Dal 2010 l'Amministrazione Comunale di Pompiano, in collaborazione con il CINSA - Consorzio interuniversitario Nazionale per le scienze ambientali - e con l' "A.S.D. Ciclistica Pompiano" aderisce all'European Mobility Week, ovvero la Settimana Europea della Mobilità, iniziativa promossa dalla Commissione Europea e divenuta negli anni un appuntamento internazionale, con l'obiettivo di incoraggiare i cittadini all'utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata per gli spostamenti quotidiani. 

Nell'ambito della Settimana Europea della mobilità 2013 - il cui slogan era "Clear air! It's your move" - è nata l'iniziativa "DEWEY 796®: dalla sella allo scaffale...", con la donazione alla Biblioteca comunale "Don Angelo Benedetti", da parte dell'A.S.D Clistica Pompiano, in collaborazione con Edicliclo editore, di materiale didattico e multimediale finalizzato alla costituzione di un fondo dedicato al ciclismo, in favore dei cittadini del territorio. Alcuni scrittori, come Alberto Fiorin e Gianni Mura, hanno sostenuto il progetto con altre donazioni.

Di seguito i titoli sinora disponibili.

Gefunden 97 Dokumente.

I riciclisti [Audioregistazione]
0 0 0

Têtes de bois

I riciclisti [Audioregistazione] : radio a pedali : 4 canzoni per pedalare / Tetes de bois

Ediciclo, copyr. 2009

Tecniche & tricks per mountain bike e biketrial
0 0 0
Moderne Bücher

Limatore, Alberto

Tecniche & tricks per mountain bike e biketrial / Alberto Limatore ; prefazione di Paola Pezzo

Portogruaro : Ediciclo, copyr. 2002

1: Mortirolo
0 0 0

1: Mortirolo

Abstract: Il Mortirolo, la regina delle salite. Le sue rampe sono le più temute ma anche le più agognate. Inserito nel tracciato del Giro in tempi relativamente recenti, è diventato fin da subito un luogo mitico. E a renderlo tale è stata soprattutto l'impresa di un grande campione: Marco Pantani.

9: Tre Cime di Lavaredo
0 0 0

9: Tre Cime di Lavaredo

Abstract: Le Tre Cime di Lavaredo: salita assolutamente mitica, a poca distanza da Cortina d'Ampezzo, in una delle zone più belle e conosciute di tutta la montagna italiana. L'ascesa delle Tre Cime di Lavaredo, con le sue pendenze proibitive, ha scritto pagine fondamentali nella storia del Giro d'Italia.

Le Langhe di Cesare Pavese
0 0 0
Moderne Bücher

Morando, Edoardo

Le Langhe di Cesare Pavese : cicloguida letteraria tra Langhe e Monferrato / Edoardo Morando

Ediciclo, 2008

Abstract: Il cicloturismo incontra la letteratura invitando i lettori a pedalare tra le magnifiche terre di Cesare Pavese, nelle Langhe piemontesi, lungo la media valle del Belbo. La bicicletta si rivela essere iì mezzo ideale, silenzioso e dal tocco umano, per visitare e scoprire paesaggi incantevoli tra colline e torri, antichi borghi e chiese di campagna. A guidare il ciclista i testi suggestivi dello scrittore piemontese che commentano i luoghi dando vita a un vero viaggio sentimentale. Il libro contempla 8 itinerari in pianura e collina su strade asfaltate ed una ciclovia per singoli e famiglie.

Bottecchia
0 0 0
Moderne Bücher

Facchinetti, Paolo <1938->

Bottecchia : il forzato della strada / Paolo Facchinetti

Ediciclo, 2005

Abstract: La storia straordinaria di Ottavio Bottecchia, carrettiere veneto di San Martino di Colle Umberto, eroe di guerra, corridore per fame alla soglia dei trent'anni, subito campione, ricchissimo e celebrato, morto improvvisamente in modo misterioso. Un libro che mette al centro del racconto il Bottecchia-atleta. Una biografia ricostruita con una ricerca di ampio respiro introducendo elementi finora ignorati o trascurati, come ad esempio le cronache in dialetto veneto che Bottecchia fornì nel 1923 al Guerin Sportivo o la cronaca dettagliata della trasferta di Bottecchia a Buenos Aires nel 1925, là invitato dagli italiani del Club Atletico Huracan.

