Incluir: todos los filtros siguientes
× Recursos libro electrónico (MLOL)

Encontrados 34134 documentos.

Leviatano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Auster, Paul - Kampmann Eva

Leviatano

Einaudi, 28/05/2013

Resumen: "Paul Auster scrive con la velocità e l'abilità di un campione di biliardo che con una mossa elegante e inattesa riesce a far carambolare un avvenimento contro l'altro". "The New York Times" *** Benjamin Sachs è uno scrittore di talento, invidiato per un matrimonio quasi perfetto e una vita di soddisfazioni. Ma a un certo punto, nella sua vita, si innesca un imprevedibile concatenarsi di eventi che porteranno alla cruda notizia riportata da un quotidiano: "Sei giorni fa un uomo si è fatto saltare in aria sul ciglio di una strada in Wisconsin". Dietro la brutalità del fatto di cronaca, un caro amico di Sachs, Peter Aaron, riconosce la notizia della morte dello scrittore misteriosamente scomparso. Cosí tassello dopo tassello, ne ricostruisce pazientemente gli ultimi sconclusionati anni. E come spesso succede nei romanzi di Paul Auster, quel che dalla narrazione emerge è quanto la vita di ciascuno sia in totale balía del caso.

De senectute e altri scritti autobiografici
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Bobbio, Norberto - Polito Pietro

De senectute e altri scritti autobiografici

Einaudi, 28/05/2013

Resumen: "Mentre il mondo del futuro è aperto all'immaginazione, e non ti appartiene piú, il mondo del passato è quello in cui attraverso la rimembranza ti rifugi in te stesso, ricostruisci la tua identità, che si è venuta formando e rivelando nella ininterrotta serie dei tuoi atti di vita, concatenati gli uni con gli altri, ti giudichi, ti assolvi, ti condanni, puoi anche tentare, quando il corso della vita sta per essere consumato, di fare il bilancio finale. Bisogna affrettarsi. Il vecchio vive di ricordi e per i ricordi, ma la sua memoria si affievolisce di giorno in giorno. Il tempo della memoria procede all'inverso di quello reale: tanto piú vivi i ricordi che affiorano nella reminescenza quanto piú lontani nel tempo gli eventi. Ma sai anche che ciò che è rimasto, o sei riuscito a scavare in quel pozzo senza fondo, non è che un'infinitesima parte della storia della tua vita. Non arrestarti. Non tralasciare di continuare a scavare. Ogni volto, ogni gesto, ogni parola, ogni piú lontano canto, ritrovati, che sembravano perduti per sempre, ti aiutano a sopravvivere". Norberto Bobbio *** Nuova edizione. Con una Nota ai testi e una Nota biografica.

Un cuore così bianco
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Marías, Javier - Tomasinelli Paola

Un cuore così bianco

Einaudi, 19/11/2013

Resumen: Un cuore cosí bianco è un romanzo sull'amore e sulla morte e su ciò che non si dovrebbe dire e su ciò che non si vorrebbe sapere, strutturato con grande abilità, in cui tutti i personaggi, con i loro dubbi e la loro possibile intercambiabilità, trasmettono un senso di profonda inquietudine e lasciano nel lettore una sensazione di realtà ineffabile e scomoda, precaria, impossibile da definire e difficile da accettare. "Un cuore cosí bianco" è una citazione dal Macbeth. Lady Macbeth, saputo dell'assassinio del re Duncan da parte del marito, gli si rivolge con queste parole: "Le mie mani sono come le tue, ma ho vergogna di avere un cuore cosí bianco". E un cuore bianco lo possiede non chi è senza colpe, ma chi non è stato contagiato dalle parole e dalle colpe degli altri.

Il vangelo di Luca
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Gaeta, Giancarlo - Gaeta Giancarlo

Il vangelo di Luca

Einaudi, 20/04/2013

Resumen: Luca stabilisce un rapporto tra i fatti narrati, l'ordine in cui sono disposti e il loro significato salvifico che non ha equivalenti nella letteratura del primo cristianesimo, al punto che la concezione stessa del racconto evangelico e la sua funzione ne risultano mutate rispetto a Marco e a Matteo. Anticipazioni e parallelismi sono giocati strategicamente per amplificare le sequenze della Passione e delle Resurrezione, climax drammatico e spirituale di tutta la narrazione.

