Include: none of the following filters
× Names Shakespeare, William <1564-1616>
× Languages Multilingual
Include: all following filters
× Date 2008

Found 30967 documents.

Propaganda
0 0 0
Modern linguistic material

Bernays, Edward Louis

Propaganda : della manipolazione dell'opinione pubblica in democrazia / Edward Louis Bernays

Bologna : Logo Fausto Lupetti, copyr. 2008

Abstract: Uno degli aspetti più intriganti del lavoro di Bernays concerne l'arte della politica su cui esprime una serie di valutazioni, di grande attualità, che investono le modalità di quella che oggi chiamiamo la comunicazione politica e la definizione della leadership. Chi governa deve sapere esercitare l'arte del comando, deve guidare i cittadini e non essere al seguito degli umori dell'opinione pubblica perché la società moderna complessa e caotica esige una leadership forte. Va sottolineato il rilievo che per Bernays assume questo aspetto della lotta politica in cui dovrebbe emergere chi ha una spiccata personalità, una sorta di carisma attraverso il quale, per usare le parole di Max Weber: egli si distingue dagli uomini comuni come se fosse investito di qualità o poteri soprannaturali, sovrumani o almeno particolarmente eccezionali, in base ad esse l'individuo in questione viene trattato come un leader. Ispirandosi a questo principio Bernays difende il forte ruolo simbolico, quasi mistico, che riveste la figura del presidente nella vita politica degli Stati Uniti, ma si fa anche in qualche modo il mallevadore di scelte politiche autoritarie. Un'indicazione che verrà più tardi raccolta e tradotta in Europa nella sua forma più radicale.

Fisiologia del comportamento
0 0 0
Modern linguistic material

Carlson, Neil R.

Fisiologia del comportamento / Neil R. Carlson ; edizione italiana sulla 9. americana a cura di Luigi De Gennaro ; traduzione italiana a cura di Laura Buovarrivo

Padova : Piccin, copyr. 2008

Il coordinamento pedagogico nei servizi socioeducativi
0 0 0
Modern linguistic material

Il coordinamento pedagogico nei servizi socioeducativi / a cura di Silvio Premoli

Milano : Angeli, 2008

Abstract: Da tempo, nel mondo dei servizi alla persona è emersa e si sta rafforzando l'esigenza di figure professionali capaci di assumere, all'interno delle organizzazioni, un ruolo fondamentale e insostituibile di cerniera tra la dimensione gestionale e la dimensione operativa del lavoro socioeducativo e di adottare, nell'assunzione di questo ruolo, uno sguardo pedagogico. Ma in che senso si può parlare di coordinamento pedagogico? A quali istanze può rispondere? Quali funzioni e quali compiti possono essergli assegnati? E ancora, quali iniziative strutturali può assumere un'organizzazione al fine di mettere i propri coordinatori nelle condizioni di adempiere alle funzioni connesse al proprio ruolo in modo sempre più efficace e positivo? Questi sono solo alcuni degli interrogativi ai quali gli sguardi plurali sul coordinamento pedagogico raccolti all'interno di questo volume cercano di proporre possibili risposte.

Il primo libro degli esperimenti
0 0 0
Modern linguistic material

Burtscher, Irmgard M.

Il primo libro degli esperimenti : acqua, aria, fenomeni atmosferici, sole e luna, tempo cronologico / Irmgard M. Burtscher

Gardolo : Erickson, copyr. 2008

Abstract: I bambini hanno una passione naturale per la «scoperta». Bussano volentieri alle porte dell'esplorazione dei fenomeni fisici e atmosferici che li incuriosiscono nella vita di tutti i giorni. Dov'è il sole quando piove? Perché si galleggia? Come mai ci sono il giorno e la notte? Che cos'è l'aria? A molti perché... gli adulti - insegnanti, educatori, genitori - possono rispondere semplicemente con un esperimento o aiutando i bambini a effettuare semplici osservazioni «scientifiche», per scoprire che la scienza non è nulla di astruso o di astratto, ma è l'interessante e spesso sorprendente spiegazione di ciò che ci circonda. Attraverso oltre 50 attività (esperimenti e osservazioni) in cui sono attivamente partecipi, con questo libro possiamo guidare i bambini della scuola dell'infanzia e primaria alla comprensione delle proprietà dell'acqua, dell'aria, degli effetti del sole, della luna, alla spiegazione dei fenomeni atmosferici (nuvole, pioggia, vento) e del tempo cronologico (il giorno, le stagioni). Le attività, semplici, realizzabili a scuola come a casa, ideali se svolte in piccoli gruppi, sono guidate passo passo e corredate dalle domande e risposte che l'adulto può stimolare nei bambini o che più di frequente emergono nel realizzare gli esperimenti. Età di lettura: da 6 anni.

