E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2010

Trovati 20576 documenti.

Mostra parametri
La grande fabbrica delle parole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lestrade, Agnès de <1964-> - Docampo, Valeria <illustratrice>

La grande fabbrica delle parole / Agnes De Lestrade, Valeria Docampo

Milano : Terre di mezzo, 2010

Abstract: Età di lettura: da 4 anni.

La fine del mondo storto
2 0 0
Materiale linguistico moderno

Corona, Mauro <1950->

La fine del mondo storto : romanzo / Mauro Corona

Milano : Mondadori, 2010

Abstract: Un giorno il mondo si sveglia e scopre che sono finiti il petrolio, il carbone e l'energia elettrica. È pieno inverno, soffia un vento ghiacciato e i denti aguzzi del freddo mordono alle caviglie. Gli uomini si guardano l'un l'altro. E ora come faranno? La stagione gelida avanza e non ci sono termosifoni a scaldare, il cibo scarseggia, non c'è nemmeno più luce a illuminare le notti. Le città sono diventate un deserto silenzioso, senza traffico e senza gli schiamazzi e la musica dei locali. Rapidamente gli uomini capiscono che se vogliono arrivare alla fine di quell'inverno di fame e paura, devono guardare indietro, tornare alla sapienza dei nonni che ancora erano in grado di fare le cose con le mani e ascoltavano la natura per cogliere i suoi insegnamenti. Così, mentre un tempo duro e infame si abbatte sul mondo intero e i più deboli iniziano a cadere, quelli che resistono imparano ad accendere fuochi, cacciare gli animali, riconoscere le erbe che nutrono e quelle che guariscono. Resi uguali dalla difficoltà estrema, gli uomini si incammineranno verso la possibilità di un futuro più giusto e pacifico, che arriverà insieme alla tanto attesa primavera. Ma il destino del mondo è incerto, consegnato nelle mani incaute dell'uomo... Mauro Corona ancora una volta stupisce costruendo un romanzo imprevedibile. Un racconto che spaventa, insegna ed emoziona, ma soprattutto lascia senza fiato per la sua implacabile e accorata denuncia di un futuro che ci aspetta.

Sei in trappola Geronimo Stilton!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stilton, Geronimo <personaggio>

Sei in trappola Geronimo Stilton! / Geronimo Stilton

Milano : Piemme, 2010

Abstract: Geronimo è venuto a conoscenza di una storia davvero buffa e ce la racconta... Gattardone III, l'Imperatore dei Felini, è di nuovo a corto di soldi. Ma forse esiste una soluzione a tutti i suoi problemi: Oscar Tortuga, lo scrittore più famoso dell'Isola dei Gatti, ha trovato la mappa del tesoro di Capitan Tormento, un ferocissimo gatto pirata. Gattardone vuole quel tesoro a tutti i costi, ma non ha ancora fatto i conti con Tersilla, la sua perfida figlia che, saputo del tesoro, cercherà di rubarglielo in tutte le maniere, per poi costruirsi un motoscafo d'oro... Glitter e Bitter, scoperti i piani della sorellastra, si intrufoleranno nella spedizione per fermarla... e alla fine ci riusciranno! La missione alla ricerca dello scrigno di Capitan Tormento si rivelerà un vero fallimento: il tesoro, che in realtà era una formula antipulci, verrà distrutto da un esercito di accanitissime pulci che metterà in fuga tutti i felini della missione! Gattardone tornerà a Gattoburgo senza tesoro e senza neppure un soldo! Età di lettura: a 6 anni.

Lo strano caso del ladro di notizie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stilton, Geronimo <personaggio>

Lo strano caso del ladro di notizie / Geronimo Stilton

Milano : Piemme junior, 2010

Abstract: La Gazzetta del Ratto, il giornale di Sally Rasmaussen, sta pubblicando scoop stratoscopici: i nuovi inviati della Scuola di Giornalismo Acrobatico riescono ad agguantare le notizie prima di tutti gli altri! Ma com'è possibile? Come fanno a sapere tutto sempre in anticipo? Questo è uno strano caso per la famiglia Stilton. Età di lettura: da 7 anni.