Nuova storia della filosofia occidentale. Vol. I
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Kenny, Anthony - Garelli Gianluca - Garelli Gianluca

Nuova storia della filosofia occidentale. Vol. I

Einaudi, 27/11/2012

Resumen: In questo libro si narra la vicenda della nascita della filosofia: il suo fiorire nel bacino del Mediterraneo e lo sviluppo di idee che avrebbero dato forma all'intera parabola del pensiero occidentale, nell'arco di tempo che va dal sorgere delle scuole presocratiche della Ionia e dell'Italia meridionale alla conversione di Agostino al cristianesimo. Al centro del racconto, come nella celebre raffigurazione della Scuola di Atene di Raffaello, si stagliano le due grandi figure di Platone e Aristotele: i due giganti che hanno posto le basi per il pensiero dei millenni successivi, e la cui influenza, nella mentalità e nella società odierne, si rivela ancora molto profonda.

Underground. Racconto a più voci dell'attentato alla metropolitana di Tokyo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Murakami, Haruki - Pastore Antonietta

Underground. Racconto a più voci dell'attentato alla metropolitana di Tokyo

Einaudi, 26/03/2013

Resumen: L'attentato del 1995 alla metropolitana di Tokyo - nel quale alcuni adepti del culto religioso Aum diffusero nei treni un potentissimo veleno, il sarin, causando dodici morti e migliaia di intossicati - ha scosso violentemente la coscienza collettiva dei giapponesi, prefigurando le nostre attuali paure. Attraverso una serie di interviste, sia agli affiliati della setta che ai superstiti, Murakami cerca di chiarire i motivi di un gesto cosí assurdo, e di comprendere che cosa possano aver provato e provino ancor oggi le vittime di quella tragedia: gente comune, che ha vissuto un incubo impossibile da dimenticare.

Gratitude
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Cherubini Lorenzo Jovanotti

Gratitude

Einaudi, 10/10/2013

Resumen: Ci son quelli che amano i bilanci, la nostalgia, tornare piuttosto che partire. Ci son quelli, invece, che guardano sempre avanti e preferiscono mille volte gli inizi alle conclusioni. Lorenzo Jovanotti Cherubini è uno cosí, uno che, non appena finisce un disco, non vede l'ora di farne uno nuovo. Ma anche per quelli come lui arriva prima o poi il momento di volgere lo sguardo all'indietro e fare, se non un vero e proprio bilancio, almeno un backup. Per liberare spazio salvando il passato. A venticinque anni da È qui la festa?, il suo primo grande successo, Lorenzo Cherubini tira il fiato e si racconta: la passione per il rap, le notti in consolle, gli inizi a Radio Deejay e, all'improvviso, la sensazione di essere al centro della scena della musica italiana, senza sapere bene come. E poi i viaggi, le idee, le canzoni scritte di getto e subito incise, o quelle tenute in un cassetto per anni. Come Bella, rimasta musica fino all'arrivo della moglie Francesca. Sí, perché c'è anche questo in Gratitude, c'è forse soprattutto questo: l'ispirazione che viene dalle persone e dall'amore per le persone. La donna della vita, un fratello che non c'è piú ma che si sente sempre... Con una voce in cui risuonano tutto il ritmo, la passione e l'allegria della sua musica, Lorenzo Cherubini ci trascina in una festosa maratona all'indietro, la rincorsa che serve a spiccare il volo. Perché per quelli come lui, anche con venticinque anni di carriera alle spalle, la vita è sempre un nuovo viaggio.

Il tuo volto domani. 2. Ballo e sogno
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Marías, Javier - Felici Glauco

Il tuo volto domani. 2. Ballo e sogno

Einaudi, 15/01/2013

Resumen: In questa seconda parte di Il tuo volto domani, ritroviamo il disorientato protagonista Jaime - o Jack, o Jacques, o Jacobo... - , la sua bella collega Pérez Nuix, il loro misterioso capo Tupra e, questa volta, tra gli altri, una coppia di variopinti italiani - lui, un malavitoso d'alto bordo, e lei, la sua procace e fin troppo disponibile moglie -, che daranno a Javier Marías la possibilità di mettere in mostra fino all'estremo le sue inesauribili capacità inventive, affabulatorie e lessicali, per una nuova puntata del suo piú importante romanzo dal respiro maestoso e appassionante e come sempre ricco di inaspettati colpi di scena.

