Include: all following filters
× Publisher Feltrinelli <casa editrice>
× Date 2017
Include: none of the following filters
× Genre Fiction

Found 126 documents.

Geometria delle passioni
0 0 0
Modern linguistic material

Bodei, Remo <1938-2019>

Geometria delle passioni : paura, speranza, felicità : filosofia e uso politico / Remo Bodei

5. ed.

Feltrinelli, 2017

Abstract: A lungo le passioni sono state condannate come fattori di turbamento o di perdita temporanea della ragione. Diverse strategie sono state cosi elaborate per estirparle, temperarle o addomesticarle. Ma, mentre dal punto di vista dell'individuo, si mira all'autocontrollo, dal punto di vista della società, si tende piuttosto a forgiare, per loro tramite, strumenti di dominio politico. In quanto relativamente fisse nei loro obiettivi e vischiose nella loro composizione, esse erano considerate nel passato suscettibili sia di una rigorosa sistemazione filosofica, sia di un adeguato trattamento politico. Si direbbe invece che oggi siano non soltanto inclassificabili, ma anche soverchiate dai "desideri" (passioni orientate verso mete future). Attraverso un'analisi di ampio respiro teorico e storico, questo libro mostra come l'opposizione tra ragione e passioni indica il fallimento di ogni etica e di ogni politica che continuino a oscillare tra norme repressive e atteggiamenti lassistici. Nella sua struttura, il volume è concepito in termini "geometrici": in forma di un'ellisse disegnata secondo coppie di "fuochi". Paura e speranza, nella loro tensione complementare, ne compongono i nuclei generatori. Da esse si snoda il percorso di ricerca, che attraversa anche "valichi" del pensiero filosofico e alcuni luoghi esemplari della teoria politica.

Storia dell'utopia
0 0 0
Modern linguistic material

Mumford, Lewis <1895-1990>

Storia dell'utopia / Lewis Mumford ; prefazione di Franco Crespi ; traduzione di Roberto D'Agostino

Feltrinelli, 2017

Abstract: L'uomo cammina con i piedi in terra e la testa per aria; e la storia di ciò che è accaduto sulla terra, la storia delle città, degli eserciti e di tutte quelle cose che hanno avuto corpo e forma, è solo una metà della storia dell'uomo. L'altra metà è rappresentata proprio dall'utopia. Utopia - dice Lewis Mumford nella prefazione del 1922 - può derivare dalla parola greca eutopia, che significa il buon posto, o dall'altra parola greca outopia, che significa nessun posto. Ed è lo stesso Mumford a chiarire il contesto intellettuale da cui questo suo lavoro ha tratto origine: Poco dopo la prima guerra mondiale, mi rendevo conto che l'entusiasmo del grande XIX secolo era giunto alla fine. Quando ho iniziato ad esaminare storicamente le utopie, intendevo chiarire che cosa in esse fosse andato perduto e definire che cosa fosse ancora valido. Fin dal principio ero conscio di una virtù che era stata inspiegabilmente trascurata: le opere classiche degli utopisti trattavano sempre la società come un tutto unico e tenevano conto dei rapporti esistenti tra funzioni, istituzioni e fini dell'uomo. La nostra civiltà ha poi diviso la vita in compartimenti. Sono giunto dunque a considerare il pensiero utopista come l'opposto dello spirito unilaterale, partigiano, specialistico. Di questo bisogno di scenari non angusti, che si ripropone oggi come un'esigenza forse troppo trascurata, discute l'introduzione di Franco Crespi, sull'inattuale attualità dell'utopia.

Vincere le delusioni
0 0 0
Modern linguistic material

Chapaux-Morelli, Pascale <psicologa> - Murrali, Eugenio <1985->

Vincere le delusioni : contromosse per superarle e non farsi avvelenare la vita / Pascale Chapaux-Morelli, Eugenio Murrali

Feltrinelli, 2017

Abstract: Chi non ha conosciuto la delusione? Tutti ne abbiamo assaporato l'amarezza, di fronte al crollo di nostre aspettative o convinzioni. A volte sono le persone a deluderci, a volte le circostanze, e sembra che la vita si prenda gioco di noi. Eppure possiamo attraversare con successo questa esperienza dolorosa e uscirne vincenti. Questo libro vi porterà a smontare i meccanismi della delusione e a ricomporli, perché non facciano più male. In breve: Smascherare l'inganno e sfuggire all'autoinganno; Uscire dalla dipendenza affettiva; Riconoscere i profili "ad alto rischio" di deludere; Destreggiarsi fra le sette fasi della delusione; Trovare il coraggio di deludere; Spezzare la catena delle delusioni; Superare frustrazioni e disillusioni; Riscoprire lucidità ed equilibrio.

