E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Latino

Trovati 25691 documenti.

Mostra parametri
Orationes
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Theodorus Metochites <1270-1332>

Orationes / Theodorus Metochites ; ediderunt Ioannis Polemis et Eleni Kaltsogianni

De Gruyter, 2019

La seconda georgica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vergilius Maro, Publius <70 a.C.-19 a.C.>

La seconda georgica / Publio Virgilio Marone ; introduzione, note di commento e traduzione a cura di Giuseppe Della Vedova

Antolini, 2018

Instant latino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Merlin Defanti, Stella <1983->

Instant latino : il corso facile e divertente che renderà questa lingua più viva che mai / Stella Merlin Defanti

Gribaudo, 2018

Abstract: Un volume nuovo e originale, che vuole dimostrare come sia possibile rendere interessante e moderno anche lo studio di una lingua complessa come il latino. Scopriamo insieme che cos’è il latino, il suo alfabeto, la pronuncia. Impariamo la frase semplice, gli aggettivi, i pronomi… fino ad arrivare alle frasi più complesse e articolate. Ma c’è di più: alle spiegazioni si alternano esercizi, box di approfondimento sulla letteratura e curiosità. Il volume si conclude con una parte dedicata alle espressioni latine passate nell’italiano contemporaneo e con un ricco glossario. L’autrice è una docente universitaria giovane, ironica e brillante, che trasforma ogni lezione in un’opportunità di scoprire nuove cose, sempre con un tono fresco e leggero. Il libro ideale per appassionati e curiosi, ma anche per studenti in difficoltà.

Tutte le poesie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bandini, Fernando <1931-2013>

Tutte le poesie / Fernando Bandini ; a cura di Rodolfo Zucco ; introduzione di Gian Luigi Beccaria ; con un saggio biografico di Lorenzo Renzi

Mondadori libri, 2018

Abstract: L'intera opera poetica di Fernando Bandini: dalle raccolte poetiche "maggiori" (da Memoria del futuro a Quattordici poesie) alle sue raccolte minori, fino alle numerose poesie disperse, tra le quali spicca un gruppo di raffinatissimi testi in latino, testimoni di un'attività creativa cui si accompagna una magistrale riflessione teorica. Infine le prove traduttive: versioni di poeti francesi come Arnaut Daniel e Baudelaire, di latini come Virgilio e Orazio, o virtuosismi come la resa in latino della Bufera di Montale.

Difesa di Archia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cicero, Marcus Tullius <106 a.C.-43 a.C.> - Cicero, Marcus Tullius <106 a.C.-43 a.C.>

Difesa di Archia ; Difesa di Milone / Marco Tullio Cicerone ; introduzione, traduzione e note di Annalaura Burlando ; con un saggio di Mariangela Scarsi

8. ed.

Garzanti, 2018

Bestiari tardoantichi e medievali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bestiari tardoantichi e medievali : i testi fondamentali della zoologia sacra cristiana / a cura di Francesco Zambon ; con la collaborazione di Roberta Capelli …[et al.]

Bompiani, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Questo volume offre la più ampia raccolta di bestiari tardoantichi e medievali che sia stata finora pubblicata. I lettori, per la prima volta, avranno a disposizione tutto il corpus fondamentale dei bestiari, in versi e in prosa, con il testo originale a fronte (greco, etiopico, latino, francese, occitano, anglosassone, islandese, tedesco e russo), nuove traduzioni e ricchi apparati (introduzioni, note, bibliografie). Si tratta di testi sorprendenti e affascinanti, che costituiscono una imprescindibile fonte di informazioni per lo studio di qualsiasi aspetto (religioso, storico, letterario, artistico) della cultura medievale. Nato ad Alessandria d'Egitto probabilmente nel II secolo d. C. con il "Fisiologo greco" (il cui testo fu via via modificato, ampliato e rielaborato in numerosissime versioni in varie lingue), questo genere descrive la "natura" (le caratteristiche) dell'animale e, nello stesso tempo, elabora interpretazioni allegoriche fondate su temi e figure della dottrina cristiana. Partendo dal principio che "il mondo è un simbolo" (come suggerisce il grande storico dell'arte medievale Emile Mâle), i bestiari hanno il loro fondamento teologico nell'idea secondo cui tutte le realtà materiali sono immagini o specchi delle realtà spirituali e divine. Il volume è reso ancora più prezioso da un inserto iconografico a colori che raccoglie una settantina di miniature tratte da diversi manoscritti: una straordinaria testimonianza del valore artistico di queste splendide illustrazioni.