Il disagio educativo al nido e alla scuola dell'infanzia
0 0 0
Modern linguistic material

Nicolodi, Giuseppe <psicologo>

Il disagio educativo al nido e alla scuola dell'infanzia / Giuseppe Nicolodi

Milano : Angeli, copyr. 2008

Abstract: Il disagio che il bambino esprime nelle istituzioni educative della prima infanzia è un sintomo, ovvero un messaggio lanciato dal bambino in difficoltà nei confronti delle persone importanti per lui, la sua insegnante alla scuola dell'infanzia e la sua educatrice al nido. Per questo, più che il disagio infantile in sé, questo libro affronta programmaticamente il disagio educativo: il disagio degli adulti nel rispondere al disagio del bambino. Utilizzando la lente dei Contenitori Educativi, il volume analizza in modo dettagliato le singole manifestazioni comportamentali attraverso le quali si manifestano le varie forme di disagio del bambino alla scuola dell'infanzia e al nido, e fornisce i principali elementi per la realizzazione di strategie educative adeguate. Si tratta di strategie che nulla hanno d'estraneo al normale fare scuola, ma che, per essere attualizzate da parte degli adulti, implicano l'attivazione di un adeguato spazio mentale e di una disponibilità alla crescita professionale e personale, come si conviene a chi si occupa di educazione nella prima infanzia. Il libro è particolarmente indicato per tutte le persone che, per esigenze diverse, sono in costante contatto con l'infanzia e le sue fatiche evolutive, e che intendono riflettere sulle proprie fatiche educative.

Qualcuno con cui correre
4 1 0
Modern linguistic material

Grossman, David <1954->

Qualcuno con cui correre / David Grossman ; traduzione di Alessandra Shomroni

Milano : A. Mondadori, 2008

Abstract: Assaf è un sedicenne timido e impacciato cui viene affidato un compito singolare: ritrovare il proprietario di un cane abbandonato seguendolo per le strade di Gerusalemme. Correndo dietro all'animale, Assaf viene condotto di fronte a inquietanti personaggi, attraverso i quali ricompone i tasselli di un drammatico puzzle: la vicenda di Tamar, una ragazza solitaria e ribelle, fuggita da casa per andare a salvare il fratello, giovane tossicodipendente finito nella rete di una banda di malfattori. Qualcuno con cui correre è il ritratto di due adolescenti che si cercano, che forse si amano, che soffrono ma combattono con generosità per qualcosa che è dentro di loro.

La liturgia, fede celebrata
0 0 0
Modern linguistic material

La liturgia, fede celebrata : introduzione allo studio della liturgia / Alexander Saberschinsky

Brescia : Queriniana, copyr. 2008

1Introduzioni e trattati ; 33

Liberarsi dal guscio
0 0 0
VCR: DVD

Buhlman, William <esperto in viaggi extracorporei>

Liberarsi dal guscio : come e perchè vivere viaggi astrali / William Buhlman

Macro video, [2008]

Abstract: I viaggi astrali avvengono quando la coscienza abbandona temporaneamente il corpo fisico ed entra in contatto con il Sé autentico, la parte più intima e spontanea dell'essere. Tali esperienze mutano la percezione e l'esistenza in modo radicale: infatti, in assenza di restrizioni corporee si possono superare le paure più recondite e guarire da disturbi e patologie. L'autore sostiene che le guide spirituali delle principali religioni tramandino da secoli le stesse conoscenze dei mondi sottili, ma che il loro messaggio originale sia andato perduto o sia stato volutamente distorto. Questo potere ora è di nuovo nelle nostre mani. Un video formativo ricco di esercizi e meditazioni per guidarci alla scoperta della dimensione astrale, acquisire consapevolezza e trovare le risposte alle domande principali dell'esistenza.

