Include: none of the following filters
× Publisher Mondadori <casa editrice>
Include: all following filters
× Resources MLOL e-book

Found 39689 documents.

Le lacrime del Lago Tai
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Qiu, Xiaolong - Zucchella, Fabio

Le lacrime del Lago Tai

Marsilio, 09/10/2013

Abstract: La settima inchiesta dell'ispettore Chen.L'ispettore capo Chen Cao è finalmente in vacanza, ospitato in una residenza di lusso sulle rive dell'idilliaco Lago Tai. Il cellulare spento, per una settimana vuole solo godersi la natura, passeggiare e dedicarsi al buon cibo. Ma l'incanto che avvolge il paesaggio è un'illusione: le acque del lago, da sempre rinomate per la loro purezza, sono devastate da alghe tossiche e fetide. L'economia intorno fiorisce, e le fabbriche scaricano da decenni veleni senza curarsi delle conseguenze. Quando il direttore di una delle più importanti industrie chimiche della zona viene assassinato, i sospetti convergono su Shanshan, energica donna a capo di un movimento ambientalista. A Qiu non resta che prendere in mano le indagini e avventurarsi nel labirinto di un vero e proprio scandalo ecologico.

Una sera a Parigi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Barreau, Nicolas

Una sera a Parigi

Feltrinelli Editore, 09/10/2013

Abstract: In una piccola strada di Parigi, percorrendo rue Bonaparte fino a scorgere la Senna e girando due volte l'angolo, si trova un luogo incantato: il Cinéma Paradis. È questo il regno di Alain Bonnard, l'appassionato e nostalgico proprietario del locale. Ed è qui che ogni mercoledì, al secondo spettacolo, va in scena Les amours au Paradis, una rassegna dei migliori film d'amore del passato. In quelle sere il Cinéma Paradis è avvolto da una magia particolare: regala sogni, come recita il poster appeso in biglietteria, sopra alla cassa antiquata. La piccola folla di habitué si abbandona volentieri sulle vecchie poltroncine di velluto per farsi rapire dal fascino del grande schermo. Ma da quando al secondo spettacolo partecipa anche una certa ragazza, è Alain a sognare più di tutti. Cappotto rosso, sorriso timido, siede sempre nella stessa fila, la numero diciassette. Poi, non appena in sala si riaccendono le luci, si allontana solitaria nella notte parigina. Chi è? E qual è la sua storia? Finalmente Alain trova il coraggio di invitarla a cena. È una serata perfetta e in più, poco dopo, accade un altro fatto eccezionale: un famoso regista americano annuncia di voler girare il suo prossimo film proprio dentro al Paradis, con protagonista la bellissima e inavvicinabile Solène Avril. Non solo Alain potrà conoscere una vera star, ma all'improvviso il minuscolo cinema, in perenne lotta per la sopravvivenza, registra ogni sera il tutto esaurito. Alain è fuori di sé dalla gioia. C'è solo una cosa che lo preoccupa: proprio quando va tutto a gonfie vele, la misteriosa ragazza con il cappotto rosso sembra scomparsa dalla faccia della terra. Che sia solo una coincidenza?

La quarta sorella
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Andreoli, Vittorino

La quarta sorella

Rizzoli, 09/10/2013

Abstract: Laura Tarantola, madre di tre figlie e moglie del professor Carlo, fisico delle particelle, viene trovata morta nella vasca della luminosa salle de bains di casa circondata da specchi, che dovrebbero esaltare la bellezza e non il crimine. È l'ultimo atto di un conflitto familiare scatenato intorno a una quarta sorella, che non c'è ma che è dentro la loro mente.Vittorino Andreoli, che da anni segue i delitti estremi al centro delle cronache di morte del nostro Paese, racconta una storia in cui i personaggi somigliano a ciascuno di noi. Persone normali trascinate in un vortice che culmina con un processo. Una vicenda che tocca i punti nevralgici di una società smarrita dove famiglia e violenza formano un binomio sempre più stretto e dove sempre più la violenza sembra compatibile con storie "ordinarie", come se fosse sufficiente un piccolo conflitto per scatenarla. E così lo stupore ci colpisce ogni qualvolta un fatto di sangue, un omicidio, trasforma la casa in un teatro tragico. Andreoli ci guida verso la comprensione degli eventi, coinvolgendoci nelle pagine di un "romanzo scientifico" dal quale è impossibile staccarsi e dove si coniugano due campi apparentemente incompatibili come scienza e letteratura. Ma soprattutto descrive in modo straordinario il dramma delle famiglie di oggi che si sono trasformate in polveriere pronte a esplodere. Sta a noi disinnescarle.

