Community » Forum » Recensioni

Il club dei padri estinti
2 1 0
Haig, Matt <1975->

Il club dei padri estinti

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Philip ha tutte le tristezze, le allegrie, le paure di un ragazzino che si affaccia all'adolescenza. E ora il padre sostiene che la sua morte non è stata un incidente, ma c'entra lo zio Alan, che vuole la mamma di Philip e il pub di famiglia. E continua a tormentare Philip con la storia del Club dei Padri estinti, una sgangherata congrega di spettri che si ritrova davanti al pub... Improbabile Amleto del XXI secolo, Philip cercherà di portare a termine la vendetta del padre fantasma in un crescendo di avventure, disavventure ed episodi esilaranti fino alla tragedia finale. Un libro sulla necessità di trovare un senso a un lutto incomprensibile, sulla difficoltà di diventare grandi, sul ribaltamento dei ruoli nel rapporto padri-figli, sull'ineluttabilità del proprio destino.

177 Visite, 1 Messaggi

Il DELITTO PERFETTO

Se fossi Amleto farei leggere questo libro allo zio Claudio che morendone di noia appagherebbe la mia sete di vendetta.
Insospettabile e impunito, lascerei poi che la giustizia si accanisse su messer Matt Haig Rosenstern, unico indiziato d'un reato che non ha commesso ma reo d'aver fornito l'arma del delitto e scomodato i lettori con una storia sgangherata, personaggi privi di spessore, mancanza di tensione drammatica alcuna ed interminabili sequenze dialogiche (o)micidiali in cui prima di ogni battuta premette a turno “Io dissi ...” e “Lui disse ...” e poi ancora “Io dissi ...” - “Lui disse ...” - “Io dissi ...” e “Lui disse ...” ad libitum

  • «
  • 1
  • »

6550 Messaggi in 5326 Discussioni di 775 utenti

Attualmente online: Ci sono 3 utenti online