E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Include: none of the following filters
× Publisher Fabbri editori <Milano>
Include: all following filters
× Subject Cataloghi di esposizioni

Found 18312 documents.

Show parameters
Tomàs Saraceno
0 0 0
Modern linguistic material

Tomàs Saraceno : aria

Palazzo Strozzi : Marsilio, 2020

Sguardi privati
0 0 0
Modern linguistic material

Sguardi privati : volti e personaggi di Valcamonica tra '600 e '700 / [catalogo della mostra a cura di Federico Troletti]

Museo Camuno : Compagnia della stampa Massetti Rodella, 2020

Abstract: I volti delle donne e degli uomini che hanno vissuto e fatto grande, con il lavoro e con la cultura, la Valcamonica: una raccolta di rittratti raffiguranti la borghesia e la nobiltà camuna tra Seicento e Ottocento. La mostra ha ospitato dipinti di istituzioni pubbliche, musei e proprietà private.

De re aedificatoria
0 0 0
Modern linguistic material

De re aedificatoria : opere di Mario Pozzan / a cura di Paolo Conti, Valter Rosa e Andrea Visioli

[S.n.], 2020

Nel cuore dei diritti
0 0 0
Modern linguistic material

Nel cuore dei diritti : i disegni e i sogni dei bambini, i doveri e le responsabilità degli adulti

Fondazione PInAC, 2019

Abstract: Catalogo della mostra tenuta a Rezzato dal 28 settembre 2019 al 28 giugno 2020 sui diritti dell'infanzia

Canova
0 0 0
Modern linguistic material

Canova : i volti ideali / a cura di Omar Cucciniello e Paola Zatti

Electa, 2019

Abstract: Il volume è il catalogo della mostra, allestita alla GAM di Milano dal 25 ottobre 2019 al 15 marzo 2020, che ricostruisce la genesi e l'evoluzione della tipologia di busti femminili realizzati da Canova all'apice della sua carriera. In mostra 30 opere, di cui oltre 20 Canova, provenienti da prestigiosi musei internazionali. I busti, chiamati da Canova stesso "teste ideali", ebbero immediata fortuna tra i contemporanei, sia presso la committenza sia presso la critica. I saggi contenuti nel catalogo ricostruiscono per la prima volta la storia di questo filone, a partire dai modelli classici e dal significato attribuito da Canova stesso, per arrivare alla fortuna, alterna, delle sue sculture nel corso del Novecento. Seguono le schede delle opere, raggruppate per temi o per prototipi, in cui si delinea la genesi sia dei soggetti sia delle singole sculture, collocandole, attraverso l'analisi di documenti dell'epoca, nel contesto storico e nella vicende biografiche di Canova. In chiusura si dà conto delle caratteristiche dell'allestimento, basato su un attento studio dei materiali, delle proporzioni spaziali e del rapporto visivo tra i busti e lo spettatore, a cui lo stesso Canova poneva grande attenzione.

Figure per Gianni Rodari
0 0 0
Modern linguistic material

Figure per Gianni Rodari = Illustrators for Gianni Rodari : eccellenze italiane = italian excellence

Einaudi ragazzi, 2019

Abstract: Catalogo della mostra Eccellenze italiane – Figure per Gianni Rodari, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco in collaborazione con Bologna Children’s Book Fair. 21 illustratori, 21 interpretazioni visive che accompagnano il lavoro di Gianni Rodari dagli anni ’60 alla contemporaneità.

Cent'anni fa... la Grande guerra
0 0 0
Modern linguistic material

Cent'anni fa... la Grande guerra : 1914-1918

Associazione storica Cimetrincee, 2019

Abstract: Il libro raccoglie il lavoro del progetto omonimo iniziato dai soci lombardi nel 2013. Dedicato alle terribili vicende della Prima Guerra Mondiale, di cui ricorre proprio quest’anno il centenario dell’entrata in guerra dell’Italia. I colori vivi e intensi delle cartoline, messe a disposizione dai collezionisti di Cimeetrincee, insieme a fotografie inedite, hanno restituito il carattere originario dei tempi. Una mostra visiva, retta da immagini che hanno permesso d’immergersi in una storia fondamentale e ancora attuale del nostro recente passato. Ridotti all’essenziale i testi. Mostrando le fotografie, le cartoline, le uniformi e i ricordi della Prima Guerra Mondiale si è voluto ricordare cosa significasse all'epoca combattere e morire sulle pietraie del Carso, in una fangosa trincea del fronte occidentale o fra le rovine di una città bombardata.

