عرض كل

آخر رسائل المنتدى

L'albero dello zenzero - Osvald Wynd

Integrarsi, capire, adattarsi ma non cambiare. O cambiare senza accorgersene..
"..i viaggiatori occidentali non sprizzeranno entusiasmo per una pallina di riso freddo avvolta in un'alga" (pg 240), scritto nel 1977:Wynd aveva certo doti dii preveggenza

R: Nonostante tutto - testi e disegni Jordi Lafebre

Premessa: ho scoperto questo libro con la recensione di Clara qui sull'OPAC; grazie mille!
Per me si gioca il titolo di migliore graphic novel letta quest'anno assieme a "Scheletri" di Zerocalcare (https://opac.provincia.brescia.it/community/forum/reviews/show/8945#post8945 qui sia la mia recensione sia quella di Clara).

Capita a tutti di guardarsi indietro, rovistare nello spazio dei propri ricordi seguendo il filo di una persona che è stata determinante. Emergono così alcuni episodi significativi, che in qualche modo sono collegati tra loro al di là della loro cronologia, magari attraverso una canzone, una parola, un simbolo, un segnale dall'universo. Può succedere pensando a un familiare, a una persona amica, a un conoscente o a un amore passato che non ha avuto l'opportunità di svilupparsi, o lo ha fatto in una forma differente da quella considerata tradizionale. Proprio quest'ultimo è il caso di Anita (o Ana) e Zeno, i protagonisti di "Nonostante tutto". All'inizio del volume li troviamo, anziani, mentre attraversano un ponte. Si intuisce qualcosa della vita di entrambi e delle loro passioni e professioni. Soprattutto, si percepisce fin dalle prime tavole che la loro è una storia d'amore originale e diversa, che dura da trentasette anni. Andando avanti con le pagine, i personaggi ringiovaniscono: ci accorgiamo di stare andando indietro nel tempo, viaggiando assieme alle loro memorie, ai loro obiettivi raggiunti, obiettivi che, un tempo, erano solo aspirazioni, concetti astratti che hanno avuto la tenacia e la persistenza di rendere concreti, che si parli di una struttura architettonica o di una tesi di dottorato in fisica lunga una vita (tesi tra l'altro focalizzata sulla stessa natura e ordine del tempo che caratterizzano la graphic novel).
"Nonostante tutto" è semplice e geniale, lineare come il ponte che Ana prima sogna, progetta, si impegna a costruire, e poi realizza e attraversa all'inizio del libro, nel tempo presente. E, proprio come un ponte, "Nonostante tutto" si può percorrere in due versi: si può infatti leggere seguendo le pagine così come sono stampate, scoprendo che i capitoli sono numerati in ordine decrescente, oppure si può partire dalla fine, ma si perderebbe l'esercizio magico di andare a ritroso, volerebbe via - con un battito d'ali di farfalla - un po' di meraviglia e di magia. Suggerirei comunque di leggere il libro almeno due volte, una per ogni verso, alla ricerca di dettagli sfuggiti alla prima passata. Il libro è infatti curatissimo, dall'icona sotto la dicitura di un nuovo capitolo ai riferimenti nella storia, mai lasciati al caso. Lo sfondo è progettato ad hoc e i personaggi secondari sono ben delineati e particolareggiati.
Lo consiglio a tutti coloro che hanno voglia di una storia buona e genuina che parli di affinità, una vicinanza indipendente dalla distanza di spazio o di tempo.

Quando non mi vedi - trama e testi Arianna Marfisa Bellini

Perché un bullo diventa tale? Perché una vittima, potrebbe sentirsi, paradossalmente, rassicurata da questo ruolo? Perché il resto della classe si adegua al clima dominante? Cosa fanno intanto gli adulti?
Si possono imparare tante cose da un fumetto, ispirato ad una storia vera...

Il rinomato catalogo Walker & Dawn - Davide Morosinotto

Louisiana, inizio '900: 4 giovani amici molto diversi fra loro, ma inseparabili, partono dalla paludosa Bayou per arrivare fino a Chicago, per concludere una missione speciale. Viaggiano in battello, in treno merci da clandestini, trovano un morto, vengono minacciati, arrestati, imbrogliati, e alla fine scoprono un tesoro, dopo aver vissuto mille rischiose avventure.
L'inizio di ogni capitolo è preceduto da un'illustrazione in bianco e nero che riproduce una cartina, un ritaglio di giornale d'epoca, una pagina dei cataloghi per corrispondenza originali.
Piacerà a chi, giovane o meno, abbia nel cuore l'avventura!

