la grande illusione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Conze, Eckart <1963->

1919 la grande illusione : dalla pace di Versailles a Hitler : l'anno che cambiò la storia del Novecento / Eckart Conze ; traduzione di Alessandro Colagiovanni e Giuliana Scotto

Rizzoli, 2019

Abstract: 28 giugno 1919, Palazzo di Versailles. Nella stessa reggia che mezzo secolo prima aveva ospitato la proclamazione del Secondo Reich, siedono i rappresentanti di quarantaquattro Stati chiamati a ratificare il trattato che metterà la parola fine alla Grande Guerra. Un evento di portata globale, che – per la prima volta nella storia – attira l'attenzione massiccia di media e opinione pubblica. Sulla conferenza di pace si appuntano speranze, progetti e aspirazioni di natura diversa: richieste di indipendenza e autodeterminazione, bisogno di stabilità, l'esigenza di sancire un nuovo ordine che garantisca la concordia internazionale, ma anche desideri di rivalsa, spinte nazionalistiche, richieste di giustizia. E, su tutto, la rabbia delle popolazioni coinvolte nel conflitto. Elementi difficili da conciliare. Tanto che, già negli anni Trenta, in molti avrebbero attribuito alle scelte compiute in quella sede la responsabilità di ciò che si iniziava a delineare: la fine della Repubblica di Weimar, l'ascesa al potere dei nazisti e l'avvento della Seconda guerra mondiale. A cent'anni dalla controversa conferenza di pace, questo volume ne propone al lettore un bilancio lucido e scevro da pregiudizi, basato su una ricostruzione puntuale, precisa, documentata e al contempo avvincente. Eckart Conze ci mostra come il conflitto sia continuato nelle menti e negli animi di popoli piagati dagli scontri e infiammati dalla propaganda. Mentre antichi imperi venivano cancellati dalle cartine e nuovi Stati nazionali reclamavano il proprio spazio, le lotte proseguirono. E quella pace che nessuno voleva si mostrò presto per ciò che era realmente: una grande illusione.

L'Italia sulla graticola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guareschi, Giovanni <1908-1968>

L'Italia sulla graticola : scritti e disegni per il Borghese, 1963-1964 / Giovannino Guareschi ; a cura di Alberto e Carlotta Guareschi ; prefazione di Alessandro Gnocchi

Rizzoli, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dopo la chiusura del suo "Candido", Giovannino Guareschi collaborò con "il Borghese", la rivista fondata da Leo Longanesi. Questo volume, introdotto da Alessandro Gnocchi, raccoglie per la prima volta gli articoli, le rubriche, le vignette pubblicati sul settimanale tra il 1963 e il 1964, oltre a quelli proposti ma non stampati e a brani tagliati e dunque inediti. Anche qui, Guareschi combatte con tutte le armi a sua disposizione (prima fra tutte l'ironia: della parola e del segno grafico) la sua eterna battaglia contro comunisti, democristiani, progressisti in generale (anche nella Chiesa) e conformisti. Il risultato è una contro-storia dell'Italia degli ultimi anni del boom tracciata da un bastian contrario e straordinariamente vicina allo spirito del nostro tempo.

Qatar papers
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chesnot, Christian <1966-> - Malbrunot, Georges <1962->

Qatar papers : il libro nero dell'Islam : tutti i documenti sui finanziamenti dell'Emirato in Italia e in Europa / Christian Chesnot, Georges Malbrunot ; traduzione di Caterina Chiappa e Eliana Fantozzi

Rizzoli, 2019

Abstract: Uno dei cinque pilastri dell'Islam è la carità, l'obbligo per il fedele di «purificare» le proprie ricchezze destinandone una quota alle categorie più svantaggiate della società. Qatar Charity, organizzazione non governativa fondata a Doha nel 1992, nasce con lo scopo di assistere e migliorare le condizioni di vita dei soggetti più bisognosi, un compito che assolve non solo nei ristretti confini dell'Emirato ma anche tra le comunità islamiche di altre nazioni, destinando fondi per la costruzione di moschee, scuole, centri culturali e altri beni immobili. In un'indagine esclusiva che dall'Europa arriva all'Italia, due esperti di geopolitica mediorientale hanno seguito le ramificazioni finanziarie di Qatar Charity nel nostro continente, analizzando un'imponente mole di documenti riservati, comunicazioni interne, ricevute di versamenti. L'immagine che emerge è quella di un supporto capillare, benché molto discreto, ai movimenti islamisti europei, in particolare alle associazioni che fanno capo ai Fratelli musulmani. E tra i principali finanziatori della ong figurano persone molto vicine allo stesso emiro. Questo rapporto getta un'ombra grigia sui rapporti tra il Qatar e i Paesi europei, in un momento in cui l'Emirato, ai ferri corti con gli altri Stati arabi e accusato di fomentare il terrorismo internazionale, cerca di rilanciare la propria influenza effettuando cospicui investimenti nel vecchio continente (a cominciare dall'Italia), dall'industria al settore immobiliare fino al mondo dello sport. Ma come può l'Europa resistere al soft power dello Stato arabo, quando la sua ingerenza economica e politica ha raggiunto un livello senza precedenti?