Lettere a Lucilio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Seneca, Lucius Annaeus <4 a.C.-65>

Lettere a Lucilio / Lucio Anneo Seneca ; introduzione di Luca Canali ; traduzione e note di Giuseppe Monti ; cronologia di Ettore Barelli

31. ed.

BUR, 2018

De rerum natura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lucretius Carus, Titus <94 a.C-50 a.C.>

De rerum natura / Tito Lucrezio Caro ; a cura di Armando Fellin

UTET, 2017 (stampa 2018)

Abstract: Scomparso per secoli dalle biblioteche di letterati e sapienti ostili alle tesi epicuree, e riscoperto solo in pieno Rinascimento grazie a un umanista che ne rinvenne una copia in un monastero tedesco, il De rerum natura, poema filosofico in esametri composto da Lucrezio nel I secolo d.C, è un unicum nella storia della letteratura e del pensiero antico. Si compone di tre coppie di libri che hanno per argomento la fisica - il molteplice aggregarsi degli atomi, in un ciclo infinito di nascita e di distruzione - la natura e il cosmo. Ispirato alla tradizione greca di poemi didascalici oggi andati perduti, il De rerum natura è al contempo un'opera letteraria ricca d'immagini evocative, invenzioni linguistiche, picchi lirici e passaggi avvincenti quali la celebre fenomenologia dell'amore e la toccante descrizione della peste di Atene. Il capolavoro di Lucrezio è anche un viaggio iniziatico attraverso gli insegnamenti del maestro Epicuro. Solo conoscendo i principi che regolano la natura e l'uomo, infatti, il saggio potrà raggiungere l'unico traguardo davvero ambito: la prospettiva di prezioso distacco da cui contemplare le cose, libero dai travagli di ogni giorno, con la gioia e il sollievo dell'uomo salvo sulla riva che fissa lo sguardo sul mare in tempesta.

Storia della distruzione di Troia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dares Phrygius

Storia della distruzione di Troia / Darete Frigio ; versione italiana di Luca Canali ; note di Nicoletta Canzio

Castelvecchi, [2018]

Abstract: In questo libro si narra un’altra guerra di Troia, diversa da quella tramandata da Omero e dai poemi del ciclo epico. Attribuito a un sacerdote troiano, quindi testimone oculare degli eventi, il testo è giunto fino a noi in una versione latina introdotta da una lettera di Cornelio Nepote a Sallustio: impossibile stabilire con certezza se si tratti di un’antichissima testimonianza o di un più tardo gioco letterario. Sicura invece è la forza di un racconto conciso e drammatico che - dalla spedizione degli Argonauti fino al saccheggio della città - propone uno svolgimento radicalmente diverso da quello che conosciamo. Non solo per episodi straordinari, come il tragico amore tra Achille e Polissena, figlia di Priamo, o il tradimento di Enea, ma soprattutto per come riporta la guerra a uno scontro tra uomini, lasciati soli con le loro leggi e le loro passioni, senza interventi divini. Nella versione di Luca Canali la sensibilità dello scrittore guida il rigore del latinista, dando alla storia di Troia, pietra angolare dell’immaginario occidentale, la freschezza di un racconto nuovo. Le accurate note di commento che accompagnano il testo originale aiutano il lettore a ricostruire i molteplici riferimenti e le questioni aperte di questo affascinante mistero letterario.

Tome 6: Livres XXIX-XXXI, index général
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tome 6: Livres XXIX-XXXI, index général / texte introduit, établi et traduit par Guy Sabbah ; notes par Laurent Angliviel de La Beaumelle

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Compendium de graecae theologiae traditionibus
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cornutus, Lucius Annaeus

Compendium de graecae theologiae traditionibus / Lucius Annaeus Cornutus ; recensuit José B. Torres

De Gruyter, 2018

Abstract: Anneo Cornuto, stoico di età neroniana con variegati interessi letterari e filosofici, fu il maestro dei poeti Lucano e Persio: quest'ultimo, alla morte, gli lasciò in eredità la sua biblioteca, con circa settecento libri di Crisippo. L'unica opera dell'autore non frammentaria pervenutaci è il Compendio di teologia greca, un manuale diretto a un giovane allievo e incentrato sull'interpretazione allegorico-etimologica dei miti greci relativi agli dèi e dei loro nomi ed epiteti.