Compendio di criminologia
0 0 0
Modern linguistic material

Ponti, Gianluigi - Merzagora, Isabella <1954->

Compendio di criminologia / Gianluigi Ponti ; Isabella Merzagora Betsos

5. ed. riveduta e aggiornata

Cortina, 2008

2: Dall'Illuminismo all'era della globalizzazione
0 0 0
Modern linguistic material

2: Dall'Illuminismo all'era della globalizzazione

Fiducia e coping nelle relazioni interpersonali
0 0 0
Modern linguistic material

Fiducia e coping nelle relazioni interpersonali / a cura di Antonella Marchetti, Eleonora Di Terlizzi e Serena Petrocchi

Roma : Carocci, 2008

Abstract: Il volume affronta il tema delle relazioni interpersonali significative che il bambino instaura con le principali figure che popolano il suo mondo sociale - gli adulti di riferimento e i pari - occupandosi nello specifico dei temi della fiducia e del coping. Nel bambino la fiducia in sé e nell'altro si sviluppa nei primissimi anni di vita attraverso le relazioni primarie che egli instaura con i genitori. In seguito, la fiducia si plasmerà grazie anche alle relazioni che il soggetto instaurerà con altre figure adulte di riferimento, insegnanti ed educatori ad esempio, e con i pari. Per il bambino, e poi per l'adulto, avere fiducia significa sapere che le persone rispetteranno gli impegni e che sugli altri, oltre che su di sé, si può contare.

Emozioni in gioco
0 0 0
Modern linguistic material

Piatti, Lidia - Terzi, Alberto <sociologo>

Emozioni in gioco : carte per educare alle competenze emotive / Lidia Piatti, Alberto Terzi

La meridiana, 2008

Abstract: Attenti a non pensare che le carte delle emozioni di questo libro siano unostrumento utile solo a divertirsi. Le emozioni sono una cosa seria e il diffusoanalfabetismo emozionale suggerisce di muoversi con cautela, altrimenti quelladelle emozioni rischia di divenire una moda. Per evitare questo occorre mettersiin gioco con le proprie emozioni e, per quanto è possibile, a carte scoperte, conl'intelligenza dei tempi e delle disponibilità da parte di ciascuno.Ecco allora che le carte delle emozioni possono divenire un sussidio ludico distraordinarie potenzialità, utilizzabile nei contesti più disparati, specie in quelloeducativo.Le attività con le carte, qui proposte dopo un'ampia e collaudata sperimentazione,divengono uno spaziò nel quale ciascuno può conoscere meglio se stesso e glialtri, apprendere la gestione dei conflitti, sviluppare una competenza nellacostruzione di relazioni sociali positive.Le carte, insomma, non sono tarocchi per costruire storie o per prevedere il futuro,ma uno strumento per stimolare la dimensione progettuale che si sprigionaquando impariamo ad accogliere le emozioni della vita.Si può partire anche da un gioco, in fondo, per migliorare le relazioni.Lidia Piatti è counsellor secondo l'Approccio Centrato sulla Persona e formatrice del Metodo Gordon. Responsabile dell'equipe psicopedagogica del Centro Studi Prospettive, svolge attività di consulenza nelle scuole, progetta e realizza interventi con i gruppi-classe e gestisce sportelli di ascolto. Collabora con enti pubblici e privati soprattutto in ambito di prevenzione del disagio, comunicazione e relazione di aiuto, educazione affettiva e sessuale. Collabora con la comunità terapeutica per tossicodipendenti Arca di Corno dalle sue origini. La sua attività di formazione per adulti è rivolta prevalentemente ad insegnanti, educatori e genitori, per i quali ha pubblicato con la meridiana Genitori felici (2006).Alberto Terzi, sociologo del Centro Studi Prospettive, è un promotore di progetti di creatività sociale e si occupa di formazione sulla comunicazione, sulle politiche giovanili e sulla popolazione anziana. Ha partecipato a diverse ricerche e progetti per numerose istituzioni ed è stato consulente di alcuni ministeri. Collabora con Luoghi per crescere, società del gruppo cooperativo CGM. Negli ultimi anni si è dedicato alla gelotologia, studiando la comicoterapia e fondando l'associazione di volontariato Stringhe colorate. Con la meridiana ha pubblicato Giovani possibili (2006), Giochi per ridere (2006), Siamo seri! (2007).