Il sogno dell'Incubo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Palazzesi, Marta

Il sogno dell'Incubo

Giunti, 09/10/2013

Abstract: Secondo libro della serie "La Casa dei Demoni" aperta da "Il bacio della morte".Come vivere sapendo che nell'attimo in cui la persona che ami morirà, proverai il suo dolore? Questa è una delle tante domande che Thea Anderson, giovane cacciatrice di demoni Azura dal carattere focoso, non riesce a smettere di porsi. E gli incubi che tormentano le sue notti, da dove vengono? Chi li insinua nella sua mente? E perché molte persone a lei care si comportano in modo inspiegabile nell'ultimo periodo? Per trovare le sue risposte, Thea sarà costretta a varcare i confini del Palazzo e ad addentrarsi in un intricato groviglio di verità.In un rocambolesco viaggio insieme a chi credeva ormai perduto, scoprirà un antico segreto, lotterà contro creature leggendarie e danzerà ancora con la Morte. Ma sarà il suo cuore il nemico più crudele. Potrà l'amore essere più forte dell'orrore?Nel suggestivo scenario delle campagne rumene, tra folklore, antiche credenze e incontri inaspettati, la caccia continua.

Platone
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Reale, Giovanni

Platone

BUR, 09/10/2013

Abstract: Io volentieri a coloro che sanno parlo, a coloro che non sanno mi nascondo. Eschilo, AgamennoneEsiste un Platone segreto che si rifiuta di affidare alla scrittura le proprie dottrine e rinvia discepoli e interlocutori alla parola. In questa accurata sintesi, Giovanni Reale, uno dei massimi interpreti del pensiero antico, indaga le dottrine segrete platoniche evidenziandone difficoltà e contraddizioni. Perché il filosofo greco ha costruito il suo sistema in un preciso momento storico, mentre un'intera civiltà passava dalla comunicazione orale a quella scritta e ha constatato l'inadeguatezza tanto dell'oralità tradizionale (esemplificata dai poemi omerici), quanto della comunicazione scritta, fondando un nuovo linguaggio, quello dell'oralità dialettica. Reale conduce con esemplare chiarezza il lettore attraverso i concetti guida del pensiero platonico (dalla dottrina delle Idee a quella, elusiva e complessa, dei Principi), mostrandone la straordinaria modernità e la vicinanza all'odierna filosofia ermeneutica. Un libro che è diventato punto di riferimento obbligato per chi studia la filosofia classica.

Pagina Facebook. Prontuario per il community manager
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Cini, Chiara

Pagina Facebook. Prontuario per il community manager

Apogeo, 08/10/2013

Abstract: Che il tuo obiettivo sia rafforzare la reputazione online di un'azienda o aumentare il volume di vendite, difficilmente nel tuo lavoro potrai ignorare Facebook, il "secondo Stato al mondo per numero di abitanti". E se vuoi saperne di più sulle opportunità che Facebook offre ai brand, allora questo è l'ebook che fa per te: imparerai come aprire uno spazio professionale e impostarlo per le tue esigenze; come scrivere post che piacciano tanto ai tuo utenti quanto agli algoritmi di Facebook. Ma soprattutto ad aggregare e ascoltare le persone che gravitano intorno al tuo brand e a prenderti cura della tua community.Questo ebook è lungo 130.000 battute.

