E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Atti di congressi

Trovati 9016 documenti.

Mostra parametri
Mario Rigoni Stern
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mario Rigoni Stern : un uomo tante storie nessun confine / a cura di Anna Maria Cavallarin, Annalisa Scapin

Priuli & Verlucca, 2018

Abstract: Atti del Festivalconvegno internazionale di studi Mario Rigoni Stern, Asiago 3-5 novembre 2017

Il tempo e lo spazio nella lingua e nella letteratura italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Convegno internazionale di italianistica, 8. <2016 ; Craiova>

Il tempo e lo spazio nella lingua e nella letteratura italiana : atti dell'VIII Convegno internazionale di italianistica dell'Università di Craiova, 16-17 settembre 2016 / a cura di Elena Pirvu

Cesati, 2018

La danza degli archetipi alle radici del linguaggio simbolico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La danza degli archetipi alle radici del linguaggio simbolico : riflessioni sulla ricerca dei moti originari e delle radici dei sistemi mitico-simbolici dell'Homo sapiens : i traguardi in visione sistemica : atti del seminario, Bergamo 15-16 ottobre 2016

Edizioni del centro, 2018

Abstract: Ars totum requirit hominem, così recita una massima alchemica, di quell'alta scuola ermetica che fu antesignana del pensiero integrale, della ricerca tesa fra lo sperimentale fisico-chimico e lo sperimentale animico. Una tradizione occidentale che affonda il suo sapere nella summa di tradizioni molto antiche, dalla greco-romana, all'islamica all'egizia, e nel contempo, grazie a esse, con spirito nostro, pragmatico ed esplorativo, tenta la trasmutazione del "ferro in oro", dell'uomo volgare in uomo spirituale. Il suo effetto fu un potente contributo alla nascita della moderna scienza sperimentale e insieme a proseguire e verificare gli assunti di una scienza "occulta", cioè avversata dalla filosofia romana e aristotelica, una forte pulsione per costruire o riscoprire l'homo novus, quello che idealmente fu il vitruviano homo del Rinascimento.

Culture della valutazione 3
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Culture della valutazione 3 : IULM, università e public engagement / a cura di Angelo Turco

Carocci, 2018

Abstract: Dopo aver affrontato i temi della ricerca e della didattica, l'attenzione si sposta sull'ultimo tassello della mission universitaria, la terza missione, di cui si vogliono delineare le caratteristiche e il significato per l'università in generale e per la realtà IULM in particolare. Terza missione, dunque. Impegno sociale dell'università. Sì, ma di che parliamo? Un grande calderone retorico o una strada ricca di fermenti attraverso la quale l'università italiana vive il suo tempo in sintonia con quello della società, di cui è espressione e di cui vuole essere supporto? E il nostro ateneo, come rappresenta se stesso nell'impegno di terza missione? Riesce a trasferire - e come - saperi estesi e profondi in un contesto come quello milanese e lombardo, proiettato verso orizzonti globali ma attento alle aspirazioni locali? E infine, che ruolo ricopre l'ateneo nella riqualificazione del territorio e quali sono le sfide da cogliere per lo sviluppo delle collettività insediate, la costruzione di identità inclusive?

In santità ostinata e contraria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

In santità ostinata e contraria : Don Zeno e "i matti di Dio" / a cura di Enrico Galavotti e Federico Ruozzi ; introduzione di Alberto Melloni

Il Mulino, 2018

Agli albori delle democrazie moderne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Agli albori delle democrazie moderne : Filippo Mazzei (1730-1816) / a cura di Renato Pasta