Sulla Transmongolica
0 0 0
Moderne Bücher

Buffa, Mario

Sulla Transmongolica : oltre 9000 km in treno da Mosca a Pechino sulle orme di Gengis Khan / Mauro Buffa

Ediciclo, 2012

Abstract: Il treno è verde, con un cartello in caratteri cirillici e cinesi che riporta la città di partenza, Mosca, e quella di arrivo, Pechino. In mezzo, c'è un mondo selvaggio, quelle regioni estreme raccontate da esploratori e pionieri, territori vasti ed enigmatici, sul filo del sogno. Il treno è un ponte lunghissimo che attraversa la taiga siberiana, le steppe mongole, il deserto del Gobi, superando il remoto confine tra le regioni di Gengis Khan e il paese più popoloso del mondo, la Cina. Passando da una civiltà pressoché immutata nei secoli a una dimensione avveniristica e tecnologica. Il treno è una casa in movimento, che ospita passeggeri stravaganti e ombre del passato. Mauro Buffa ci racconta questo insolito viaggio in treno (più la digressione in Mongolia, sceso dal convoglio) in cui ha incontrato russi post sovietici, babuske infreddolite, pastori nomadi maestri dell'essenzialità; ha brindato con la vodka insieme agli occasionali compagni di scompartimento, ha trovato ospitalità nelle gher, mangiando carne di montone e bevendo tè salato, lasciandosi incantare dagli spazi infiniti ancora non contaminati dall'uomo.

Segui le donne
0 0 0
Moderne Bücher

Gentile, Cecilia

Segui le donne : da Beirut alla Palestina pedalando per la pace / Cecilia Gentile

Ediciclo, 2009

La filosofia va in bicicletta
0 0 0
Moderne Bücher

Bernardi, Walter

La filosofia va in bicicletta : Socrate, Pantani e altre fughe / Walter Bernardi

Ediciclo, 2013

Abstract: Che cosa hanno in comune, a parte la loro tragica fine, Socrate, il filosofo ateniese che insegnava con il dialogo a tirar fuori le idee, e Marco Pantani, il Pirata romagnolo, che andava più forte degli altri in salita per accorciare l'agonia? E che cosa rende le fatiche di Gino Bartali simili all'ascesi di un mistico medievale e quelle di Fausto Coppi, al contrario, così prossime al meccanicismo cartesiano? Lo scoprirete seguendo la ruota e leggendo le pagine di Walter Bernardi, filosofo e professore universitario, appassionato cicloamatore e, in ragione di questa decennale pratica ciclofilosofica, convinto assertore della tesi che la filosofia va in bicicletta. Con la leggerezza di uno scalatore, con la potenza di un finisseur, con l'agilità di uno scattista, Bernardi percorre un suo personalissimo Giro d'Italia filosofico andando in fuga con Fiorenzo Magni e Steve Jobs, piroettando in equilibrio con Albert Einstein e Margherita Hack, facendo un surplace con Diogene e Nietzsche, ragionando infine di massimi sistemi con Alfredo Martini. Alla cui reverenda saggezza bisognerà pur dare retta quando dice, lui che al ciclismo ha dedicato la vita e conquistato tanti allori, che in bicicletta più si pedala e più si pensa.

Officina Bolivar
0 0 0
Moderne Bücher

Daltin, Mauro <1976->

Officina Bolivar : . storie sudamericane di destini, polvere e cieli capovolti / Mauro Daltin

Ediciclo, 2013

Abstract: Il Sudamerica del sogno e dell'impegno civile, una terra messa a nudo tra contraddizioni e malinconie, geni e delinquenti. Mauro Daltin ci porta con sé salendo e scendendo da bus e treni, attraverso Argentina, Bolivia e Perù, raccontando ciò che vede con uno sguardo attento e appassionato. Il calcio, l'emigrazione, Perón, la carne, la guerra dell'acqua, la Cordigliera andina diventano i simboli per leggere un pezzo di mondo leggendario. I volti di preti militanti, ex coltivatori di coca, minatori, bambine invisibili, emigranti friulani ci accompagnano in una dimensione sempre in bilico, come se a questa latitudine tutto si facesse attesa, una bolla pronta a scoppiare. Lungo la Panamericana, in mezzo a realtà, favole e visioni, non resta altro che tentare di cercare un po' di magica verità e pezzi di se stessi.