La donna del piano di sopra
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Messud, Claire

La donna del piano di sopra

Bollati Boringhieri, 10/10/2013

Abstract: 2004, Cambridge, Massachusetts. Nora Eldridge, insegnante sulla quarantina, è da tempo scesa a compromessi con il sogno di essere un'artista di successo, una madre e una donna amata. È piuttosto diventata la "donna del piano di sopra", un'amica affidabile ma sempre spettatrice dei successi altrui. Finché nella sua vita arrivano i cosmopoliti Shahid: Reza, un nuovo alunno, un bambino di otto anni che sembra uscito da una fiaba, e i suoi genitori, Selene, artista italiana di grande fascino, e Skandar, professore libanese. Claire Messud possiede un talento sicuro nel creare suspense e ambiguità, nel tenere il lettore con il fiato sospeso da una pagina all'altra, avvolgendolo nella stessa rete leggera, impalpabile, in cui la coppia di intellettuali anticonformisti d'oltreoceano imprigiona l'ingenua Nora. Come nei romanzi di Henry James, l'americana "innocente" si fa sedurre dagli europei "diabolici": il risultato è una storia ad alta tensione psicologica dal ben congegnato finale choc.

Cosa penso mentre volo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Ferlito, Carlotta

Cosa penso mentre volo

Fabbri Editori, 10/10/2013

Abstract: Da bambina aveva giurato "Andrò alle Olimpiadi" ma anche "Diventerò una cantante". Indovinate com'è finita.Ha cominciato ad allenarsi a 4 anni (da piccola la chiamavano Duracell perché non si fermava mai). A 12 ha lasciato Catania e la famiglia per dedicarsi completamente allo sport. A 17, dopo aver fatto il pieno di medaglie nei campionati internazionali, ha partecipato alle Olimpiadi di Londra, realizzando il suo sogno di bambina.Carlotta Ferlito, segno zodiacale Acquario, campionessa italiana di Ginnastica Artistica, ora ci racconta la sua storia: in queste pagine, ricchissime di foto mai viste dagli album privati e dal cellulare, vivono le emozioni, le gioie, ma anche la fatica e i sacrifici di un'atleta che grazie a impegno e disciplina ha raggiunto grandi traguardi. Ci sono gli esordi, i batticuori prima delle gare importanti (Singapore, Berlino, Tokyo, le Olimpiadi), l'attrezzo che preferisce (la trave) e quello che teme (le parallele). Ci sono le sue passioni: la musica, i dolci (con la sua personale ricetta dei cookies!) e i regali preferiti dei suoi fedelissimi fan. Ma soprattutto c'è la sua vita dietro le quinte: l'infanzia a Catania con i genitori, i due fratelli e il cane Pepe, i suoi desideri, le amicizie tra ginnaste e gli amori (pochi, ma buoni).

L'amore ai tempi della neve
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Sebag Montefiore, Simon

L'amore ai tempi della neve

Corbaccio, 10/10/2013

Abstract: Mosca 1945: mentre Stalin si appresta a festeggiare la vittoria sui nazisti insieme ai suoi più stretti collaboratori, poco distante risuonano due spari. Un ragazzo e una ragazza vengono trovati morti su un ponte. Ma i giovani non sono persone qualsiasi, bensì appartengono a due delle famiglie più influenti e più vicine a Stalin e frequentano entrambi il collegio più esclusivo, dove studia tutta la nuova élite politica e intellettuale dell'Unione Sovietica. Si tratta di un omicidio? Di un doppio suicidio? Di una cospirazione contro lo Stato? Le indagini si svolgono sotto il diretto controllo di Stalin, che fa interrogare i compagni di scuola costringendoli a testimoniare contro i loro amici, i loro fratelli e i loro stessi genitori, in una terribile caccia alle streghe che porta alla luce amori illeciti e segreti famigliari e in cui il più piccolo sbaglio può significare una condanna a morte...Emozionante, avvincente, storicamente dettagliato, L'amore ai tempi della neve trasporta il lettore in un mondo e in un'epoca di grandi passioni, amori e tradimenti.