On the come up
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Thomas, Angie

On the come up : [questa è la mia voce] / Angie Thomas ; traduzione di Giuseppe Iacobacci

Rizzoli, 2019

Abstract: Storia di riscatto e di coraggio che narra la vicenda di Bri, una giovane rapper. Il romanzo è ambientato in un quartiere povero della provincia dove le gang di ragazzi si battono a colpi di rap e di pistole. Bri ha un sogno: diventare la rapper più forte di tutti i tempi e deve confrontarsi continuamente con la figura di suo padre, leggenda del rap morta prematuramente. Il sogno di diventare una grande rapper diventa una necessità quando la madre di Brie perde il lavoro e la famiglia rischia di finire per strada. In “On the come up” il passato è un tormento, ma anche l’origine della quale non ci si può liberare per riuscire ad essere davvero quello che si è, in assoluta libertà, senza nascondersi, senza trasformarsi. Il quartiere, la strada, sono le origini del successo di Bri perché da quel contesto di disagio e frustrazione sono nate le sue canzoni e la sua ribellione interiore.

21 rituali per cambiare la tua vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Francis-Cheung, Theresa <1965->

21 rituali per cambiare la tua vita : pratiche quotidiane per trovare pace interiore e felicità / Theresa Cheung ; traduzione di Elisabetta Paniccia

Rizzoli, 2019

Abstract: Spesso anche chi è consapevole dell’impatto che i comportamenti quotidiani possono avere sul proprio benessere e la sua realizzazione, non riesce a comprendere appieno il loro potere di rivoluzionare l’esistenza. Ma soprattutto: se un’azione viene ripetuta molto spesso, è facile che diventi un’abitudine e le abitudini, per quanto buone possano essere, non cambiano la vita. Per evitare dunque che a lungo andare le azioni perdano di significato, bisogna riempirle di un personale senso e potere. Bisogna trasformarle in un rituale. Creando un rituale, infatti, potremo portare il sacro nella vita di tutti i giorni, e avremo la possibilità di cambiarla in positivo attraverso dei veri e propri atti simbolici: dallo svegliarsi presto al sorridere allo specchio, dall’essere gentile con qualcuno al riordinare un oggetto in casa o in ufficio, dal dire “grazie” al semplice respirare prendendo coscienza di farlo. Diventeranno atti da compiere per migliorare il tempo dedicato a noi stessi, azioni che ci aiuteranno a crescere e a perfezionarci se compiute quotidianamente per un minimo di 21 giorni, il periodo minimo perché un’attività si imprima nel cervello e diventi, naturalmente, parte della nostra vita.

Economia rock
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Krueger, Alan B. <1960-2019>

Economia rock : il mercato, la crisi, il lavoro e la disuguaglianza sociale spiegati a chi ama la musica / Alan B. Krueger ; prefazione di Tito Boeri

Rizzoli, 2019

Abstract: La musica è un linguaggio potente e universale, capace di attraversare barriere geografiche, politiche e sociali per parlare a ciascuno di noi. Riesce a tenerci compagnia, a regalarci un sorriso o una stretta al cuore, talvolta può persino cambiarci la vita. Ma non è solo questo: è anche un grande mercato, una forza trainante dell'economia e, in fin dei conti, un lavoro per decine di migliaia di persone. Oltretutto, è stato uno dei primi settori a doversi scontrare con le grandi innovazioni tecnologiche degli ultimi anni. Musicisti, cantanti, produttori, manager, tecnici del suono: ciascuno di loro, a tutti i livelli, ha visto cambiare il proprio mestiere con l'arrivo del digitale e dei servizi di streaming, legati a doppio filo alle complesse norme su proprietà intellettuale e royalties. Non a caso, persino per superstar del calibro di Paul McCartney il grosso degli incassi viene ormai dalle performance live anziché dalle vendite discografiche. Unendo prosa immediata, approccio diretto e un'enorme mole di interviste, Alan Krueger riesce a portare il lettore dietro le quinte di questo showbusiness, raccontando il mondo della musica con il piglio dell'appassionato e la competenza dell'economista di primo livello. Come funziona l'industria musicale? Chi guadagna? Quanto? E come? Ma, soprattutto: cosa può insegnarci questo universo sul mondo del lavoro e dell'economia più in generale? Sulla crisi passata e odierna, sulle difficoltà di impiego, sulle disuguaglianze sociali e sul modo per superarle? Per citare Tito Boeri, «Alan Krueger e stato per la nostra generazione un Keynes moderno, l'esempio di come un grande economista possa mettere la propria intelligenza a disposizione di chi deve prendere decisioni che condizionano il benessere di milioni di persone». O, in questo caso, a disposizione di chi vuole capire meglio la musica, e il mondo attraverso di essa.

