Community » Forum » Reviews

Bad mama jama
0 1 0
Yamada, Eimi

Bad mama jama

Venezia : Marsilio, 1996

Abstract: Mayuko e le altre protagoniste dei tre racconti vivono le loro storie d'amore con un erotismo impetuoso. Gli incontri fra la pelle candida di lei e la pelle nera del partner, emanano emozioni violente, calde fantasie, umori e odori, pensieri e atti proibiti e primitivi: il sesso è descritto da Yamada con concreta carnalità. E tutto con uno stile anti-intellettuale che ha lo slang della megalopoli, o delle risaie del villaggio: con una lingua destrutturata, privata di una puntegiatura coerente, per niente ortodossa, che permette una totale libertà d'espressione.

73 Views, 1 Posts

È il primo libro che leggo dell'autrice, in generale della letteratura giapponese, (avevo iniziato l'arte di correre, ma non riuscivo ad andare avanti nella lettura) mi è piaciuto. Veloce da leggere e molto scorrevole, dei tre racconti quello che mi è piaciuto di più è stato Alito di cipolla per il suo finale sorprendente anche se Bad Mama Jama è più intrigante. Il libro tratta temi "consueti" per il 2019 in Europa, ma all'epoca 1987 Giappone è azzardato e fuori da ogni schema mentale e culturale (un po' anche oggi). Lettura consigliata sia per un/una adolescente che non.

  • «
  • 1
  • »

7079 Posts in 5786 Topics by 836 members

Currently online Ci sono 5 utenti online