E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Include: all following filters
× Reading target Adult, general

Found 607824 documents.

Show parameters
Prove di felicità
0 0 0
Modern linguistic material

Liotta, Eliana <1968->

Prove di felicità : 25 idee riconosciute dalla scienza per vivere con gioia / Eliana Liotta ; in collaborazione con l'Università e l'Ospedale San Raffaele

La Nave di Teseo, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 2
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: La felicità è un dono che dovremmo fare a noi stessi. Dopo tutto, ce lo meritiamo. Si dice che siamo nati per soffrire, ma gli studi provano che la storia dell'uomo avanza alla ricerca di gioia, il nostro principio vitale. Lo testimoniano l'arte, la musica, l'innamoramento. Il sorriso pieno è l'espressione meglio identificabile sul volto: forse perché chi sa riconoscerla trova un amico, e gli amici allenano il buonumore. Un abbraccio seda lo stress, pranzare in compagnia stimola la produzione di endorfine. Con la vicinanza degli altri, a cascata, calano i rischi di depressione, di malattie del cuore, di ipertensione. Il saggio di Eliana Liotta suggerisce 25 idee per cercare di vivere con gioia: sono "Prove di felicità". Il libro raccoglie le evidenze scientifiche rilevanti sul tema, i riscontri che provengono dai laboratori e dalle indagini sulle popolazioni. E medici e ricercatori di un grande istituto scientifico e ospedale universitario, il San Raffaele di Milano, collaborano a un progetto che esplora un ingrediente non quantificabile eppure essenziale nella salute di una persona. "Prove di felicità" sono i tentativi che ciascuno di noi può sperimentare. Gesti individuali, azioni a volte semplici che possono insegnarci a trarre soddisfazioni dalla vita di tutti i giorni. Nonostante le difficoltà, le perdite, le malattie. La felicità è una scelta ed è nel nostro sguardo. Ma anche la chimica conta. Il nostro umore è come un palazzo, i cui pilastri non sono altro che combinazioni di atomi e i cui mattoni sono proteine e ormoni, primo fra tutti la serotonina. Persino a tavola possiamo coltivare la felicità, scegliendo i cibi che influenzano i sorrisi e il benessere del corpo: gli happyfood

Sopruso: istruzioni per l'uso
0 0 0
Modern linguistic material

Magrelli, Valerio <1957->

Sopruso: istruzioni per l'uso / Valerio Magrelli

Einaudi, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 2
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: In queste pagine furibonde e paradossali, Valerio Magrelli traccia la cupa genealogia della prepotenza, per esortare alla difesa di alcuni diritti ormai dimenticati. Un medico in camice insulta un paziente sdraiato e in mutande (La Radiografia), un intero quartiere insorge contro chi spara musica (La Rivolta), un colpo in banca (La Rapina), una fila alle poste (La Raccomandata). Quattro scene madri per un unico scopo: individuare quelle vessazioni invisibili di cui siamo costantemente oggetto nel corso delle nostre giornate. Come le vittime dei «bravi» manzoniani, Magrelli ha imparato a sue spese fin dall'infanzia la grammatica dell'oltraggio, e la ricorda nell'appendice autobiografica sulla sventurata famiglia dei rosci . Da qui la conclusione: «Tutto conferma che l'Altro rappresenta la fogna dei nostri problemi, la discarica dove sversare ogni difficoltà, il monnezzaro, l'isola ecologica, senza neanche raccolta differenziata». Eppure, dopo la morte di Dio, il suo unico erede è il nostro Prossimo. Ragion per cui, alla fin fine, questo trattatello vuole essere soltanto un grido nel deserto per annunciare la religione del Rispetto.