L'arte di costruire un capolavoro: la colonna traiana
0 0 0
Modern linguistic material

L'arte di costruire un capolavoro: la colonna traiana / a cura di Giovanni Di Pasquale

Giunti : Firenze Musei, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: La ricostruzione della straordinaria avventura dell'edificazione della Colonna Traiana, illustrata a partire dalla sua progettazione passando attraverso le tecniche e gli strumenti utilizzati dagli uomini che resero possibile quel risultato. La colonna fu eretta a Roma nel II secolo d.c. per volere dell'imperatore Traiano dopo la conquista della Dacia. Il catalogo analizza la storia e la struttura di questo capolavoro di arte romana, dal punto di vista costruttivo e artistico (lungo tutta la sua superficie si svolge un racconto a bassorilievo delle campagne vittoriose dell'imperatore). Ma ripercorre anche il lungo viaggio dei giganteschi blocchi di marmo dalle cave delle Apuane fino alle ingegnose soluzioni per farli discendere intatti al mare e il loro trasporto sulle navi fino al cantiere della Colonna nel Foro traianeo; vicende che sono illustrate in questo volume attraverso i modelli dei dispositivi tecnici e delle macchine di sollevamento e posizionamento utilizzate dai romani. Decine di spettacolari ricostruzioni grafiche illustrano queste fasi con una ricca galleria di immagini.

Il meraviglioso mondo della natura
0 0 0
Modern linguistic material

Il meraviglioso mondo della natura : una favola tra arte, mito e scienza / a cura di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa ; con note sull'allestimento di Margherita Palli e Pasquale Mari

24 ore cultura, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Pensata in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la mostra consente ai visitatori di dare uno sguardo spettacolare sulla rappresentazione artistica della natura, lungo un arco cronologico che va dal Quattrocento al Seicento, con un'attenzione particolare allo scenario lombardo. Promosso e prodotto dal Comune di Milano | Cultura, Palazzo Reale e 24 Ore Cultura - Gruppo 24 Ore, il progetto coniuga arte e scienza sotto il comune denominatore della natura, rappresentata nelle sue centinaia di varietà animali e vegetali. Fulcro della mostra è infatti la ricostruzione, nella Sala delle Cariatidi, di uno dei più singolari complessi figurativi del Seicento in Italia, il Ciclo di Orfeo, commissionato da Alessandro Visconti per il proprio palazzo di Milano negli anni '70 del Seicento e ospitato in Palazzo Sormani dal 1877, dove è stato riallestito nei primissimi anni del Novecento e dove è divenuto noto come Sala del Grechetto.

Pietro Aretino e l'arte nel Rinascimento
0 0 0
Modern linguistic material

Pietro Aretino e l'arte nel Rinascimento / a cura di Anna Bisceglia, Matteo Ceriana, Paolo Procaccioli

Giunti : Firenze Musei, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Dipinti, sculture, oggetti di arte applicata, arazzi, miniature e libri a stampa, restituiscono un ritratto composito di Pietro Aretino (1492-1556), grande intellettuale, caustico provocatore, attore non secondario sulla scena diplomatica del Cinquecento. Una mostra e un catalogo che, a più voci, attingendo all'italianistica e alla storia dell'arte, restituiscono la sfaccettata identità di un protagonista il cui rilievo storico va ben oltre la fama, pur innegabile, di autore licenzioso. Nell'epoca che vede l'affermazione di Michelangelo e Raffaello a Roma e la diffusione oltre confine della cultura maturata nello sfarzo della corte di Giulio II, Leone X e Clemente VII, l'Aretino vive da par suo fra Arezzo, Perugia, Roma, Mantova e Venezia. Amico di Raffaello e Sebastiano del Piombo come del Sansovino e di Tiziano, protetto di Giulio de' Medici, compagno di Giovanni dalle Bande Nere, a Venezia trova infine una patria ideale. Spregiudicato e riottoso nei rapporti con il potere, mentre primeggiano in Europa Francesco I e Carlo V, il favore dei quali godrà in fasi diverse, ne tesse le trame con grande abilità. Al contempo alimenta la satira popolare dando voce al Pasquino, ed è un virtuoso cultore delle lettere, che declina in chiave parodistica e salace così come di temi d'argomento religioso. Provocatore nato, blasfemo e ricattatore per alcuni, è innanzitutto un eccezionale interprete del suo tempo. Il tempo anche del Bembo e dell'Ariosto, che nel suo poema ricorda «il flagello de' principi, il divin Pietro Aretino». La mostra "Pietro Aretino e l'arte del Rinascimento" è dedicata a un artista, ma innanzitutto a un uomo, vissuto al centro delle cose nel pieno della "Maniera moderna", secondo la definizione di Giorgio Vasari nelle sue Vite, pubblicate nel 1550 e nel 1568. Il catalogo, come la mostra, è scandito in cinque sezioni che illustrano i principali momenti della vicenda di Pietro, e l'avvicendarsi di scenari che vanno dagli esordi tra Arezzo e Perugia, all'approdo alla corte pontificia e al trasferimento nel Nord Italia, dapprima a Mantova e, infine, a Venezia. L'iconografia della pubblicazione è particolarmente ricca, le schede di catalogo si avvalgono delle competenze di 50 autori di diversa estrazione.