Attacco alla difesa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garlando, Luigi <1962->

Attacco alla difesa / Luigi Garlando ; illustrazioni di Marco Gentilini

Milano : Piemme junior, 2010

Abstract: Tommi e i suoi amici sono in lotta per il loro primo scudetto aII. Issa, però, non ne combina una giusta e con i suoi errori sta facendo precipitare la squadra in fondo alla classifica. Come se non bastasse, Sara si è presa una cotta per il numero 10 dei Kappa, che l'ha convinta a lasciare la difesa... Riusciranno le Cipolline a superare tutte le difficoltà? Età di lettura: da 8 anni.

Bentornato Mister!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garlando, Luigi <1962->

Bentornato Mister! / Luigi Garlando ; illustrazioni di Marco Gentilini

Milano : Piemme junior, 2010

Abstract: Il campionato è appena iniziato e le Cipolline hanno un nuovo allenatore. Champignon, infatti, è partito per l'Africa e starà via ancora un po'. A sostituirlo è arrivato da Parigi suo fratello Jerome. Ma di Gaston Champignon, ahimè, ce n'è uno solo e Jerome la pensa molto diversamente da lui: gli piace giocare per vincere e il suo motto è Chi dorme non piglia punti. Tommi e i suoi compagni, però, non ci stanno e organizzano un vero e proprio ammutinamento... in attesa che torni dalla Namibia il mitico Champignon insieme al ragazzino che lui e sua moglie hanno adottato! Età di lettura: da 8 anni.

Un karma pesante
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Bignardi, Daria <1961->

Un karma pesante : romanzo / Daria Bignardi

Milano : Mondadori, 2010

Abstract: Quando ha sentito che a novembre compio quarantadue anni mi ha guardata negli occhi e ha detto: 'Quarantadue è multiplo di sette. Sarà un anno di grandi cambiamenti: stai pronta, Eugenia'. Eugenia Viola non crede nei multipli di sette, ma è sempre stata fin troppo pronta a mettersi in gioco. Era un'adolescente segnata da un dolore prematuro e ossessionata dalla ricerca della propria identità: oggi è una donna spericolata eppure saggia. Ciò che sa fare meglio, quel che le toglie il sonno, è il suo lavoro di regista. Ma quando improvvisamente la vita la obbliga a fermarsi, il film che ci racconta è quello dei tanti pezzi di sé lasciati per strada. La tredicenne affascinata dall'oscuro protagonista di un romanzo russo, la ragazza che parte per Londra in fuga dalla malattia del padre, la ventenne inquieta che approda nella Milano dei profondi anni Ottanta e poi nella New York degli anni Novanta. Fino al presente rigoroso, assediato dalle nevrosi degli Anni Zero ma riempito dall'amore imperfetto per Pietro e per le figlie Rosa e Lucia, le uniche capaci di ancorarla a terra. Un karma pesante getta uno sguardo insolito e brillante sui nostri ultimi trent'anni ed è insieme la storia di una donna spietata con se stessa ma teneramente fragile, allegra, materna, tanto dolorosamente vicina all'autenticità della vita che abbiamo l'impressione di conoscerla almeno quanto conosciamo noi stessi.

Le perfezioni provvisorie
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Carofiglio, Gianrico <1961->