Tutti giovani sui vent'anni
0 0 0
Modern linguistic material

Mondini, Marco <1974->

Tutti giovani sui vent'anni : una storia degli alpini dal 1872 a oggi / Marco Mondini

Mondadori, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 2
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Quella degli alpini italiani è una storia straordinaria. Fondati nel 1872 come piccolo corpo specializzato addestrato a difendere i valichi di montagna, le «penne nere» crebbero rapidamente sia nei numeri che nell’immaginario pubblico. Attraverso una serie di paradossi (le prime battaglie della loro storia vennero combattute durante guerre di aggressione coloniale in Africa, e non per difendere i confini) guadagnarono la fama di soldati devoti e disciplinati, coraggiosi e indistruttibili. Una nomea che in un’Italia affamata di eroi li elevò da semplici ingranaggi dell’esercito a protagonisti della vita nazionale. Tutti giovani sui vent’anni racconta la loro storia. Non attraverso le battaglie che hanno combattuto, benché le guerre di 150 anni costituiscano le scansioni delle sue pagine. Piuttosto, attraverso un viaggio nella cultura italiana: opere letterarie, film, canzoni e disegni che hanno costruito questo mito umano e guerriero unico nella storia nazionale (e probabilmente al mondo). Un mito nato ai tempi della Grande Guerra, sopravvissuto al fascismo e alle disfatte della Seconda guerra mondiale, all’umiliazione dell’8 settembre e della sconfitta, all’occupazione e alla demilitarizzazione del paese dopo la pace di Parigi del 1947. Risorto, in modo apparentemente incredibile, attraverso settant’anni di storia repubblicana, quando gli alpini divennero i prototipi di un nuovo modello di soldato europeo: non più l’eroe guerriero trionfante e sterminatore, ma il buon samaritano in uniforme, caritatevole e generoso, pronto al sacrificio non per espugnare un obiettivo ma per salvare vite e confortare le vittime dei disastri naturali. Un ruolo di straordinaria popolarità la cui fine sarebbe stata decretata solo dallo spegnersi, dopo due secoli di tradizione rivoluzionaria e nazionale, della coscrizione obbligatoria, l’istituto su cui si basava l’esistenza stessa dell’alpino come buon cittadino-soldato.

La piccola casa sul lago
0 0 0
Modern linguistic material

Hewitt, Kate

La piccola casa sul lago / Kate Hewitt

Newton Compton, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Quando Tessa raggiunge finalmente la piccola casa sul lago che ha affittato per sé e i suoi due bambini, è pronta a iniziare la meritata vacanza. La casa è minuscola, ma tutta per loro per l’intera estate. Il rifugio tanto agognato dove potersi finalmente riposare. Ma l’isolamento che Tessa aveva in mente diventa ben presto un sogno irrealizzabile per via dei vicini. Nella grande casa, infatti, abita una famiglia composta da una mamma – Rebecca, un tipo molto espansivo – e tre bambini. La loro allegria contagiosa non può fare a meno di travolgere Tessa e i figli, che finiscono per fare amicizia con i nuovi vicini. Eppure, Rebecca nasconde un terribile segreto. E Tessa diventa ben presto l’unica persona alla quale chiedere aiuto. Mentre i legami tra le due famiglie si consolidano, alcune scelte potrebbero cambiare per sempre il corso delle loro vite. Infatti una delle due famiglie potrebbe dover pagare un prezzo altissimo per quei segreti. E con la fine dell’estate, nessuno di loro sarà più al sicuro.

Il posto migliore
0 0 0
Modern linguistic material

Dante, Daniela

Il posto migliore : poesie / Daniela Dante

Pellicanolibri, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Il silenzio dei miei passi
0 0 0
Modern linguistic material

