Noi non restiamo a guardare
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Noi non restiamo a guardare

Abstract: Cosa significa vivere fuori dal nostro paese per portare aiuto alle persone più deboli del mondo, testimoniando nel concreto il proprio ideale di giustizia sociale? Ecco le storie di vita quotidiana, di emozioni, di gioie, di successi, vissute dagli operatori umanitari italiani di Medici senza frontiere, raccontate attraverso le loro lettere e i loro racconti. Diversi sono gli scenari ma comuni molti dei riferimenti: l'ingiustizia, la mancanza di strutture sanitarie minimali o di acqua, la morte per denutrizione. I luoghi sono quelli in cui opera MSF: Repubblica Democratica del Congo, Haiti, Afghanistan, India, Guatemala, Somalia, Bangladesh. Ma alcune lettere provengono anche dal nostro paese, da Mineo, in provincia di Catania, dove si trova un centro di accoglienza per richiedenti asilo. E proprio da lì, educatori italiani e stranieri parlano della loro esperienza con i migranti in attesa di un futuro migliore rispetto a quello appena lasciato. Un libro sincero e vero che offre uno spaccato dell'esperienza professionale di medici, infermieri, chirurghi ma anche di ingegneri, esperti di potabilizzazione dell'acqua, logisti, mettendo a nudo debolezze, dubbi e paure. Un viaggio attraverso un'umanità poliedrica e colorata, corredato dalle riflessioni di alcuni scrittori che hanno avuto la possibilità di conoscere e incontrare gli operatori di Medici senza frontiere. Prefazione di Dacia Maraini.


Titolo e contributi: Noi non restiamo a guardare : medici senza frontiere nel mondo : lettere e testimonianze / prefazione di Dacia Maraini

Pubblicazione: Feltrinelli, 2012

Descrizione fisica: 172 p. ; 22 cm

EAN: 9788807172427

Data:2012

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Editore)

Soggetti:

Classi: 362.1091724 Problemi e servizi di assistenza sociale. Malattie fisiche. Regioni in via di sviluppo (22)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2012
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi

Sono presenti 7 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
RIVOLTA D' ADDA C 362.109172 NOI YR-51451 Su scaffale Prestabile
CAPRIOLO RICORDI 362.109172 NOI OB-41750 Su scaffale Prestabile
CASTEL MELLA S 362.109172 NOI CD-25925 Su scaffale Prestabile
GOTTOLENGO S 362.109172 NOI BK-26834 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - QUERINIANA 580.D.7 BQ0-1114057 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - PARCO GALLO 610.601.NOI BC6-22266 Su scaffale Prestabile
BRESCIA - PREALPINO 610.601.NOI BC2-32399 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Un libro che da troppo tempo è rimasto intonso nella mia libreria. Si presenta come una raccolta di lettere (mediamente 3-4 pag. l'una) scritte da alcuni operatori in missione con Medici Senza Frontiere. Ognuno, a suo modo, riflette su tematiche che spesso, fuori da quel contesto, sono ignorate o prese con indifferenza da parte di chi vive nei paesi occidentalizzati. Oltre al chiaro tema delle morti ingiuste (e spesso innocenti), di violenza e soprusi; sono risultati interessanti le riflessioni sul rientro nell'occidentalità dopo le missioni, sulla formazione del personale locale (tema cardine anche di altre ONG come Emergency) e sul sorriso che molte persone aiutate non perdono nonostante le continue difficoltà che persisteranno nelle loro terre e famiglie.
Nota negativa: purtroppo le lettere non sono datate, quindi a volte, in paesi dove le emergenze esistono da sempre e non sono praticamente mai cessate (Medio Oriente, Africa) risulta faticoso capire il periodo a cui si riferisce il racconto.

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.