La spiaggia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Pavese, Cesare - Nay Laura - Zaccaria Giuseppe

La spiaggia

Einaudi, 28/05/2013

Resumen: Tra le amare baldorie paesane in Piemonte e l'oziosa vita di spiaggia in Liguria, prendono corpo, in questo romanzo pubblicato nel 1942, i temi della narrativa pavesiana: l'amicizia, le radici, le descrizioni di paesaggi indimenticabili. Doro si è sposato, ha lasciato Torino per Genova e da troppo tempo non vede un suo vecchio amico, un professore piú che trentenne. Ma in un giorno d'estate, Doro ritorna. A quanto dice, gli è semplicemente venuta voglia di rivedere il suo paese, eppure l'amico di un tempo non gli crede: lo accompagna per i luoghi della loro giovinezza e intanto prova a scavare sotto quella scorza taciturna ed evasiva, alla ricerca di un dramma intimo. Il professore continuerà a cercare quel dramma anche quando seguirà Doro al mare, e soprattutto quando incontrerà la moglie del suo amico, Clelia: una donna volubile e affascinante. Troppo forse, perché il suo matrimonio funzioni. Un romanzo intenso e malinconico sui misteriosi e ambigui sentimenti che lasciano gli individui soli dinanzi al loro ineluttabile destino.

Nuova storia della filosofia occidentale. Vol. II
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Kenny, Anthony - Garelli Gianluca - Corti Luca

Nuova storia della filosofia occidentale. Vol. II

Einaudi, 27/11/2012

Resumen: Questo libro rappresenta un'affascinante guida attraverso il pensiero di oltre un millennio: traccia la storia della filosofia nell'arco di tempo che va dagli inizi del pensiero cristiano e islamico fino al Rinascimento. Il Medioevo assiste a una grande fioritura della filosofia, in un'impresa intellettuale che - incominciata con Agostino - raggiunse il suo apice nel XIII e XIV secolo, l'epoca dei sistemi di grandi pensatori scolastici come Tommaso d'Aquino e Giovanni Duns Scoto.

L'importanza dei luoghi comuni
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Fois, Marcello

L'importanza dei luoghi comuni

Einaudi, 15/10/2013

Resumen: "Le donne si fissano giocando al massacro silenzioso di stare a vedere chi per prima abbassa gli occhi". Esiste un punto, "certo difficile da trovare, ma che vale la pena cercare", in cui convergono le ipotesi piú inconciliabili. È lí che - secondo quella che la fisica teorica chiama "teoria generale del Tutto" - risiederebbe la spiegazione dell'universo. Per Alessandra e Marinella, gemelle di quarantotto anni cui cui la vita ha riservato strade molto diverse, quel luogo è la casa del padre che le ha abbandonate quando ne avevano otto. Ora che è morto si ritrovano entrambe lí, tra quelle pareti che lasciano filtrare ricordi e rancori, e che a tratti sembrano contenere un mondo ben piú vasto. Per le sorelle quella vicinanza forzata si rivelerà una tortura con il sorriso sulle labbra, una resa dei conti dagli esiti davvero imprevedibili. Due ritratti di donne memorabili che, nel corso della lotta senza quartiere che è il cuore della storia, trascineranno il lettore giú, sempre piú giú, fino al buco nero in cui, forse, si trova la spiegazione di tutto. Un racconto intimo, estremo, comico e tragico, perché sempre - proprio sempre - attento alla vita. E per seguirla in tutti i suoi rivoli, alterna parti al presente, di pura azione, e parti al passato, che sono la nicchia che sa scavarsi il pensiero a modo suo. In quella nicchia una specie di coro greco umanissimo e infragilito commenta la storia, entra nella testa dei personaggi usando le parole di chi sa tutto e non sa niente: la voce traballa, è fallibile, emozionata, compromessa, e per questo tanto piú capace di restituire la complessità delle vicende umane e la contradditorietà degli individui.