Lo stemma cronologico della Chiesa salodiana di Filippo Tomacelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aimo, Liliana <1947->

Lo stemma cronologico della Chiesa salodiana di Filippo Tomacelli / Liliana Aimo

Associazione storico-archeologica della Riviera del Gara : Comune di Salò : Parrocchia di Santa Maria Annunziata di Salò, 2018

Abstract: La storia della Chiesa a Salò attraverso l'analisi dello Stemma cronologico di Filippo Tomacelli

La signoria dei Malatesti di Pesaro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Falcioni, Anna

La signoria dei Malatesti di Pesaro : nuove acquisizioni documentarie (secoli XIII-XV) / Anna Falcioni

Angeli, 2018

Abstract: Il volume analizza le vicende dei Malatesti di Pesaro nel contesto complessivo della realtà signorile italiana due-quattrocentesca, mettendo in primo piano lo studio diretto e documentato della loro signoria, senza trascurare i condizionamenti esterni cui fu soggetta. Attraverso il recupero e l'edizione di fonti di prima mano, comprese tra il XIII e il XV secolo, vengono indagate diverse questioni riguardanti lo sviluppo signorile malatestiano nell'ambito dello spazio politico cittadino in cui operarono e si costituirono: l'eterogeneità delle dinamiche istituzionali, militari, economiche e sociali; le pratiche concrete del governo; la selezione del personale politico, nonché la varietà di espressioni culturali e artistiche, che contribuirono alla formazione del consenso di cui spesso beneficiò, al pari di analoghi regimi signorili italiani, il potere malatestiano. Se tali orientamenti interpretativi sono stati di recente approfonditi per le coeve signorie malatestiane di Rimini, Fano, Cesena, Bergamo e Brescia, le nuove testimonianze documentarie consentono di integrare un'analoga indagine per la città di Pesaro, sia nelle vicende urbane e nelle reciproche relazioni con il signore, sia nei rapporti fra Stato malatestiano da una parte e la realtà regionale e generale dall'altra.

Carpe diem
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carpe diem : le più belle citazioni latine

Demetra, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il libro raccoglie oltre 1000 citazioni in latino, con la traduzione, l'indicazione della fonte da cui sono tratte e un commento che le spiega. Conoscere non solo il motto, ma anche il significato di frasi, detti e proverbi latini è indispensabile per poterle utilizzare nelle circostanze più appropriate e nella maniera più corretta, come anche per comprendere pienamente chi sta parlando quando le usa. Le frasi in latino sono proposte ripartite per argomenti (per es. Amore e amicizia, Arte e cultura, Gioia e dolore, Apparenza e inganno, Legge e giustizia, Povertà e ricchezza, Religione, Vizi e virtù, Perle di saggezza, Proverbi e modi di dire e così via) ed elencate in ordine alfabetico. Una seconda sezione del libro raccoglie un glossario di oltre 500 locuzioni, tra cui tutte quelle ancora in uso nel linguaggio comune e quelle invece tipiche dei diversi linguaggi tecnici (giuridico, medico ecc.).

L'uccello non è un dito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Martialis, Marcus Valerius <38/41-104>

L'uccello non è un dito = Non est mendula quod digitus : oscenità, vizi e malizie di Roma antica / M. V. Marziale ; a cura di Gianfranco Lotti

Il Melangolo, 2018

Abstract: Di temperamento estroverso, attento alla realtà contemporanea, Marziale descrisse gli eterni vizi dell'uomo. In questi epigrammi si concentra sulle abitudini sessuali degli antichi Romani, mettendo in ridicolo la loro immoralità con un linguaggio esplicito e osceno. Ne deriva una galleria di personaggi irresistibili, gli stessi che probabilmente si aggiravano per il foro, le terme, i mercati e i postriboli della Roma del suo tempo.

Commenti alla Genesi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Augustinus, Aurelius, santo <354-430>

Commenti alla Genesi / Agostino ; prefazione e note al testo latino di Giovanni Capatano ; introduzione ai singoli commenti, traduzione, note e apparati di Enrico Moro

Bompiani, 2018

Vernalia exempla
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bernabè, Luca <docente di letteratura italiana, latina e greca> - Barcellari, Claudio <1998-> - Azzali, Marco <ingegnere>

Vernalia exempla / Luca Bernabè, Claudio Barcellari, Marco Azzali

YouPubly, 2018

Abstract: Una raccolta di versioni di autori vari, destinata agli studenti del triennio del liceo classico e scientifico per il recupero curricolare ed extracurricolare. Un’opera che, grazie all’ampiezza della documentazione, ad una "segnaletica" fortemente innovativa e all’impiego di significativi criteri premianti, risulta pienamente fruibile a più livelli e riesce a sostenere trasversalmente le competenze linguistiche: in aggiunta ai piani lessicale e morfologico, vengono anche sistematicamente indicati costrutti sintattici, reggenze verbali, espressioni idiomatiche, locuzioni particolari, linguaggi settoriali, termini tecnici, aspetti semantici a cui sono riconducibili determinati vocaboli utilizzati in particolari situazioni contestuali.

