Dal 2010 l'Amministrazione Comunale di Pompiano, in collaborazione con il CINSA - Consorzio interuniversitario Nazionale per le scienze ambientali - e con l' "A.S.D. Ciclistica Pompiano" aderisce all'European Mobility Week, ovvero la Settimana Europea della Mobilità, iniziativa promossa dalla Commissione Europea e divenuta negli anni un appuntamento internazionale, con l'obiettivo di incoraggiare i cittadini all'utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata per gli spostamenti quotidiani. 

Nell'ambito della Settimana Europea della mobilità 2013 - il cui slogan era "Clear air! It's your move" - è nata l'iniziativa "DEWEY 796®: dalla sella allo scaffale...", con la donazione alla Biblioteca comunale "Don Angelo Benedetti", da parte dell'A.S.D Clistica Pompiano, in collaborazione con Edicliclo editore, di materiale didattico e multimediale finalizzato alla costituzione di un fondo dedicato al ciclismo, in favore dei cittadini del territorio. Alcuni scrittori, come Alberto Fiorin e Gianni Mura, hanno sostenuto il progetto con altre donazioni.

Di seguito i titoli sinora disponibili.

Encontrados 97 documentos.

Tecniche & tricks per mountain bike e biketrial
0 0 0
Libros Modernos

Limatore, Alberto

Tecniche & tricks per mountain bike e biketrial / Alberto Limatore ; prefazione di Paola Pezzo

Portogruaro : Ediciclo, copyr. 2002

Le Langhe di Cesare Pavese
0 0 0
Libros Modernos

Morando, Edoardo

Le Langhe di Cesare Pavese : cicloguida letteraria tra Langhe e Monferrato / Edoardo Morando

Ediciclo, 2008

Resumen: Il cicloturismo incontra la letteratura invitando i lettori a pedalare tra le magnifiche terre di Cesare Pavese, nelle Langhe piemontesi, lungo la media valle del Belbo. La bicicletta si rivela essere iì mezzo ideale, silenzioso e dal tocco umano, per visitare e scoprire paesaggi incantevoli tra colline e torri, antichi borghi e chiese di campagna. A guidare il ciclista i testi suggestivi dello scrittore piemontese che commentano i luoghi dando vita a un vero viaggio sentimentale. Il libro contempla 8 itinerari in pianura e collina su strade asfaltate ed una ciclovia per singoli e famiglie.

Bottecchia
0 0 0
Libros Modernos

Facchinetti, Paolo <1938->

Bottecchia : il forzato della strada / Paolo Facchinetti

Ediciclo, 2005

Resumen: La storia straordinaria di Ottavio Bottecchia, carrettiere veneto di San Martino di Colle Umberto, eroe di guerra, corridore per fame alla soglia dei trent'anni, subito campione, ricchissimo e celebrato, morto improvvisamente in modo misterioso. Un libro che mette al centro del racconto il Bottecchia-atleta. Una biografia ricostruita con una ricerca di ampio respiro introducendo elementi finora ignorati o trascurati, come ad esempio le cronache in dialetto veneto che Bottecchia fornì nel 1923 al Guerin Sportivo o la cronaca dettagliata della trasferta di Bottecchia a Buenos Aires nel 1925, là invitato dagli italiani del Club Atletico Huracan.

Sulla Transmongolica
0 0 0
Libros Modernos

Buffa, Mario

Sulla Transmongolica : oltre 9000 km in treno da Mosca a Pechino sulle orme di Gengis Khan / Mauro Buffa

Ediciclo, 2012

Resumen: Il treno è verde, con un cartello in caratteri cirillici e cinesi che riporta la città di partenza, Mosca, e quella di arrivo, Pechino. In mezzo, c'è un mondo selvaggio, quelle regioni estreme raccontate da esploratori e pionieri, territori vasti ed enigmatici, sul filo del sogno. Il treno è un ponte lunghissimo che attraversa la taiga siberiana, le steppe mongole, il deserto del Gobi, superando il remoto confine tra le regioni di Gengis Khan e il paese più popoloso del mondo, la Cina. Passando da una civiltà pressoché immutata nei secoli a una dimensione avveniristica e tecnologica. Il treno è una casa in movimento, che ospita passeggeri stravaganti e ombre del passato. Mauro Buffa ci racconta questo insolito viaggio in treno (più la digressione in Mongolia, sceso dal convoglio) in cui ha incontrato russi post sovietici, babuske infreddolite, pastori nomadi maestri dell'essenzialità; ha brindato con la vodka insieme agli occasionali compagni di scompartimento, ha trovato ospitalità nelle gher, mangiando carne di montone e bevendo tè salato, lasciandosi incantare dagli spazi infiniti ancora non contaminati dall'uomo.

