E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Greco classico (fino al 1453)

Trovati 5250 documenti.

Mostra parametri
Mistagogia del Santo Spirito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Photius Constantinopolitanus <circa 820-893>

Mistagogia del Santo Spirito / Fozio ; edizione critica a cura di Valerio Polidori ; premessa di Luciano Canfora

Carocci, 2018

Abstract: Pubblicata per la prima volta da Joseph Hergenröther nel 1857 sulla base di pochi e non selezionati manoscritti, la Mistagogia appare ora nella prima edizione critica approntata con criteri moderni. La traduzione italiana e l’agile commento che accompagnano il testo rendono finalmente accessibile l’opera al pubblico interessato a una delle più affascinanti e attuali dispute teologiche della storia del Cristianesimo.

Domande e risposte bizzarre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Anastasius Sinaita, santo <640-700>

Domande e risposte bizzarre / Anastasio Sinaita ; testo critico Marcel Richard e Joseph A. Munitiz ; introduzione, traduzione, note, bibliografia e indice biblico Serna Rinaldi

Edizioni San Clemente : Studio Domenicano, 2018

Abstract: 103 quesiti che spaziano dalla teologia all'astronomia, dalla filosofia alla teologia dogmatica, dall'esegesi biblica alla morale sessuale. Interrogativi sagaci, provocatori, talvolta oziosi, ma sempre attualissimi nella loro geniale eccentricità. Incuriosisce ulteriormente il fatto che a rispondere sia un monaco del VII secolo capace di argomentare con pari finezza speculativa su temi sacri e dubbi profani

Lirici greci
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lirici greci / tradotti da Salvatore Quasimodo ; introduzione di Giuseppe Conte

Mondadori, 2018

Abstract: Un vertice di limpida bellezza atemporale: in estrema sintesi è questo il prodigio poetico di un'opera che va oltre il mutare degli orientamenti estetici e che è stata capace di stupire ed emozionare generazioni di lettori come raramente accade, o come accade solo ai veri classici. La celebre versione dei "Lirici greci" di Salvatore Quasimodo è un duplice capolavoro, per la mirabile essenzialità poetica dei testi originali e per le virtù di chi ha saputo trasformare quei versi antichi in insuperabili esempi di purezza lirica, insieme trasparente e profondissima, nella nostra lingua. Lo stesso Quasimodo, nella piena consapevolezza di un'operazione tanto ardua quanto affascinante, ci dice: «Le parole dei cantori che abitarono le isole di fronte alla mia terra ritornarono lentamente nella mia voce, come contenuti eterni». Ma un esito insieme così pieno e sapientemente leggero nella sua alta efficacia poteva solo scaturire dal talento naturale di un autore sensibilissimo, come Quasimodo, alla più chiara musica della parola e del verso, passando dal «desiderio d'amore» o dai «celesti patimenti» di Saffo al raffinato edonismo bacchico di Anacreonte, nel quadro elegantissimo di una varietà lirica impareggiabile.

Teeteto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Plato <428/27 a.C.-348/47 a.C.>

Teeteto / Platone ; a cura di Franco Trabattoni ; traduzione di Andrea Capra

Einaudi, 2018

Grandezza e catastrofe di Bisanzio : narrazione cronologica / Niceta Coniata. Volume 1: Libri I-VIII
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grandezza e catastrofe di Bisanzio : narrazione cronologica / Niceta Coniata. Volume 1: Libri I-VIII / a cura di Anna Pontani ; introduzione di Guglielmo Cavallo ; testo critico e nota al testo di Jan-Louis van Dieten

Vol. 10: Libro X, Delfi e la Focide
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 10: Libro X, Delfi e la Focide / testo e traduzione a cura di Umberto Bultrighini ; commento a cura di Umberto Bultrighini e Mario Torelli

