Include: all following filters
× Publisher Feltrinelli <casa editrice>
× Names Pennac, Daniel <1944->
Include: none of the following filters
× Date 2012
× Date 2010

Found 44 documents.

Ecco la storia
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Ecco la storia / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouh

Milano : Feltrinelli, 2005

Abstract: Il romanzo parte, non casualmente, al condizionale: Sarebbe la storia di un dittatore agorafobico che, volendo andare a vivere tranquillamente in Europa e sfuggire all'orribile destino predettogli da una maga, sceglie un sosia, che a sua volta sceglie un sosia, che a sua volta sceglie un sosia... Inizialmente uguale come una goccia d'acqua al dittatore, a sua volta simile a Rodolfo Valentino, il sosia subisce inavvertibili ma costanti cambiamenti, pur mantenendo una leggera somiglianza con il modello originario. Il popolo del piccolo stato di Teresina, però, attribuisce il cambiamento all'usura della politica.

L'avventura teatrale
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

L'avventura teatrale : le mie italiane / Daniel Pennac

Milano : Feltrinelli, 2007

Abstract: II libro è composto da due versioni del testo teatrale Grazie: la prima, quella integrale pubblicata nel 2004 dal Pennac-autore, e la seconda, quella del Pennac-attore, alla quale è approdato attraverso l'esperienza sul palcoscenico, sera dopo sera, davanti al pubblico. Fra le due, Mes italiennes, cronaca di questa insolita avventura teatrale

Signor Malaussène
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Signor Malaussène / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

24. ed.

Feltrinelli, 2017

Abstract: Ehi! Oh! Mi ascolti? Concentrati un po', santo dio! Piantala di ronfare nella pancia di tua madre. Dopo tutto ti sto presentando la tribù che ti accoglierà!. È Benjamin Malaussène, di professione capro espiatorio, che parla a Signor Malaussène, suo figlio in procinto di nascere, per presentargli la tribù Malaussène, la sua futura famiglia. In una Belleville assediata dagli ufficiali giudiziari, qualcuno oppone una strenua resistenza. Al centro dell'azione il cinema Zèbre, dove si vorrebbe proiettare, una sola volta prima che venga distrutto, il Film Unico di un vecchio e celebre produttore cinematografico.

Daniel Pennac
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Daniel Pennac / a cura di Fabio Gambaro ; disegni di Daniel Pennac

Milano : Feltrinelli, 1999

L'amico scrittore
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

L'amico scrittore / Daniel Pennac ; conversazione con Fabio Gambaro

Feltrinelli, 2015

Abstract: Un libro in forma d'intervista in cui Daniel Pennac ripercorre la sua carriera di scrittore, dai primi noir della serie di Benjamin Malaussène fino a Storia di un corpo, passando per Come un romanzo, Ecco la storia e Diario di scuola. Un'incursione nell'officina del popolare romanziere, tra ricordi e riflessioni, in cui Pennac si esprime, oltre che sulla genesi e i caratteri delle sue opere, sul mestiere dello scrittore, la lingua, il teatro, la lettura, la scuola, la cultura, la famiglia, la politica e l'Europa. E dopo i famosi dieci diritti del lettore, prova a tracciare la mappa dei possibili diritti dello scrittore, a cominciare da quello fondamentale della libertà di scrittura.

La lunga notte del dottor Galvan
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

La lunga notte del dottor Galvan / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

Milano : Feltrinelli, 2007

Abstract: Giovane medico del pronto soccorso, Gerard Galvan racconta una folle notte di molti anni prima, quando fra crisi di asma e arti spappolati era stato finalmente notato un uomo seduto su una sedia che ripeteva: Non mi sento tanto bene. Il malato passa da tutti gli specialisti, convocati d'urgenza a risolvere uno dopo l'altro crisi acute di ogni genere: dall'occlusione intestinale all'esplosione della vescica, all'attacco epilettico. Rimasto accanto al suo letto, Galvan si addormenta e al mattino il malato non c'è più. È morto? È sparito? Dove è stato portato? Galvan non sa neppure come si chiama. Nessuno lo sa. Ma il paziente riappare e le cose che dirà e farà saranno per il buon Galvan la fine di un sogno.