Edizioni di storia e letteratura, 2018

Abstract: Personalità poliedrica, mercante e memorialista, Filippo Mazzei rappresenta un tramite essenziale tra età delle riforme e delle rivoluzioni del tardo Settecento e l'Ottocento italiano. La sua figura è qui indagata in dieci saggi che ne illustrano le funzioni di mediatore culturale e politico tra le due sponde dell'Atlantico e in Polonia, scandite fra la partecipazione diretta alla Rivoluzione americana e la radicalizzazione sociale e ideologica della Rivoluzione francese. A Parigi ebbe compiti d'informazione al servizio di Stanislao Augusto Poniatowski, re di Polonia, in una fase delicatissima per la storia del paese, e, agli inizi degli anni Ottanta, era tornato nella patria d'origine - la Toscana - dove riportò le novità americane al granduca Pietro Leopoldo d'Asburgo-Lorena, dal 1790 imperatore Leopoldo II. I contributi raccolti delincano il quadro internazionale della vicenda cosmopolita di Mazzei, i rapporti con figure e circoli eminenti della Francia prerivoluzionaria, gli interventi sulla stampa periodica e l'opera di difesa e propaganda della società americana svolta nei quattro volumi delle "Recherches historiques et politiques sur les États-Unis de l'Amérique septentrionale" del 1788, cui contribuirono Thomas Jefferson e Condorcet. Ne risultano valorizzati molti aspetti meno noti dell'attività di Mazzei, quali i legami con la massoneria, l'apporto critico al dibattito sull'abolizione della schiavitù e la riflessione su moneta, finanze e credito al chiudersi del XVIII secolo.

Social mobility in medieval Italy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Social mobility in medieval Italy : (1100-1500) / edited by Sandro Carocci and Isabella Lazzarini

Viella, 2018

Abstract: La capacità della Chiesa e delle sue risorse materiali e immateriali di cambiare le condizioni sociali degli uomini del Medioevo e viene sostenuta da molti storici. Il volume analizza dunque la natura e l'effettiva consistenza di quello che è considerato un classico canale di mobilità sociale a disposizione della società medievale. In che modo una carica ecclesiastica influiva sulla posizione di un singolo e di una famiglia nelle gerarchie sociali? Come permetteva di modificare tale posizione? Quali strumenti l'ecclesiastico metteva a disposizione del suo ambiente e della sua famiglia? Come mutavano a seconda delle cariche, delle epoche e degli ambienti? Come il mondo ecclesiastico (con i suoi beni materiali, le sue relazioni, le sue valenze ideologiche) rappresentava una risorsa per quanti volevano affermarsi nella società laica?

Il pensiero polifonico di Pavel Florenskij
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il pensiero polifonico di Pavel Florenskij : una risposta alle sfide del presente : atti del convegno per gli 80 anni dalla morte (Cagliari 25-26 ottobre 2017) / a cura di Silvano Tagliagambe, Massimiliano Spano, Andrea Oppo

PFTS University Press, 2018

Abstract: Il volume contiene 17 studi presentati in occasione dell’80° anniversario della morte di Pavel Florenskij (1882-1937) all’interno di un convegno internazionale che ha visto la partecipazione di alcuni tra i massimi studiosi del pensiero del filosofo, teologo, scienziato e presbitero della Chiesa ortodossa russa. Questa miscellanea ha l’obiettivo di fornire un innovativo contributo agli studi su questo autore, e, si spera, l’inizio di un autentico filone di ricerca che metta insieme teologia, filosofia e scienza. Il volume è suddiviso in quattro sezioni: Scienza, Storia e cultura, Teologia, Mondo contemporaneo.

Intorno a Dante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Intorno a Dante : ambienti culturali, fermenti politici, libri e lettori nel XIV secolo : atti del convegno internazionale di Roma, 7-9 novembre 2016 / a cura di Luca Azzetta e Andrea Mazzucchi