Ovunque io sia
0 0 0
Modern linguistic material

Petri, Romana <1965->

Ovunque io sia / Romana Petri

Roma : Cavallo di ferro, 2008

Abstract: Ofelia, Margarida e Maria do Ceu sono le tre donne di una travolgente saga familiare che parte negli anni '40 e finisce ai giorni nostri. Sullo sfondo di una Lisbona dalla bellezza magica, ma oppressa da una dittatura che sembra senza fine, i loro tragici destini si incroceranno per sempre. Manuel, Carlos e Tiago sono gli uomini che, dopo le false speranze promesse, le porteranno verso il dolore, il sacrificio e l'annientamento. Storia di amori mancati, Ovunque io sia è però soprattutto la storia della forza di una maternità senza confini, la frase lascito che ogni madre, prima di morire, affida ai figli che restano nel bruciante desiderio di non abbandonarli. L'affresco di un Portogallo chiuso, dolente e tragicamente arretrato; il lungo cammino di un popolo che dopo il forzato silenzio, troverà il coraggio di essere moderno scegliendo la libertà.

Curarsi mangiando
0 0 0
Serials

Curarsi mangiando : la rivista di ricette per la tua salute

Riza, 2008-

  • Not reservable
  • Issues: 48
  • On loan: 3
  • Reservations: 2
La bambola di cristallo
0 0 0
Modern linguistic material

Baraldi, Barbara <1979->

La bambola di cristallo / Barbara Baraldi

Milano : Mondadori, 2008

La trasfigurazione del banale
0 0 0
Modern linguistic material

Danto, Arthur C. <1924-2013>

La trasfigurazione del banale : una filosofia dell'arte / Arthur C. Danto ; a cura di Stefano Velotti

Roma : Laterza, 2008

Abstract: È il problema che passa nella testa di ogni visitatore di musei e gallerie, che appassiona gli amanti dell'arte e tormenta i filosofi: che cos'è mai un'opera d'arte, se oggi persino una scatola di detersivo può esserlo? Nel rispondere a questa domanda, Arthur Danto compie uno straordinario tour de force attraverso l'espressionismo astratto e la Pop Art, l'arte concettuale e il minimalismo, i racconti di Borges e i quadri di Brueghel, le poesie di Auden e i grandi nomi della filosofia analitica e continentale, costruendo quella che è diventata una pietra miliare della filosofia dell'arte e un punto di riferimento imprescindibile per la critica d'arte contemporanea.

Kafka sulla spiaggia
4 6 0
Modern linguistic material

Murakami, Haruki <1949->

Kafka sulla spiaggia / Murakami Haruki ; traduzione dal giapponese di Giorgio Amitrano

Torino : Einaudi, copyr. 2008

Abstract: Un ragazzo di quindici anni, maturo e determinato come un adulto, e un vecchio con l'ingenuità e il candore di un bambino, si allontanano dallo stesso quartiere di Tokyo diretti allo stesso luogo, Taka-matsu, nel Sud del Giappone. Il ragazzo, che ha scelto come pseudonimo Kafka, è in fuga dal padre, uno scultore geniale e satanico, e dalla sua profezia, che riecheggia quella di Edipo. Il vecchio, Nakata, fugge invece dalla scena di un delitto sconvolgente nel quale è stato coinvolto contro la sua volontà. Abbandonata la sua vita tranquilla e fantastica, fatta di piccole abitudini quotidiane e rallegrata da animate conversazioni con i gatti, dei quali parla e capisce la lingua, parte per il Sud. Nel corso del viaggio, Nakata scopre di essere chiamato a svolgere un compito, anche a prezzo della propria vita. Seguendo percorsi paralleli, che non tarderanno a sovrapporsi, il vecchio e il ragazzo avanzano nella nebbia dell'incomprensibile schivando numerosi ostacoli, ognuno proteso verso un obiettivo che ignora ma che rappresenterà il compimento del proprio destino. Diversi personaggi affiancano i due protagonisti: Hoshino, un giovane camionista di irresistibile simpatia; l'affascinante signora Saeki, ferma nel ricordo di un passato lontano; Òshima, l'androgino custode di una biblioteca; una splendida prostituta che fa sesso citando Hegel; e poi i gatti, che sovente rubano la scena agli umani. E infine Kafka. Uno spirito solitario che vaga lungo la riva dell'assurdo.