Come un romanzo
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Come un romanzo / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

Feltrinelli, 2015

Abstract: È proprio attraverso l'analisi del comportamento, di come giorno dopo giorno interagiamo con l'oggetto libro e i suoi contenuti, che Pennac riesce a dimostrare alcune storture dell'educazione non solo scolastica, ma anche familiare. Laddove, normalmente, la lettura viene presentata come dovere, Pennac la pone invece come diritto e di tali diritti arriva a offrire il decalogo. Piena libertà dunque nell'approccio individuale alla lettura perché le nostre ragioni di leggere sono strane quanto le nostre ragioni di vivere.

Storia di un corpo
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Storia di un corpo / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

Feltrinelli, 2014

Abstract: Dai 13 agli 87 anni il narratore ha tenuto un diario del proprio corpo. Noi, che spesso ci sentiamo soli nel nostro, scopriamo a poco a poco che questo giardino segreto è un terreno comune. Tutto ciò che non osiamo nominare è tra queste pagine, nero su bianco, e ciò che ci faceva paura qui ci fa sorridere. Torna il romanzo di Daniel Pennac, in una ricchissima nuova edizione con molte parti inedite e le illustrazioni di un grande maestro del disegno d'oltralpe: Manu Larcenet.

Come un romanzo
5 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Come un romanzo / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

17. ed.

Milano : Feltrinelli, 2008

Abstract: È proprio attraverso l'analisi del comportamento, di come giorno dopo giorno interagiamo con l'oggetto libro e i suoi contenuti, che Pennac riesce a dimostrare alcune storture dell'educazione non solo scolastica, ma anche familiare. Laddove, normalmente, la lettura viene presentata come dovere, Pennac la pone invece come diritto e di tali diritti arriva a offrire il decalogo. Piena libertà dunque nell'approccio individuale alla lettura perché le nostre ragioni di leggere sono strane quanto le nostre ragioni di vivere.

Un amore esemplare
0 0 0
Modern linguistic material

Cestac, Florence <1949-> - Pennac, Daniel <1944->

Un amore esemplare / Daniel Pennac, Florence Cestac ; traduzione di Yasmina Melaouah

Feltrinelli, 2018

Abstract: Quando era ancora un bambino, Daniel Pennac passava le vacanze a La Colle-sur-Loup, in Costa Azzurra. Sole, piante di fichi e un gran pergolato sotto il quale si gioca alla pétanque. Qui, con suo fratello Bernard, incontra per la prima volta Jean e Germaine: lui, alto e calvo, tipo airone; lei, magra, rosea e felice. Sempre di buon umore, due che intrigano per la loro gioia di vivere. Niente bambini, niente lavoro, Jean e Germaine vivono il loro amore senza intermediari, un amore sedentario, un amore esemplare. Come spiega nell’introduzione, Pennac si è chiesto a lungo come raccontare questa storia d’amore per la vita e per i libri, così meravigliosa da sembrare inventata. Dubitava che un romanzo o un film potessero restituire Jean e Germaine come erano veramente. E poi ha pensato a Florence Cestac e alla sua impareggiabile capacità di raffigurare le persone come sono nella vita. E si sono dati appuntamento in un caffè parigino...

Storia di un corpo
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Storia di un corpo / Daniel Pennac ; illustrazioni di Manu Larcenet ; trauzione [i.e. traduzione] di Yasmina Melaouah

Nuova ed. illustrata

Feltrinelli, 2014

Abstract: Dai 13 agli 87 anni il narratore ha tenuto un diario del proprio corpo. Noi, che spesso ci sentiamo soli nel nostro, scopriamo a poco a poco che questo giardino segreto è un terreno comune. Tutto ciò che non osiamo nominare è tra queste pagine, nero su bianco, e ciò che ci faceva paura qui ci fa sorridere. Torna il romanzo di Daniel Pennac, in una ricchissima nuova edizione con molte parti inedite e le illustrazioni di un grande maestro del disegno d'oltralpe: Manu Larcenet.