Pelizzeni, Claudio <1981->

Il silenzio dei miei passi / Claudio Pelizzeni

Sperling & Kupfer, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: «Sono un pellegrino sul Cammino di Santiago di Compostela. Ho scelto di percorrerlo facendo voto di silenzio: pertanto tu parlami, ma io potrò comunicare con te solo scrivendo.» Con questo biglietto, scritto in cinque lingue, Claudio Pelizzeni ha percorso a piedi gli oltre duemila chilometri che separano Bobbio, nell'Appennino piacentino, da Santiago di Compostela. Tantissime sono le persone che ogni anno intraprendono «il Cammino», il viaggio per eccellenza: c'è chi lo fa come pellegrinaggio della fede e chi lo affronta in chiave laica, come tappa simbolica di un percorso personale o, più semplicemente, come esperienza immancabile nel curriculum di un viaggiatore che si rispetti. Per Claudio il Cammino di Santiago ha rappresentato un ritorno alla purezza del viaggio: «gli incontri, le persone, la vita, quella vera. Camminare lento, secondo le stagioni e il ritmo del sole». È stato un disconnettersi dal mondo virtuale che ormai segna le sue - e le nostre - giornate, per tornare ad ascoltare se stesso, il suo corpo e i suoi pensieri. Senza parlare, per aprirsi totalmente agli altri: pronto ad accogliere le storie di chi avrebbe incontrato lungo la strada. Se è vero che il viaggio è metafora della vita, nel Cammino la vita ritrova la sua essenza: affrontare la solitudine ma anche condividere col prossimo; accettare la sofferenza del corpo ma anche emozionarti per le cose più semplici; metterti in dubbio e credere in te stesso, cadere e rialzarti mille volte, pur di raggiungere quella meta, quel sogno che ti guida come un faro. «Perché la forza non è nei tuoi passi, ma dentro di te.»

Evidenze visibili
0 0 0
Modern linguistic material

Evidenze visibili : sguardi alle sculture del territorio orceano

L.A.M., Laboratorio d'arte marmellata, [2019]

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Le sculture pubbliche presenti nel territorio di Orzinuovi

Il metodo svedese per vivere in modo sano ed ecologico e combattere il cambiamento climatico
0 0 0
Modern linguistic material

Johansson, Martina <1984-> - Lindkvist, Fanny <1988->

Il metodo svedese per vivere in modo sano ed ecologico e combattere il cambiamento climatico / Martina Johansson, Fanny Lindkvist

Newton Compton, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Cosa fare per salvaguardare il nostro pianeta? Viviamo circondati da prodotti che espongono costantemente il nostro corpo e l’ambiente all’azione di conservanti, additivi e componenti chimici. Possiamo trovarli nel nostro cibo, nei vestiti, nei mobili e in quasi tutti i prodotti per la casa. Come risolvere il problema? Martina Johansson e Fanny Lindkvist hanno attinto alle tradizionali ricette del fai da te svedese e le hanno combinate con le più recenti scoperte tecnologiche, per proporre uno stile di vita alternativo: il risultato è un manuale indispensabile per chiunque voglia liberarsi in modo semplice ed efficace delle sostanze dannose più comuni. Grazie a consigli, ricette e trucchi che si applicano senza sforzi a tutti gli ambiti della vita quotidiana, sarà possibile ridurre gli sprechi, evitare ciò che nuoce alla nostra salute e a quella dell’ecosistema, e risparmiare. Un metodo che viene dalla Svezia, per compiere più facilmente scelte sempre più consapevoli e nel rispetto della natura.

Il tempo dell'ipocrisia
0 0 0
Modern linguistic material

Markaris, Petros <1937->

Il tempo dell'ipocrisia / Petros Markaris ; traduzione di Andrea Di Gregorio

La Nave di Teseo, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 3
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Il proprietario di una catena di alberghi viene ritrovato morto nei dintorni di Atene. Chi rivendica la paternità dell’omicidio lo accusa di ipocrisia. A partire da questo primo delitto, molte altre persone vengono assassinate e l’accusa, rivolta alle vittime, è sempre la stessa – ipocrisia – che sembra l’unico elemento in comune tra di esse. La polizia brancola nel buio ma Kostas Charitos, anche se è appena diventato nonno, non riesce a stare alla larga dalle indagini. E non riesce a smettere di farsi un’unica domanda: perché l’ipocrisia sembra essere il comune denominatore di questi omicidi? E perché, si chiede, i responsabili di queste morti si firmano col titolo di “Armata degli Idioti Nazionali”?