Carthago
0 0 0
Modern linguistic material

Carthago : il mito immortale / a cura di Alfonsina Russo ... [et al.]

Electa, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Questo volume viene pubblicato in occasione dell'omonima mostra, allestita a Roma presso il Parco archeologico del Colosseo dal 27 settembre 2019 al 29 marzo 2020. Il progetto curatoriale, nel suo complesso, nasce dalla scarsa attenzione finora posta sulla celebre metropoli nord-africana: mentre ai Fenici sono state, infatti, già dedicate alcune esposizioni (la più celebre quella di Palazzo Grassi del 1987), Cartagine non ha goduto finora di altrettanto interesse, nonostante il progredire degli studi. Le attività di scavo e di ricerca degli ultimi decenni, dunque, conferiscono al volume un oggettivo e alto interesse scientifico, offrendo l'occasione di fornire un quadro aggiornato delle conoscenze e di segnalare anche alcune novità e scoperte di rilievo. Oltre l'archeologia lo caratterizza un tuffo nella modernità, con l'affrontare il ruolo di Cartagine nell'immaginario collettivo attraverso uno straordinario corredo iconografico contemporaneo che coinvolge la letteratura, i fumetti, la musica, i videogame, naturalmente senza tralasciare il cinema. Si è cercato dunque di affrontare con un approccio particolare un soggetto familiare ai più: Cartagine, infatti, non può non evocare immediatamente Roma, tanto furono storicamente legate le vicende delle due grandi metropoli mediterranee. Insieme al volume viene pubblicato anche il catalogo della mostra, che ripercorre sezione per sezione il percorso espositivo e presenta la totalità degli oltre 400 pezzi esposti, provenienti dalle maggiori collezioni italiane e internazionali.

Leone Lodi
0 0 0
Modern linguistic material

Leone Lodi : le tenerezze della pietra

Galleria dell'Incisione, 2019

Abstract: Catalogo della mostra sullo scultore Leone Lodi (nato a Soresina nel 1900 e morto nel 1974), tenuta a Brescia, galleria dell'Incisione, 12 ottobre-30 novembre 2019.

Crema veneziana
0 0 0
Modern linguistic material

Crema veneziana : momenti di vita, di storia e di arte

Fondazione San Domenico, 2019

Giulio Romano
0 0 0
Modern linguistic material

Giulio Romano / saggi di Ernst H. Gombrich ... [et al.]

Ristampa anastatica dell'edizione 1989, 8. ed.

Electa, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Il più geniale e innovativo discepolo di Raffaello: la ristampa anastatica del catalogo della mostra Giulio Romano presentata a Mantova a Palazzo Te e a Palazzo Ducale dal 1 settembre al 12 novembre 1989 che codificò una nuova interpretazione dell'opera di Giulio Romano. Una monografia spregiudicata piena di storie coinvolgenti e interrogativi. L'opera di Giulio Romano analizzata in rapporto al contesto di cui è parte integrante: ambienti di corte, mentalità, pensiero religioso, costumi, gusti. Sia essa pittorica, decorativa, architettonica o scenografica, l'attività dell'artista si estende dai più minuti aspetti elitari, ma nel contempo porta con sé frammenti di mentalità popolare, l'amore per i contrasti, per le irregolarità, per l'eccentrico. Il volume si articola secondo differenti approcci: le continuità e discontinuità con la tradizione, le domande di un particolare ambiente cortigiano, gli ideali di un'epoca-limite, percorsa da inquietudini e contrapposizioni profonde. I saggi che lo compongono si sviluppano su più temi e ne escono storie nuove piene di interrogativi: per l'opera precedente al 1524 come per i cicli pittorici e l'architettura di palazzo Te, per le fabbriche religiose e per i lavori mantovani, mentre una radicale revisione ha investito il catalogo dei quadri e dei disegni.

Frida Kahlo
0 0 0
Modern linguistic material

Frida Kahlo : l'arte di mettersi in scena / a cura di Claire Wilcox e Circe Henestrosa

Rizzoli, 2019

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: L'arte di mettersi in scena è parte integrante del mito di Frida Kahlo alla pari dei suoi dipinti. Ciò che la rende oggi un'icona così rilevante è l'aver costruito la propria identità intorno all'origine culturale, alla sua disabilità, alle convinzioni politiche e all'arte. Gli smaglianti abiti Tehuana, i suggestivi copricapi, le acconciature e i gioielli, i busti e le protesi dipinti a mano mascherano magistralmente i suoi difetti fisici, ma rappresentano anche una forma di auto-espressione e un'estensione della sua pittura.