Bridget Jones. Un amore di ragazzo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Fielding, Helen

Bridget Jones. Un amore di ragazzo

Rizzoli, 10/10/2013

Abstract: L'UNICA REGOLA PER NON TORNARE VERGINI È FARLO SPESSO, MEGLIO SE LUI È PIU GIOVANE.SE VUOI IL MEGLIO, NON PROVARCI IN MODO AGGRESSIVO E SCONTATO.PIUTTOSTO FAI GESTI SENSUALI E ALLUSIVI COME SFREGARE SU E GIÙ LO STELO DI UN CALICE DI VINO(Bridget Jones docet) La single più amata del mondo è tornata. Ed è ancora single.L'avevamo lasciata felice e innamorata fra le braccia del suo Darcy, lontana dal rischio di morire zitella ed essere divorata dagli ormai mitici pastori alsaziani. Ma dopo tredici anni, Bridget Jones è di nuovo sola. E mamma di due figli: il saggio Billy, un compassato e tenerissimo Darcy in miniatura, e la incantevole, diabolica Mabel, che non perde occasione per svergognarla rivelando pubblicamente scomode verità che Bridget preferirebbe tacere persino a se stessa. Una su tutte: la sua età. Eh già, perché lungi dall'avere i trentacinque anni che sfacciatamente dichiara, la single più amata del mondo ha ormai raggiunto i cinquanta. E, come molte sue coetanee, è costretta a destreggiarsi – goffa e irresistibile più che mai e favolosamente imperfetta - tra responsabilità familiari e (improbabili) occasioni di lavoro, epidemie di pidocchi e tornei scolastici, teleconferenze e consolatorie bevute con gli amici di sempre, Jude, Tom e Talitha. Che, ancora una volta, tramano per aiutarla a trovare, se non proprio l'amore, almeno uno straccio di maschio buono per una gratificante notte di sesso – allontanando da lei lo spauracchio di una umiliante "verginità di ritorno". Ma chi è il padre dei figli di Bridget? Che fine ha fatto Mark Darcy? E il pessimo Daniel Cleaver?La risposta a queste e ad altre domande nel nuovo, sorprendente capitolo del "diario" più spassionato, irriverente ed esilarante che vi possa capitare di leggere.

Con la scusa dell'amore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Bongiorno, Giulia - Hunziker, Michelle

Con la scusa dell'amore

Longanesi, 10/10/2013

Abstract: "È una battaglia che si vuole combattere davvero?" rispondono Giulia Bongiorno e Michelle Hunziker a chi chiede cosa si può fare per sconfiggere la violenza sulle donne. Loro questa battaglia la combattono da sei anni, da quando hanno fondato Doppia Difesa. Sei anni di impegno intensissimo e di riflettori accesi su una drammatica realtà per troppo tempo ignorata. Sulla base di esperienze innanzitutto personali, alcune raccontate qui per la prima volta, Bongiorno e Hunziker spiegano come la violenza si possa estirpare soltanto agendo sulla discriminazione che ne è l'anticamera. Le loro storie, e quelle delle vittime incontrate, ascoltate, difese, evidenziano infatti punti deboli e contraddizioni di una società in cui le donne faticano a credere in se stesse e a essere solidali, in cui spesso sono costrette a scegliere tra lavoro e famiglia (anche per la scarsa collaborazione di mariti e compagni), in cui ancora si pensa che esistano lavori "da uomini", in cui parole come "stalking" e "femminicidio" sono tristemente all'ordine del giorno. Ecco perché è necessaria una ri-educazione civile, intellettuale e sentimentale – in famiglia, a scuola, sul lavoro – imperniata su uguaglianza e rispetto, degli altri e di sé. Solo se riusciamo a cambiare i nostri comportamenti possiamo contribuire a un cambiamento più grande. Un cambiamento che la legge può e deve accompagnare.

