Mazza Galanti, Carlo <1977->

(Persona)


Opere collegate

Gefunden 7 Dokumente.

Ergebnisse aus anderen Suchen: Rete Bibliotecaria Bergamasca

La fossa dei peccati
0 0 0
Moderne Bücher

Aymé, Marcel <1902-1967>

La fossa dei peccati / Marcel Aymé ; traduzione di Carlo Mazza Galanti

L'orma, 2020

Abstract: Nel mondo di Marcel Aymé le cose non vanno mai come ci si aspetta. Del tempo, per esempio, c'è poco da fidarsi: può capitare di ritrovarsi invecchiati di diciassette anni in virtù di un decreto sconsiderato, oppure fare la fine di quell'innamorato che viveva solo un giorno su due, peraltro struggendosi al pensiero delle voluttà perdute nelle ore in cui non esisteva. E mentre a Montmartre salta fuori che esistono quadri in grado di parlare letteralmente alla pancia delle masse, la polizia di Parigi è messa in scacco da un fantomatico ladro che passa attraverso i muri senza battere ciglio. Muovendosi da consumato improvvisatore sullo spartito del fantastico, Marcel Aymé imbastisce una realtà indisciplinata, sempre sulla soglia dell'impossibile, descrivendo con bonaria e divertita partecipazione le bislacche traversie di uomini d'improbabile eccezionalità.

Cosa pensavi di fare?
0 0 0
Moderne Bücher

Mazza Galanti, Carlo <1977->

Cosa pensavi di fare? : romanzo a bivi per umanisti sul lastrico / Carlo Mazza Galanti

Il Saggiatore, 2020

Abstract: Hai diciannove anni, il liceo appena concluso, il futuro davanti: ti iscriverai a Filosofia e continuerai ad alimentare le tue malinconie giovanili, o tenterai qualcosa di più «serio» e dal lavoro sicuro come Medicina? E fra qualche anno, quando ti offriranno un contratto di ricerca all'estero, partirai a cuor leggero lasciandoti alle spalle l'adolescenza e una storia d'amore? Già, l'amore: chissà poi se la relazione monogama nella quale ti trovi è un destino ineludibile; non sarebbe più interessante la strada della coppia aperta, o addirittura il brivido selvaggio della solitudine? Da single sarà senz'altro più semplice esplorare i meandri della tua anima, capire se sei deluso dalla grettezza del mondo occidentale o se sei pronto per abbracciare in toto i rasserenanti contorni del capitalismo globalizzato; se desideri isolarti nell'autarchia di una vita in campagna o intraprendere un cammino sulla via della spiritualità. "Cosa pensavi di fare?" è il librogame che ti sottoporrà ai bivi esistenziali di chi ha avuto la sventura di essere giovane negli ultimi vent'anni: un romanzo che racconta l'incertezza dietro ogni scelta nell'era del precariato, fra amore, lavoro e travagli interiori. Dipanando una dopo l'altra le opzioni possibili, i passaggi obbligati, le decisioni sofferte, le scoperte cruciali, Carlo Mazza Galanti ci offre la possibilità di muoverci avanti e indietro lungo la grande storia collettiva di questi decenni: i turbolenti anni scolastici, l'impegno politico, le nuove forme del sentimento e della vita sociale, le improbabili reinvenzioni lavorative, la fine degli ideali. Un giardino dei sentieri che si dividono, percorrendo e ripercorrendo i quali è possibile ricostruire l'immagine sfuggente di una generazione stretta in un'eterna, ansiogena insicurezza.

Scuola di demoni
0 0 0
Moderne Bücher

Mari, Michele <1955-> - Siti, Walter <1947->

Scuola di demoni : conversazioni con Michele Mari e Walter Siti / a cura di Carlo Mazza Galanti

Minimum fax, 2019

Abstract: Quando si gioca alla lista dei più grandi scrittori italiani viventi, Michele Mari e Walter Siti non mancano mai. Anzi, i due autori sono spesso ricordati insieme, uno accanto all'altro, come comodi poli opposti di due tendenze o tensioni letterarie: a Siti il realismo, a Mari il fantastico. A Siti la «scuola di nudo», lo scoprire la realtà, l'andare a fondo, a Mari «i demoni e la pasta sfoglia» verbale, l'inquietante e il meraviglioso che insidiano il quotidiano. In queste conversazioni Carlo Mazza Galanti sollecita con competenza e garbo i due autori sulle loro opere, sul mestiere della scrittura, sullo stato delle lettere e sul nostro presente. Con le loro risposte Siti e Mari mostrano quanto, oltre le chiare differenze, siano vicini nell'essenziale. E l'essenziale è intendere, ancora oggi, la letteratura come «qualcosa di grande, che ti fa scoprire ciò che non sai di sapere o che nascondi anche a te stesso». I due autori si ritrovano così uniti in una magnanima ossessione, nella fiducia ostinata in una letteratura che ci dice, attraverso «la densità e la potenza della forma», e anche quando non vogliamo sentirlo, quello che siamo. Materia e sogni, realtà, vanità e fantasmi.