Abstract: Siamo al termine della grande "Guida della Grecia", la Periegesi che Pausania compie, nel II secolo dopo Cristo, all'epoca degli Antonini: raccogliendo nell'ambito di un cammino geografico notizie storiche, artistiche, mitologiche. Nel Libro I, Atene. Nei Libri V e VI, al centro dell'opera, Olimpia e l'Elide. Nel Libro X: Delfi. Una struttura tripolare, dunque, per la Guida, opera di un erudito dalle ambizioni - in larga misura realizzate - di storico emulatore di Erodoto, impegnato soprattutto a recuperare, attraverso il viaggio nei luoghi e tra i monumenti della memoria, la grecità arcaica, classica e protoellenistica. Delfi occupa giustamente il libro conclusivo per le sue caratteristiche di sito "riassuntivo" della ellenicità. Ecco, allora, la grande strada Schiste, dopo il trivio dove Edipo uccise il padre, e dove ancora si trova la tomba di Laio, salire diventando «maggiormente scoscesa e più difficile anche per un uomo senza bagaglio»: si arrampica per il monte sul quale si erge Delfi, con il suo santuario, i suoi templi, gli antri, le rocce, le fonti, le iscrizioni, le statue, le pitture. Pausania annota tutto, tutto paragona: scava nelle leggende, riporta brani altrimenti perduti e per noi preziosi, racconta la storia dell'oracolo, del «consesso generale dei Greci», e delle gare, le Pitiche, che a poco a poco presero a tenersi lì. Lo vediamo entrare nel recinto sacro di Apollo, esaminare gli ex voto, fermarsi dinanzi alle sculture, contemplare il cavallo di bronzo donato dagli Argivi, «che è poi il famoso cavallo di legno di Troia, opera di Antifane di Argo», le statue realizzate con la decima dell'impresa di Maratona e compiute da Fidia: Atena, Apollo, Milziade, Eretteo. Chi legge percorre in realtà, attraversando Delfi, la memoria stessa della Grecia: le massime dei sapienti, «conosci te stesso» e «bando agli eccessi», un Omero in bronzo con l'oracolo che gli fu dato, il trono di Pindaro, la tomba di Neottolemo figlio di Achille. Siamo all'inizio di tutto. Nella gran sala fatta costruire dagli Cnidii, sulla quale Pausania si sofferma a lungo con meravigliata e protratta concentrazione, campeggiano le pitture di Polignoto: la Distruzione di Troia, e la Discesa agli Inferi - il mondo dell'Iliade, quello dell' Odissea.

Vol. 7: Libro VII, Serse e Leonida
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 7: Libro VII, Serse e Leonida / a cura di Pietro Vannicelli ; testo critico di Aldo Corcella ; traduzione di Giuseppe Nenci

Abstract: Tutta l'Asia si muove per partecipare alla spedizione che il re di Persia, Serse, organizza contro Atene e la Grecia al fine di vendicare la sconfitta patita dal padre Dario. Del viaggio e dei popoli che lo compiono Erodoto fornisce una descrizione precisa e affascinante: dei luoghi, degli usi, dei costumi, dell'abbigliamento e degli armamenti delle diverse etnie. Per noi moderni, però, il centro del libro è la battaglia delle Termopili nell'estate del 480 a.C, che per primo Erodoto descrisse e che da più di due millenni è impressa nella memoria collettiva: quando, come recita un'iscrizione riportata proprio dallo storico, in quel passo tra i monti, «un giorno, contro tre milioni combatterono quattromila uomini dal Peloponneso»; resistenza, tradimento, aggiramento, ferocia e valore, vittoria e sacrificio sino all'ultimo istante: «Alla maggior parte di loro» scrive Erodoto dei momenti finali, quando i quattromila sono ridotti a trecento spartani, «le lance si erano ormai spezzate, ed essi uccidevano i Persiani con le spade. E in questo scontro cade Leonida, dopo essersi rivelato uomo valorosissimo e, intorno a lui, altri illustri Spartiati». I Greci indietreggiano verso la parte stretta della strada e vanno ad attestarsi su una collina: «Questa collina si trova all'ingresso del passo, dove ora è collocato il leone di pietra in onore di Leonida. E qui, i barbari li seppellirono con i dardi, mentre si difendevano con le spade - quelli che ancora le avevano -, con le mani e con i denti, alcuni, inseguendoli di fronte e demolendo il muro di difesa, altri, circondandoli tutto intorno da tutte le parti». Lo scontro tra Greci e Persiani deflagra in tutta la sua portata: è uno scontro tra civiltà, tra ideali opposti gli uni agli altri.

