E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Il *Mulino <casa editrice>

Trovati 7954 documenti.

Mostra parametri
Storia dei giardini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tosco, Carlo <1963->

Storia dei giardini : dalla Bibbia al giardino all'italiana / Carlo Tosco

Il Mulino, 2018

Abstract: Luogo di ricreazione e di svago, di ozio, di gioco, di piacere estetico, e inoltre: regno degli dèi, tempio a cielo aperto, angolo di paradiso, microcosmo simbolico, scuola di filosofi, scenografia del potere, teatro di rappresentazioni drammatiche e di concerti, attrazione turistica, sede d’istallazioni idrauliche, di sperimentazioni botaniche, di piante esotiche, di perfezionamento colturale, d’attività didattiche e sportive. Il giardino è tutto questo, e molte altre cose ancora. Il volume ne ripercorre la storia dalle origini fino al Quattrocento, esaminando i momenti cruciali di formazione e di sviluppo degli spazi verdi, e illustrandone gli aspetti sociali, religiosi, politici, architettonici, artistici e letterari.

Corso di diritto pubblico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbera, Augusto <1938-> - Fusaro, Carlo <1950->

Corso di diritto pubblico / Augusto Barbera, Carlo Fusaro

10. ed.

Il Mulino, 2018

Abstract: L'opera offre un panorama articolato ed esaustivo dell'ordinamento costituzionale italiano.

L'economia mondiale dopo la guerra fredda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Segreto, Luciano

L'economia mondiale dopo la guerra fredda / Luciano Segreto

Il Mulino, 2018

Abstract: Che cosa è successo negli equilibri economici mondiali a partire dal 1989 e dalla dissoluzione del vecchio ordine sovietico? Dopo aver esaminato gli Usa e i suoi competitori asiatici, Giappone e Cina, il libro si concentra sull’Europa e sulle grandi trasformazioni portate dalla riunificazione tedesca, da Maastricht e dalla nascita dell’euro. Infine analizza, nell’ambito della globalizzazione, il ruolo dei BRICS, lo sviluppo economico di nuove aree del pianeta e il loro impatto sull’economia mondiale. Un quadro fortemente segnato dalla crisi economica e finanziaria internazionale dell’ultimo decennio.

Conflitti di interesse e salute
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dirindin, Nerina - De Fiore, Luca - Rivoiro, Chiara <medico>

Conflitti di interesse e salute : come industrie e istituzioni condizionano le scelte del medico / Nerina Dirindin, Chiara Rivoiro, Luca De Fiore

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Cosa porta il medico a prescrivere un farmaco antipertensivo invece di un equivalente meno costoso? E un ricercatore a rinunciare in partenza alla possibilità di pubblicare i risultati della sua ricerca? Perché l’aggiornamento del medico continua in larga parte a dipendere dall’industria? Per rispondere bisogna tenere conto delle peculiarità del mondo della sanità: della funzione di agente esercitata dal medico per conto del paziente, per il quale deve prendere decisioni senza doverne sopportare i disagi o i costi; della complessità della normativa regolatoria di approvazione e autorizzazione al commercio di prodotti medicinali; e, non ultima, della progressiva riduzione degli investimenti pubblici nelle attività di ricerca indipendente e di formazione del personale sanitario. Ricerca privata, decisioni cliniche, aggiornamento e comunicazione scientifica creano le condizioni di rischio di conflitti d’interesse, di ciò bisogna essere informati per affrontarli nel modo corretto."

Uomini e animali nel Medioevo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Frugoni, Chiara <1940->