Le perfezioni provvisorie / Gianrico Carofiglio

Palermo : Sellerio, 2010

Abstract: Le giornate di Guido Guerrieri trascorrono in equilibrio instabile fra il suo lavoro di avvocato - un nuovo elegante studio, nuovi collaboratori, una carriera di successo - e la solitudine venata di malinconia delle sue ore private. Antidoti a questa malinconia: il consueto senso dell'umorismo, la musica, i libri e le surreali conversazioni con il sacco da boxe, nel soggiorno di casa. Tutto inizia quando un collega gli propone un incarico insolito: cercare gli elementi per dare nuovo impulso a un'inchiesta di cui la procura si accinge a chiedere l'archiviazione. Manuela, studentessa universitaria a Roma, figlia di una Bari opulenta, è scomparsa in una stazione ferroviaria, inghiottita nel nulla dopo un fine settimana trascorso in campagna con amici. Inizialmente Guerrieri esita ad accettare l'incarico, più adatto a un detective che a un legale. Poi, scettico e curioso a un tempo, inizia a studiare le carte e a incontrare i personaggi coinvolti nell'inchiesta. Tra questi, la migliore amica di Manuela, Caterina. Una ragazza dei suoi tempi giovane, bella, immediata al limite della sfrontatezza. L'avvocato, diviso fra imbarazzo e attrazione, si lascia accompagnare da lei nel ricostruire il mondo segreto di Manuela e le ragioni della sua scomparsa.

Nicola, dove sei stato?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lionni, Leo <1910-1999>

Nicola, dove sei stato? / Leo Lionni

Milano : Babalibri, 2010

Abstract: Nicola e i suoi amici hanno un problema: non riescono mai a mangiare una bacca matura, dolce e succosa perché gli uccelli arrivano sempre prima di loro. Ai topini restano da mangiare solo le bacche più acerbe e incolori. Deciso a cambiare la situazione, Nicola si mette in cammino per trovare un cespuglio sul quale gli uccelli non abbiano ancora messo le proprie zampe... Età di lettura: da 3 anni.

La psichiatra
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Dorn, Wulf <1969->

La psichiatra : romanzo / Wulf Dorn ; traduzione di Alessandra Petrelli

Milano : Corbaccio, 2010

Abstract: Lavorare in un ospedale psichiatrico è difficile. Ogni giorno la dottoressa Ellen Roth si scontra con un'umanità reietta, con la sofferenza più indicibile, con il buio della mente. Tuttavia, a questo caso non era preparata: la stanza numero 7 è satura di terrore, la paziente rannicchiata ai suoi piedi è stata picchiata, seviziata. È chiusa in se stessa, mugola parole senza senso. Dice che l'Uomo Nero la sta cercando. La sua voce è raccapricciante, è la voce di una bambina in un corpo di donna: le sussurra che adesso prenderà anche lei, Ellen, perché nessuno può sfuggire all'Uomo Nero. E quando il giorno dopo la paziente scompare dall'ospedale senza lasciare traccia, per Ellen incomincia l'incubo. Nessuno l'ha vista uscire, nessuno l'aveva vista entrare. Ellen la vuole rintracciare a tutti i costi ma viene coinvolta in un macabro gioco da cui non sa come uscire. Chi è quella donna? Cosa le è successo? E chi è veramente l'Uomo Nero? Ellen non può far altro che tentare di mettere insieme le tessere di un puzzle diabolico, mentre precipita in un abisso di violenza, paranoia e angoscia. Eppure sa che, alla fine, tutti i nodi verranno al pettine...

Megamind
0 0 0
Materiale linguistico moderno

DreamWorks <produttore>

Megamind : blu, bello, bullo : la storia con le immagini del film / Dreamworks ; [adattamento di Elisa Fratton]

Milano : Mondadori, 2010

Abstract: Megamind, il genio del Male più cattivo che il mondo abbia mai conosciuto, le ha provate tutte per sconfiggere il rivale Metro Man, il paladino del Bene, arrivando persino a rapire la sua fidanzata Roxanne Ritchi... Ma niente da fare, i suoi piani non funzionano mai! Finché un giorno riesce (per caso) a eliminare l'avversario. Ben presto Megamind si rende conto che senza un rivale da combattere la sua vita non ha più uno scopo, così crea un nuovo supereroe: Titan. Ma l'esperimento gli sfugge di mano... Titan si rivela molto più cattivo di lui! Età di lettura: da 6 anni.