Il tuo volto domani. 3. Veleno e ombra e addio
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Marías, Javier - Felici Glauco

Il tuo volto domani. 3. Veleno e ombra e addio

Einaudi, 15/01/2013

Resumen: La conclusione mozzafiato di una trilogia straordinaria sulla pace e sulla guerra, sulla violenza e sulla paura, sul segreto che prima o dopo deve raccontarsi e sul peso del passato. Sull'impossibilità di conoscere gli altri, e anche se stessi. Infine, l'attesa si compie: ecco la terza parte, quella finale, del grande romanzo di Javier Marías. Dove il protagonista Jacobo o Jaime Deza, misterioso agente segreto, rivaluta il suo modo di vedere il mondo dopo avere assistito a un imprevedibile atto di violenza compiuto dal suo capo, l'ambiguo ma pacato Tupra. Allo stesso tempo, deve congedarsi per sempre da due figure fondamentali: il padre, che gli ha trasmesso la coscienza di quanto incline al tradimento sia l'essere umano, e Sir Peter Wheeler, che lo ha introdotto al suo dono maledetto di "interprete di vite".

Gabriella garofano e cannella
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Amado, Jorge - Passeri Giovanni

Gabriella garofano e cannella

Einaudi, 11/06/2013

Resumen: "Questa storia d'amore iniziò nello stesso giorno limpido, con sole primaverile, in cui il fazendeiro Jesuino Mendonça uccise a rivoltellate donna Sinhzinha Guedes Mendonça sua legittima sposa...": cosí il preludio alla storia di Gabriella dal profumo di garofano e dal colore di cannella, mulatta sinuosa che non cammina ma balla, che non parla ma canta, e che è arrivata con tanti altri emigranti dall'interno del sertão sul litorale, per non morire di fame. È arrivata a piedi, danzando sulla terra riarsa fino a Ilhéus per la gioia e la dannazione dell'arabo Nacib. Selvatica e spontanea, incapace di tutto fuorché d'amare e cucinare, la scalza Gabriella assiste senza molto capire agli intrighi della cittadina, ai mutamenti sociali, all'evoluzione della mentalità, alle beghe che scoppiano tra i fazendeiros per la supremazia nel mercato del cacao.

Prima che tu mi tradisca
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Lattanzi, Antonella

Prima che tu mi tradisca

Einaudi, 22/10/2013

Resumen: Giovanni Cipriani era appena nato quando è sopravvissuto per miracolo al bombardamento di Bari del '43, ma quel disastro sembra avere lasciato in eredità alle sue figlie una specie di infezione che le ha danneggiate per sempre, votandole al tradimento. Diversissime, segnate da segreti che le rendono al tempo stesso complici e rivali, Angela e Michela si muovono tra una Bari che dietro l'apparente rinascita brucia come il suo Petruzzelli e una Roma sfibrata, divenuta temporaneo rifugio. La loro vita di ragazze - poi donne - è condizionata dall'attrito fra la bellezza di Angela e la timidezza aggressiva di Michela. Un conflitto che non si scioglie nemmeno quando la prima svanisce e l'altra assapora la possibilità di diventare padrona del campo. In un balletto atroce e divertentissimo di bugie, accuse e finzioni, Prima che tu mi tradisca mette in scena tutto l'amore e lo squallore che si annida nelle relazioni di una famiglia in cui si conosce un solo modo per stare insieme, farsi del male. *** Hanno scritto di Devozione "Impervio, doloroso, scostante: eppure Devozione mi sembra il romanzo piú forte del 2010 e Antonella Lattanzi l'esordiente piú interessante". Marco Lodoli *** "Devozione di Antonella Lattanzi è l'esordio piú importante di questo periodo... Quello che rende il libro eccezionale e avvincente è la scrittura, che utilizza il meglio della tradizione letteraria del Novecento con un'abilità mimetica fortissima". Domenico Starnone *** "Un nuovo importante scrittore ha fatto la sua comparsa sulla scena. Il suo nome è Antonella Lattanzi, il romanzo si intitola Devozione... il miglior esordiente del 2010 mi sembra per adesso proprio lei". Nicola Lagioia

Bentornata realtà. Il nuovo realismo in discussione
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

De Caro, Mario - Ferraris, Maurizio - Ferraris Maurizio - De Caro Mario - Vigiak Mario - Tagliafico Daniela - Dal Sasso Davide - Del Sero Enrico - Santarcangelo Vincenzo