La fiamma nel cuore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aristoteles <384/83 a.C.-322 a.C.>

La fiamma nel cuore / Aristotele ; introduzione, traduzione e note a cura di Luciana Repici

Edizioni della Normale, 2017

Abstract: In quattro brevi scritti Aristotele analizza fenomeni che caratterizzano l’intero arco vitale delle nature animate, piante comprese, dalla nascita alla morte e dalla giovinezza alla vecchiaia, utilizzando i concetti fondamentali della sua filosofia della natura. Lo sguardo è sulle condizioni della natura individuale e ambientale che, nello scenario di corruttibilità proprio degli esseri generati, consentono alla gracile fiammella della vita che arde nel loro cuore di rimanere accesa o di spegnersi definitivamente. La natura e l’anima che presiede all’esercizio delle funzioni vitali si compenetrano mostrando che una spiegazione in chiave finalistica dei processi della vita non può prescindere dalla componente materiale che costituisce i viventi in quanto tali.

Poesia delle stelle tra antichità e Medioevo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poesia delle stelle tra antichità e Medioevo / a cura di Fabio Guidetti

Edizioni della Normale, 2016

Abstract: L’incontro tra sapere astronomico ed espressione poetica rappresenta uno dei tratti distintivi della cultura scientifica antica. Per capacità di attrarre un pubblico più vasto e facilità di memorizzazione, la forma poetica fu nell’antichità il mezzo privilegiato per affrontare questioni cosmologiche, filosofiche, teologiche connesse allo studio della volta celeste. Questo volume esplora alcuni momenti salienti del rapporto della civiltà antica con i segni celesti, concepiti come fonte di ispirazione artistica, strumento di comprensione della realtà, mezzo di comunicazione privilegiato tra dei e uomini.

Tome 15: Livre XVIII, 2e partie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tome 15: Livre XVIII, 2e partie : l'Afrique, de l'Atlantique au Golfe de Soloum / texte établi et traduit par Benoit Laudenbach ; commenté par Jehan Desanges

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Tome 14: Livre XVIII, 1re partie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tome 14: Livre XVIII, 1re partie : L'Egypte et l'Ethiopie nilotique / texte établi et traduit par Benoit Laudenbach

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Testimonianze e frammenti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Archilochus <sec. VII. a. C.>

Testimonianze e frammenti / Archiloco ; traduzione e note di commento di Anika Nicolosi

Aracne, 2017

Tutto molto interessante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tutto molto interessante = Panta Deinotata / a cura di Alvaro Rissa

Il Melangolo, 2017

Abstract: Ironica falsa traduzione dal greco antico di 50 fantomatici trimetri giambici, che vengono pubblicati come se fossero una rhesis tragica di probabile paternità euripidea. In questa rhesis un parlante maschile si rivolge ad una donna spiegando quanto interesse e premura egli abbia per lei, i suoi selfie, le ore in palestra e dall'estetista ed il suo profilo Instagram. L'impressione è che il personaggio femminile abbia caratteristiche simili a quelle di Medea.

Tutti i moralia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Plutarchus <50-dopo il 120>

Tutti i moralia : prima traduzione italiana completa / Plutarco ; coordinamento di Emanuele Lelli e Giuliano Pisani ; traduzioni, introduzioni e note di Giuliano Pisani ... [et al.] ; con la partecipazione dei ragazzi del liceo Tasso di Roma ; introduzione generale di Giuliano Pisani ; biografia e indice a cura di Emanuele Lelli ; revisione generale di Leo Citelli, Emanuele Lelli, Valentina Zanusso

Bompiani, 2017

Abstract: Plutarco dedicò la sua vita alla filosofia, all'insegnamento, alla scrittura. Amato dai contemporanei, non ha mai cessato di esercitare un fascino particolare su chi sa ascoltare la sua parola. Per la prima volta in assoluto sono raccolte in un unico volume tutte le opere, compresi i frammenti, che Plutarco dedicò a svariati ambiti del sapere, e che per convenzione chiamiamo ''Moralia'': dall'etica alla filosofia, dalla pedagogia alla politica, dalla scienza alla retorica, e molto altro ancora: storia, religione, igiene, curiosità, zoologia, cultura popolare. Quali sono i problemi più grandi per genitori ed educatori? Ci sono letture più indicate per crescere meglio? Che cos'è la vera amicizia? Come si può affrontare l'imprevedibilità della sorte? E la politica: deve guardare più all'etica o all'utile? Ed è meglio un politico giovane o uno anziano? I grandi personaggi della storia sono stati fortunati o virtuosi? E la religione è una terapia dell'anima o una convenzione sociale? A questi profondi e sempre attuali interrogativi dell'uomo Plutarco offre risposte meditate e sempre intelligenti, che condensano già ai suoi tempi secoli e secoli di riflessioni del pensiero occidentale. Oltre all'etica, alla politica, alla religione e alla pedagogia, in questo inesauribile volume si trovano però migliaia di altri temi che rispondono alle più varie curiosità, a volte sorprendenti: che cosa disse Leonida lo spartano alla moglie, prima di partire per le Termopili? Erodoto era uno storico o un maldicente? Che cosa c'è impresso sul volto visibile della luna? Gli animali sono esseri dotati di intelligenza? E' giusto mangiare carne? E' nato prima l'uovo o la gallina?