Uomini e animali nel Medioevo : storie fantastiche e feroci / Chiara Frugoni

Il Mulino, 2018

Abstract: Unicorni, draghi, grifoni: una folla di creature surreali e favolose, ma anche molto concrete e temute, popola la vita degli uomini intorno al 1000 e fino al Rinascimento. Santi padri del deserto, monaci, autorevoli predicatori assicuravano che la terra fosse gremita di bestie feroci, nonché di esseri mostruosi e ibridi. E poiché alle bestie si guardava alla luce della Creazione, ecco sorgere alcuni interrogativi fondamentali. Un uomo con la testa di cane doveva essere battezzato? Poteva Dio aver creato qualcosa di tanto orrido? Nel Medioevo si sapeva di vivere ormai in un paradiso perduto. Così come perduto per sempre - dopo la trasgressione dei progenitori - era il meraviglioso rapporto di subordinazione che gli animali, creati per servire Adamo, avevano intrattenuto con gli uomini. Questi ultimi non disponevano di armi efficaci per affrontare lupi, orsi e cinghiali, e ancor meno leoni, tigri e pantere, caso mai li avessero incontrati. Li soccorreva però una fervida fantasia, grazie alla quale venivano a patti con la paura. Dispiegate in arazzi, miniature, mosaici, sculture, dipinti, enciclopedie figurate, raccolte di mirabilia, Chiara Frugoni ci mostra le mille facce della storia di una relazione secolare, simbolica quanto reale, tra gli uomini e gli animali. Uno sfarzoso corredo di immagini rende vivo, palpitante e nostro quel tempo lontano.

L'università che crea valore pubblico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Donna, Giorgio <1946->

L'università che crea valore pubblico : modelli di strategia, governance, organizzazione e finanza per gli atenei italiani / Giorgio Donna

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Le università sono chiamate a preparare il futuro, formando i giovani, plasmando la futura classe dirigente, seminando innovazione. Una missione fondamentale, in un mondo nel quale la conoscenza è divenuta risorsa-chiave per lo sviluppo civile ed economico. Al riguardo, quali sono le prospettive del sistema universitario italiano? Di fronte alle sfide che incombono e che spingono inevitabilmente a una progressiva differenziazione, quali tipi di strategia gli atenei possono perseguire? La forma di governance prevista dalla riforma dell'università italiana è adeguata o merita qualche revisione? Come dovrebbero evolversi l'autonomia universitaria e il dialogo tra il ministero e gli atenei? Quali modelli di organizzazione interna possono rendere più efficace ed efficiente l'azione degli atenei? Quali luci ed ombre caratterizzano l'attuale sistema di finanziamento statale dell'università? Quali caratteristiche presentano gli atenei statali sotto il profilo economico e finanziario, e quali leve possono favorirne una gestione equilibrata? Per contribuire a rispondere a queste e ad altre domande critiche, il volume propone linee guida finalizzate a migliorare la capacità degli atenei di creare valore pubblico, nel pieno rispetto dei valori e delle motivazioni che sono alla base della loro stessa esistenza.

Fare squadra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Malaguti, Daniele <1968->

Fare squadra : psicologia dei gruppi di lavoro / Daniele Malaguti

2. ed.

Il mulino, 2018

Abstract: Il continuo cambiamento della realtà dei mercati e dell'ambiente produttivo in cui operano le organizzazioni, le nuove tecnologie e la complessità propria della società della conoscenza e dell'informazione hanno condotto a un bisogno crescente di flessibilità e a una sempre maggiore necessità di interazione all'interno delle imprese tra persone e gruppi portatori di differenti competenze e professionalità. La dimensione sociale ha acquisito via via una posizione centrale nella gestione delle risorse umane e il gruppo di lavoro è divenuto uno strumento produttivo ormai familiare in ogni ambito organizzativo. Questo volume fornisce una completa disamina dei processi attraverso cui si strutturano i gruppi di lavoro a partire da un insieme di singoli individui fino alla definizione dei team. Grazie al ricorso a brevi casi organizzativi, vengono presentante le linee guida per l'analisi e la gestione delle dinamiche: dalla costruzione delle norme, alla gestione dei conflitti, all'esercizio della leadership fino ai processi che favoriscono l'efficienza e l'efficacia e determinano la presa di decisione. Un testo utile a tutti coloro - formatori, manager, responsabili delle risorse umane - che, a diverso titolo, si trovano a lavorare e a gestire persone che operano insieme.

Guerre ed eserciti nell'Età moderna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guerre ed eserciti nell'Età moderna / a cura di Paola Bianchi e Piero Del Negro

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Con l'avvento delle armi da fuoco, l'organizzazione degli eserciti permanenti, il ricorso a condottieri, mercenari e militari che fanno della guerra una professione, la costruzione degli stati si accompagna a un periodo di bellicosità nuovo. Le forze armate costano sempre di più, condizionano l'economia, la società e la cultura, lasciando tracce di devastazione, ma creando anche notevoli trasformazioni nei ruoli e nel coinvolgimento delle popolazioni. Nell'Italia moderna c'era tutto questo e altro: italiani in armi che si affrontavano non solo nei vari stati regionali o al servizio di eserciti stranieri, ma erano impiegati in pace nel controllo dell'ordine pubblico, o nel presidio di cittadelle e fortezze. L'accumulazione e dilapidazione di risorse per alimentare gli eserciti non era che uno degli aspetti legati alla complessità del «militare», come è possibile verificare anche attraverso i dibattiti sul concetto di guerra giusta o legittima.