Bentornata realtà. Il nuovo realismo in discussione

Einaudi, 06/11/2012

Resumen: Che cosa c'è di nuovo nel "nuovo realismo" di cui si parla tanto da un anno a questa parte, in Italia e all'estero? E il nuovo realismo non significa un ritorno alla vecchia metafisica? Come si collega alle voci piú vive della situazione filosofica internazionale? E quali sono i risvolti teorici e politici della messa in crisi del postmoderno? Ecco alcuni degli interrogativi a cui risponde questo volume fornendo una straordinaria batteria di argomenti a favore del realismo, ma anche dando spazio a voci dissenzienti. *** Il saggio di Akeel Bilgrami, Pragmatism and Realism, è stato tradotto da Mario Vigiak. Il saggio di Hilary Putnam, Commonsense Realism, è stato tradotto da Daniela Tagliafico. Il saggio di Carol Rovane, De-Coupling Relativism from Anti-Realism, è stato tradotto da Mario Vigiak. Il saggio di John Searle, Prospects for a New Realism, è stato tradotto da Davide Dal Sasso, Enrico Del Sero,Vincenzo Santarcangelo e Mario Vigiak.

La casa rossa
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Haddon, Mark - Pareschi Monica

La casa rossa

Einaudi, 09/07/2013

Resumen: Due fratelli divisi da anni di distanza e silenzi si ritrovano a condividere con le rispettive famiglie una settimana di vacanza in un vecchio cottage della campagna inglese, al confine con il Galles. Dopo la morte della madre, Richard, medico di riconosciuto acume scientifico di Edimburgo, invita la sorella Angela, suo marito Dominic e i figli Alex, Daisy e Benjy a godere di quella che spera diventi una salutare occasione di riposo e riappacificazione. Una parentesi in cui il desiderio di armonia estiva e domestica possa finalmente diventare realtà. Richard è in compagnia della sua nuova moglie Louisa e della figliastra Melissa, due donne che Angela fa fatica ad associare al fratello forse proprio perché del fratello lei non sa piú nulla, non conosce alcuna intima inflessione emotiva, non distingue quel bambino che, durante i primissimi anni di vita, ha contribuito a fortificare la sua solitudine. Al contrario, Angela è immersa in un'altra visione, quella di se stessa madre di una bambina nata morta diciotto anni prima e ora madre di tre ragazzini con cui sorride troppo poco spesso. Tra loro c'è Benjy, la voce della sensibilità e della fantasia che sospinge i membri di entrambe le famiglie a specchiarsi in tutto quello che loro sembrano aver compromesso: la pietà nell'uccidere un animale, la libertà nell'immaginarsi esseri umani ma anche eroi, la meraviglia di pensare alla propria casa come a un castello. Pietà, libertà e meraviglia sono gli stessi sentimenti che, piegati alle contraddizioni dell'adolescenza e ai suoi impeti di ricerca e autoaffermazione, coinvolgono anche i tre ragazzi piú grandi, Alex, Daisy e Melissa, in un'altalena di scoperte, conferme e piccole violenze che riempiono la casa di pianti, risa strozzate, gemiti non previsti, paure.

Lo scialle andaluso
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Morante, Elsa

Lo scialle andaluso

Einaudi, 28/05/2013

Resumen: Dei moltissimi racconti scritti nella sua vita, Elsa Morante presenta qui una scelta disposta in ordine cronologico. Lungo una inquieta vicenda predestinata, i lettori potranno seguire, meglio ancora che nei romanzi, il tema drammatico ed affascinante che sempre ha accompagnato Elsa Morante: il nesso tra vita, sogno e scrittura, in cui la realtà diventa mistero e menzogna in una continua oscillazione tra "bisogno del meraviglioso" e "chiaroveggenza adulta".

La penombra che abbiamo attraversato
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Romano, Lalla - Ria Antonio - Ferroni Giulio

La penombra che abbiamo attraversato

Einaudi, 27/08/2013

Resumen: "Affrescato a motivi pompeiani, l' "Albergo Europa" è un microcosmo in cui l'armonia di una società patriarcale è attraversata da trasalimenti e ombre e interrogativi. Siamo negli anni attorno alla Prima Guerra Mondiale. Si è detto "microcosmo" non per dire: questo mondo è piccolo davvero, è un paese di montagna in una delle valli di Cuneo, un paese con i bassi porticati e i balconi di legno; ed è il mondo davvero, per la bambina che vi nacque e lo registrò ora per ora. L'immagine proustiana del titolo significa qui l'infanzia, età in sé folgorante, ma ombrosa, oscura per chi la guarda dall'altra sponda, quella della maturità; ma è anche la vita stessa, lo spazio che deve essere riattraversato per ritrovare la tormentosa età, nella quale a nostra insaputa tutto era stato giocato una volta per tutte. Il riscatto del tempo è il motivo vero del raccontare di Lalla Romano. Sin dai primi libri si è venuto precisando il filo di una poesia tutta discrezione e rigore che consiste nel raccogliere come rivelatori proprio i momenti della vita che si sogliono chiamare dispersi". Italo Calvino