L' uomo che piantava gli alberi
3 1 0
Materiale linguistico moderno

Giono, Jean <1895-1970>

L' uomo che piantava gli alberi / Jean Giono ; illustrazioni di Joelle Jolivet

Milano : Magazzini Salani, 2010

Abstract: La storia di un pastore solitario e tranquillo, di poche parole, che ogni giorno pianta cento semi d'albero e, indifferente alle guerre, negli anni cambia la faccia della sua terra e la vita delle generazioni future. Semplicità e tenacia fanno del pastore della Provenza una figura indimenticabile della letteratura mondiale. Età di lettura: da 10 anni.

La figlia sbagliata
1 0 0
Materiale linguistico moderno

Deaver, Jeffery <1950->

La figlia sbagliata / Jeffery Deaver ; traduzione di Maria Baiocchi e Anna Tagliavini

Milano : Rizzoli, 2010

Abstract: Megan Collier è una ragazzina difficile: timida, solitaria, piena di rabbia. Rabbia soprattutto nei confronti dei genitori, Bett e Tate, divorziati da poco e troppo presi da se stessi per accorgersi di lei. Fortuna che ora c'è il dottor Peters, il suo nuovo psicanalista. Gli sono bastate poche sedute per stregare Megan: con il suo sguardo magnetico e la voce ferma e suadente, è il solo che riesca a far crollare le barriere della ragazza. Finché un giorno, all'improvviso, Megan scompare. Adesso i suoi genitori dovranno per forza accorgersi di quella figlia che non si erano mai preoccupati di conoscere, e che forse ha voluto fuggire proprio da loro. Ma Megan non è scappata: ben presto, infatti, dietro la sua sparizione si profila una lucida trama di ricatto e vendetta, ordita da qualcuno in grado di tenere in scacco Megan, e abilissimo a scavare nel passato della famiglia Collier. Se vogliono salvare la figlia, e scoprire chi li ricatta e perché, Tate e la sua ex moglie dovranno scendere negli inferi del proprio passato, camminando loro stessi, insieme al misterioso ricattatore, in bilico sul sottile confine tra realtà e follia.

Mille splendidi soli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hosseini, Khaled <1965->

Mille splendidi soli / Khaled Hosseini ; traduzione di Isabella Vaj

Milano : Piemme Bestseller, 2010

Abstract: A quindici anni, Mariam non è mai stata a Herat. Dalla sua "kolba" di legno in cima alla collina, osserva i minareti in lontananza e attende con ansia l'arrivo del giovedì, il giorno in cui il padre le fa visita e le parla di poeti e giardini meravigliosi, di razzi che atterrano sulla luna e dei film che proietta nel suo cinema. Mariam vorrebbe avere le ali per raggiungere la casa del padre, dove lui non la porterà mai perché Mariam è una "harami", una bastarda, e sarebbe un'umiliazione per le sue tre mogli e i dieci figli legittimi ospitarla sotto lo stesso tetto. Vorrebbe anche andare a scuola, ma sarebbe inutile, le dice sua madre, come lucidare una sputacchiera. L'unica cosa che deve imparare è la sopportazione. Laila è nata a Kabul la notte della rivoluzione, nell'aprile del 1978. Aveva solo due anni quando i suoi fratelli si sono arruolati nella jihad. Per questo, il giorno del loro funerale, le è difficile piangere. Per Laila, il vero fratello è Tariq, il bambino dei vicini, che ha perso una gamba su una mina antiuomo ma sa difenderla dai dispetti dei coetanei; il compagno di giochi che le insegna le parolacce in pashtu e ogni sera le dà la buonanotte con segnali luminosi dalla finestra. Mariam e Laila non potrebbero essere più diverse, ma la guerra le farà incontrare in modo imprevedibile. Dall'intreccio di due destini, una storia che ripercorre la storia di un paese in cerca di pace, dove l'amicizia e l'amore sembrano ancora l'unica salvezza.