Andalusia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cardini, Franco <1940->

Andalusia : viaggio nella terra della luce / Franco Cardini

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: L'Andalusia è uno spazio geografico, storico e mitico, ma anche uno spazio intimo. È un «finis terrae» europeo, cuore di molte culture - barbara ed eurasiatica, berbera e araba, sefardita ed ebraica - eppure, rispetto a tutte, appartato e remoto. In questo orizzonte quasi senza tempo, lungo sentieri roventi come la piana del Guadalquivir d'estate o gelidi come i picchi della Sierra Nevada d'inverno, incroceremo molti viandanti: da Averroè a Maimonide, da Cervantes a García Lorca, a Primo de Rivera, a Manuel de Falla, ciascuno di essi ha la sua Andalusia da narrare, da amare. Questo libro è un invito al viaggio: incamminiamoci allora, perché, pur inafferrabile e misteriosa, alla fine incontreremo la Terra della Luce.

I partiti in Italia dal 1945 al 2018
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ignazi, Piero <1951->

I partiti in Italia dal 1945 al 2018 / Piero Ignazi

Il Mulino, 2018

Diritto del terzo settore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Consorti, Pierluigi <1960-> - Rossi, Emanuele <1958-> - Gori, Luca

Diritto del terzo settore / Pierluigi Consorti, Luca Gori, Emanuele Rossi

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il Terzo settore (Ts) sta diventando sempre più rilevante dal punto di vista sociale, economico e ora anche giuridico. Alla legge delega (n. 106/2006), che ha dato avvio ad un processo di riordino normativo, hanno fatto seguito quattro decreti legislativi emanati nel 2017. Due di questi, corretti ad agosto 2018, hanno realizzato un complesso normativo unitario che merita di essere affrontato in termini organici e a tutto campo. Il libro individua i principi di fondo della disciplina attuale, mettendone in luce pregi e difetti.

Transnazionalismo, cittadinanza, pensiero islamico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Transnazionalismo, cittadinanza, pensiero islamico : forme di attivismo dei giovani musulmani in Italia / a cura di Ivana Acocella e Renata Pepicelli

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il volume indaga le appartenenze transnazionali e le strategie di partecipazione a diverse sfere pubbliche, nazionali e sovranazionali, dei giovani musulmani italiani – uomini e donne – figli delle migrazioni. Oggetto principale della ricerca sono i modi transnazionali di essere e di agire dei giovani coinvolti in varie organizzazioni o forme di mobilitazione, allo scopo di indagare i processi di formazione identitaria che sottendono la costruzione di queste “nuove soggettività politiche” e le strategie adottate a seguito delle tensioni che possono configurarsi nella loro vita per la peculiare posizione di “testimoni di una terra di confine” e per il fatto di crescere in un paese non musulmano. In particolare, gli autori si sono posti l’obiettivo di analizzare se e come la multi-appartenenza e la multi-partecipazione di questi giovani costituiscano una sfida per l’istituto della cittadinanza – ancora fondato sullo ius sanguinis – e se e dove si sostanziano richieste di fedeltà esclusiva a un’unica nazione. Allo stesso tempo, il volume offre un’analisi approfondita delle caratteristiche dell’”Islam italiano” e della nascita di un nuovo pensiero islamico europeo, mettendolo in relazione con quello prodotto nel corso degli ultimi decenni nei paesi a maggioranza islamica della regione mediterranea.