Avanti
0 0 0
Modern linguistic material

Renzi, Matteo <1975->

Avanti : perché l'Italia non si ferma / Matteo Renzi

Feltrinelli, 2017

Abstract: È stato l’uomo chiave della politica italiana degli ultimi anni. Ha guidato un governo che ha varato molte riforme e su una, quella costituzionale, è caduto. Alla guida del Partito democratico ha ottenuto alle elezioni europee del 2014 uno dei più brillanti risultati elettorali della storia politica italiana, ma anche una bruciante sconfitta referendaria nel 2016, che lo ha portato a dimettersi da presidente del Consiglio e da segretario nazionale. Nella primavera del 2017 quasi due milioni di italiani lo hanno rieletto alla guida del Pd. In questo libro Renzi parla della difficoltà di cambiare le cose ma anche dell’orgoglio di provarci. Degli errori e dei passi falsi ma anche dei risultati ottenuti e delle sfide aperte. Racconta aneddoti inediti dei mille giorni a Palazzo Chigi ma anche le proposte politiche per l’Italia dei prossimi anni, dalla battaglia per cambiare l’Europa fino all’introduzione dell’assegno universale per i figli; dal numero chiuso per l’immigrazione agli investimenti in cultura e periferie; dalla lotta per il lavoro fino alla sfida ambientale e ai progetti di bonifica del paese.

Appia
0 0 0
Modern linguistic material

Rumiz, Paolo <1947->

Appia / Paolo Rumiz ; con Riccardo Carnovalini, cercatore di vie

Feltrinelli, 2017

Abstract: Paolo Rumiz ha percorso a piedi, con un manipolo di amici, il tracciato di una grande via romana: l'Appia. Lo ha fatto spesso cavando dal silenzio della Storia segmenti cancellati, lo ha fatto ascoltando le voci del passato, lo ha fatto destando la fantasia degli increduli incontrati lungo il viaggio. E ora ci chiama come un pifferaio magico a seguirlo con le nostre gambe e la nostra immaginazione lungo la via Appia - il nostro giubileo, la nostra Santiago di Compostela. Da Orazio ad Antonio Cederna (appassionato difensore dell'Appia dalle speculazioni edilizie), da Spartaco a Federico II, prende corpo una galleria di personaggi memorabili, mentre si costeggiano agrumeti e mandorleti, si incontrano le tracce di arabi e normanni e ci si interroga sui misteri della viabilità italiana, sull'incomprensibile abbandono dei luoghi della memoria. E intanto le donne vestite di nero, i muretti a secco, la musicalità della lingua anticipano l'ingresso nell'Oriente. Al racconto di Rumiz fanno da contrappunto le mappe disegnate da Riccardo Carnovalini, che rielabora e mette a punto le tracce del percorso: un contributo prezioso e uno strumento utilissimo - considerata l'assenza di segnaletica - per chi volesse seguire le orme di Rumiz e dei suoi compagni di viaggio.

Il delitto Rosselli
0 0 0
Modern linguistic material

Franzinelli, Mimmo <1954->

Il delitto Rosselli : anatomia di un omicidio politico / Mimmo Franzinelli

Feltrinelli, 2017

Abstract: È il tardo pomeriggio del 9 giugno 1937. Carlo Rosselli, una delle figure più importanti dell'antifascismo italiano e fondatore del movimento "Giustizia e Libertà" si trova a Bagnoles-de-l'Orne, una stazione termale della Normandia. Da un paio di giorni lo ha raggiunto il fratello Nello, promettente storico del Risorgimento. Mentre rientrano in albergo, dopo una visita in macchina ad Alençon, cadono vittime di un'imboscata. Costretti a fermarsi in una strada di campagna, vengono assaliti e barbaramente uccisi da alcuni sicari della Cagoule, un'organizzazione filofascista francese. Negli ambienti del fuoriuscitismo non ci sono dubbi: l'assassinio dei fratelli Rosselli è un tragico punto messo a segno dalla dittatura mussoliniana. Le formazioni politiche in esilio reagiscono con sdegno e frustrazione; unite in una sola voce, denunciano "in modo categorico e unanime che è all'organizzazione terroristica Ovra, agli ordini diretti del capo del governo italiano, che risalgono l'iniziativa e l'esecuzione dell'abominevole attentato". I processi celebrati in Francia e poi in Italia, nonostante le prove emerse nelle fasi di istruttoria, e al di là di alcune condanne di appartenenti al gruppo dei killer, non hanno mai stabilito la verità. Chi furono i veri mandanti del delitto? Perché Carlo Rosselli diventò obiettivo prioritario del terrorismo internazionale? Quale fu l'intreccio di relazioni tra controspionaggio militare, ambienti della destra francese e ministero degli Esteri?

