Community » Forum » Recensioni

The program
4 1 0
Young, Suzanne

The program

DeAgostini, 2015

Abstract: Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l'epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi... Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L'unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.

71 Visite, 1 Messaggi

"Mi interrogo sul futuro: che genere di persone ci sarà su questo pianeta tra vent'anni? Persone che non avranno mai vissuto l'adolescenza, perché quei ricordi saranno stati cancellati. Saranno ingenui? Vuoti?"

Bello, sono quasi tentata di dare 5 stelle. Solo che è l'inizio di una trilogia e la fine mi ha lasciata un po' "meh", la scrittura forse è un po' troppo semplice, inoltre tutto il romanzo chiede una fortissima sospensione della realtà con la quale ho avuto un po' di difficoltà. Però il libro scorre bene e i protagonisti son ben caratterizzati. Pensavo si sarebbe svolto in tutt'altra maniera e che ricalcasse i dispotici del momento, invece le cose vanno in maniera diversa. Si parla abbastanza di sesso e sessualità (come l'uso del preservativo), ma è tutto censurato, c'è violenza, anche se mai descritta, e soprattutto all'inizio il tema del suicidio è abbastanza destabilizzante. Comunque è uno YA.
L'amore che lega i due protagonisti è il cardine della storia, però non l'ho trovato mai asfissiante, né melenso. Per certi versi trovo il Programma ingiusto e straziante, per altri, sarà che a quest'ora potrei essere mamma, mi metto nei panni di un genitore che teme di perdere un figlio e pensa che l'unica possibilità sia questo Programma… fa riflettere.

  • «
  • 1
  • »

6456 Messaggi in 5246 Discussioni di 762 utenti

Attualmente online: Ci sono 14 utenti online