Zehra Doğan
0 0 0
Modern linguistic material

Zehra Doğan : avremo anche giorni migliori : opere dalle carceri turche / a cura di Elettra Stamboulis

Skira, 2019

Abstract: È nell'uso del plurale, in quel verbo avremo, che ci coinvolge tutti, che consiste la chiave interpretativa della pratica artistica della giovane artista e giornalista curda del sudest della Turchia. La potenza immaginifica della sua mano è il risultato della riflessione e della relazione di una specifica collettività, quella delle donne detenute con Zehra nelle prigioni di Mardin, Diyarbakir, Tarso. Due anni e nove mesi di prigione per un disegno su Twitter e una lettera di una bambina di dieci anni pubblicata: questo periodo è diventato l'occasione per mostrare che la resistenza che passa attraverso l'arte non si può ingabbiare. Sostenuta da artisti come Banksy e Ai Weiwei durante la detenzione, ha affrontato con cocciutaggine e inesauribile ottimismo insieme alle altre la prigionia. L'ha guidata la fede nella potenza liberatoria e nella possibilità di cambiamento positivo dell'arte. "Non devi voltare le spalle alle fonti che ti nutrono. Sono nata in Curdistan. Sono cresciuta e mi sono formata con i disegni del Curdistan, e queste ricchezze hanno dato senso alla realtà. Sì, le ingiustizie e i massacri in cui viviamo sono una terribile disgrazia, ma abbiamo anche meravigliose opportunità [...]. Può essere considerato quasi un lusso. Questo deve essere ben compreso e ben interpretato. Voltare le spalle a questa realtà sarebbe un grande errore". Fedele alla sua terra, è costretta oggi a un auto esilio che non ferma però il suo pennello.

Lea Stein
0 0 0
Modern linguistic material

Lea Stein : tutto cominciò da un bottone... / a cura di Lorena Taddei

Museo Bijou, 2019

Abstract: Immergersi nel mondo delle creazioni di Lea Stein è un'esperienza totalizzante: colori e forme molteplici si rincorrono dando vita a monili vibranti dai tratti puliti che trasmettono l'essenza dei soggetti rappresentati e la variegata personalità dell'autrice.

Premio Nocivelli 2019
0 0 0
Modern linguistic material

Premio Nocivelli

Premio Nocivelli 2019 : concorso d'arte contemporanea

[S.n.], 2019

Abstract: Il Premio Nocivelli è un concorso d’arte contemporanea organizzato dall’Associazione Culturale Techne creata nel 2009 dalla famiglia di Luigi Nocivelli, per dare continuità, grazie soprattutto ad attività di promozione e diffusione, alla sua passione per l’arte e la cultura italiane.

Longobardi in vetrina
0 0 0
Modern linguistic material

Longobardi in vetrina = Lombards in the limelight

Associazione Italia Langobardorum, [2019]

  • Not reservable
  • Total items: 2
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Il design dei Castiglioni
0 0 0
Modern linguistic material

Il design dei Castiglioni : ricerca, sperimentazione, metodo = The design of the Castiglioni brothers : research, experimentation, method / a cura di = edited by Dario Scodeller

Corraini, 2019

Abstract: Nel volume "Il design dei Castiglioni", a cura di Dario Scodeller, per la prima volta si abbraccia con un solo sguardo l'attività dei fratelli Livio, Pier Giacomo e Achille Castiglioni. Filo conduttore del libro è il rapporto di collaborazione fra i tre architetti e designer, che segnarono con il loro lavoro la storia del design italiano: i contributi inediti firmati da Dario Scodeller, Fiorella Bulegato, Elena Brigi, Daniele Vincenzi, Alberto Bassi e Alessandra Acocella si soffermano su numerosi temi, spaziando dai primi esperimenti alla creazione di progetti innovativi e oggetti divenuti icone del design. Tra le pagine, ricche di immagini d'archivio, vengono raccontati il ruolo dello Studio Castiglioni nella cultura del design, gli allestimenti per la Rai alla Fiera di Milano, il rapporto con l'imprenditoria ma anche con le avanguardie artistiche, l'importanza del "design anonimo" per la prassi progettuale. Non mancano i contributi personali di Piero, figlio di Livio, Giorgina, figlia di Pier Giacomo e Carlo, figlio di Achille, che gettano una luce familiare sui fratelli Castiglioni, raccontandone la quotidianità e sottolineando l'approccio giocoso e ironico che li accomunava.