Giorgiana Masi
0 0 0
Modern linguistic material

Vecchio, Concetto <1970->

Giorgiana Masi : indagine su un mistero italiano / Concetto Vecchio

Feltrinelli, 2017

Abstract: Quando muore colpita da uno sparo, Giorgiana Masi ha diciotto anni. È il 12 maggio del 1977. I radicali hanno organizzato una manifestazione in piazza Navona per celebrare il terzo anniversario del referendum sul divorzio e si sono opposti al divieto del ministro Cossiga che, dopo l’omicidio del poliziotto Settimio Passamonti, ha vietato i raduni di piazza. Manca meno di un anno al sequestro Moro e in Italia c’è un clima da guerra civile. Concetto Vecchio riapre l’indagine su un mistero mai dimenticato nel quale un’intera generazione si è riconosciuta alla fine degli anni settanta. E lo fa in prima persona, avanzando indizio dopo indizio in una ricerca appassionata che getta nuova luce su uno dei capitoli più oscuri della storia italiana. Giorgiana sta fuggendo da una carica delle forze dell’ordine sul ponte Garibaldi a Roma quando cade ammazzata. Ma cosa succede esattamente su quel ponte, e soprattutto: perché succede? Nonostante l’omicidio avvenga in un luogo affollato da centinaia di persone, nessuno ha visto niente. Com’è stato possibile? Vecchio compie un viaggio nella memoria: torna sui luoghi, interroga decine di testimoni, recupera le carte sepolte da quarant’anni, ritrova le facce di allora – come il poliziotto Giovanni Santone, la cui foto con la pistola in mano divenne l’immagine simbolo della tragedia –, mette in scena il duello mortale che per decenni ha contrapposto il leader radicale Marco Pannella al ministro dell’Interno Francesco Cossiga. È un dolente tentativo di ricostruire i fatti, nella consapevolezza che a un certo punto “le domande sopravanzano le risposte”. Un’indagine storica con una fortissima impronta narrativa capace di parlare non solo alla generazione di Giorgiana, ma anche ai giovani di oggi.

Cuba
0 0 0
Modern linguistic material

McAuslan, Fiona - Norman, Matt <autore di guide turistiche>

Cuba / scritta e curata da Fiona McAuslan e Matt Norman

2. ed. aggiornata

Feltrinelli, 2017

Abstract: Salsa, sole e rivoluzione, Cuba è davvero un'isola magnifica. Numerose le città da scoprire, tra cui spicca la capitale, L'Avana, con il suo mix irresistibile di vivaci locali notturni, scorci suggestivi e incroci di culture. Dopo essere stati nei centri più affascinanti, come Cienfuegos, Trinidad, Santa Clara, avventuratevi nell'entroterra per scoprire foreste pluviali, catene montuose, panoramiche distese di canna da zucchero: un invitante richiamo per il crescente numero di viaggiatori interessati a conoscere, oltre alle splendide spiagge cubane, anche la vita quotidiana del suo popolo. L'isola negli ultimi decenni ha vissuto numerose trasformazioni e visitare Cuba adesso è il miglior modo per poterle giudicare con i propri occhi.

Argentina
0 0 0
Modern linguistic material

Argentina / scritta e curata da Stephen Keeling ... [et al.]