Salerno, 2018

Abstract: Dopo il grande convegno-evento dell'ottobre 2015, dedicato a "Dante fra il settecentocinquantenario della nascita (2015) e il settecentenario della morte (2021)", con le connesse celebrazioni in Senato e il forum del maggio dello stesso anno, si è tornati a una dimensione più consueta con il convegno del 7-9 novembre 2016, dedicato alla produzione letteraria che si attivò "Intorno a Dante", coinvolgendo direttamente il poeta o subendone in qualche modo l'influenza. Il convegno si è proposto infatti di illuminare la figura e l'opera di Dante attraverso una estesa indagine sugli ambiti politici, storici e culturali entro i quali egli fu attivo e che ne ereditarono il magistero. Giovandosi dell'apporto di metodologie e discipline scientifiche differenti, si è inteso focalizzare l'attenzione sugli ambienti che, durante la vita di Dante e subito dopo la sua morte, si segnalano quali luoghi significativi di elaborazione di cultura e di pensiero, di circolazione di libri e idee, di forme letterarie nuove, che si comprendono pienamente solo in rapporto alla "lezione" del poeta. Entro questo quadro ampio e articolato, che tratteggia le linee fondamentali della civiltà italiana durante il sec. XIV, trova un suo spazio specifico anche la prima ricezione della Commedia, testimoniata da una notevole produzione di copie manoscritte, dalla tradizione dell'antica esegesi, anche figurata, dal fiorire di una ricca e variegata aneddotica, nonché da un importante episodio "iconografico": la recente riscoperta del prezioso Libro d'ore di Francesco da Barberino, creduto fino a non molti anni fa irrimediabilmente perduto, poi ritrovato e recentemente riprodotto in facsimile: il famoso Officiolo, miniato sotto l'attenta supervisione di Francesco, che sembra con ogni probabilità testimoniare la conoscenza non superficiale da parte del Barberino almeno dell'Inferno, di cui riecheggia talune particolarità (ad esempio la raffigurazione del Limbo). Ne risulta un volume particolarmente ricco di indicazioni e di spunti, che ben si colloca all'interno delle numerose iniziative mirate a segnare il cammino verso il traguardo del settimo centenario della morte di Dante, che si celebrerà nell'ormai prossimo anno 2021.

Il cinema delle donne contemporaneo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il cinema delle donne contemporaneo : tra scenari globali e contesti transnazionali / a cura di Veronica Pravadelli

Mimesis, 2018

Abstract: L'antologia affronta il cinema delle donne contemporaneo attraverso contributi di studiose/i provenienti da diverse parti del globo - dall'Italia agli Stati Uniti, dalla Turchia alla Grecia e l'Iran, dalla Nuova Zelanda all'Argentina, dalla Germania al Canada. Questa prospettiva globale si rispecchia nel contenuto del volume: i diversi saggi considerano film e registe legati a contesti geografici molteplici e guardano alla produzione cinematografica delle donne in relazione a dinamiche nazionali, transnazionali e globali. Ne esce un quadro polifonico in cui le cineaste donne, occidentali e non, appaiono attori sociali chiave nel narrare le complessità della condizione geopolitica attuale e dei suoi soggetti.

Cattolici democratici alla prova
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cattolici democratici alla prova : trent'anni di Citta dell'uomo (1985-2015) / Luciano Caimi (ed.)

Morcelliana, 2018

Abstract: "Il 4 ottobre 1985 fu siglato l'atto costitutivo di «Città dell'uomo». Con Giuseppe Lazzati vi erano altri otto firmatari: Leopoldo Elia, Giuseppe Glisenti, Marco Ivaldo, Ettore Massacesi, Giorgio Pastori, Luciano Pazzaglia, Luigi Franco Pizzolato, Cesare Trebeschi. L'atto notarile venne registrato durante lo svolgimento del seminario di studio su «I cristiani per la città dell'uomo» (relatori: Antonio Acerbi, Giuseppe Angelini, Gabriele Calvi, Enrico Berti, Pietro Scoppola). Di seguito le relazioni furono pubblicate in un volume, con Presentazione di Leopoldo Elia e Introduzione di Giuseppe Lazzati. Il prof. Lazzati, tratteggiando significato e scopo di «Città dell'uomo», parlava di «un servizio culturale-politico» per «aiutare l'elaborazione, la promozione e la diffusione di una cultura politica capace di rispondere oggi alle esigenze di una più illuminata, creativa, partecipata, presenza dei cristiani nella pòlis»."

Camillo, una storia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camillo, una storia / a cura di Laura Novati

Associazione padre Camillo De Piaz : Museo etnografico tiranese, 2018

Conferenze brasiliane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Basaglia, Franco <1924-1980>

Conferenze brasiliane / Franco Basaglia ; a cura di Franca Ongaro Basaglia e Maria Grazia Giannichedda

Nuova ed.

