Abbadessa, Emanuela E. <1964->

(Persona)

Thesaurus

Opere collegate

Trouvés 7 documents.

Sicilia d'autore
0 0 0
Livres modernes

Sicilia d'autore / Emanuela E. Abbadessa ... [et al.] ; a cura di Gabriella Kuruvilla

Morellini, 2019

Résumé: Pienamente consapevole del proprio fascino, la più grande isola del Mediterraneo è abituata a suscitare sentimenti contrastanti: ammirazione e disprezzo, pulsione di possesso e desiderio di abbandonarla al suo destino. Da sempre utilizzata come set televisivo e cinematografico è anche ambita meta turistica, trasformatasi nell’immaginario collettivo - nel giro di qualche decennio - da scomoda e pericolosa terra di mafia a luogo esotico che elargisce con istintiva generosità incanto, cibo e divertimento. Pur essendo una regione che, nonostante le apparenze, non si può conoscere davvero a meno di viverci a lungo. Neanche la netta divisione tra la parte occidentale profondamente araba e quella orientale fieramente greca arriva a definire le molteplici anime che la abitano: tante, forse, quante i popoli che nei secoli l’hanno dominata. Sempre in bilico tra l’inno alla vita e il pianto di morte, la sua gente è riuscita a produrre, nei secoli, bellezza sublime e abissi di orrore. Storicamente terra di emigrazione, oggi la sua posizione geografica la pone al centro dei flussi migratori che stanno cambiando la fisionomia dell’Europa. La Sicilia ammalia e poi spesso delude, perché non sopporta le semplificazioni agiografiche, le stanno strette le descrizioni da cartolina: per amarla bisogna comprenderla e accettarla in toto.

Capo Scirocco
0 0 0
Livres modernes

Abbadessa, Emanuela E. <1964->

Capo Scirocco / Emanuela Ersilia Abbadessa

BUR, 2019

Résumé: Siamo a fine Ottocento. L'aria di Capo Scirocco è tiepida e profumata di glicine la mattina in cui Rita Agnello, nobildonna di gran carattere e bellezza, nota un ragazzo che dorme sotto un arco. Approdato in Sicilia con solo pochi stracci e la sua potente voce da tenore, Luigi è giunto a Capo Scirocco su un carro, al riparo di un oggetto prodigioso e sconosciuto: una grossa goccia nera e lucida, tutta piatta sopra e come tagliata da un lato. Ovvero un pianoforte a coda, che il giorno prima ha visto scaricare al porto. Adesso ne ha perso le tracce, ma ha trovato una benefattrice. La signora, sfidando ogni convenzione sociale, lo accoglie con tutti gli agi a palazzo Platanìa e gli offre un'educazione aristocratica: Luigi studia canto, frequenta i salotti della città, assapora il vento che le dà il nome e che si dice faccia impazzire le donne. Rita pare sempre più vitale, meravigliosa agli occhi del ragazzo che nel frattempo ha ritrovato il pianoforte: appartiene ad Anna, la giovane figlia di un mercante di agrumi. Ogni sera la ascolta suonare dalla strada, sogna di stregare le platee di mezzo mondo come cantante lirico e si sente già cresciuto, quasi uomo. Ma quando soffia lo scirocco, due donne nella mente di un ragazzo sono troppe. In un romanzo che ha la forza di un classico, Emanuela Abbadessa dà vita a una Sicilia voluttuosa e nobile, e ci racconta come il demone d'amore, in tutto simile a un vento caldo o a una melodia struggente, accende i desideri e travolge i cuori.

È da lì che viene la luce
0 0 0
Livres modernes

Abbadessa, Emanuela E. <1964->

È da lì che viene la luce / Emanuela E. Abbadessa

Piemme, 2019

Résumé: Taormina, 1932. «Fermo», quell'unica parola, pronunciata con decisione, attrae l'attenzione di Sebastiano Caruso, un ragazzo di diciassette anni, orfano di padre, la cui vita quel giorno cambia per sempre. L'uomo che ha parlato, il barone Ludwig von Trier, alto e sottile, pallido e vestito in modo impeccabile, è così diverso da chiunque viva a Taormina, che la curiosità di Sebastiano si accende, soprattutto per via della scatola misteriosa che lo sconosciuto tiene tra le mani. Quando il barone, fotografo e artista, lo scopre nell'atto di seguirlo, lo fa entrare in un mondo di cui Sebastiano non sospettava neppure l'esistenza. Grazie al ragazzo, che gli fa da aiutante e da modello, e a Elena Amato, governante premurosa, donna dotata di un'antica saggezza e di un passato misterioso, amica e sodale, Trier impara qualcosa sull'amore che nessuno gli aveva mai insegnato nella fredda casa in cui era stato cresciuto e da cui se ne era andato. Ma «dove c'è luce, c'è anche ombra» dice spesso Trier e, insieme alla luce che fa risplendere la bellezza, il barone sperimenterà anche l'ombra più cupa, la violenza fascista e il serpeggiare delle discriminazioni. E rischierà di esserne inghiottito. Un romanzo liberamente ispirato alla storia del fotografo tedesco Wilhelm von Gloden.