Feltrinelli : Rough Guides, 2017

Perfino Catone scriveva ricette
0 0 0
Modern linguistic material

Cantarella, Eva <1936->

Perfino Catone scriveva ricette : i greci, i romani e noi / Eva Cantarella

Feltrinelli, 2017

Abstract: Come frequentare la cultura dei greci e dei romani, in un'epoca di polverizzate nozioni e di frantumate informazioni? Eva Cantarella, che ha intrapreso da una decina d'anni un'opera di appassionata e intelligente divulgazione, sembra rispondere che la frantumazione non lavora necessariamente contro la conoscenza. E dunque abilmente seziona, isola in microracconti un mondo altrimenti confinato nei testi accademici: attinge al materiale immenso dei suoi studi e delle sue predilezioni per consegnarci il mosaico della vita degli antichi, con l'intento dichiarato di farceli sentire nostri contemporanei. Come vivevano, greci e romani, i sentimenti dentro e fuori la famiglia? Com'era organizzato l'istituto famigliare? A quali immagini affidavano la loro identità? La cucina andava di moda a Roma come da noi? Procedendo per segmenti, per narrazioni, aneddoti, considerazioni morali e politiche, Eva Cantarella ci svela i più diversi aspetti della vita pubblica e privata nell'antichità classica: cibo e banchetti, bellezza e cura del corpo, giochi e sport, superstizione e magia, politica e diritto, nascita e morte. Questi frammenti di vita vissuta offrono il ritratto vivo e palpitante di uomini e donne a noi vertiginosamente vicini, i cui sogni, paure, speranze, aspettative, desideri sono spesso gli stessi che attraversano la mente e il cuore di noi che li guardiamo da una distanza di quasi duemila anni.

Portogallo
0 0 0
Modern linguistic material

Di Duca, Marc <1971->

Portogallo / questa edizione è stata aggiornata da Marc Di Duca, Rebecca Hall e Matthew Hancock

2. edizione aggiornata

Feltrinelli : Rough Guides, 2017

Abstract: Il Portogallo sebbene poco esteso vanta una notevole varietà culturale. Località turistiche molto eleganti e sofisticate si susseguono lungo la costa dalla capitale fino all'Estremadura, così come nell'Algarve meridionale. La stessa Lisbona, europea a tutti gli effetti e insieme un po' retro, offre abbastanza divertimenti da accontentare tutti, come d'altronde Porto, la seconda città del paese, cuore economico della nazione, anche se forse più famosa per le sue enoteche. Se invece intendete fuggire dal chiasso e dalla modernità le zone rurali - l'Alentejo, la zona montuosa di Beiras e il Trás-os-Montes, a nord -, vi sveleranno il Portogallo più autentico.

Pronto soccorso per insicuri cronici
0 0 0
Modern linguistic material

Wardetzki, Bärbel <1952->

Pronto soccorso per insicuri cronici : superare le paure inutili, trovare il coraggio di agire / Berbel Wardetzki ; traduzione di Iolanda Bove

Feltrinelli, 2017

Abstract: Dubitare di se stessi: tutti conosciamo questo stato d’animo che ci rende talvolta così insicuri. “Sono in grado di fare questa cosa?” “Mi è permesso farlo?” “È giusto che io lo faccia?” “Sono stato abbastanza bravo?” Ogni persona sana di mente sa che cosa significa avere dei dubbi. Fa parte dell’essere umano esitare in determinate situazioni, non sapere precisamente cosa sia meglio fare oppure essere in conflitto con i propri sentimenti e desideri. Quando però si esagera, i dubbi indeboliscono il nostro senso di autostima e minano la fiducia in noi stessi e anche negli altri. Bärbel Wardetzki, esperta psicoterapeuta, mostra come sia possibile imparare ad avere un rapporto più sereno con le nostre insicurezze. Scoprendo da dove derivano gli attacchi alla nostra autostima, impareremo a riprendere in mano le redini della nostra vita e sapremo così affrontare nuove situazioni, senza autosabotarci. L’autrice ci porterà in breve a ritrovare le stima in noi stessi, a fidarci delle nostre sensazioni e ad apprezzarci semplicemente per come siamo.

Storia d'Italia nella guerra fascista
0 0 0
Modern linguistic material

Bocca, Giorgio <1920-2011>

Storia d'Italia nella guerra fascista : 1940-1943 / Giorgio Bocca

Feltrinelli, 2017

Abstract: Dal Patto d’acciaio alla firma dell’armistizio, l’8 settembre 1943, Giorgio Bocca traccia l’affresco cupo e impietoso del crollo del fascismo. E racconta la sconfitta italiana in una guerra catastrofica, che il regime aveva scelto ponendosi al fianco della Germania hitleriana, per restarne travolto quattro anni dopo.

