View all

What's new

Messaggio di benvenuto al catalogo.

View all

Most read

  1. 1

    Cambiare l'acqua ai fiori Valérie Perrin

  2. 2

    Fu sera e fu mattina Ken Follett

  3. 3

    L'enigma della camera 622 Joël Dicker

  4. 4

    La ragazza del sole Lucinda Riley

  5. 5

    1: I leoni di Sicilia

  6. 6

    Il colibrì Sandro Veronesi

  7. 7

    Fiore di roccia romanzo di Ilaria Tuti

  8. 8

    La magia del ritorno Nicholas Sparks

  9. 9

    Come un respiro Ferzan Ozpetek

  10. 10

    La casa sull'argine Daniela Raimondi

View all

Most requested

  1. 1

    Cambiare l'acqua ai fiori Valérie Perrin

  2. 2

    Fu sera e fu mattina Ken Follett

  3. 3

    Il falco Sveva Casati Modignani

  4. 4

    L'enigma della camera 622 Joël Dicker

  5. 5

    La ragazza del sole Lucinda Riley

  6. 6

    Io sono l'abisso di Donato Carrisi

  7. 7

    La casa sull'argine Daniela Raimondi

  8. 8

    Fiori: per i bastardi di Pizzofalcone Maurizio De Giovanni

  9. 9

    Come un respiro Ferzan Ozpetek

  10. 10

    Il quaderno dell'amore perduto Valérie Perrin

View all

Last reviews

Il gelataio Tirelli - Tamar Meir

Sono veramente tanti i libri per bambini e ragazzi dedicati alla Shoah pubblicati negli ultimi anni, tuttavia rimane un tema non facile da trattare, soprattutto con i bimbi più piccoli. Se da un lato è giusto raccontare loro quanto è accaduto,  altrettanto doveroso è farlo con delicatezza e fornendo solo le informazioni adeguate all'età. Proprio per questi motivi mi è particolarmente piaciuto "Il gelataio Tirelli. Giusto tra le Nazioni". A raccontare la storia di questo gelataio di origine italiana è Tamar Meir, nuora di uno degli ebrei nascosti da Tirelli nel proprio negozio, e lo fa veramente con una lievità che non è sminuente (la situazione vissuta dagli ebrei non è taciuta anche se non si fa aperto riferimento ai campi o non si usano parole come sterminio dato il target di età a cui è destinato il libro) ma che deriva dal fatto di raccontare una storia di speranza e di bene. Perché il bene c'è stato e ha costellato, attraverso le storie di migliaia di individui, anche l'abisso di male che è stato l'Olocausto. È importante ricordarlo.
E vero che i bambini più piccoli potrebbero non afferrare pienamente la portata della storia, in effetti dopo averla letta a mio figlio di quattro anni, tra l'altro più volte su sua richiesta, alla domanda "Perché ti piace così tanto questa storia?" , la risposta è stata "Per il gelato!", ma chissà che d'ora in poi, mangiando un gelato, in un angolo della sua mente non pensi a un gelataio italiano di nome Tirelli e al suo coraggio.

Welcome to the OPAC of you library system. Write here some additional information to display to users in Home Page.