La concubina del sultano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Johnson, Jane

La concubina del sultano

Longanesi, 10/10/2013

Abstract: Marocco, 1677. Dietro le magnifiche mura e gli archi imponenti del palazzo di Meknes, vive il sultano Moulay Ismail con il suo harem, in cui innumerevoli schiavi custodiscono le sue mille concubine. A sovrintendere a quell'universo femminile è la moglie Zidana, una donna astuta e crudele, ossessionata dal timore che i figli di altre concubine possano scavalcare i suoi rampolli nella successione al trono. Ed è proprio in questo spazio fuori dal mondo e dal tempo, eppure così saturo di odio e di intrighi, che Alys Swann, una giovane gentildonna inglese catturata dai corsari e destinata all'harem del sultano, incontra lo schiavo nero Nus-Nus, figlio di un piccolo re di una tribù africana. Tra i due prigionieri, che non possono nutrire alcuna speranza di libertà, nasce un sentimento fortissimo: lui la desidera in silenzio con una forza di cui non si credeva capace. Sarà l'odio implacabile che Zidana nutre per Alys, divenuta ben presto la favorita del sultano e soprannominata Cigno bianco, a mettere alla prova il loro legame: minacciata dall'imperatrice, Alys affiderà a Nus-Nus quanto ha di più prezioso al mondo...

Il ragazzo che sognava Kim Novak
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Nesser, Håkan

Il ragazzo che sognava Kim Novak

Guanda, 10/10/2013

Abstract: "Lo stile di Nesser è lineare ed esplicito, privo di fronzoli, i suoi personaggi risultano credibili perché veri e pieni di acciacchi decisamente umani."l'Unità"Così è la vita." Il ritornello, imparato dai grandi, acquista un significato autentico per i due adolescenti Erik e Edmund, in un'estate degli anni Sessanta su un lago svedese. I due amici si divertono facendo lunghe gite in barca, raccontandosi i loro piccoli, grandi segreti e discutendo dei primi misteri della vita: l'amore, il sesso, la malattia. Nei loro sogni è sempre presente la giovane e affascinante supplente che, verso la fine dell'anno scolastico, aveva turbato la loro esistenza: per tutti è identica a Kim Novak, bellissima e inarrivabile, per giunta fidanzata di un grande campione di pallamano. Le fantasie si materializzano quando, senza preavviso, l'insegnante compare a casa loro con Henry, fratello maggiore di Erik. Ma insieme arriva anche la morte: un delitto sconvolge infatti la tranquilla routine estiva e pone fine a un periodo che ai due ragazzi sembrava un idillio. Le indagini non portano a niente, ma le ombre lunghe di quel crimine arriveranno a sfiorare i protagonisti di quella strana estate anche trent'anni dopo...

La rete a maglie larghe
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Nesser, Håkan

La rete a maglie larghe

Guanda, 10/10/2013

Abstract: "C'è un nuovo erede di Maigret, si chiama Van Veeteren e viene dalla Svezia, come il suo autore... Le indagini, compiute personalmente dal commissario, rivelano una grande umanità, cosa che lo accomuna al suo predecessore..." la Repubblica"Uno stile alla Simenon. Un Maigret scorbutico e geniale, disincantato e depresso, che si trova a dipanare un groviglio di sangue, segreti e passioni proibite." l'Espresso"Il personaggio creato da Håkan Nesser è già diventato un caso." Corriere della SeraInizia male la giornata per Janek Mitter, con quel mal di testa lancinante. Sul pavimento le bottiglie di vino vuote, nel bagno il cadavere della giovane moglie Eva che galleggia nella vasca. Pochi ricordi sbiaditi dall'alcol e la sola certezza di non essere stato lui a ucciderla. Eppure tutto lo accusa e a nulla vale la linea difensiva: la condanna per omicidio colposo arriva inesorabile, sei lunghi anni di carcere. Ma il commissario Van Veeteren non crede alla colpevolezza dell'uomo, il suo istinto gli suggerisce che è un'altra la pista da battere. E dopo che Mitter viene pugnalato in cella, il commissario e la sua affiatata squadra decidono di scavare nel passato di Eva: si allineano le tessere di un mosaico confuso, in cui compaiono l'ex marito di Eva, il loro figlio annegato tragicamente, il ricordo di un padre violento, un fratello gemello emigrato in Canada, una madre succube... Il disegno stenta a ricomporsi, quando ecco che un nuovo omicidio, apparentemente estraneo alla vicenda, indica al commissario come intrappolare il colpevole nella rete.Il primo, incalzante romanzo della serie che ha per protagonista il commissario Van Veeteren."Si chiama Håkan Nesser ed è, potremmo dire, il Camilleri della Svezia." Corriere della Sera"Lo stile di Nesser è lineare ed esplicito,privo di fronzoli, i suoi personaggi risultano credibili perché veri e pieni di acciacchi decisamente umani." l'Unità"Non è tanto la perizia con cui Nesser costruisce la trama gialla ad affascinare, quanto la sua capacità di descrivere la caparbietà e le umanissime esitazioni del commissario. E le atmosfere stemperate di grigio di una Svezia che viene voglia di andare a conoscere." Il Sole 24 Ore

