Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Troppo freddo per Settembre - Maurizio De Giovanni

Maurizio De Giovanni ha definito meglio i protagonisti di questo libro,evidenziando i caratteri e le caratteristiche di ogni singolo personaggio.
È anche e soprattutto un libro contro i pregiudizi,ahimé assai diffusi,e contro tutti gli stereotipi.
Ribadisce il suo amore per Napoli,città contraddittoria per eccellenza.
Ufficialmente è un poliziesco,non manca il morto ammazzato,però fa anche ridere assai e pensare.
L’eroina è in assoluto Giacomina Settembre,detta Mina,coadiuvata dal ginecologo Domenico
Gammardella,chiamatemimimmo e da un portinaio Giovanni Trapanese,in arte Rudy,entrambi innamorati anche se in modo diverso,della bellissima,ma lei non se ne rende conto,Mina,
L’assistente sociale del Consultorio Quartieri Spagnoli Ovest ( dell’est) non c’è traccia) Mina che parte per la tangente seguita da un candido Mimmo e salvati in extremis da Rudy.
Poi c’è Claudio De Carolis,magistrato e pure ex marito di Mina,coadiuvato dal marescillo dei CC Antonio Gargiulo
su cui sfoga tutto il suo sarcasmo a cui non sfugge pure il medico legale,dott. Blasi,proprietario di un paio di notevoli baffi che si succhia molto spesso.
C’è anche la madre,Concetta Settembre,che lei chiama il problema numero uno,il problema numero due è un “davanzale” che le amiche vorrebbero avere. Per finire le tre amiche di sempre,una avvocato penalista,Greta,
l’altra nullafacente,Lulu ed infine Delfina Fontana Solimeni dei baroni Brancaccio di Francofonte,chiattona e attrice insuperabile nei vari stratagemmi escogitati da Mina sempre animata dal sacro fuoco delle buone intenzioni.
Mina in questo libro paragona Mimmo a Kevin Costner,elencando i suoi film,mentre le sue amiche lo paragonano
ai fascinosi attori che preferiscono.
Spero proprio che Maurizio De Giovanni sforni altri libri con Mina & Co.perché una parentesi comica fa stare molto bene.

Da non perdere.

Cecile - Marie-Aude Murail

Una storia semplice e inclusiva, dalla trama abbastanza scontata, però gradevole. Ogni tanto scappa qualche sorriso di commozione, leggendo dei piccoli alunni di Cécile e delle loro scoperte e conquiste quotidiane durante la prima elementare. Consigliato a dei giovani lettori in erba per lo stile di scrittura non elaborato e complesso.

1: I leoni di Sicilia

Saga famigliare di una Sicilia di fine '800 resa più fruibile dai brevi cenni storici di inizio capitolo
Non amo particolarmente le saghe, questa di sicuro non mi ha fatto cambiare idea.
Non leggerò il seguito

Le colpe degli altri - Linda Tugnoli

Romanzo giallo/ rosa classico, con tanti ingredienti oltre l'indagine, trattando di giardini, botanica, profumi, cucina, vini, paesaggi, dimore antiche, solitudini, ecc.; ambientazione particolare nelle "lontane" prealpi biellesi, dialetto incluso... originale e godibile per ore di lettura di pura evasione.

I libri delle stagioni di Rotraut Susanne Berner. Autunno

Questo libro appartiene ad una serie di quattro Wimmelbilderbuch dedicati alle stagioni. Cos'è un Wimmelbilderbuch? È un libro illustrato di grande formato, quasi completamente senza parole e brulicante (questo il significato letterale di wimmeln) di immagini. Se infatti c'è una storia di fondo che si dipana per tutto il libro, ogni scena (che si sviluppa sulla doppia pagina) illustra un ambiente, un momento della giornata, un luogo... ed è ricchissima di elementi tutti illustrati fin nei minimi dettagli e tutti da scoprire. Si può seguire la vicenda di un personaggio da una scena all'altra, perdersi nell'analizzare tutti i particolari raffigurati negli spaccati delle abitazioni, trovare cose che si ripetono nascoste nelle varie pagine...
Si tratta di un tipo di libro veramente stimolante perché allena la capacità di osservazione, non stanca mai, ogni volta che lo si apre si scoprono nuovi dettagli, e permette di esercitare la fantasia inventando storie sulla miriade di personaggi che lo popolano.
Divertimento assicurato!

prestiti ritardati

- come mai un libro che ho prenotato e ora prestabile secondo la biblioteca che lo custodisce non viene spedito?
Ultima domanda. E' la seconda volta che mi capita. Prenoto un libro disponibile che dopo poche settimane non è più prestabile, in un caso sembra persino inesistente. Posso solo immaginare le mille casistiche della vita di un libro, ci sta. Sarebbe però una cosa assai gradita in questi rari casi, credo, ricevere una riga dalla biblioteca che mi informa dell'indisponibilità del testo, evitandomi di lasciarlo per mesi in prenotazione. Grazie per la vostra risposta.