Raffaello Cortina, 2018

Abstract: Queste conferenze che Franco Basaglia tenne a San Paolo, Rio de Janeiro e Belo Horizonte tra il 18 giugno e il 7 luglio 1979 sono oggi il modo migliore per avvicinare i più giovani al suo lavoro e alle sue idee, e per fare un bilancio, a vent'anni dalla legge 180 , delle ragioni e dei metodi di chi ha voluto quella riforma e ne ha preparato il terreno.

Un sogno fatto a Milano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Un sogno fatto a Milano : dialoghi con Orhan Pamuk intorno alla poetica del museo / a cura di Laura Lombardi e Massimiliano Rossi ; introduzione di Salvatore Settis

Johan & Levi, 2018

Abstract: Milano è città cara a Orhan Pamuk, premio Nobel per la letteratura nel 2006 e autore nel 2008 del "Museo dell'innocenza", romanzo concepito in assoluta simultaneità con l'omonimo museo di Istanbul, aperto al pubblico qualche anno dopo l'uscita del libro. In entrambi, realtà e finzione si intrecciano in un progetto che sfida le categorie e sollecita a interrogarsi non solo sulle relazioni tra scrittura e realtà e tra manufatto artistico e oggetto d'uso, ma sullo statuto stesso dell'opera d'arte e quello del suo contenitore, il museo. Centro focale della duplice impresa è il rapporto che si instaura tra parola, immagine e rappresentazione, intendendo per "immagine" tutto ciò che pertiene al visuale. La giovanile aspirazione di Pamuk a diventare artista - con disegni che non riproducevano la natura, gli oggetti e le strade ma le forme della sua mente - ha nutrito la raffinata sensibilità visiva dell'autore che permea l'intero romanzo, in cui la stessa Milano gioca un ruolo significativo. È in questa città che muore il protagonista Kemal, dopo aver visitato per l'ultima volta il Museo Bagatti Valsecchi, ed è sempre a Milano che nel gennaio del 2017 l'Accademia di Brera ha conferito a Pamuk il diploma honoris causa, dedicandogli un convegno i cui contenuti sono raccolti in questo volume. Insieme alla lectio magistralis di Pamuk, alla laudatio di Salvatore Settis e ai contributi di studiosi di diversi ambiti disciplinari intorno all'"operazione" Museo dell'innocenza, sono qui presentati alcuni testi dello scrittore turco sulla sua poetica museale, fra cui uno inedito scaturito proprio dai dialoghi delle giornate meneghine. L'importanza e l'attualità del pensiero di Pamuk, in relazione non solo alle più recenti concezioni museografiche e museologiche, ma anche alla ricerca di artisti contemporanei che concepiscono la collezione come forma d'arte, sono così fortemente ribadite: la sua opera di letterato-artista si fa espressione di una precisa volontà non di raccontare la "Storia", ma di far rinascere "storie" all'interno di una visione che è utopistica e reale insieme.

Il divino in/quieto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Facoltà teologica dell'Emilia-Romagna - Gruppo italiano di ricerca su Origene e la tradizione alessandrina

Il divino in/quieto : lo Spirito Santo nelle tradizioni antiche : atti del IX convegno annuale della Facoltà teologica dell'Emilia-Romagna, XV convegno annuale del Gruppo italiano di ricerca su Origene e la tradizione alessandrina, (Bologna 2-3 dicembre 2014) / Francesco Pieri, Fabio Ruggiero (eds.)

Morcelliana, 2018

Abstract: Sono qui raccolti gli atti del convegno realizzato a Bologna il 2-3 dicembre 2014, nato dalla collaborazione tra il Dipartimento di Storia della Teologia della FTER (Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna) e del GIROTA (Gruppo Italiano di Ricerca su Origene e la Tradizione Alessandrina). Non si tratta di un bilancio della ricerca in corso, né di una sintesi a carattere manualistico, ma di una serie di approfondimenti su figure e momenti nodali di una possibile “storia dello Spirito santo”, che spaziano dalla letteratura biblica – sia in lingua ebraica che greca – alle testimonianze protocristiane canoniche ed extracanoniche, alla riflessione dei primi secoli in Oriente e Occidente, tenuto conto delle testimonianze iconografiche coeve. Due excursus indagano anche nell’ambito della tradizione islamica e della teologia cristiana contemporanea.