Crepe nel sistema
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Saccomanni, Fabrizio <1942->

Crepe nel sistema : la frantumazione dell'economia globale / Fabrizio Saccomanni

Il Mulino, 2018

Abstract: L’eredità della crisi che ha sconvolto l’economia globale a partire dal 2008 è stata pesante: crescita inadeguata, disoccupazione, disuguaglianze nella distribuzione dei redditi, crollo degli investimenti pubblici. Le contromisure adottate dai governi sono state nel complesso inefficaci. Si è evitata l’implosione del sistema finanziario, ma si sono sottovalutate sia la natura strutturale della crisi, sia le gravi conseguenze sociali e politiche che essa avrebbe provocato. Si sono date risposte tardive, parziali, non coordinate a livello internazionale, mentre si è aperta la strada al protezionismo commerciale e finanziario, svilendo il ruolo e le funzioni delle istituzioni della cooperazione multilaterale. Con le incertezze generate dalle politiche nazionalistiche della nuova amministrazione americana, dall’attivismo internazionale della Cina, dalle divergenze in seno all’Unione Europea, il rischio di frammentazione del sistema economico globale non è stato mai così elevato.

Anni difficili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Visco, Ignazio <1949->

Anni difficili : dalla crisi finanziaria alle nuove sfide per l'economia / Ignazio Visco

Il Mulino, 2018

Abstract: Per l’economia italiana il decennio che ha fatto seguito alla crisi finanziaria globale del 2007-2008 è stato il peggiore della sua storia in tempo di pace. La doppia recessione – la prima direttamente causata dalla crisi finanziaria, la seconda da quella del debito sovrano – si è risolta in una drammatica flessione dell’occupazione, dei redditi e dei consumi delle famiglie, in un crollo della produzione industriale e degli investimenti. Nei saggi e negli interventi raccolti in questo volume, Ignazio Visco, dopo aver descritto questi anni difficili discutendone le cause e delineando le risposte date dalla politica economica, analizza e discute le principali sfide poste dalla crisi. Le sue conseguenze più evidenti si sono manifestate soprattutto su due variabili: il debito pubblico e i crediti deteriorati delle banche. Si tratta di fattori di debolezza che riducono i margini di manovra dello Stato e degli intermediari finanziari e che la politica economica non può eludere: costituiscono problemi che abbiamo appena iniziato a risolvere e che ancora rendono vulnerabile la nostra economia. Vanno valutati correttamente, riconoscendone il legame con le difficoltà strutturali dell’intero sistema produttivo, e quindi affrontati con strategie adeguate, nella cornice di una costruzione europea che va al più presto completata.

Verso la difesa europea
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moro, Domenico <1949->

Verso la difesa europea : l'Europa e il nuovo ordine mondiale / Domenico Moro ; prefazione di Federica Mogherini

Il Mulino, 2018

Abstract: “Nos convictions les plus fermes sont remises en cause par l’apparition d’un nouvel ordre mondial qui nous est encore inconnu”. Un nuovo ordine mondiale che ancora non conosciamo: questa è la sfida cruciale che ci attende e di cui ha parlato Macron davanti al Congresso degli Stati Uniti. Questo volume analizza le prospettive per l’approfondimento del processo di unificazione europea con le decisioni che, a seguito di un quadro mondiale sempre più instabile, sono state adottate per la difesa europea: Fondo europeo per la difesa, capacità militare di pianificazione e condotta di missioni e cooperazione strutturata permanente nella difesa. Si tratta delle misure più importanti adottate dall’UE dal fallimento della Comunità Europea di Difesa (CED). La tesi dell’autore è che la difesa costituisca il “punto preciso che determina poi tutto il resto” (Jean Monnet) e conseguito il quale “tutto diventa possibile”. Allora si trattava di dar vita alla CECA, oggi a una difesa federale europea: poiché ci si trova di fronte a Stati nazionali storicamente consolidati, e infatti difficile che si possa istituire un’unica forza armata europea al posto di 27 forze armate nazionali. Viene dunque presa in esame l’esperienza americana della dual army. Oggi, in presenza di un’amministrazione degli Stati Uniti che mette in discussione le istituzioni multilaterali, il rafforzamento dell’Europa nella difesa le consentirà, se non altro per interesse, di sostenerle e di mantenere aperta la strada verso una maggiore unificazione mondiale su basi federali.