Segui le donne
0 0 0
Libros Modernos

Gentile, Cecilia

Segui le donne : da Beirut alla Palestina pedalando per la pace / Cecilia Gentile

Ediciclo, 2009

7: Cipollini, Van Steenbergen e i grandi velocisti
0 0 0

7: Cipollini, Van Steenbergen e i grandi velocisti

Resumen: Cipollini, Van Steenbergen e i grandi velocisti

8: Il giro del centenario
0 0 0

8: Il giro del centenario

Resumen: Le tappe del centenario furono: Lido di Venezia, San Martino di Castrozza, Alpe di Siusi, Sestri Levante, Riomaggiore, Pergola, Monte Petrano, Chieti, Blockhaus, Avellino,Vesuvio (Ercolano), Napoli, Anagni, Roma

9: Binda, Magni e le altre storie rosa
0 0 0

9: Binda, Magni e le altre storie rosa

Resumen: Binda, Magni e le altre storie rosa

10: Hinault e Indurain, arriva lo straniero
0 0 0

10: Hinault e Indurain, arriva lo straniero

Resumen: Il Giro vide tra i suoi protagonisti anche campioni di ciclismo stranieri tra cui oltre ad Hinault e Hindurain, Anquetil, Fignon, Koblet e Contador

11: Giro, spettacolo di strada
0 0 0

11: Giro, spettacolo di strada

Resumen: L'ultimo chilometro, la gente, il processo alla tappa, il villaggio di partenza, le strade, le città, la carovana pubblicitaria, l'attesa è finita

12: Mercks-Gimondi: sfida epocale
0 0 0

12: Mercks-Gimondi: sfida epocale

Resumen: La sfida epocale di due grandi campioni quali Merckx e Gimondi attraverso il Giro d'Italia negli anni che vanno dal 1966 al 1976

13: La poesia dei gregari
0 0 0

13: La poesia dei gregari

Resumen: Gli angeli di Coppi, il fidatissimo di Bartali, gli scudieri di Moser e Saronni, gli scudieri di Gimondi, i fedelissimi di Pantani, i giganti della Carrera, il treno di Cipollini e quello di Petacchi

14: Squadre e ammiragli
0 0 0

14: Squadre e ammiragli

Resumen: L'alba del Giro d'Italia, la colazione, il motorhome, l'ammiraglia, i rifornimenti, l'arrivo, in hotel, buonanotte Giro

15: Duemila e dintorni: da Garzelli a Contador
0 0 0

15: Duemila e dintorni: da Garzelli a Contador

Resumen: Il Giro d'Italia negli anni dal 2000 al 2009

16: Cento anni di Giro
0 0 0

16: Cento anni di Giro

Resumen: Il Giro d'Italia dal 1909 al 2009

9: Tre Cime di Lavaredo
0 0 0

9: Tre Cime di Lavaredo

Resumen: Le Tre Cime di Lavaredo: salita assolutamente mitica, a poca distanza da Cortina d'Ampezzo, in una delle zone più belle e conosciute di tutta la montagna italiana. L'ascesa delle Tre Cime di Lavaredo, con le sue pendenze proibitive, ha scritto pagine fondamentali nella storia del Giro d'Italia.

10: Alpe d'Huez, Les Deux Alpes
0 0 0

10: Alpe d'Huez, Les Deux Alpes

Resumen: Alpe d'Huez che si trova nella regione del Rodano-Alpi, nel Parco nazionale des Ecrins, dal 1952 anno del primo passaggio del Tour sui suoi tornanti è diventata una delle salite più famose. A pochi chilometri di distanza si trova un'altra salita Les Deux Alpes dove nel luglio del 1998 Marco Pantani arrivò in solitaria e conquistò il Tour

13: Terminillo
0 0 0

13: Terminillo

Resumen: A 97 chilometri da Roma, quello del Terminillo è certamente il percorso più noto e nobile del Lazio. Il versante classico della salita, onorato a più riprese dal Giro d'Italia è quello reatino. Sulle sue rampe, dal lontano 1936 hanno dato prova di sé molti campioni, da Olmo a Valetti, da Bartali a Herrera fino a Tonkov e nel Giro 2003 di Stefano Garzelli

14: Sestriere
0 0 0

14: Sestriere

Resumen: La salita alpina vicina al confine tra Italia e Francia è legata sia alla storia del Tour de France sia a quella del Giro d'Italia. e? stata la prima salita oltre i duemila del Giro d'Italia nel 1911, ma non era mai stata arrivo di tappa fino al Tour de France del 1952 quando Fausto Coppi s'impose con una stupenda vittoria.

15: Blockhaus
0 0 0

15: Blockhaus

Resumen: Situato in Abruzzo nel cuore del Parco Nazionale della Maiella, il Blockhaus è una salita "cieca". Questa ascesa è tra le più impegnative dell'Italia centro-meridionale: un dislivello notevolissimo, un percorso lunghissimo e spettacolare. E' stato più volte inserito nel Giro d'Italia. Memorabile l'arrivo del Giro del 1967 del giovane Eddy Merckx