عرض كل

آخر رسائل المنتدى

Anna dai capelli rossi - Mariah Marsden, Brenna Thummler

La personalità di Anne è infuocata come i suoi capelli. È curiosa, tenace, accattivante e, soprattutto, non ha paura di sognare. Attira tutti nelle proprie storie - li invita al suo mondo - piuttosto che adattarsi al mondo che la circonda. Tutti dovrebbero considerare Anne come qualcuno che celebra le sue differenze e la propria autostima. Certo, lei lotta con i suoi capelli rossi e le lentiggini, si impegna al massimo per superare gli ostacoli, imparando dai propri errori e lavora duramente per raggiungere la vetta.

Un tuffo in Africa - a cura di Nicola Labanca e Fabio Giannelli

Consiglierei questa lettura insieme a letture di altri testi che trattano il periodo della guerra in AO 1935-1936. In altri testi si possono trovare i contesti storici, militari e politici. In queste 78 pagine possiamo leggere e vedere delle fotografie. Una testimonianza di cosa era la vita militare in A.O.
Di certo un contrasto notevole alle strategie militari e politiche scritte sulla carta in palazzi dei comandi, la vita quotidiana dei combattenti sulla sabbia era ben diversa e mi sia consentito molto più dura e ruvida. Se pur avendo una esperienza di studi militari delle battaglie dell'Africa Settentrionale dal 1935 al 1943, alcune fotografie e commenti mi hanno veramente colpito e fatto riflettere nel merito.

L'invasione dell'Abissinia, 1935-1936 - David Nicolle

Libro molto interessante con dati precisi del periodo del 1935 al 1936. Una guerra difficile da comprendere per il contesto storico militare ma in questo trattato si riesce a rendere più chiaro i contesti storici e le battaglie sul terreno difficile dell'Africa Orientale, sia sul fonte Nord e Sud. Ottime anche le fotografie e le illustrazioni che documentano le parti contrapposte. Interessante anche i dettagli degli schieramenti contrapposti.

Nel cuore della memoria - Thibaut Lambert

Il libro parla prima di tutto d’amore e della difficoltà delle coppie nell'affrontare la malattia, la separazione e l’obbligo di affidare ad altri la persona amata. Thibaut Lambert lo fa con mano leggera, ma seria, cercando di combattere i luoghi comuni, più ancora i pregiudizi della gente. Per questo l’omosessualità è evocata qui soprattutto per mostrare gli effetti negativi di una società che non accetta chi esce dai modelli stabiliti.

Uccidendo il secondo cane - Gaglione, Izzo

Interessa a qualcuno la malinconica Polonia degli anni '50? E la vita di un suo poeta ribelle, Marek Hlasko, morto a soli 34 anni?
Io non sapevo neanche chi fosse, ma queste tavole grigie, fumose, piene di ombre e di scabra espressività mi hanno conquistato.

I frutti del vento - Tracy Chevalier

La Chevalier sa come creare un buono sfondo storico. I dettagli che usa, non solo i riferimenti macro, sono credibili e ben tessuti. Anche i personaggi sono piacevoli.
Senonché, ad un certo punto, il pedale del feuetton e del melodramma é troppo pigiato, precipitando il racconto in un brasato di sensazionalismo e buoni sentimenti.

Miss Islanda - Auður Ava Ólafsdóttir

La desolazione e il vuoto sono le uniche cose che mi ha lasciato questo libro: che nulla hanno a che fare con la descrizione dell'Islanda.
Mi riferisco alla povertà della scrittura, basilare, da prima elementare: o l'islandese è una lingua davvero scarna, e gli islandesi hanno poca necessità di comunicare e poche cose da descrivere, oppure.. è semplicemente un brutto libro.

Stop!! Hibari-kun! / Eguchi Hisashi. Vol. 2

Stop!! Hibari-kun! continua ad affrontare con garbo e sottile ironia le questioni relative alla sessualità e al gender, miscelandole all’interno di un tessuto narrativo di brillante comicità.
La sua storia è una dichiarazione di libertà di scelta e genere che trascende culture e generazioni.