Odi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Horatius Flaccus, Quintus <65 a.C.-8>

Odi / Orazio ; scelte e tradotte da Guido Ceronetti

Adelphi, 2018

Abstract: L'amore per Orazio e il desiderio di tradurlo accompagnano Guido Ceronetti sin da quando, diciottenne, si cimentava in versioni oggi «ripudiatissime». L'Orazio interruptus viene poi ripreso al principio degli anni Ottanta col progetto, mai realizzato, di una piccola edizione concepita come prima tappa di un «viaggio ascetico verso il puro non-essere, lo spogliarsi d'ogni illusione e farsi jıvanmukta in compagnia di Orazio». Per Ceronetti, infatti, Orazio è lontano mille miglia dal poeta sondato e scrutato dalla filologia classica: il suo stile non è fredda accademia augustea, semmai «contrazione della vita, mediante l'impegno della parola», il che esige «tutto il fuoco della passione rivolto ad un fine che la contraria» – fuoco contratto, dunque. E a lui ancor meglio che a Kavafis si attaglia quel che diceva la Yourcenar: «Siamo così abituati a vedere nella saggezza un residuo delle passioni spente, che fatichiamo a riconoscere in lei la forma più dura, più condensata dell'Ardore, la particella aurea nata dal fuoco, e non la cenere». Dopo più di trent'anni il viaggio attraverso il «deserto fiorito» di Orazio ha preso la forma di ventotto traduzioni, che bastano a metterci di fronte a qualcosa di totalmente imprevisto: malgrado la sua fama ininterrotta, del più classico dei classici ci era sinora sfuggita l'anima segreta.

Insegnamenti al figlio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Abaelardus, Petrus <1079-1142>

Insegnamenti al figlio / Pietro Abelardo ; commento, traduzione e testo latino [a cura di Graziella Ballanti]

Nuova ed.

Armando, 2018

Abstract: Questo poema didascalico fu composto da Pietro Abelardo poco prima della morte, avvenuta nel 1142. Si tratta di una raccolta di precetti che scrisse per il figlio avuto da Eloisa, Astrolabio, con l'intento di indicargli i comportamenti da seguire per accrescere la sua cultura e superare le difficoltà e i dolori dell'esistenza. Scritti secondo i tradizionali Libri manuales o gli Specula, ovvero gli "specchi di vita" cari all'educazione cristiano-monastica, questa raccolta di precetti deriva dai Proverbi di Salomone, dalle Sententiae dei Padri della chiesa e, soprattutto, dalle Regulae dei grandi Ordini religiosi. Quest'ultimi erano dei formulari che offrivano al lettore delle vere e proprie "liste" di comportamento da adottare o respingere nell'amicizia, nello studio, nella preghiera, in famiglia, nel rapporto con il proprio corpo e con la niente.

Regimen sanitatis
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Regimen sanitatis : flos medicinae scholae Salerni = il fiore della medicina della scuola salernitana / presentazione di Sabato Visco

2. ed.

Mursia, 2018

Abstract: Nel Medioevo la Scuola Medica Salernitana è stata la prima e più importante istituzione medica d'Europa. Si fondava sulla sintesi della tradizione greco-latina completata da nozioni provenienti dalle culture araba ed ebraica e ha rappresentato un momento fondamentale nella storia della medicina per le innovazioni che ha introdotto nel metodo e nell'impostazione della profilassi. A quell'epoca giungevano alla "Schola Salerni" persone provenienti da tutta Europa, sia ammalati che speravano di essere guariti, sia studenti che volevano apprendere l'arte della medicina. Il prestigio dei medici di Salerno è infatti largamente testimoniato dalle cronache dell'epoca e dai numerosi manoscritti conservati nelle maggiori biblioteche europee. Nell'ambito di questa Scuola, tra il XII e il XIII secolo, viene redatto il Regimen Sanitatis, un trattato in versi latini in cui vengono esposte nozioni di medicina e d'igiene, e indicazioni sulle erbe e sulle loro proprietà terapeutiche.