Slovenia
0 0 0
Modern linguistic material

Longley, Norm <autore di guide turistiche>

Slovenia / quest'edizione è stata scritta e curata da Norm Longley

Ed. aggiornata

Feltrinelli : Rough Guides, 2017

Svizzerra
0 0 0
Modern linguistic material

Teller, Matthew

Svizzerra / basata sul testo originale di Matthew Teller

Quest'ed. è stata aggiornata da / Andrew Beatie [i.e. Beattie], Alice park e Rich Woodruff

Feltrinelli : Rough guides, 2017

Abstract: Anche se la Svizzera è famosa per il suo paesaggio alpino, ha diverse città che meritano di essere viste e che troverete descritte minuziosamente in questa guida: Ginevra, la graziosa Losanna, a nordest Zurigo; a nordovest Berna, mentre l'altrettanto bella Lucerna è posta al centro del paese; Basilea è sul Reno, mentre Lugano si specchia nel lago omonimo. La regione alpina più rinomata è quella dell'Oberland bernese; a sud, nel Vallese, si trovano Verbier, Crans Montana e, ai piedi del Cervino, Zermatt; a Graubünden nel sudest ci sono Davos, Klosters e Sankt-Moritz. Questi posti sono meritatamente popolari e vantano alcuni dei migliori comprensori sciistici e percorsi escursionistici dell'intera Europa.

I no che aiutano a crescere
0 0 0
Modern linguistic material

Phillips, Asha

I no che aiutano a crescere / Asha Phillips ; presentazione di Giovanni Bollea ; traduzione di Lucia Cornalba

Nuova ed., 30. ed.

Feltrinelli, 2017

Abstract: Spesso dire di no è molto difficile, ma il rifiuto è in realtà parte fondamentale delle relazioni tra genitori e figli. Il libro si rivolge, sia per il tipo di scrittura utilizzato, sia per la casistica scelta per illustrare le diverse tappe evolutive dell'età infantile, al più vasto pubblico di genitori e psicoterapeuti. Ogni capitolo prende in esame una determinata fascia d'età che individua le possibili situazioni in cui dire no provoca un significativo cambiamento positivo nello sviluppo della personalità infantile, evitando al bambino di infilarsi in una dinamica autocentrata e onnipotente.

Piantala di essere te stesso!
0 0 0
Modern linguistic material

Damico, Gianfranco

Piantala di essere te stesso! : liberarsi dai propri limiti ed essere felici / Gianfranco Damico ; prefazione di Augusto Shantena Sabbadini

Feltrinelli, 2017

Abstract: Come mai restiamo spesso incastrati in situazioni da cui non riusciamo a uscire? Perché spesso non otteniamo ciò che ci sta a cuore? Cosa ci impedisce quella capacità di cambiamento che ci salverebbe dall'opprimente sensazione di impotenza che spesso avvertiamo? L'ipotesi dell'Autore è che alla base di ciò vi sia la nostra irriflessa e fisiologica attitudine a essere sempre noi stessi, prigionieri di un Io che tende a cristallizzarsi in una intricata rete di modelli, le cui pareti di vetro - interfaccia tra noi e il mondo - non riusciamo più nemmeno a scorgere. Sulla scorta di questo presupposto, attraverso suggestioni provenienti da diversi ambiti disciplinari (neuroscienze, scienze cognitive, filosofia, PNL, fisica quantistica), l'Autore ci conduce in uno straordinario viaggio nei meccanismi grazie ai quali il nostro Io/mente costruisce le trame della percezione - che appare a noi come realtà data, ma che tale non è -, le routine cognitive ed emozionali che tolgono libertà, gli schemi fissi di risposte che producono sofferenza. Il lettore imparerà a conoscere questi meccanismi e a smontarne le disfunzionalità per renderli alfine allineati ai suoi concreti obiettivi, finalmente chiari e raggiungibili. Il libro traccia quindi un percorso verso l'eccellenza, la libertà, l'equilibrio emozionale e la crescita personale, percorso che è reso ancor più avvincente da una scrittura coinvolgente e godibile, ricca di rimandi alla vita quotidiana e considerazioni pratiche.