I sogni di Gigi Orsetto e Bella Coccinella
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Altan <1942->

I sogni di Gigi Orsetto e Bella Coccinella / Altan

Modena : Panini, 2010

Abstract: Gigi Orsetto è un gran dormiglione. Quando la mamma e gli amici lo invitano a una festa, a fare una passeggiata o una gara al torrente, lui risponde: no, grazie e torna a dormire. Solo due cose possono convincerlo a svegliarsi: il profumo del miele e gli ottimi pranzetti che prepara la mamma! Quando si addormenta Bella Coccinella fa sogni straordinari: incontra suo nonno che non vedeva da tempo, va alla ricerca dei suoi pallini scomparsi e fa persino un viaggio avventuroso fino alla luna... ma saranno davvero solo sogni? Età di lettura: da 5 anni.

Lindo porcello
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Battut, Eric <1968->

Lindo porcello / Eric Battut ; [testo italiano a cura di Alfredo Stoppa]

Trieste : Bohem Press Italia, 2010

Abstract: Età di lettura: da 2 anni.

Il ricordo che non avevo
2 1 0
Materiale linguistico moderno

Melis, Alberto <1957->

Il ricordo che non avevo : romanzo / Alberto Melis

Milano : Mondadori, 2010

Abstract: È un telegiornale a far scoprire a Mattia e sua madre la verità sul nonno: alcuni teppisti hanno gettato bottiglie incendiarie contro le baracche dei rom di Ponte Mammolo, e nonno Gabriel è rimasto vittima delle fiamme portando in salvo Kino, un bimbo di sei anni. Ma cosa ci faceva al campo? Gabriel sentiva che gli sarebbe successo qualcosa di terribile, perché un oscuro presagio l'aveva già spinto a seminare sul cammino del nipote indizi e frammenti di una verità nascosta. Ora sta a Mattia, con l'aiuto di Angela e Nazifa Bebé, scoprire chi è davvero quel nonno taciturno, qual è la pagina mancante del suo passato, storia dimenticata dalla Storia, che chiede la giustizia di un ricordo.

Abbaia, George
0 2 0
Materiale linguistico moderno

Feiffer, Jules <1929->

Abbaia, George / Jules Feiffer

Milano : Salani, 2010

Abstract: Che succede a George? Invece di abbaiare miagola, starnazza, grugnisce... Il veterinario riuscirà a fare qualcosa per lui? Età di lettura: da 3 anni.

La solitudine dei numeri primi
2 0 0
Materiale linguistico moderno

Giordano, Paolo <1982->

La solitudine dei numeri primi / Paolo Giordano

Milano : Oscar Mondadori, 2010

Abstract: Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso. Umiliata, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano primi gemelli: due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero. Un romanzo d'esordio che alterna momenti di durezza e spietata tensione a scene rarefatte e di trattenuta emozione, di sconsolata tenerezza e di tenace speranza.

La mia vita con Yoda
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Angleberger, Tom

La mia vita con Yoda / Tom Angleberger

Milano : Il castoro, 2010

Abstract: Uno dei personaggi più amati dell'indimenticabile film Guerre Stellari è Yoda, il Gran Maestro del Consiglio Jedi, detentore di una saggezza si può dire "universale". Ma... non tutti alla scuola media McQuarrie lo conoscono. Dwight, il ragazzo più schiappa della scuola in questione, non smette però di sorprendere ogni giorno i suoi compagni: tramite un pupazzetto di carta da lui costruito e infilato sul dito, un origami a forma di Yoda, riesce sorprendentemente a dispensare perle di saggezza a chiunque si rivolga a lui per un consiglio. Yoda, parlando attraverso la voce di Dwight, è capace di prevedere il giorno del compito in classe a sorpresa o di salvare un ragazzino da una figuraccia imbarazzante o di dare sempre il consiglio giusto nelle complicate faccende di cuore. Ma è possibile che quello strano pupazzetto dalle orecchie aguzze abbia davvero dei poteri e utilizzi la mitica "Forza" dello Yoda? Tommy decide di investigare... e così riunisce in un libro i racconti e i commenti dei suoi compagni.