La cacciatrice di storie perdute
0 0 0
Modern linguistic material

Badani, Sejal

La cacciatrice di storie perdute / Sejal Badani

Newton Compton, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Jaya ha il cuore spezzato. Ha tentato a lungo di avere un bambino, ma dopo la terza gravidanza interrotta le speranze vacillano. Anche il suo matrimonio comincia a sfaldarsi e così, nel disperato tentativo di ritrovare se stessa, decide di allontanarsi da New York per riscoprire le sue origini indiane. Non appena arriva in India, Jaya viene immediatamente sopraffatta dai colori, dai profumi e dai suoni di quel Paese. Ogni cosa ha un fascino esotico, per lei, e ben presto il desiderio di riavvicinarsi alla cultura della sua famiglia prende il sopravvento. Ma ci sono eventi del passato, a lungo taciuti, che hanno il potere di influire sulle generazioni a venire. E così Jaya viene a conoscenza della storia di sua nonna e di un amore segreto che è destinato a cambiare per sempre la sua vita. Solo dopo aver conosciuto il coraggio e l'indomabile spirito combattivo che ha caratterizzato le donne della sua famiglia, infatti, Jaya scoprirà di avere dentro di sé una forza che non avrebbe mai immaginato di possedere

Il vento della luna
0 0 0
Modern linguistic material

Munoz Molina, Antonio <1956->

Il vento della luna / Antonio Muñoz Molina

66thand2nd, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Aprile 1969. A Magina, sonnacchiosa cittadina andalusa, un ragazzino attende con il fiato sospeso l'invio del primo uomo sulla luna. Un filo sottile e tenace lega quel bambino all'equipaggio dell'Apollo 11, nella lontanissima America: lo sguardo rivolto al medesimo corpo celeste e al misterioso futuro che si cela dietro il suo volto. Dal suo minuscolo lembo di Europa, stretto da una fosca dittatura che sembra trattenere e smorzare ogni libera espansione della mente e dell'animo, il nostro giovanissimo protagonista tenta con tutte le forze della sua verde immaginazione di sentirsi parte di un evento che si propone inequivocabilmente come simbolo supremo della potenza e della creatività del pensiero umano. Alle note intense e liriche di un romanzo profondamente autobiografico, Munoz Molina unisce così gli accenti di una dolente riflessione sull'angustia della Spagna franchista degli anni Sessanta. Libertà e oppressione, Europa e America, passato e futuro dell'umanità si intrecciano magicamente alle trasformazioni profonde di un corpo e di un'anima adolescenti, regalandoci una vicenda di formazione delicata e profonda.

Gli occhi della Gioconda
0 0 0
Modern linguistic material

Angela, Alberto <1962->

Gli occhi della Gioconda : il genio di Leonardo raccontato da Monna Lisa / Alberto Angela ; prefazione di Carlo Pedretti

Rizzoli, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Già dall’Ottocento e fino a oggi, è stato detto e scritto moltissimo su Leonardo e su Monna Lisa, un artista e un ritratto su cui si ha sempre l’impressione di non sapere abbastanza. Per andare a conoscere entrambi e svelarne l’eterno fascino, Alberto Angela ha scelto una chiave completamente nuova: lascia che sia la Gioconda a “raccontarci” Leonardo, il genio che l’ha potuta pensare e realizzare. Partendo da ogni dettaglio del quadro e ricostruendo le circostanze in cui Leonardo lo dipinse, scopriamo così che il volto della Gioconda, levigatissimo dallo sfumato, non ha ciglia né sopracciglia (un dettaglio importante nella storia narrata in queste pagine…). O che il suo vestito ha molto da dirci sulla moda del tempo, ma anche sulle abitudini e sull’economia della Firenze di inizio Cinquecento. O, ancora, che le sue mani non sarebbero state possibili senza approfonditi e sorprendenti studi di anatomia. O che il segreto del paesaggio va ricercato nel nuovo tipo di prospettiva “aerea”, ideato da Leonardo. La Gioconda può raccontarci queste e molte altre cose sul suo autore, dalle incredibili macchine e invenzioni (un palombaro, un paracadute, un robot!) ai rapporti con i potenti quali Ludovico il Moro e il re di Francia Francesco I. Ma che cosa sappiamo di lei? Chi è davvero questa donna misteriosa? Sulla sua identità sono state fatte diverse ipotesi, alcune delle quali aprono retroscena appassionanti nelle città e nelle corti dell’epoca. Alberto Angela ci accompagna a scoprirli, entrando nella vita di Leonardo, mostrandone il genio e il volto umano, l’incontenibile creatività e le relazioni. Svelandoci un Leonardo dalla personalità unica, fondamentale nella cultura del mondo e di tutti i tempi.