Soggettività e verità
0 0 0
Modern linguistic material

Foucault, Michel <1926-1984>

Soggettività e verità : corso al Collège de France (1980-1981) / Michel Foucault ; edizione stabilita da Frédéric Gros sotto la direzione di François Ewald e Alessandro Fontana ; traduzione di Deborah Borca e Carla Troilo ; edizione italiana a cura di Pier Aldo Rovatti

Feltrinelli, 2017

Abstract: Il continente della sessualità è al centro di questo corso di Michel Foucault. Dopo aver studiato l'età moderna in libri e lezioni memorabili, Foucault fa un passo indietro di alcuni secoli e si rivolge al mondo antico. Lo fa per cogliere alla radice il delinearsi di un intero campo di pratiche e riflessioni che nell'antichità classica investono il corpo, i suoi piaceri, le turbolenze che l'esperienza dell'erotismo impone al soggetto. Foucault studia un ampio spettro di testi e documenti classici: medici, pedagogici, morali, religiosi. Tra il IV secolo a.C. e il II secolo d.C. questo insieme di riflessioni definisce un universo di atti sessuali, gli aphrodisia di cui parlano i greci, i veneria di cui parlano i latini, che si annunciano con precise caratteristiche: la violenza del desiderio, l'intensità del piacere che vi si accompagna, la passività del soggetto a fronte di queste forze intime quanto estranee, la difficoltà e insieme la necessità di governare questo insieme di esperienze soverchianti. Ciò che Foucault mostra, risalendo alla radice di queste riflessioni sulla sessualità, è che nell'evento sconcertante degli aphrodisia il mondo antico ha pensato che il soggetto sia chiamato a riconoscere una verità che lo riguarda intimamente, una verità che egli dovrà interrogare e approfondire, una verità preziosa quanto sfuggente, enigmatica quanto pericolosa. Primo lontano annuncio, per Foucault, di quanto verrà ereditato dalla riflessione successiva e dalle forme di vita occidentali, in una sostanziale continuità fatta di lenti slittamenti, trovando ad esempio nella prima morale del cristianesimo e nell'istituzione della confessione, o nell'invenzione moderna della psicoanalisi e del colloquio psicoanalitico, due lontane e sorprendenti riconfigurazioni.

Inventati il lavoro
0 0 0
Modern linguistic material

Perfetti, Jacopo <1981->

Inventati il lavoro : sopravvivere alla fine del posto fisso e svegliarsi ogni mattina con il sorriso / Jacopo Perfetti

Feltrinelli, 2017

Il ciclope
0 0 0
Modern linguistic material

Rumiz, Paolo <1947->

Il ciclope / Paolo Rumiz

Feltrinelli, 2017

Abstract: Un’isola uncinata al cielo con le sue rocce plutoniche, attracco difficile, fuori dai tracciati turistici, dove buca il cielo un faro tuttora decisivo per le rotte che legano Oriente e Occidente. Paolo Rumiz, viandante senza pace, va a dividere lo spazio con l’uomo del faro, con i suoi animali domestici: si attiene alle consuetudini di tanta operosa solitudine, spia l’orizzonte, si arrende all’instabilità degli elementi, legge la volta celeste. Gli succede di ascoltare notizie dal mondo, e sono notizie che spogliano l’eremo dei suoi privilegi e fanno del mare – anche di quel mare apparentemente felice – una frontiera, una trincea. Il faro sembra fondersi con il passato mitologico, austero Ciclope si leva col suo unico occhio, veglia nella notte, agita l’intimità della memoria (come non leggere la presenza familiare della Lanterna di Trieste), richiama – sommando in sé il “gesto” comune delle lighthouse che in tutto il mondo hanno continuato a segnare la via – le dinastie dei guardiani e delle loro mogli (il governo dei mari è legato all’anima corsara delle donne), ma soprattutto apre le porte della percezione. Nell’isola del faro si impara a decrittare l’arrivo di una tempesta, ad ascoltare il vento, a convivere con gli uccelli, a discorrere di abissi, a riconoscere le mappe smemoranti del nuovo turismo da crociera e i segni che allarmano dei nuovi migranti, a trovare la fraternità silenziosa di un pasto frugale. Rumiz ci porta con sé davanti al Ciclope, dentro il Ciclope, per dirci la scoperta della solitudine, del vivere con poco, della confidenza con il cielo, con il ritmo della luce, con la propria interiorità e l’inquietante meraviglia del mondo. Un viaggio immobile diventato avventura dell’anima.