Fiammetta
0 0 0
Livres modernes

Abbadessa, Emanuela E. <1964->

Fiammetta / Emanuela E. Abbadessa

Mondolibri, 2016

Résumé: Fiammetta legge i componimenti del poeta Valastro, nella sua umile stanza di maestra a Firenze. Ha uno spasimante ma non le interessa, pensa soltanto ai suoi bambini e alla letteratura. Finché proprio lui, Mario Valastro, tiene un incontro in città e tra loro nasce un’affinità, un’attrazione. Dopo qualche mese di lettere infuocate e desiderio, i due decidono di sposarsi. Ma l’amore, per Fiammetta, non significa abbandonare le proprie idee di uguaglianza, né la propria autonomia. Arrivata a Catania, stretta tra le cattiverie delle vecchie di casa Valastro e le incomprensioni con il marito, si chiederà cosa desidera davvero. Una lotta solo sua? Una passione travolgente? Un segreto che la faccia sentire libera?

Fiammetta
0 0 0
Livres modernes

Abbadessa, Emanuela E. <1964->

Fiammetta / Emanuela E. Abbadessa

Rizzoli, 2016

Résumé: Fiammetta legge i componimenti del poeta Valastro, nella sua umile stanza di maestra a Firenze. Ha uno spasimante ma non le interessa, pensa soltanto ai suoi bambini e alla letteratura. Finché proprio lui, Mario Valastro, tiene un incontro in città e tra loro nasce un’affinità, un’attrazione. Dopo qualche mese di lettere infuocate e desiderio, i due decidono di sposarsi. Ma l’amore, per Fiammetta, non significa abbandonare le proprie idee di uguaglianza, né la propria autonomia. Arrivata a Catania, stretta tra le cattiverie delle vecchie di casa Valastro e le incomprensioni con il marito, si chiederà cosa desidera davvero. Una lotta solo sua? Una passione travolgente? Un segreto che la faccia sentire libera?

Capo Scirocco
0 0 0
Livres modernes

Abbadessa, Emanuela E. <1964->

Capo Scirocco / Emanuela Ersilia Abbadessa

Mondolibri, 2013

Résumé: Siamo a fine Ottocento. L'aria di Capo Scirocco è tiepida e profumata di glicine la mattina in cui Rita Agnello, nobildonna di gran carattere e bellezza, nota un ragazzo che dorme sotto un arco. Approdato in Sicilia con solo pochi stracci e la sua potente voce da tenore, Luigi è giunto a Capo Scirocco su un carro, al riparo di un oggetto prodigioso e sconosciuto: una grossa goccia nera e lucida, tutta piatta sopra e come tagliata da un lato. Ovvero un pianoforte a coda, che il giorno prima ha visto scaricare al porto. Adesso ne ha perso le tracce, ma ha trovato una benefattrice. La signora, sfidando ogni convenzione sociale, lo accoglie con tutti gli agi a palazzo Platanìa e gli offre un'educazione aristocratica: Luigi studia canto, frequenta i salotti della città, assapora il vento che le dà il nome e che si dice faccia impazzire le donne. Rita pare sempre più vitale, meravigliosa agli occhi del ragazzo che nel frattempo ha ritrovato il pianoforte: appartiene ad Anna, la giovane figlia di un mercante di agrumi. Ogni sera la ascolta suonare dalla strada, sogna di stregare le platee di mezzo mondo come cantante lirico e si sente già cresciuto, quasi uomo. Ma quando soffia lo scirocco, due donne nella mente di un ragazzo sono troppe. In un romanzo che ha la forza di un classico, Emanuela Abbadessa dà vita a una Sicilia voluttuosa e nobile, e ci racconta come il demone d'amore, in tutto simile a un vento caldo o a una melodia struggente, accende i desideri e travolge i cuori.

Capo Scirocco
2 1 0
Livres modernes

Abbadessa, Emanuela E. <1964->

Capo Scirocco / Emanuela Ersilia Abbadessa

Rizzoli, 2013

Résumé: Siamo a fine Ottocento. L'aria di Capo Scirocco è tiepida e profumata di glicine la mattina in cui Rita Agnello, nobildonna di gran carattere e bellezza, nota un ragazzo che dorme sotto un arco. Approdato in Sicilia con solo pochi stracci e la sua potente voce da tenore, Luigi è giunto a Capo Scirocco su un carro, al riparo di un oggetto prodigioso e sconosciuto: una grossa goccia nera e lucida, tutta piatta sopra e come tagliata da un lato. Ovvero un pianoforte a coda, che il giorno prima ha visto scaricare al porto. Adesso ne ha perso le tracce, ma ha trovato una benefattrice. La signora, sfidando ogni convenzione sociale, lo accoglie con tutti gli agi a palazzo Platanìa e gli offre un'educazione aristocratica: Luigi studia canto, frequenta i salotti della città, assapora il vento che le dà il nome e che si dice faccia impazzire le donne. Rita pare sempre più vitale, meravigliosa agli occhi del ragazzo che nel frattempo ha ritrovato il pianoforte: appartiene ad Anna, la giovane figlia di un mercante di agrumi. Ogni sera la ascolta suonare dalla strada, sogna di stregare le platee di mezzo mondo come cantante lirico e si sente già cresciuto, quasi uomo. Ma quando soffia lo scirocco, due donne nella mente di un ragazzo sono troppe. In un romanzo che ha la forza di un classico, Emanuela Abbadessa dà vita a una Sicilia voluttuosa e nobile, e ci racconta come il demone d'amore, in tutto simile a un vento caldo o a una melodia struggente, accende i desideri e travolge i cuori.