La famiglia Tiffany
0 0 0
Modern linguistic material

Rose, M. J.

La famiglia Tiffany / M. J. Rose

Newton Compton, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: 1924, New York. Jenny Bell ha ventiquattro anni ed è in fuga dal passato, che nasconde incubi ancora in grado di tormentarla. Ma adesso è stata selezionata tra i dodici talenti invitati nella prestigiosa colonia di artisti di Louis Comfort Tiffany, il celebre creatore di gioielli. È un'occasione irripetibile, Jenny sa di avere talento e non è disposta a lasciarsi distrarre ora che è così vicina al suo obiettivo: farsi notare dal grande artista. Le cose si complicano quando si accorge di essere irrimediabilmente attratta da Oliver, l'affascinante figlio di Tiffany. Tra coppe di champagne, lustrini e il ritmo frenetico del jazz, la concorrenza tra gli artisti si fa sempre più agguerrita, proprio mentre una serie di eventi inquietanti fanno temere a Jenny che qualcuno conosca i suoi segreti e voglia smascherarla. Dovrà lottare per sconfiggere una volta per tutte i suoi demoni e prepararsi ad affrontare una notte senza luna in cui il passato e il presente si scontreranno, minacciando il suo futuro, il suo amore... e persino la sua vita.

Verso la bellezza
0 0 0
Modern linguistic material

Foenkinos, David <1974->

Verso la bellezza / David Foenkinos ; traduzione di Elena Cappellini

Solferino, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Perché Antoine Duris, stimato professore di storia dell'arte a Lione ed esperto di Modigliani, si è licenziato dall'oggi al domani, ha chiuso ogni contatto con il mondo e si è candidato come guardiano di sala al Musée d'Orsay? Che cosa nasconde la sua ostinata reticenza? È questo che si chiede Mathilde Mattel, la responsabile delle risorse umane che, tra qualche perplessità, lo ha assunto. Nessuno sembra riuscire nemmeno a intuire che cosa si celi in questo strano personaggio, che contempla per ore il ritratto di Jeanne Hébuterne, la musa di Modigliani dal tragico destino. Nel suo silenzio si annida un segreto terribile, e il volto di una giovane donna, Camille. Per ritornare alla vita dopo averne esplorato gli abissi, Antoine non ha trovato che un rimedio: percorrere la strada lunga e accidentata che conduce alla bellezza. È lì la sua unica possibilità di salvarsi.

Il coro femminile di Chilbury
0 0 0
Modern linguistic material

Ryan, Jennifer

Il coro femminile di Chilbury / Jennifer Ryan ; traduzione di Mariagiulia Castagnone