Cinema. Film e generi che hanno fatto la storia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Ciotta, Mariuccia - Silvestri, Roberto

Cinema. Film e generi che hanno fatto la storia

Einaudi, 18/09/2012

Resumen: Il Ciotta-Silvestri blog si trova qui. *** La prima guida all'uso personale del cinema. Di tutto il cinema. Da quello mai visto o dimenticato al grande successo planetario. Da Hollywood a Dakar, da Hong Kong a Cinecittà, di serie A e di serie Z, in nitrato d'argento o digitale. Una mappa geografica ed emozionale del cinema, suddivisa per generi. ° Cartoon ° Cinema autonomo ° Commedia ° Cult ° De-generato ° Documentario ° Drammatico-Biografico ° Epico-Storico ° Fantascienza-Fantasy ° Giallo-Noir ° Guerra ° Horror ° Melodramma ° Musica(l) ° Muto ° Teenager ° Western

Il libro delle mie vite
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline

Hemon, Aleksandar - Balmelli Maurizia

Il libro delle mie vite

Einaudi, 15/10/2013

Resumen: È un'esistenza inimmaginabile fuori dai confini della letteratura quella che Hemon ci consegna in questo libro: troppo densa e straordinaria per essere declinata al singolare. Nelle sue vite la realtà esplode a ogni passo; lo sorprende, sconvolge, supera. Eppure lui la sa ricomporre in una serie di testi autobiografici riuniti secondo un'intima cronologia che li rende ancora piú eloquenti e interrelati. Dalla nascita della sorella, che lo costringe a rivedere i confini del proprio io, alla scoperta del mondo oltre i confini della "terra promessa del socialismo" durante uno sfortunato quanto esilarante viaggio in Italia; dai progetti magniloquenti e ingenuamente sovversivi partoriti con un gruppo di artistoidi nella Sarajevo socialista, allo shock di vedere il proprio mentore trasformarsi in mostruoso braccio destro di Karadzic; da un soggiorno di studio negli Stati Uniti divenuto esilio involontario, al ritorno nella Sarajevo post-assedio dove "era tutto straordinariamente diverso da quello che avevo conosciuto e tutto straordinariamente uguale a prima" - in ciascuna di queste stazioni Hemon tallona il proprio vissuto, orchestrando una cosmogonia di personaggi (fumettisti serbi in preda al panico da palcoscenico, taxisti rovinati dal vizio degli scacchi, calciatori animati da una vocazione apostolica) che con la loro forza terrena controbilanciano un orizzonte impietoso, e dai quali distilla una dimensione narrativa che gli consente di "estendere se stesso" e forse di "capire quello che mi è difficile capire". Lo strumento primo di conoscenza per Hemon resta però la lingua. E qui la lingua è intransigente, informa il caos, disegna simmetrie sottili; non per una preoccupazione estetica, bensí con l'intento di stabilire connessioni, fare emergere analogie tra mondi e persone differenti. A essa, giunto all'ultima stazione, l'autore si affida nel tentativo di comunicare un'esperienza per cui ottusamente diciamo che "mancano le parole"; e quando quelle esatte e gelide della medicina sembrano non bastare piú, quando il dolore lo spinge ad ammettere che "ciò che è difficile da immaginare è difficile da ricordare", il racconto si allenta e scioglie nel linguaggio della pura empatia. Maurizia Balmelli *** "Il libro delle mie vite è scritto con la forza irreprimibile dell'umano. Vi farà riflettere, ridere, piangere, e ricordarvi di voi. Se non avete mai letto Hemon, preparatevi a lasciare che la vostra visione del mondo si spalanchi". Jonathan Safran Foer *** "Diciamocelo, Aleksandar Hemon è il piú grande scrittore della nostra generazione". Colum McCann