Balkan circus
0 0 0
Moderne Bücher

Floramo, Angelo <1966->

Balkan circus / Angelo Floramo

Ediciclo, 2013

Abstract: Il tendone è enorme: una immensa jurta siberiana rossa picchettata nei cortile della Vlada Aksentijevic. Caroselli di cavallerizze, marionette che si animano in processione chiassosa seguite da bambini incantati. Darko e Mila, trapezisti, rotolano nell'aria come se fossero colibrì leggeri, prendendo in giro la gravità. Migliaia di occhi trattengono il respiro quando volano da una pedana all'altra, angeli sul cielo di Belgrado, la città bianca dove la luna scende sul fiume, ogni notte, per fare l'amore coni poeti. Una tromba parte in assolo, seguita da una banda improbabile di ottoni. Ho l'impressione che la storia si sia presa una vacanza. I pagliacci salveranno il mondo, sparando raffiche di risate e granate di allegria, mi dico, per convincermi che potrebbe davvero andare così. A metà tra reportage narrativo di viaggio e mappa dell'anima, Balkan Circus è un'esperienza, un viaggio nel respiro di un mondo colorato e strabiliante. Una prosa che sa di Kusturica e di Goran Bregovic, di matrimoni e funerali: i Balkani in salsa agrodolce.

7: Cipollini, Van Steenbergen e i grandi velocisti
0 0 0

7: Cipollini, Van Steenbergen e i grandi velocisti

Abstract: Cipollini, Van Steenbergen e i grandi velocisti

8: Il giro del centenario
0 0 0

8: Il giro del centenario

Abstract: Le tappe del centenario furono: Lido di Venezia, San Martino di Castrozza, Alpe di Siusi, Sestri Levante, Riomaggiore, Pergola, Monte Petrano, Chieti, Blockhaus, Avellino,Vesuvio (Ercolano), Napoli, Anagni, Roma

9: Binda, Magni e le altre storie rosa
0 0 0

9: Binda, Magni e le altre storie rosa

Abstract: Binda, Magni e le altre storie rosa

10: Hinault e Indurain, arriva lo straniero
0 0 0

10: Hinault e Indurain, arriva lo straniero

Abstract: Il Giro vide tra i suoi protagonisti anche campioni di ciclismo stranieri tra cui oltre ad Hinault e Hindurain, Anquetil, Fignon, Koblet e Contador

11: Giro, spettacolo di strada
0 0 0

11: Giro, spettacolo di strada

Abstract: L'ultimo chilometro, la gente, il processo alla tappa, il villaggio di partenza, le strade, le città, la carovana pubblicitaria, l'attesa è finita

12: Mercks-Gimondi: sfida epocale
0 0 0

12: Mercks-Gimondi: sfida epocale

Abstract: La sfida epocale di due grandi campioni quali Merckx e Gimondi attraverso il Giro d'Italia negli anni che vanno dal 1966 al 1976

13: La poesia dei gregari
0 0 0

13: La poesia dei gregari

Abstract: Gli angeli di Coppi, il fidatissimo di Bartali, gli scudieri di Moser e Saronni, gli scudieri di Gimondi, i fedelissimi di Pantani, i giganti della Carrera, il treno di Cipollini e quello di Petacchi

14: Squadre e ammiragli
0 0 0

14: Squadre e ammiragli

Abstract: L'alba del Giro d'Italia, la colazione, il motorhome, l'ammiraglia, i rifornimenti, l'arrivo, in hotel, buonanotte Giro

15: Duemila e dintorni: da Garzelli a Contador
0 0 0

15: Duemila e dintorni: da Garzelli a Contador

Abstract: Il Giro d'Italia negli anni dal 2000 al 2009