Senza una buona ragione - Benedetta Bonfiglioli

Libro molto intenso e bello, nonostante la copertina molto brutta, non fatevi fregare! La storia, i personaggi e lo stile sono molto ben costruiti, realistici e con una carica emotiva davvero forte. E con un gran colpo di scena!
Bianca, la 17nne protagonista, è una ragazza normale, che viene a trovarsi immersa in una spirale di cattiveria gratuita sempre piú crudele. All'inizio sono piccoli scherzi e odiosi dispetti a scuola, poi atti sempre più violenti. Premeditati attentamente.
Ci fa soffrire Bianca, vorremmo spronarla, aiutarla, abbracciarla e basta. Vendicarla, anche!
Alla fine, a modo suo, ce la fa lei da sola a rimettere insieme i pezzi di vetro in cui si è spezzata.
La vita è così com'è, sembra dirci. Non serve un motivo per il male. Serve capire noi come vogliamo comportarci di fronte ad esso, cosa possiamo farne, sapendo che in ogni caso non possiamo evitarlo...

Il sole fra le dita - Gabriele Clima

Un ragazzo scapestrato, rifilato per punizione dal preside alle opere socialmente utili e un handicappato in carrozzina che non parla, né si muove: una bella coppia vero?
Eppure, questi due emarginati, così diversi fra loro, INSIEME faranno cose impensabili. Grandi...
Premio Andersen 2017.

Mai rovinare il pranzo di Ferragosto! - Giorgia Boragini

“Mai rovinare il pranzo di Ferragosto” è il secondo caso che il commissario Foschi è chiamato a risolvere, ed è ambientato – come il primo – nell’Appennino Tosco-Emiliano. Questa volta, ad essere spezzata dal ritrovamento di un cadavere, sarà l’apparente tranquillità di una rimpatriata di famiglia in un pomeriggio ferragostano. Un giallo dalle tinte noir incentrato su dinamiche familiari che regala al lettore domande su più fronti, facendoci riflettere su quanto sia prevalente la motivazione delle nostre azioni sulla liceità delle nostre scelte.

La recensione completa la trovate qua https://www.bresciasilegge.it/pranzo-di-ferragosto-giorgia-boragini/

Miei cari figli, vi scrivo - Lilia Bicec

Lilia è una giornalista moldava di trentacinque anni che parte per raggiungere l’Italia in modo clandestino. Una volta giunta in Italia Lilia si ritrova a raccontare, tramite lettere ai suoi figli che non manderà mai, il suo percorso alla ricerca di un posto in cui vivere e da cui garantire loro un futuro migliore rispetto a quello che li aspetta in Moldavia, paese dell’ex Unione Sovietica, povero e corrotto.
Attraverso le lettere scritte da Lilia si può leggere il dolore e la solitudine di una mamma in un mondo che non è sempre buono con lei, ma anche il desiderio di raggiungere comunque il proprio obiettivo. Lilia, infatti, non perde mai la speranza: si fa coraggio e cerca sempre la luce dentro il tunnel.
Scrivendo, Lilia si sfoga, si sente meno sola e più vicino a loro, che nel frattempo stanno crescendo senza di lei.

La recensione completa la trovate qua https://www.bresciasilegge.it/miei-cari-figli-vi-scrivo-lilia-bicec/

Lei, Armando - Armando Borno, Nicola Baroni

“Lei, Armando” è un racconto intimo e di prima mano del Carmine degli anni ’70 e della comunità di persone transgender che animava all’epoca la “Casa delle bambole” di vicolo Rossovera 5. Scritto da Nicola Baroni che ha intervistato un protagonista del tempo, Armando Borno, “Lei, Armando” è un libro fotografico prezioso che racconta una storia fatta di trasgressione e di tenerezza, di perbenismo e di camuffamenti, di difficoltà e di spensieratezza. “Lei, Armando” finisce per raccontare anche un quartiere ed una società in mutamento: nelle pagine del libro, gli autori ci rendono infatti partecipi anche di uno scambio tra generazioni che sembrano provenire da universi diversi.

La recensione completa la trovate qua https://www.bresciasilegge.it/lei-armando-comunita-trans-al-carmine-negli-anni-70/

ricerca senza risultato

ciao
ho spesso trovato con il titolo o l'autore nella ricerca e ho trovato ciò che desideravo.
Utilissimo e piacevole.
Da 2 giorni, qualsiasi ricerca propongo, non ho risultati Ho provato anche con ricerche già fatte con successo, e ancora non ho risultati.
come posso risolvere?
grazie mille