Aufnehmen: alle die folgenden Filter
× Land France
× Namen Zola, Émile <1840-1902>

Gefunden 89 Dokumente.

Le ventre de Paris
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Le ventre de Paris / Emile Zola

Paris : Bookking international, copyr. 1995

Abstract: Il romanzo è il terzo del ciclo dei Rougon-Macquart. La storia è semplice; si svolge durante il Secondo Impero nel quartiere delle Halles. Siamo nel 1858. Florent, insorto contro il colpo di stato del 2 dicembre 1852, è stato deportato in Guyana, ma riesce a fuggire dal bagno penale e a ritornare in Francia. È accolto dal fratello Quenu, proprietario di una salumeria in rue Rambuteau. Lisa Macquart, moglie di Quenu, accetta malvolentieri il nuovo venuto. In un primo momento comunque tutto procede bene. Ben presto però Florent si lascia trascinare di nuovo dalla passione per la politica, diventando il capo di una congiura repubblicana contro l'imperatore. Alla fine viene arrestato dalla polizia col consenso dei benpensanti, la bella Lisa in testa.

L' oeuvre
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

L' oeuvre / Emile Zola ; preface de Bruno Foucart ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, copyr. 1983

Abstract: Il dramma del protagonista, il pittore Claude Lantier, è quello - scrive Lanfranco Binni nell'introduzione - del rapporto con il proprio lavoro, con la durezza della materia; è lo stesso dramma del lavoro-passione e del lavoro-fatica che Zola medesimo prova quotidianamente. L'opera infatti non è un romanzo autobiografico soltanto per l'ambiente che accuratamente descrive, l'ambiente più direttamente conosciuto da Zola; è un romanzo autobiografico soprattutto perché testimonia l'atteggiamento dello stesso Zola nei confronti del proprio lavoro letterario, ed è proprio per questa ragione un romanzo di centrale importanza per conoscere la sua concezione del mondo e la sua poetica.

L'assommoir
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

L'assommoir / Emile Zola ; preface de Jean-Louis Bory ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, impression 1995

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

Germinal
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Germinal / Emile Zola ; preface d' Andrè Wurmser ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, stampa 1995

Le ventre de Paris
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Le ventre de Paris / Emile Zola ; preface d'Henri Guillemin ; edition presentee, etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, impression 2000

Abstract: Il romanzo è il terzo del ciclo dei Rougon-Macquart. La storia è semplice; si svolge durante il Secondo Impero nel quartiere delle Halles. Siamo nel 1858. Florent, insorto contro il colpo di stato del 2 dicembre 1852, è stato deportato in Guyana, ma riesce a fuggire dal bagno penale e a ritornare in Francia. È accolto dal fratello Quenu, proprietario di una salumeria in rue Rambuteau. Lisa Macquart, moglie di Quenu, accetta malvolentieri il nuovo venuto. In un primo momento comunque tutto procede bene. Ben presto però Florent si lascia trascinare di nuovo dalla passione per la politica, diventando il capo di una congiura repubblicana contro l'imperatore. Alla fine viene arrestato dalla polizia col consenso dei benpensanti, la bella Lisa in testa.

L'assommoir
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

L'assommoir / Emile Zola ; preface de Jean-Louis Bory ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, impression 1978

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

Nana
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Nana / Emile Zola ; edition presentee, etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, copyr. 2002

Abstract: Nanà ha per protagonista una prostituta e per tema uno dei nuclei attorno a cui ruota l'intero progetto zoliano: la carne, ovvero la pulsione e la ricerca ossessiva del piacere. L'affresco orchestrato da Zola si basa, come sempre nello scrittore francese, su un lungo lavoro preparatorio fatto di interviste a prostitute vere e racconti di amici ben introdotti nell'ambiente galante. Pubblicato nel 1880, il romanzo riesce a descrivere dall'interno la vita del Secondo impero e il suo sistema dei valori. Nanà esibisce fin da subito una sorta di irrefrenabile propensione al vizio, che la porterà via via a rimorchiare sconosciuti, di ambo i sessi, nei ristoranti e per strada, anche una volta raggiunta la consacrazione nell'empireo delle mantenute di lusso. Ha più volte la possibilità di sposarsi e quindi di sistemarsi, ma sempre prende a calci le opportunità di redenzione sociale che le vengono offerte. Perché lei ama il vortice della vita e sente nascostamente l'impulso di dover trascinare con sé alla rovina quante più persone riesca della società decadente nella quale vive.