Martin il romanziere
0 0 0
Moderne Bücher

Aymé, Marcel <1902-1967>

Martin il romanziere : e altre storie fantastiche / Marcel Aymé ; traduzione e cura di Carlo Mazza Galanti

L'Orma, 2016

Abstract: Marcel Aymé, ovvero quando la fantasia irrompe nella realtà con la forza di un tornado. Come accade al romanziere Martin, che aveva la brutta abitudine di far sempre morire i suoi personaggi finché un giorno non ricevette la visita di uno di loro deciso a rivendicare il proprio diritto alla vita. O a quel signore di Montmartre, cui spuntò in testa un’aureola che gli causò più imbarazzi che ammirazione. Miracoli improbabili, un po’ ridicoli, sempre esilaranti, raccontati per il puro piacere di affabulare, e per mettere alla berlina i peccati dell’umanità senza rinunciare a intenerirsi per l’umanità dei peccatori. In questa raccolta di novelle, che rilancia in Italia il miglior Aymé dopo un’assenza durata decenni, il pirotecnico scrittore sciorina con benevolo ma corrosivo umorismo un insuperabile campionario di figure di ordinaria straordinarietà. Un catalogo ragionato e irragionevole di casi limite per descrivere alcuni caratteri, universali e non sempre lusinghieri, della grande e litigiosa famiglia degli umani.

Ragazzi di belle speranze
0 0 0
Moderne Bücher

Bauer, Nathalie <1964->

Ragazzi di belle speranze : romanzo / Nathalie Bauer ; traduzione di Carlo Mazza Galanti

Cavallo di ferro, 2013

Abstract: Nel 1915, lo studente in Medicina Raymond Bonnefous parte per il fronte. Arruolato come medico ausiliario, conosce subito altri due ragazzi, Declercq e Morin, anche loro giovani medici, con i quali stringe una sincera amicizia. Nel corso dei mesi, i tre ragazzi affrontano insieme gli orrori della guerra e le meschinerie dei loro compagni, ma imparano anche a godere dei momenti liberi che il ritmo del conflitto regala loro, concedendosi passeggiate a cavallo e pomeriggi di svago. Oltre che da turni ai posti di primo soccorso e attacchi militari, i loro quattro anni di guerra mondiale sono intervallati dai permessi, durante i quali tornano dalle loro famiglie, alcune pienamente coinvolte dalle sorti della guerra, altre ignare dei sacrifici fatti al fronte e prese dalla loro vita mondana di sempre. Quando Bonnefous e Declercq conosceranno Zouzou, una ragazza che vuole diventare poetessa o veterinaria e che consacra le sue giornate a raccogliere animali feriti, la loro amicizia dovrà affrontare una prova di più, benché la giovane rifiuti l'amore e il matrimonio. Romanzo sugli orrori della guerra, su una generazione sacrificata e sulla fine di un'epoca, Ragazzi di belle speranze è però un inno alla speranza di pace che i protagonisti coltivano, nonostante tutto, nei loro giovani cuori assetati di avvenire.

Memorie di un vecchio cialtrone
0 0 0
Moderne Bücher

Topor, Roland <1938-1997->

Memorie di un vecchio cialtrone / Roland Topor ; a cura di Carlo Mazza Galanti

Voland, 2013

Abstract: Sono sempre stato in anticipo sull'avanguardia. Allora mi dovevo fermare e aspettare il resto della brigata, e ogni volta quelli poi mi superavano. Chi crede di conoscere la cultura del Novecento dovrà riconsiderare le proprie certezze. I manuali, le storie dell'arte hanno perpetuato il malinteso. Una mistificazione epocale ci ha tenuti all'oscuro della verità. In queste pagine finalmente si riscrive la storia culturale del secolo breve. Le grandi opere, le grandi personalità, saranno ridimensionate. I meriti ridistribuiti. La genesi dei capolavori ricomposta. L'ordine dei movimenti sovvertito. Una sola persona può permettersi di parlare a nome di tutti, un uomo soltanto possiede il bandolo della matassa. Che quest'uomo sia un autentico genio, l'eminenza grigia, il marionettista che opera dietro tutte le quinte, e allo stesso tempo che si tratti di un povero imbecille, di un vecchio farneticante incapace di tenere la bocca chiusa per spararla grossa a ogni minima occasione, è una contraddizione che sembrerà soltanto apparente una volta giunti alla fine delle sue clamorose memorie.

Mai troppo brava
0 0 0
Moderne Bücher

Raphael, Céline

Mai troppo brava : romanzo / Céline Raphael ; postfazione di Daniel Rousseau ; traduzione di Carlo Mazza Galanti

Cavallo di ferro, 2013

Abstract: Il padre di Céline è direttore in una fabbrica e, quando la figlia arriva ai due anni, si mette in testa che la bambina diventerà una piccola pianista prodigio. Così la sottopone subito a un duro programma di lavoro, tanto che già a otto anni lei vincerà il suo primo concorso internazionale. Ma qual è il prezzo per tutto questo?Sotto gli occhi della madre che preferisce non vedere, Céline viene maltrattata ad ogni singolo errore, per quanto insignificante: frustate con la cintura sulla pelle nuda, capelli strappati, privazione del cibo e di qualunque forma di divertimento, ore e ore di reclusione in cantina. La ragazzina è costretta a provare al pianoforte fino a 40 ore a settimana.Eppure, nonostante i segni dell abuso siano evidenti, sembra che nessuno si renda veramente conto della sua condizione: medico di famiglia, insegnanti, compagni di scuola, tutti ignorano o sottovalutano la sua sofferenza. Finché un’infermiera non prende in mano la situazione.Un diario duro e violento, che vorremmo relegare solo alla letteratura ma che invade con la sua forza la nostra realtà quotidiana.