L' oceano di plastica
0 0 0
Modern linguistic material

Moore, Charles <1947-> - Phillips, Cassandra

L' oceano di plastica : la lotta per salvare il mare dai rifiuti della nostra civiltà / Charles Moore con Cassandra Phillips ; traduzione di Federico Leoni

Feltrinelli, 2013

Abstract: Il volume racconta la scoperta, da parte del capitano di marina Charles Moore, di una enorme massa galleggiante di rifiuti in pieno Oceano Pacifico. Moore vi incappò con il suo catamarano nel 1997 e da quel momento non ha più smesso di denunciarne l'esistenza agli enti preposti alla salvaguardia dell'ambiente e alle accademie scientifiche. Per farlo però è dovuto ritornare più volte in loco per raccogliere quante più evidenze scientifiche possibili perché la sua denuncia fosse presa seriamente. Questa specie di discarica fluttuante, chiamata Great Pacific Garbage Patch, ha l'estensione del Canada. È composta di rifiuti plastici, alcuni integri, altri ridotti a zuppa per l'azione dei raggi UV e dei processi chimici. Insomma, una distesa infinita di plastica, ormai sbriciolata in molecole sintetiche, intorno a cui nuotano e vivono milioni di pesci e animali marini di ogni genere, il cui nutrimento inevitabilmente si compone anche di quegli elementi tossici. Il racconto di questa scoperta permette a Moore di descrivere la vita segreta e le nascoste proprietà della plastica. Dai cartocci del latte alle molecole di polimeri, piccole abbastanza da penetrare la pelle umana o da essere inavvertitamente inalate, la plastica è sospettata di contribuire a una serie di malattie gravi tra cui infertilità, autismo, disfunzione della tiroide e alcune forme di cancro. Un libro che nell'ammonirci a ripensare radicalmente la nostra civiltà della plastica, al contempo ci sprona a una mobilitazione ecologista radicale.

Diario di scuola
0 0 0
Disc (CD)

Pennac, Daniel <1944->

Diario di scuola / Daniel Pennac ; letto da Giuseppe Battiston

Versione integrale

Roma : Emons ; Milano : Feltrinelli, 2011

Abstract: L'autore affronta il grande tema della scuola dal punto di vista degli alunni. In verità dicendo alunni si dice qualcosa di troppo vago: qui è in gioco il punto di vista degli sfaticati, dei fannulloni, degli scavezzacollo, dei marioli, dei cattivi soggetti, insomma di quelli che vanno male a scuola. Pennac, ex scaldabanco lui stesso, studia questa figura popolare e ampiamente diffusa dandogli nobiltà, restituendogli anche il peso d'angoscia e di dolore che gli appartiene. Il libro mescola ricordi autobiografici e riflessioni sulla pedagogia, sulle universali disfunzioni dell'istituto scolastico, sul ruolo dei genitori e della famiglia, sulla devastazione introdotta dal giovanilismo, sul ruolo della televisione e di tutte le declinazioni dei media contemporanei. E da questo rovistare nel mal di scuola che attraversa con vitalissima continuità i vagabondaggi narrativi di Pennac vediamo anche spuntare una non mai sedata sete di sapere e d'imparare che contrariamente ai più triti luoghi comuni, anima i giovani di oggi come quelli di ieri. Con la solita verve, l'autore della saga dei Malaussène movimenta riflessioni e affondi teorici con episodi buffi o toccanti, e colloca la nozione di amore, così ferocemente avversata, al centro della relazione pedagogica.

La passione secondo Therese
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

La passione secondo Therese / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

Milano : Feltrinelli, 2001

Abstract: Thérèse, la profetessa di casa Malaussène, si è innamorata niente meno che di un rampollo dell'aristocrazia. Sulle prime Benjamin si rifiuta di conoscerlo ma, messo alle strette dalla tribù, accetta di invitarlo a cena. Il promesso sposo si presenta come un grande benefattore che, con l'aiuto dell'arte divinatoria della fidanzata, dedica parte del suo tempo e delle sue risorse a soccorrere i più deboli. Nonostante le perplessità del fratello maggiore, Thérèse decide di sposarlo ma, dopo il primo giorno di matrimonio, Thérèse torna, mogia e laconica, a casa. I timori di Benjamin erano fondati: lo sposo, nello scoprire che persa la verginità la moglie aveva perso anche il potere della preveggenza, non è riuscito a celare la propria delusione...

Il paradiso degli orchi
3 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Il paradiso degli orchi / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

53. ed.