Inverno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vanoli, Alessandro <1969->

Inverno : il racconto dell'attesa / Alessandro Vanoli

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il gelo e la neve: una bianca, gentile, morte che porta in sé nascosta la promessa della vita. Raccontare l’inverno obbliga a fare i conti con le nostre paure e i nostri limiti, e con una parte profonda della storia umana: le grandi glaciazioni, la lotta per la sopravvivenza, ma anche un’attesa di rinascita che si riflette nei miti e nelle feste più antiche. Stagione della sospensione, tanto dei lavori agricoli quanto della guerra, e al contempo uno dei momenti cardine dell’anno, per i suoi riti religiosi e la speranza di rinnovamento che essi portavano. Inseguirla nei secoli significa narrare di cacciatori, malattie, estenuanti ritirate militari, ma anche di esseri fatati nascosti nel cuore della terra, di feste e magie a lume di candela, di veglie davanti al fuoco. Dipinti, musiche, storie, dove il freddo e il mistero si fanno protagonisti. E così per secoli, sino a un presente globalizzato in cui l’inverno appare arretrare di fronte ai mutamenti globali; e quel senso di sospensione, festivo e mortale al tempo stesso, oscilla tra richiami sempre più commerciali e un bisogno profondo, intimo, al quale ci accorgiamo di dovere ancora attingere.

Molti inconsci per un cervello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Legrenzi, Paolo <1942-> - Umiltà, Carlo <1938->

Molti inconsci per un cervello : perché crediamo di sapere quello che non sappiamo / Paolo Legrenzi, Carlo Umiltà

Il Mulino, 2018

Abstract: Per secoli, la mente umana è sembrata trasparente. Si sapeva che qualcosa sfuggiva al controllo della coscienza, ma si trattava di messaggi inviati dagli dèi. Poi, tutto cambia. Con Freud è l’inconscio che spiega l’origine e il significato dei sogni, ma anche le sviste e i lapsus della vita quotidiana. Un inconscio che tutti noi conosciamo, ma che non è l’unico. Incontreremo qui altri inconsci; quello, pervasivo, che chiamiamo cognitivo e che è l’esito dell’evoluzione naturale del cervello. E ancora: la mole enorme di informazioni che ci sommerge attraverso gli schermi dei nostri computer ha creato una sorta d’inconscio artificiale, fonte di trappole insidiose per il nostro giudizio. Conoscere i molteplici inconsci e capire come interagiscono significa smascherare i meccanismi che ci possono ingannare, e che ci illudono di essere più consapevoli di quanto in realtà siamo.

Andare per regge e residenze
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Merlotti, Andrea <1968->

Andare per regge e residenze / Andrea Merlotti

Il Mulino, 2018

Abstract: Incontriamo, nella storia d’Italia, una lunga serie di sovrani di ogni genere – papi, re, duchi – grazie ai quali la penisola è stata costellata di regge e residenze prestigiose. Grandi architetti come Juvarra, Vanvitelli e Piermarini, affiancati da letterati e da artisti, hanno contribuito a trasporre sul piano della progettazione, dell’estetica, della decorazione le esigenze politiche e di autocelebrazione dei loro committenti. Sfilano così i Palazzi Vaticani e il Quirinale, i Palazzi Reali di Torino, Genova, Milano, Firenze, Napoli e Venezia, le regge di Caserta, Colorno e Venaria, la villa reale di Monza. E insieme a questi sontuosi edifici incontriamo anche gli uomini che li vollero e che li fecero realizzare come teatro del proprio potere. Il viaggio non s’arresta con la caduta della monarchia, ma giunge al nostro presente: molte di tali regge e residenze, infatti, continuano a parlarci delle nostre identità.

Introduzione a Wittgenstein
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Perissinotto, Luigi <1953->

Introduzione a Wittgenstein / Luigi Perissinotto

Il Mulino, 2018

Guerre ed eserciti nel Medioevo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guerre ed eserciti nel Medioevo / a cura di Paolo Grillo e Aldo A. Settia

Il Mulino, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Le guerre medievali sono spesso rappresentate come scontri fra cavalieri, di norma risolti tramite eroiche singolar tenzoni. In realtà, come ai giorni nostri, anche a quell’epoca, mettere in campo e approvvigionare un esercito era un’operazione complessa, che coinvolgeva truppe a cavallo e appiedate, tiratori e artiglierie, genieri e salmerie. Le battaglie e gli assedi, preparati con grande cura, potevano vedere in campo decine di migliaia di uomini. Eccezionali saperi, tramandati nel tempo e rodati in lunghi tornei, facevano di un aristocratico un vero cavaliere; le tecnologie incessantemente affinate mettevano a disposizione dei comandanti armi ed equipaggiamenti sempre più avanzati; mercenari e professionisti della guerra integravano sul terreno le milizie civiche e quelle contadine, in un multiforme quanto affascinante panorama.