Gli americani
5 0 0
Modern linguistic material

Frank, Robert <1924-2019>

Gli americani / fotografie di Robert Frank ; introduzione di Jack Kerouac

Roma : Contrasto, copyr. 2008

Abstract: È il 1955 e un giovane fotografo europeo, Robert Frank, ottiene una borsa di studio dalla Fondazione Guggenheim per realizzare un lavoro fotografico sull'America. Frank percorrerà tutto l'immenso paese, e tra il 1955 e il 1956 toccherà ben 48 stati diversi. Le strade, i volti delle persone incontrate, le piazze delle città, i bar e i negozi, i marciapiedi, i particolari più insignificanti passano e si fermano di fronte all'obiettivo intelligente e partecipe del fotografo. Il risultato sarà Gli americani, un libro che consacra il suo autore come un maestro della storia della fotografia. Il volume rappresenta un vero poema per immagini dedicato alla strada americana e alla sua nuova e sconsolata epopea; un reportage che, come pochi altri, ha veramente segnato un'epoca diventando per generazioni di fotografi il riferimento principale da cui partire per fotografare, per viaggiare, per conoscere con lo sguardo.

Il pianista
0 0 0
Modern linguistic material

Szpilman, Wladyslaw <1911-2000>

Il pianista : Varsavia 1939-1945 : la straordinaria storia di un sopravvissuto / Wladyslaw Szpilman ; traduzione di Lidia Lax

Baldini Castoldi Dalai, copyr. 2008

Abstract: Il 23 settembre 1939 Wladyslaw Szpilman, un giovane pianista di Varsavia, suonò il "Notturno" in C diesis minore di Chopin per la radio locale, mentre le bombe tedesche cadevano sulla città. Più tardi, un ordigno tedesco distrusse la centrale elettrica e la stazione radio polacca fu ridotta al silenzio. La guerra precipitò Varsavia nell'orrore dell'occupazione nazista. Rinchiusi nel ghetto, gli ebrei furono a poco a poco decimati. Agghiacciato testimone degli eventi che porteranno alla rivolta e all'evacuazione della città, Szpilman vide morire molti dei suoi amici e la sua intera famiglia, riuscendo miracolosamente a sopravvivere tra le rovine della sua amata Varsavia. "Il pianista" è allo stesso tempo la storia straordinaria della tenacia di un uomo di fronte alla morte e un documento della misteriosa, possibile umanità degli esseri umani: la vita di Szpilman fu salvata da un ufficiale tedesco che lo udì suonare quello stesso "Notturno" di Chopin su un pianoforte trovato fra le macerie.

La mitologia greca
0 0 0
Modern linguistic material

Grimal, Pierre <1912-1996>

La mitologia greca / Pierre Grimal

Roma : Newton Compton, 2008

Abstract: Gli innumerevoli racconti, le leggende di ogni genere, i personaggi che portano nomi divenuti simboli: tutto l'immenso materiale che compone il mondo fantastico della mitologia greca era molto noto e diffuso nei paesi di lingua greca (e latina), come dimostrano testi e monumenti antichi, tra il IX-VIII secolo avanti Cristo - epoca di stesura dei poemi omerici - e la fine del paganesimo, tre o quattro secoli dopo Cristo. Questo volume raccoglie e sintetizza tale patrimonio, di origini e caratteri molto diversi, che nella storia spirituale dell'umanità ha avuto e ha un ruolo considerevole, come testimoniano le tantissime riprese e rielaborazioni dei miti greci nella letteratura e nell'arte dell'età moderna.