Incluir: todos los filtros siguientes
× Fecha 2004
× Editor Rizzoli <casa editrice>
× Idiomas Classical Greek (until 1453)

Encontrados 31 documentos.

Lisistrata
0 0 0
Libros Modernos

Aristophanes <450 a.C.-385 a.C.>

Lisistrata / Aristofane ; introduzione, traduzione e note di Guido Paduano

10. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Prometeo incatenato
0 0 0
Libros Modernos

Aeschylus <525 a.C.-456 a.C.>

Prometeo incatenato : con i frammenti della Trilogia : testo greco a fronte / Eschilo ; introduzione, traduzione e note di Enzo Mandruzzato

BUR, 2004

Alcesti
0 0 0
Libros Modernos

Euripides <485 a.C.-407/406 a.C.>

Alcesti / Euripide ; introduzione, traduzione e note di Guido Paduano

8. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Rappresentata nel 438 a.C., Alcesti è la più antica fra le tragedie di Euripide a noi pervenute. Ispirata a un mito di cui si narra anche nel Simposio di Platone, essa mette in scena una storia d'amore, che ha per protagonisti il re di Tessaglia Admeto e la sua sposa Alcesti. Admeto ottiene da Apollo la possibilità di sfuggire alla morte, a patto che un altro si sacrifichi in sua vece. E a dare la vita per lui non sono i vecchi genitori, né gli amici fidati, ma la giovane moglie. La tragedia, poi conclusa dall'intervento benefico di Eracle che strappa la donna alle divinità infernali, dà la misura del talento creativo di Euripide, capace di penetrare zone inesplorate dell'emotività umana.

Ifigenia in Tauride
0 0 0
Libros Modernos

Euripides <485 a.C.-407/406 a.C.> - Euripides <485 a.C.-407/406 a.C.>

Ifigenia in Tauride ; Ifigenia in Aulide / Euripide ; introduzione, traduzione, premessa al testo e note di Franco Ferrari

8. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Apologia di Socrate
0 0 0
Libros Modernos

Plato <428/27 a.C.-348/47 a.C.>

Apologia di Socrate ; Critone / Platone ; introduzione, traduzione e note di Maria Michela Sassi

15. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Socrate fu condotto dinanzi al tribunale dell'Eliea nel 399 a. C. dopo la caduta della tirannide di Crizia alla cui cerchia era stato legato, sotto l'accusa di empietà e di corruzione dei giovani: un'accusa che celava avversioni politiche non meno che insofferenze ideologiche. I due testi delineano non solo un ritratto individuale, ma l'immagine ideale del vero filosofo, interamente votato all'esercizio della conoscenza e alla ricerca del bene.

Alessandro
0 0 0
Libros Modernos

Plutarchus <50-dopo il 120>

Alessandro ; Cesare / Plutarco ; introduzione, traduzione e note di Domenico Magnino [per Alessandro] ; introduzione di Antonio La Penna [per Cesare] ; traduzione e note di Domenico Magnino [per Cesare] ; con contributi di Barbara Scardigli e Mario Manfredini [per entrambe]

18. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Antigone
0 0 0
Libros Modernos

Sophocles <496 a.C.-406 a.C.> - Sophocles <496 a.C.-406 a.C.>

Antigone ; Edipo re ; Edipo a Colono / Sofocle ; introduzione, traduzione, premessa al testo e note di Franco Ferrari

20. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Un cadavere putrescente su cui uccelli e cani banchettano. Una lotta mortale intorno al destino di questo corpo. Uno scontro sulla legge e sulla giustizia, sull'ordine e sull'obbedienza. Antigone contro Creonte. Il teatro di Sofocle ha consegnato alla tradizione occidentale un nodo tragico infinitamente riattraversato e interrogato, dall'antichità ai traumi del secolo breve. Ma che cosa ricorre effettivamente sulla scena? Quali problemi e insieme quali fraintendimenti risuonano a partire dall'antico duello verbale?

Il romanzo di Calliroe
0 0 0
Libros Modernos

Chariton Aphrodisiensis

Il romanzo di Calliroe / Caritone di Afrodisia ; introduzione, traduzione e note di Renata Roncali

4. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Composto probabilmente tra il I e il II secolo d.C. da un autore di cui non conosciamo altro che il nome, Calliroe è il più antico dei romanzi greci giunti integralmente fino a noi. La storia è quella di una fanciulla di sovrumana bellezza, Calliroe, e del suo sposo Cherea. I due, perseguitati da una Fortuna bizzarra e fantasiosa, rimangono divisi per quasi tutto lo svolgersi del libro, e affrontano peripezie tipiche del genere romanzesco: morti apparenti, guerre, naufragi, esecuzioni capitali mancate, mutamenti di identità e svelamenti inattesi. Tante avventure collocate in una geografia vastissima e mutevole, si chiudono con il ricongiungimento degli amanti.