Feltrinelli, 2013

Abstract: Un eroe, Malaussène, che come lavoro fa il capro espiatorio. Una famiglia disneyana, senza mamme e babbi, con fratellini geniali, sorelle sensitive, una zia maschio protettrice di vecchietti, ladri e travestiti brasiliani, una zia femmina super-sexy, ritratto irresistibile del giornalismo alla Actuel, una misteriosa guardia notturna serba, un cane epilettico. Questa esilarante banda di personaggi indaga su una serie di oscuri attentati, sull'orrore nascosto nel Tempio del benessere, un Grande Magazzino dove scoppiano bombe tra i giocattoli e un Babbo Natale assassino aspetta la prossima vittima. Un'altalena tra divertimento e suspence, tra una Parigi da Misteri di Sue e una Parigi post-moderna dove proliferano i piccoli e grandi orchi che qualcuno crede estinti. Degli orchi si può ridere o si può tremare. Uno scrittore d'invenzione, un talento fuori delle scuole come Pennac, non ha certo paura di affrontarli con l'arma che lui stesso così definisce nel libro: 'l'umorismo, irriducibile espressione dell'etica'. (Stefano Benni)

Come un romanzo
5 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Come un romanzo / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

22. ed

Feltrinelli, 2013

Abstract: È proprio attraverso l'analisi del comportamento, di come giorno dopo giorno interagiamo con l'oggetto libro e i suoi contenuti, che Pennac riesce a dimostrare alcune storture dell'educazione non solo scolastica, ma anche familiare. Laddove, normalmente, la lettura viene presentata come dovere, Pennac la pone invece come diritto e di tali diritti arriva a offrire il decalogo. Piena libertà dunque nell'approccio individuale alla lettura perché le nostre ragioni di leggere sono strane quanto le nostre ragioni di vivere.

Diario di scuola
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Diario di scuola / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

7. ed.

Feltrinelli, 2014

Abstract: L'autore affronta il grande tema della scuola dal punto di vista degli alunni. In verità dicendo alunni si dice qualcosa di troppo vago: qui è in gioco il punto di vista degli sfaticati, dei fannulloni, degli scavezzacollo, dei marioli, dei cattivi soggetti, insomma di quelli che vanno male a scuola. Pennac, ex scaldabanco lui stesso, studia questa figura popolare e ampiamente diffusa dandogli nobiltà, restituendogli anche il peso d'angoscia e di dolore che gli appartiene. Il libro mescola ricordi autobiografici e riflessioni sulla pedagogia, sulle universali disfunzioni dell'istituto scolastico, sul ruolo dei genitori e della famiglia, sulla devastazione introdotta dal giovanilismo, sul ruolo della televisione e di tutte le declinazioni dei media contemporanei. E da questo rovistare nel mal di scuola che attraversa con vitalissima continuità i vagabondaggi narrativi di Pennac vediamo anche spuntare una non mai sedata sete di sapere e d'imparare che contrariamente ai più triti luoghi comuni, anima i giovani di oggi come quelli di ieri. Con la solita verve, l'autore della saga dei Malaussène movimenta riflessioni e affondi teorici con episodi buffi o toccanti, e colloca la nozione di amore, così ferocemente avversata, al centro della relazione pedagogica.

Ecco la storia
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Ecco la storia / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouh

Milano : Feltrinelli, 2003

Abstract: Il romanzo parte, non casualmente, al condizionale: Sarebbe la storia di un dittatore agorafobico che, volendo andare a vivere tranquillamente in Europa e sfuggire all'orribile destino predettogli da una maga, sceglie un sosia, che a sua volta sceglie un sosia, che a sua volta sceglie un sosia... Inizialmente uguale come una goccia d'acqua al dittatore, a sua volta simile a Rodolfo Valentino, il sosia subisce inavvertibili ma costanti cambiamenti, pur mantenendo una leggera somiglianza con il modello originario. Il popolo del piccolo stato di Teresina, però, attribuisce il cambiamento all'usura della politica.

Ernest e Celestine
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Ernest e Celestine / Daniel Pennac ; illustrazioni di Benjamin Renner ; traduzione di Yasmina Melaouah

Feltrinelli, 2019

Abstract: La tenerissima storia dell’improbabile amicizia tra un grande e possente orso e un’impertinente topina pittrice. Due personaggi bizzarri e dolcissimi, le situazioni comiche, il generale sovvertimento delle regole e la forza di un sentimento che sconfigge ogni pregiudizio

Ernest e Celestine
0 0 0
Modern linguistic material

Pennac, Daniel <1944->

Ernest e Celestine / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Melaouah

Feltrinelli, 2017

Abstract: La tenerissima storia dell’improbabile amicizia tra un grande e possente orso e un’impertinente topina pittrice. Due personaggi bizzarri e dolcissimi, le situazioni comiche, il generale sovvertimento delle regole e la forza di un sentimento che sconfigge ogni pregiudizio