Apologia di Socrate
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Plato <428/27 a.C.-348/47 a.C.>

Apologia di Socrate ; Critone / Platone ; introduzione di Ezio Savino ; traduzione e note di Nino Marziano

15. ed.

Garzanti, 2017

Come insultavano gli antichi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Come insultavano gli antichi : dire le parolacce in greco e in latino / a cura di Neleo Di Scepsi

Il Melangolo, 2017

Abstract: L'insulto può essere considerato un vero e proprio genere, praticato fin dall'antichità. Questa piccola raccolta, realizzata saccheggiando i più grandi autori greci e latini, dimostrerà al lettore di oggi come anche le ingiurie e le espressioni oscene rientrino a pieno titolo nella nostra tradizione letteraria.

Metafisica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aristoteles <384/83 a.C.-322 a.C.>

Metafisica / Aristotele ; traduzione, introduzione e note di Enrico Berti

Laterza, 2017

Abstract: La Metafisica è forse il più celebre trattato di filosofia, pietra miliare nella storia del pensiero occidentale, testo fondante della speculazione filosofica. È d'altro canto noto che metafisica non è termine aristotelico, ma indica, con espressione ambivalente, le opere che vengono dopo quelle della fisica, e anche quella parte della dottrina che attiene alle realtà ultrasensibili, al di là della realtà diveniente. In questo testo Aristotele avvia la creazione di una scienza dell'ente in quanto ente, sviluppandola attraverso l'analisi delle cause e dei princìpi primi, della sostanza, della potenza e dell'atto e dei motori immobili, temi che attraversano l'intero corso della speculazione occidentale. La presente edizione offre un'ampia introduzione, nella quale si ripercorrono le linee fondamentali dell'esegesi novecentesca della metafisica e si delineano i capisaldi dottrinali dell'opera. Presenta inoltre una puntuale traduzione, un vasto commento storicofilologico e un utile indice dei termini e dei concetti.

La vita di Atanasio l'Athonita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Athanasius, monaco

La vita di Atanasio l'Athonita / di Atanasio di Panaghiou ; [introduzione, traduzione e note di] Luigi d'Ayala Valva ; premessa di Antonio Rigo

Citta nuova, 2017

Abstract: Il volume presenta la "Vita A" di Atanasio l'Athonita, fondatore del primo monastero cenobitico sul Monte Athos (963), scritta a Costantinopoli agli inizi del XI secolo dal monaco Atanasio di Panaghiou: insieme alla traduzione italiana viene pubblicato anche il testo greco originale secondo l'edizione di J. Noret (CChr.Gr. 9 Leuven 1982), con un saggio introduttivo e un ampio apparato di note di commento. Secondo l'unanime ammissione di tutti gli studiosi della materia, la "Vita A", oltre che pregevole dal punto di vista letterario, è un testo di eccezionale importanza per ricostruire la genesi del monachesimo sul Monte Athos; dopo la sua edizione critica, però, non è più stata oggetto di un'indagine approfondita che ne valorizzasse in modo sistematico il contenuto. Scopo del presente lavoro è colmare questa lacuna.

Omelie sull'Esamerone e di argomento vario
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Basilius Magnus, santo <329-379>

Omelie sull'Esamerone e di argomento vario / Basilio di Cesarea ; a cura di Francesco Trisoglio ; revisione dei testi greci, indici e bibliografia di Vito Limone

Bompiani, 2017

Panarion / Epifanio di Salamina ; a cura di Giovanni Pini. Libro terzo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Panarion / Epifanio di Salamina ; a cura di Giovanni Pini. Libro terzo