Idilli
0 0 0
Libros Modernos

Theocritus <315 a.C.-circa 260 a.C.>

Idilli ; e, Epigrammi / Teocrito ; introduzione, traduzione e note di Bruna M. Palumbo Stracca

5. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Scritti morali
0 0 0
Libros Modernos

Epicurus <341 a.C.-270 a.C.>

Scritti morali / Epicuro ; introduzione e traduzione di Carlo Diano ; edizione a cura di Giuseppe Serra

9. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Che cos'è la felicità? In una Lettera sulla felicità a Meneceo Epicuro sostiene che non c'è età per conoscere la felicità: non si è mai né troppo vecchi né troppo giovani per occuparsi del benessere dell'anima. Nella sua vita naturale l'uomo allontana da sé il dolore sia fisico che psichico e l'assenza di queste due cause porta al raggiungimento della felicità. Ma non è sufficiente: Epicuro sostiene che si deve provare piacere e quindi classifica i piaceri dividendoli in tre grandi categorie: i piaceri naturali e necessari; i piaceri naturali ma non del tutto necessari; i piaceri del tutto accessori. L'uomo ha anche delle necessità sovra-strutturate come l'ambizione a migliorarsi, a crescere intellettualmente, a primeggiare sugli altri. Per raggiungere questi obiettivi mette in campo tutta la sua passione e la sua anima e quando raggiunge l'obiettivo trova un appagamento di felicità proprio dell'intelletto. In questa breve lettera, Epicuro ci insegna cosa serve per essere felici, e cosa invece ostacola il raggiungimento della felicità.

Drammi satireschi
0 0 0
Libros Modernos

Euripides <485 a.C.-407/406 a.C.>

Drammi satireschi / Eschilo, Sofocle, Euripide ; premessa di Giuseppe Zanetto ; introduzione, traduzione e note di Orietta Pozzoli

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Comici e divertenti, dai toni leggeri e talvolta sboccacciati, i drammi satireschi venivano rappresentati nell'antica Grecia alla fine di ogni trilogia tragica, allo scopo di alleggerire i racconti spesso feroci e cupi delle tragedie. Protagonisti di queste storie avventurose, buffe parodie delle tragedie più famose, erano eroi e mostri mitologici. Polifemo, l'orribile orco omerico, nel Ciclope di Euripide diventa un elegante gentiluomo di campagna, mentre satiri e sileni sono i maldestri seduttori di Danae nei Pescatori, o i goffi atleti negli Spettatori. In questo volume sono raccolti e tradotti i più importanti frammenti dei drammi satireschi, corredati da un ampio apparato di note e da una dettagliata introduzione.

Favole
0 0 0
Libros Modernos

Aesopus <circa 620 a.C.-circa 560 a.C.>

Favole / Esopo ; introduzione di Giorgio Manganelli ; traduzione di Elena Ceva Valla ; con le xilografie veneziane del 1491 e una nota di Giovanni Mardersteig

17. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Novelle bizantine
0 0 0
Libros Modernos

Novelle bizantine : Il libro di Syntipas / introduzione, traduzione e note di Fabrizio Conca

[Milano : Rizzoli], copyr. 2004

Resumen: In una cornice fiabesca e incantata Syntipas, protagonista di questa raccolta, antico saggio e filosofo orientale, racconta per sette giorni e sette notti una serie di novelle maliziose, che hanno come tema comune l'astuzia femminile. Al centro delle vicende è sempre una donna, spesso vittima di intrighi o di misteriosi inganni, che grazie alla sua intelligenza istintiva e alla sua prontezza riesce a districarsi tra mille pericoli. Tradotta dal siriaco verso la fine dell'XI secolo, e forse a sua volta passata attraverso successive redazioni arabe e persiane, questa raccolta di epoca bizantina, le cui protagoniste sembrano anticipare le eroine del Boccaccio, viene ora presentata con un'introduzione che ne illustra l'origine e la genesi.

La festa delle donne
0 0 0
Libros Modernos

Aristophanes <450 a.C.-385 a.C.>

La festa delle donne / Aristofane ; introduzione, traduzione e note di Guido Paduano

7. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Una commedia per difendere le donne? O per ribadirne la condanna? II protagonista di questo testo, ambientato durante la festa in onore di Demetra e Persefone, è Euripide: il grande tragediografo è molto preoccupato che le donne di Atene vogliano punirlo per avere parlato male di loro nelle sue tragedie. Per questo chiede a un suo parente, Mnesiloco, di travestirsi da donna per prendere le sue difese al farsesco processo messo in scena dall'assemblea delle donne. Ha inizio così una lunga serie di situazioni bizzarre, giocate sui travestimenti e sulla contrapposizione tra identità maschile e femminile che rendono questo testo uno scherzo. Aristofane primo femminista, dunque? Secondo Lella Costa non si potrebbe fare torto peggiore alla grandezza di questo autore, il cui intento non era quello di farsi paladino della causa, o delle ragioni, delle donne della sua epoca, ma quello di servirsene per costruire quelle formidabili macchine da guerra che sono le sue commedie. Quindi i problemi della condizione femminile e della misoginia, che pure erano molto sentiti nella Grecia antica, qui non sembrano essere più che un pretesto: il vero bersaglio è Euripide. In realtà il commediografo Aristofane vuole dare voce, nell'attacco delle donne contro il drammaturgo rivale, all'eterno conflitto che oppone la tragedia alla commedia.

La pace
0 0 0
Libros Modernos

Aristophanes <450 a.C.-385 a.C.>

La pace / Aristofane ; introduzione, traduzione e note di Guido Paduano

2. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Rappresentata ad Atene nel 421, quando stava per concludersi la prima fase della guerra del Peloponneso, La pace è una delle più graffianti, poetiche e amare commedie di Aristofane. C'è il contadino attico Trigeo che ascende all'Olimpo in groppa a un gigantesco scarafaggio per trovare la pace ma lo trova vuoto, perché gli dei lo hanno abbandonato; c'è Polemos (la guerra) che tiene in schiavitù Irene (la pace) e medita di distruggere tutte le città greche. Trigeo, con l'aiuto del coro, formato di contadini, cercherà di porre fine al conflitto.

Storie
0 0 0
Monografías

Herodotus

Storie / Erodoto ; traduzione di Augusta Izzo D'Accinni ; note di Daniela Fausti

Milano : Rizzoli

I filosofi all'asta
0 0 0
Libros Modernos

Lucianus <circa 120-180/192>

I filosofi all'asta ; Il pescatore, o, I morti tornano in vita ; La morte di Peregrino / Luciano ; introduzione di Dario Del Corno ; premessa, traduzione e note di Chiara Ghirga e Roberta Romussi

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Retore, conferenziere, libellista, poligrafo, Luciano è una delle figure più singolari della letteratura greca. Questo volume raccoglie tre libelli - I filosofi all'asta, Il pescatore o i redivivi, La morte di Peregrino - che attaccano i filosofi e i loro sistemi. Nel primo libello, nessun filosofo si salva, né Socrate, né Pitagora, né il cinico Diogene; nel secondo, i filosofi trascinano Luciano in tribunale, ma quest'ultimo si difende confondendo gli accusatori; nell'ultimo vengono esposti al pubblico ludibrio gli pseudo taumaturghi e santoni che ricavano denaro facendo leva sul misticismo irrazionale diffuso in quel tempo.

Le baccanti
0 0 0
Libros Modernos

Euripides <485 a.C.-407/406 a.C.>

Le baccanti / Euripide ; premessa, introduzione, traduzione, costituzione del testo originale e commento di Vincenzo Di Benedetto ; appendice metrica di Ester Cerbo

[Milano : Rizzoli], 2004

Resumen: Ripensare alle Baccanti significa ripensare alla cultura dell'antica Grecia. Ma quale cultura? Quella della filosofia e della letteratura o quella della gente incolta? Euripide, intellettuale raffinato, rifiuta una visione elitaria del sapere, e crea una tragedia straordinaria, con risvolti profondamente conflittuali rispetto alla tradizione. C'è un dio, Dioniso, che inganna e vince ma senza esiti trionfalistici; c'è un antagonista, Penteo, che viene beffato e fatto a pezzi dalla sua stessa madre: impulsi selvaggi, spettacolarità esasperata, e però anche pietà e sofferenza. L'edizione, curata da Vincenzo Di Benedetto, propone un commento sistematico, che si accompagna a un riesame critico del testo originale e a un'analisi dei moduli scenici.

Lettere sulla fisica, sul cielo e sulla felicità
0 0 0
Libros Modernos

Epicurus <341 a.C.-270 a.C.>

Lettere sulla fisica, sul cielo e sulla felicità ; Frammenti dell'epistolario / Epicuro ; introduzione, traduzione e note di Nicoletta Russello ; con un saggio di Francesco Adorno

7. ed

[Milano : Rizzoli], 2004

Iliade
0 0 0
Monografías

Homerus <poeta greco>

Iliade / Omero ; con un saggio di Wolfang Schadewaldt ; introduzione e traduzione di Giovanni Cerri ; commento di Antonietta Gostoli

[Milano : Rizzoli]

Resumen: Ambientato ai tempi della guerra di Troia, narra gli eventi accaduti nei cinquantuno giorni dell'ultimo anno di guerra, in cui l'ira di Achille è l'argomento centrale del poema.