L'uomo con due vite
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Nesser, Håkan

L'uomo con due vite

Guanda, 10/10/2013

Abstract: "Con Barbarotti, Nesser ha dato vita a un nuovo personaggio di culto." Der Spiegel"Uno stile alla Simenon. Un Maigret scorbutico e geniale, disincantato e depresso, che si trova a dipanare un groviglio di sangue, segreti e passioni proibite." l'Espresso"Il personaggio creato da Håkan Nesser è già diventato un caso." Corriere della Sera"La vita non potrà mai essere meglio di così." Ante Valdemar Roos non si riconosce in queste parole, le parole di suo padre: a quasi sessant'anni conduce un'esistenza ordinaria. Sua moglie non lo capisce; le figlie di lei lo considerano un fallito; i colleghi di lavoro lo trattano con indifferenza, se non con disprezzo. Ma un giorno la fortuna gli sorride, e la schedina giocata con tanta pazienza anno dopo anno risulta vincente. Valdemar decide di tenere per sé questa notizia e comincia a costruirsi una vita parallela, che comprende un'idilliaca casa nel bosco. Anna Gambowska è una ragazza difficile, in fuga da un centro di recupero per tossicodipendenti. Vent'anni, una chitarra, uno zaino e un passato burrascoso che sta cercando di lasciarsi alle spalle quando si imbatte in un'idilliaca casa nel bosco... L'ispettore Gunnar Barbarotti è bloccato in un letto d'ospedale con una gamba rotta, quando Alice Ekman Roos gli chiede di indagare sulla scomparsa del marito. Il caso non sembra complicato, finché le ricerche condotte dai colleghi dell'ispettore non portano al ritrovamento di un cadavere: di chi si tratta? E cos'ha a che fare con Anna? O con Valdemar?"Si chiama Håkan Nesser ed è, potremmo dire, il Camilleri della Svezia." Corriere della Sera"Lo stile di Nesser è lineare ed esplicito, privo di fronzoli, i suoi personaggi risultano credibili perché veri e pieni di acciacchi decisamente umani." l'Unità"Non è tanto la perizia con cui Nesser costruisce la trama gialla ad affascinare, quanto la sua capacità di descrivere la caparbietà e le umanissime esitazioni del commissario. E le atmosfere stemperate di grigio di una Svezia che viene voglia di andare a conoscere." Il Sole 24 Ore

Come un fiore ribelle
5 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Ford, Jamie