La faute de l'abbe Mouret
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

La faute de l'abbe Mouret / Emile Zola ; preface de Jean-Philippe Arrou-Vignod ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, copyr. 1991

Le reve
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Le reve / Emile Zola ; chronologie, preface et archives de l'oeuvre par Colette Becker

[Paris] : Garnier-Flammarion, stampa 1975

L'assommoir
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

L'assommoir / Emile Zola ; preface de Jean-Louis Bory ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, impression 2001

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

Le ventre de Paris
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Le ventre de Paris / Emile Zola

[Paris] : Fasquelle, stampa 1978

Abstract: Il romanzo è il terzo del ciclo dei Rougon-Macquart. La storia è semplice; si svolge durante il Secondo Impero nel quartiere delle Halles. Siamo nel 1858. Florent, insorto contro il colpo di stato del 2 dicembre 1852, è stato deportato in Guyana, ma riesce a fuggire dal bagno penale e a ritornare in Francia. È accolto dal fratello Quenu, proprietario di una salumeria in rue Rambuteau. Lisa Macquart, moglie di Quenu, accetta malvolentieri il nuovo venuto. In un primo momento comunque tutto procede bene. Ben presto però Florent si lascia trascinare di nuovo dalla passione per la politica, diventando il capo di una congiura repubblicana contro l'imperatore. Alla fine viene arrestato dalla polizia col consenso dei benpensanti, la bella Lisa in testa.

La bete humaine
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

La bete humaine / Emile Zola ; preface de Gilles Deleuze ; edition presentee, etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, impression 1999

Germinal
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Germinal / Emile Zola ; chronologie et preface par Henri Guillemin

Paris : Garnier-Flammarion, impression 1997

Au bonheur des dames
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Au bonheur des dames / Emile Zola ; preface de Jeanne Gaillard ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Paris] : Gallimard, impression 1996

Au bonheur des dames
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Au bonheur des dames / Emile Zola ; chronologie et preface par Colette Becker

Paris : Garnier-Flammarion, [1971?]

Abstract: Un romanzo che esplora lucidamente l'universo femminile, un testo che dà la misura del talento rappresentativo e dell'acutezza dello sguardo sociale del grande narratore francese. La vicenda della giovane provinciale Denis che, approdata timidamente a Parigi, riesce a evitarne le insidie e a domarne i mostri solo in virtù della sua integrità e della sua dolcezza, non ha nulla di edulcorato né di consolatorio: è invece, per energia di scrittura e profondità di analisi, il diagramma di un destino femminile che si realizza nel quadro di una società opulenta e spietata mantenendo intatti la sua dignità e il suo spessore.

Le reve
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Le reve / Emile Zola

[Paris] : Fasquelle, stampa 1967

L' oeuvre
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

L' oeuvre / Emile Zola

[Paris] : Fasquelle, stampa 1967

Abstract: Il dramma del protagonista, il pittore Claude Lantier, è quello - scrive Lanfranco Binni nell'introduzione - del rapporto con il proprio lavoro, con la durezza della materia; è lo stesso dramma del lavoro-passione e del lavoro-fatica che Zola medesimo prova quotidianamente. L'opera infatti non è un romanzo autobiografico soltanto per l'ambiente che accuratamente descrive, l'ambiente più direttamente conosciuto da Zola; è un romanzo autobiografico soprattutto perché testimonia l'atteggiamento dello stesso Zola nei confronti del proprio lavoro letterario, ed è proprio per questa ragione un romanzo di centrale importanza per conoscere la sua concezione del mondo e la sua poetica.

Germinal
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Germinal / Emile Zola

Paris : Bookking international, copyr. 1993

La bete humaine
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

La bete humaine / Emile Zola

Paris : Bookking international, copyr. 1993

Nana
0 0 0
Moderne Bücher

Zola, Émile <1840-1902>

Nana / Emile Zola

Paris : Bookking international, copyr. 1993

Abstract: Nanà ha per protagonista una prostituta e per tema uno dei nuclei attorno a cui ruota l'intero progetto zoliano: la carne, ovvero la pulsione e la ricerca ossessiva del piacere. L'affresco orchestrato da Zola si basa, come sempre nello scrittore francese, su un lungo lavoro preparatorio fatto di interviste a prostitute vere e racconti di amici ben introdotti nell'ambiente galante. Pubblicato nel 1880, il romanzo riesce a descrivere dall'interno la vita del Secondo impero e il suo sistema dei valori. Nanà esibisce fin da subito una sorta di irrefrenabile propensione al vizio, che la porterà via via a rimorchiare sconosciuti, di ambo i sessi, nei ristoranti e per strada, anche una volta raggiunta la consacrazione nell'empireo delle mantenute di lusso. Ha più volte la possibilità di sposarsi e quindi di sistemarsi, ma sempre prende a calci le opportunità di redenzione sociale che le vengono offerte. Perché lei ama il vortice della vita e sente nascostamente l'impulso di dover trascinare con sé alla rovina quante più persone riesca della società decadente nella quale vive.