Feltrinelli, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Kent, 1940. "Tutte le voci maschili sono assenti, perciò il coro dovrà essere sciolto". È questo il messaggio che le signore di Chilbury trovano affisso sulla porta del municipio, dove il coro è solito riunirsi. Tutti gli uomini sono stati arruolati nell'esercito, e il parroco ritiene che un gruppo di donne non debba esibirsi da solo in tempo di guerra. Ma l'arrivo di una nuova insegnante di canto, Miss Prim, porta una ventata di aria fresca nel piccolo villaggio inglese provato dalla paura dei tedeschi, dai primi tragici lutti, dai razionamenti e dall'urlo delle sirene antiaeree nella notte. Così, la decisione è presto presa: il coro femminile di Chilbury non spegnerà la propria voce, ma servirà piuttosto a risollevare gli spiriti demoralizzati della comunità. La vedova Mrs Tillings, infermiera, un figlio appena partito per il fronte, vede il coro come un'opportunità per riempire il vuoto che le attanaglia il cuore. Per Miss Kitty Winthrop, invece, la giovane e precoce figlia del ricco proprietario di Chilbury Manor, il canto è un modo per oscurare la stella della sua affascinante sorella Venetia, decisa più che mai a conquistare ogni scapolo dell'alta società della contea. Intanto Edwina Paltry, una levatrice di pochi scrupoli, intravede l'occasione per arricchirsi in fretta e non esita a metterla in pratica stringendo un patto con il diavolo. Attraverso le lettere che le protagoniste mandano a Londra e le pagine dei loro diari, si dipana la storia di un gruppo indomito di donne e di una piccola comunità inglese messa alla prova dagli orrori della guerra.

Incontrarsi su Plutone
0 0 0
Modern linguistic material

Galli, Sara <1982->

Incontrarsi su Plutone / Sara Galli

Angolazioni, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Le donne e gli uomini: in quanti modi si è tentato di descrivere le differenze e le somiglianze tra le due metà della mela, intuendo quale misterioso legame li tiene in equilibrio in una relazione...

La ragazza nell'ombra
0 0 0
Modern linguistic material

Riley, Lucinda <1971->

La ragazza nell'ombra : Le sette sorelle / Lucinda Riley ; traduzione di Leonardo Taiuti

Giunti, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Silenziosa ed enigmatica, appassionata di letteratura e cucina, Star è la terza delle sei figlie adottive del magnate Pa' Salt e vive da sempre nell'ombra dell'esuberante sorella CeCe. Fin da piccole le due sono inseparabili: hanno un linguaggio segreto che comprendono solo loro e hanno passato gli ultimi anni viaggiando per il mondo, guidate dallo spirito indomito di CeCe, di cui Star è abituata ad assecondare ogni desiderio. Ma adesso, a solo due settimane dalla morte del padre, CeCe decide che per entrambe è arrivato il momento di fissare un punto fermo nelle loro vite e mostra a Star il magnifico appartamento sulle rive del Tamigi che ha intenzione di comprare per loro. Per la prima volta nella sua vita, però, Star sente che qualcosa in lei è cambiato: quel rapporto quasi simbiotico sta rischiando di soffocarla. E' ora di trovare finalmente la propria strada, cominciando dagli indizi che Pa' Salt le ha lasciato per metterla sulle tracce delle sue vere origini: una statuetta che raffigura un gatto nero, il nome di una donna misteriosa vissuta quasi cent'anni prima e il biglietto da visita di un libraio londinese. Ma cosa troverà tra i volumi polverosi di quella vecchia libreria antiquaria? E dove vuole condurla realmente Pa' Salt?

Unitutor ingegneria
0 0 0
Modern linguistic material

Iannucci, Alessandro <1973-> - Longo, Fatima <biologa>

Unitutor ingegneria : test di ammissione per ingegneria, scienze informatiche, scienze statistiche e scienza dei materiali / Alessandro Iannucci, Fatima Longo

Zanichelli, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Unitutor ti aiuta a: studiare tutta la teoria che serve per superare i test di ammissione; visualizzare i concetti fondamentali con le immagini a colori; collegare i quiz con la teoria necessaria per risolverli; risolvere i quiz con la spiegazione dettagliata. Nel libro: 118 lezioni di teoria a colori: 17 di logica, 38 di matematica, 34 di fisica e 29 di chimica; 2300 quiz risolti divisi per lezione; 50 quiz risolti tipo CISIA; 52 video da guardare sullo smartphone; l'indice analitico con 2000 voci. Nel sito online.zanichelli.it/unitutor/ingegneria: 2500 quiz per l'allenamento, in logica, matematica, fisica e chimica, con feedback «Hai sbagliato, perché...»; 15 simulazioni del test di ammissione (1200 quiz); 20 videoesercizi di logica; 32 animazioni di chimica, fisica e matematica; i formulari di matematica, fisica e chimica. Nell'eBook trovi tutte le pagine del libro da sfogliare e i link ai quiz interattivi, ai video e alle animazioni. In UniversitApp trovi 300 quiz per allenarti dove e quando vuoi con il tuo smartphone. Puoi scaricarla gratutamente da App Store e Google Play.