Come un fiore ribelle

Garzanti, 10/10/2013

Abstract: Seattle. È l'alba e il piccolo William si stropiccia i grandi occhi neri. Ancora avvolto nelle coperte, riesce quasi a sentire quelle canzoni sussurrate alle sue orecchie in una lingua antica. Ma è da cinque anni che non ascolta la voce di sua madre. Da quando è entrato nell'orfanotrofio e la disciplina ha preso il posto delle carezze. E l'odio è diventato la regola. Perché William è diverso da tutti gli altri, William è cinese. Eppure oggi è un giorno speciale. È la data fissata per il compleanno di tutti i bambini dell'istituto e finalmente William trova il coraggio di fare la domanda più difficile. Vuole sapere cosa è successo a sua madre. Le parole sono vaghe, ma lasciano intuire una risposta che trafigge il suo cuore come una lama: è morta. William non ci crede. Non vuole arrendersi a questa verità. Lui sa che è ancora viva. E c'è solo una persona con cui confidarsi: Charlotte, una cascata di capelli rossi e la pelle delicata come un fiore. Le sere passate con lei ad ascoltare la radio, a mangiare caramelle alla menta piperita o abbracciati, di nascosto, per paura di un temporale, sono i pochi momenti di felicità per William. Charlotte è l'unica a credergli e insieme decidono di fuggire dall'orfanotrofio per cercare sua madre. Ma ad aspettarli c'è un mondo pericoloso e oscuro. Il mondo violento delle strade di Seattle, diviso dalla povertà dei primi anni Trenta. Il mondo proibito dei locali, delle scintillanti insegne dei teatri e dei club. Proprio qui, William incontra uno sguardo che non ha mai dimenticato. Quello di una giovane cantante cinese. Deve scoprire chi è e cosa nasconde. Nessun ostacolo è troppo grande da superare. Nessuna difficoltà è insormontabile. Ci sono domande che per anni sono rimaste soffocate. E adesso la speranza forse può tornare a crescere. La speranza di essere amati e finalmente al sicuro. Dopo il bestseller mondiale Il gusto proibito dello zenzero, un successo senza paragoni che ha emozionato i lettori di tutto il mondo dominando per settimane le classifiche italiane, Jamie Ford torna con il nuovo attesissimo romanzo, Come un fiore ribelle. Un libro potente e ancora più intenso che conferma Ford come uno dei più grandi scrittori di questi anni. Un inno all'amore nonostante tutto. Nonostante la guerra e la violenza. Nonostante le difficoltà e l'abbandono. Un sentimento dalla forza indissolubile. Un amore capace di sconfiggere anche l'odio più profondo.

Ender's game. Il gioco di Ender
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Card, Orson Scott

Ender's game. Il gioco di Ender

Casa Editrice Nord, 10/10/2013

Abstract: L'ultimo attacco alla Terra da parte degli alieni risale a ottant'anni fa, tuttavia la guerra non è finita. Per scongiurare la possibilità che, un giorno, la razza umana venga cancellata da una nuova e ancor più devastante invasione, sono state costruite armi sempre più potenti e ideati vari sistemi di difesa. Inoltre, per sfruttare le straordinarie capacità di alcuni bambini, è stata creata una Scuola di Guerra, destinata a formare un'élite di geni militari. Ed è in questo luogo altamente competitivo, in cui si simulano al computer azioni belliche di ogni tipo e si elaborano tattiche e strategie di grande complessità, che viene portato Andrew "Ender" Wiggin: ha soltanto sei anni e lo aspetta un addestramento feroce in un ambiente spietato, ma lui è un genio tra i geni, nato con le doti di un superbo comandante. Ed è l'unico in grado di vincere tutte le "partite" combattute nella Sala di Battaglia. Ma qual è il prezzo da pagare per essere davvero il migliore? E dove finisce il gioco e comincia la realtà?Acclamato dalla critica e adorato dal pubblico di ogni età, Ender's Game trasporta il lettore in un futuro lontano, eppure vicinissimo a noi; un futuro in cui ognuno è solo l'ingranaggio di una macchina votata alla guerra e in cui il confine tra bene e male è sempre più sottile.