I dizionari dell’arte 2.0. Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I dizionari dell’arte 2.0. Italia : l'arte dal 1000 al 2000 / a cura di William Dello Russo

Rizzoli, 2019

Abstract: I Dizionari dell’Arte sono l’evoluzione 2.0 del libro d’arte: sintetici, veloci e user friendly come il web, autorevoli come solo un libro sa essere. Il primo volume è dedicato all’Italia. In questo viaggio ideale dal Nord al Sud della Penisola attraverso i secoli, dal Medioevo al Novecento, si incontrano le principali città d’arte, gli artisti che ne hanno fatto illustre la storia, i grandi musei e le pinacoteche, i capolavori da non mancare e i concetti che aiutano a decodificarli. La struttura geografica incrocia quella cronologica e consente di valutare, a un primo sguardo, in quali luoghi, in quali secoli e perché si sono sviluppate le eccellenze artistiche. Completato con una selezione di letture d’opera, mappe sulla circolazione degli artisti, curiosità e un’agile rete di rimandi interni, questo nuovo Dizionario riassume il meglio dell’arte italiana dal 1000 al 2000.

Parte 4: Le muse
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Parte 4: Le muse : le ispirazioni creative

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Con questo quarto volume dedicato alle Muse, Vittorio Storaro prosegue il progetto editoriale "Scrivere con la Luce", in cui esprime la sua personale interpretazione filosofica e visiva dell'universo Immagine. "Scrivere con la Luce", afferma, "non è soltanto una collana di libri, ma un progetto di vita. La definirei l'enciclopedia di un visionario, di un ricercatore, di chi ha studiato quanto filosofi, scienziati, pittori, artisti di tutto il mondo hanno speso in ricerca intorno al mistero della visione. Ogni libro è un insieme di pensieri filosofici, scritti, dipinti e immagini fotografiche in doppia esposizione, frutto di cinquant'anni da autodidatta e da professionista... In pratica: da eterno studente". Il progetto è un'opera fondamentale per conoscere le fonti di ispirazione di uno dei maggiori autori della Cinematografia di tutti i tempi, nella quale egli esplicita la sua personale percezione dell'immagine in tutti i film che lo hanno visto collaborare con registi quali Bernardo Bertolucci, Francis Ford Coppola, Warren Beatty, Carlos Saura, Woody Allen e molti altri. Vittorio Storaro ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra i quali 3 premi Oscar per la Cinematografia di Apocalypse Now (1979), Reds (1981) e L'ultimo Imperatore (1987).

Giovannino nei lager
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guareschi, Giovanni <1908-1968>

Giovannino nei lager / Giovannino Guareschi ; a cura di Carlotta e Alberto Guareschi

Rizzoli, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Tenente di complemento, Giovannino Guareschi si trovava in caserma ad Alessandria l'8 settembre 1943: catturato dai tedeschi rifiutò di continuare a combattere al loro fianco e fu inviato nei campi di prigionia. In quel periodo che è stato, paradossalmente, il più importante della sua vita, ha maturato il suo impegno umano facendo il giornalista nei Lager, scrivendo testi per conferenze e favole che andava poi a leggere nelle varie baracche ai compagni di sventura tenendoli aggrappati alla vita

La cucina tricolore sciuè sciuè
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moroni, Anna <1939->

La cucina tricolore sciuè sciuè / Anna Moroni

Rizzoli, 2013

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il meglio della cucina regionale, raccola in una vita di viaggi, spostamenti, cene da amici e parenti. Oltre 100 ricette veloci, di facile realizzazioni e super economiche.