La ragione contro il potere
0 0 0
Modern linguistic material

Chomsky, Noam <1928-> - Bricmont, Jean <1952->

La ragione contro il potere : la scommessa di Pascal / Noam Chomsky con Jean Bricmont ; traduzione di Valentina Nicolì

Ponte alle Grazie, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: In questo libro Chomsky espone con la massima chiarezza il suo punto di vista sul rapporto fra la politica e la ragione, intesa come ragione scientifica, ragione del senso comune, razionalità etica. La ragione è infatti lo strumento fondamentale di cui l'umanità dispone per debellare le menzogne e le oscurità del potere - che spesso si ammanta di un linguaggio tecnico e incomprensibile - e per realizzare il cambiamento politico, oltre che per far avanzare la conoscenza scientifica e filosofica. Molti punti fondamentali del pensiero chomskyano sono qui toccati: la possibile convivenza di razionalismo e ottimismo; la necessità dell'impegno volontario per migliorare le cose, nonostante ogni difficoltà (sempre ricordando i grandi risultati che nella Storia sono stati ottenuti), una scelta obbligata se non si vuole lasciar precipitare la situazione; la convinzione che l'esistenza di una «natura umana» innata, che comprende una «facoltà morale», non escluda e anzi implichi la lotta per cambiare il mondo. Ancora una volta, Chomsky è limpidissimo nell'illustrare le proprie posizioni: quelle di un intellettuale «rivoluzionario» che, come scrive l'intervistatore Jean Bricmont nella prefazione, «non ha dalla sua che l'arma della ragione; non possiede un esercito, uno Stato, la polizia o i tribunali. [...] No anche Chomsky creda ingenuamente nella forza della ragione; ma essa è tutto ciò che abbiamo».

Storia della "Strage di Stato"
0 0 0
Modern linguistic material

Giannuli, Aldo <1952->

Storia della "Strage di Stato" : Piazza Fontana: la strana vicenda di un libro e di un attentato / Aldo Giannuli

Ponte alle Grazie, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Può un libro cambiare la storia giudiziaria e politica di un Paese? Può un’inchiesta (una «controinchiesta») giornalistica,condotta da un anonimo gruppo di militanti e pubblicata da u nminuscolo editore «eretico», modificare la percezione collettiva di vicende rilevantissime pe rlo Stato? Anzi, la percezione collettiva dello Stato stesso? Talvolta accade. E in Italia il caso senza alcun dubbio più significativo è quello de La strage di Stato, libro uscito nel 1970 che per primo indagò sulla strage di piazza Fontana e sul coinvolgimento dei movimenti di estrema destra e delle istituzioni, che finì per vendere centinaia di migliaia di copie. Oggi, a cinquant’anni dall astrage, Aldo Giannuli riprende in mano quel libro e ci offre una straordinaria «inchiesta sull’inchiesta», con tutta la passione e la competenz adel ricercatore che proprio allora iniziò a investigare nei meandri più oscuri della nostra Repubblica. Con la consueta acribia, Giannuli esamina La strage di Stato, con le sue rivelazioni e i suoi errori, e ci reimmerge in una stori amolto meno lontana di quel che potrebbe sembrare, ripercorrendo vicende, «verità» processuali emerse nei decenni, altre verità meno appariscenti, misteri che ancora aspettano di essere sciolti. E che forse potranno esserlo, anche grazie a libri come questo.