L'uomo in vetrina
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Dahl, Kjell Ola - Paterniti, Giovanna

L'uomo in vetrina

Marsilio, 14/10/2013

Abstract: Il secondo caso di Gunnarstranda e FrølichUn venerdì di gennaio cominciato con i riti consueti che da molti anni ormai accompagnano il suo risveglio, Reidar Folke Jespersen decide di mettere ordine nella sua vita. In quel gelido giorno d'inverno, il vecchio antiquario di Oslo deve incontrare molte persone, trattare d'affari e affrontare delicate questioni di famiglia. Ha anche in programma un misterioso rendez-vous con un'affascinante giovane donna vestita di rosso, che invita a bere sherry a lume di candela.Quel venerdì, 13 gennaio, è il suo ultimo giorno di vita. Il mattino successivo, il corpo di Jespersen è esposto nella vetrina del suo negozio, denudato.Sulla scena del delitto, gli unici indizi per il commissario capo Gunnarstranda e il suo assistente Frølich, oltre al furto di qualche insignificante reperto di guerra, sono una combinazione numerica scritta con l'inchiostro sul petto della vittima e tre croci disegnate sulla fronte.È difficile interpretare il significato di questi simboli, ma in un'atmosfera di sospetto che non risparmia nessuno, più i due poliziotti scavano nella vita del vecchio antiquario, più chiara si delinea una traccia che porta agli anni della guerra e dell'occupazione nazista del paese.

La signora delle camelie
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Dumas, Alexandre (figlio)

La signora delle camelie

Feltrinelli Editore, 14/10/2013

Abstract: "È da una galoppata in senso stretto che ha origine la fortuna della Signora delle camelie e, successivamente, della Traviata di Giuseppe Verdi. Un giorno di settembre del 1844, infatti, di ritorno da una passeggiata a cavallo Alexandre Dumas figlio si recò al teatro parigino dei Variétés, frequentato soprattutto da 'un'aristocrazia della galanteria' composta perlopiù da giovani mantenute e dai loro ricchi protettori. In quel variegato ambiente, quella sera, Dumas figlio incontrò la donna che avrebbe segnato la sua vita e la sua fortuna di romanziere. 'Era alta e sottile, scura di capelli, il viso rosa e bianco. Aveva la faccia minuta, occhi allungati di smalto, come una giapponese, ma vividi e fieri, le labbra d'un rosso ciliegia, i più bei denti del mondo.' Si faceva chiamare Marie Duplessis, ed era conosciuta anche per la voracità con la quale dilapidava i patrimoni degli amanti, alcuni dei quali famosi, come ad esempio Franz Liszt" (dalla Postfazione di Cinzia Bigliosi). Alexandre si innamorò dal primo istante di quella giovane, che avrebbe ispirato la protagonista della Signora delle camelie: una grande storia d'amore senza tempo, un libro che sarebbe diventato in breve tempo un classico della letteratura romantica.

Storia del pensiero cristiano tardo-antico
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Local resource

Moreschini, Claudio - Reale Giovanni

Storia del pensiero cristiano tardo-antico

Bompiani, 13/03/2013

Abstract: ll volume esamina la formazione del pensiero cristiano nel mondo antico, a partire dalla predicazione evangelica e apostolica, allorquando la società cristiana, staccatasi oramai definitivamente dalle sue origini ebraiche, è proiettata con sempre maggiore interesse alla diffusione e alla "conquista" del mondo pagano circostante. Per una tale conquista i contatti - anche se frequentemente polemici - con la cultura greca e latina sono essenziali. Come si attua la formazione di una letteratura, di un diritto e di una legislazione romano-cristiana, così sorge anche un pensiero cristiano nel contatto con la filosofia greca. Parlare di "pensiero cristiano" significa volersi distinguere dal concetto più generale di "patristica", per concentrarsi su di un ambito di ricerca e di problemi specifico e definito. Per questo motivo il presente volume giunge senza soluzione di continuità fino al pensieromedievale, latino e bizantino. Si è ritenutonecessario aggiungere una ricca copia di testi, che costituiscono un'antologia mai tentata fino a ora, affinché il lettore possa avere un diretto contatto con il pensiero cristiano dei primi secoli.