Ecologia, decrescita, dispositivo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ecologia, decrescita, dispositivo / a cura di Manlio Iofrida ; con un intervento di Serge Latouche a cura di Stefano Righetti ; Prisca Amoroso ... [et al.]

Mucchi, 2018

Abstract: "Il quarto volume di "Officine Filosofiche" è articolato in due sezioni: nella prima, ospitiamo un importante saggio di Serge Latouche sul tema della decrescita; nella seconda, pubblichiamo gli atti del convegno sul concetto di dispositivo che, organizzato da "Officine Filosofiche", secondo un progetto ideato e messo in atto da Francesco Marchesi, si è tenuto a Pisa nel 2016. Associamo dunque due filoni - quello ecologico e quello post-strutturalistico - che possono parere eterogenei: ciò dipende dalla diversa inflessione che ha preso la nostra ricerca già dal numero precedente. Negli ultimissimi anni è emersa nel gruppo la consapevolezza del fatto che la situazione politica, culturale, filosofica imponesse una svolta, una discontinuità, dovuta alla presa d'atto che il duplice riferimento a una certa batteria tedesca da un lato, a Deleuze, Foucault, Derrida dall'altro, avesse fatto il suo tempo: in particolare, ci è parso chiaro quanto fosse necessario uscire dall'alternativa Nietzsche-Heidegger, che ha così pesantemente condizionato gli orizzonti culturali internazionali, e italiani in particolare, degli ultimi trent'anni."

Culture della valutazione 2
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Culture della valutazione 2 : IULM, la didattica in questione / a cura di Angelo Turco

Carocci, 2018

Abstract: Continua la riflessione IULM sulle "culture della valutazione" che, in modi pur controversi, percorrono ormai l'intera Università italiana, proiettandosi sugli orizzonti professionali dei docenti non meno che sulle aspettative occupazionali degli studenti, sui bisogni delle imprese, delle organizzazioni pubbliche e private, delle collettività locali. Si parla di didattica, dunque. Il volume affronta il tema cruciale e socialmente delicatissimo della formazione, tra etica della responsabilità pedagogica e metodologie didattiche, tra occupabilità dei laureati e competitività delle piattaforme di insegnamento e di apprendimento. Problemi plurimi, tempi e ritmi diversificati, scale molteplici, che spostano in modo sempre più pressante il focus della valutazione dal piano tecnico a quello politico.

Sul lago di Garda tra passato e futuro
0 0 0
Monografie

Sul lago di Garda tra passato e futuro : atti dei convegni promossi dall'Ateneo di Salò onlus nel 450° di fondazione / a cura dell'Ateneo di Salò onlus

Liberedizioni

Abstract: Il volume raccoglie relazioni e interventi dei convegni, eventi ed incontri svoltisi sul territorio del Lago di Garda fra il 2014 e il 2015, per le celebrazioni del 450° anniversario dell'Ateneo di Salò.

Luigi Ercoli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Luigi Ercoli : atti del convegno : Bienno, 28 aprile 2017 / a cura di Luigi Mastaglia

[S.n.], 2017

Abstract: Atti del convegno su Luigi Ercoli tenuto a Bienno il 28 aprile 2017

Maratti e la sua fortuna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maratti e la sua fortuna / a cura di Sybille Ebert-Schifferer, Simonetta Prosperi Valenti Rodinò

Campisano, 2017

Abstract: Il convegno Maratti e l’Europa (2013), ridestando l’interesse nei confronti di questo grande pittore nella ricorrenza del terzo centenario della morte, ha fatto emergere l’esigenza di un approfondimento sulla centralità del magistero di Carlo Maratti (1625-1713), ma ha anche messo in evidenza quanti aspetti della sua produzione artistica siano ancora da indagare e quanto sia rimasta in ombra l’egemonia e l’influenza da lui esercitata nella pittura a Roma nella prima metà del Settecento. È per approfondire queste tematiche e far luce sui suoi numerosi allievi che Sybille Ebert-Schifferer e Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, curatrici di questo volume, hanno promosso altre due giornate di studio dedicate a Maratti e la sua fortuna, tenutesi alla Galleria Nazionale d’Arte Antica a Palazzo Corsini di Roma l’12 e 13 maggio 2014.